5 scene migliori e 5 peggiori della trilogia de Il Signore degli Anelli

Di Jaron Pak/9 aprile 2019 11:35 EDT

Adattamento trilogia cinematografica di Peter Jackson di J.R.R. Tolkien Il Signore degli Anelliè uno dei più acclamato dalla critica e successo finanziario franchising nella memoria recente. Non è l'unico regista a provare a portare Tolkien sullo schermo -Produzione di Amazon del mondo fantastico di Oxford Don promette di offrire anche una buona dose di qualità della Terra di Mezzo, ma è difficile immaginare qualcosa che sostituisca le amate opere di Jackson.

Certo, formidabile non significa perfetto. Come per ogni progetto hollywoodiano di grande budget, Il Signore degli Anelli ha mostrato così tanti diversi archi, personaggi ed eventi della storia che si scontrano tutti in un set di film che era inevitabile che la trilogia avesse i suoi punti più alti e alcuni relativamente insoddisfacenti. Dalle battaglie epiche e l'umorismo spiritoso alle deviazioni dal materiale originale e la tendenza al genere-hop, analizziamo cinque delle migliori e cinque delle peggiori scene di Peter Jackson Signore degli Anellitrilogia.



Migliore: Gandalf affronta il Balrog a Khazad-dûm

Il momento più memorabile in Compagnia dell'Anello ha avuto luogo quando Gandalf si è sacrificato per difendere il sottile ponte di Khazad-dûm, il tutto per guadagnare tempo prezioso per la fuga del resto della Compagnia. La scena climatica nel libro trasmette formicolio alla schiena. Convertirlo sullo schermo senza smorzarne il grande effetto è stato un successo o un momento di rottura per Jackson e il suo equipaggio, e sono arrivati ​​a pieni voti.

L'espressione di Ian McKellen è perfetta mentre Gandalf sta lì, solo nell'oscurità, con un'espressione esausta ma con un potere nascosto. E poi c'è il Balrog. In un'era con personaggi come Thanos dal Marvel Cinematic Universe e Cesare da Il pianeta delle scimmie franchising, è facile dimenticare quanto fossero all'avanguardia gli effetti speciali in questi film. Il servo di Morgoth fu ferocemente ritratto, torreggiante come un inferno infuocato sopra il mago.

La verità è che può essere estremamente difficile trasformare scene come queste in momenti sullo schermo che siano sia credibili che emotivi. Se non è fatto bene, farai semplicemente ridere il pubblico. Lo scontro con il Balrog in Moria mostra quanto i poteri dietro la produzione abbiano preso sul serio il compito da svolgere.



Peggiore: il duello dei maghi

Naturalmente, mentre il duello di McKellen the Grey con il Balrog potrebbe essere stato uno per secoli, non significa che ogni volta che Mithrandir tirasse fuori il suo bastone per affrontare una mano a mano nemica stava andando bene. Per esempio, il duello del mago. Chiunque guardasse semplicemente alla ricerca di sequenze d'azione strabilianti potrebbe aver preso l'incontro tra Gandalf e Saruman a Isengard come parte integrante dell'intera saga di Tolkien. Ma la verità è che la scena nelle fasi precedenti diCompagnia dell'Anellosembra un po 'come se fosse stato tolto dalle pagine di un J.K. Romanzo di Rowling. Semplicemente non è ... Tolkien.

personaggi di Gotham

I maghi di Tolkien sono armati di magia profonda, consiglieri e persino guerrieri, ma una cosa che non fanno è andare in giro a sparare onde d'urto invisibili dal loro bastone come se fossero principianti a Hogwarts. Onestamente, l'intera scena sembrava un po 'come un petulante contrapposizione tra un paio di bambini mentre si lanciavano attraverso la stanza e si lanciavano su quell'imponente pavimento dall'aspetto lucido. Saruman alla fine concluse il conflitto con un rapido movimento del polso che strappò il bastone di Gandalf dalla sua mano, ma seriamente, perché non iniziò con quella mossa in primo luogo? L'intera scena sembrava un po 'fuori posto. Materiale difficilmente della Terra di Mezzo.

Migliore: l'ultimo stand di Boromir

Uno dei migliori personaggi di tuttoSignore degli Anelli la serie è Boromir. L'erede dell'amministratore di Gondor fornì alcuni muscoli forti e una sana dose di dramma mentre veniva lentamente divorato da un desiderio divorante per l'Unico Anello. La sua storia ha raggiunto il culmine con il suo tentativo di prendere il gioiello sopraffatto con la forza da Frodo ad Amon Hen, insieme ai successivi eventi che hanno portato alla sua morte.



film lego barry

Mentre la follia di Boromir svanì rapidamente, sfortunatamente, era troppo tardi per il figlio di Denethor per fare ammenda direttamente con Frodo. Tuttavia, ha trovato un altro modo di riscattarsi sotto forma di proteggere Merry e Pipinoe ragazzo ha consegnato. La scena stressante in cui l'erede dello Steward di Gondor ha combattuto infinite orde di Uruk Hai, pur inviando segnali di soccorso sul suo corno, è la definizione di epica. Nonostante l'ordine degli affari ridicolmente sbilenco, finisce per rivelarsi non uno, non due, ma tre frecce necessarie per fermare l'eroe gondoriano sulle sue tracce. La pennuta trifecta alla fine lo abbatte proprio mentre Aragorn arriva sulla scena per uccidere Lurtz e parlare con suo fratello a braccia negli ultimi momenti. Che strada da percorrere.

Peggio ancora: le decisioni imbarazzate di Entmoot

Un altro dei punti bassi arriva quando il pastore di alberi residente preferito da tutti, Barbalbero e i suoi colleghi consiglieri si incontrano alla conclusione dell'Entmoot. Mentre la rappresentazione cinematografica degli enti e il loro ruolo finale nel licenziamento di Isengard è buono come l'oro, il percorso che li ha portati è piuttosto desolante, e non molto simile al libro originale. In effetti, nemmeno un pochino.

In la scena in cui finalmente Entmoot decidese aiutare nella guerra, Barbalbero e gli enti informano Merry e Pipino che non parteciperanno. Merry tenta di tenere un discorso stimolante per radunarli alla causa, ma cade inascoltato ... o sarebbe in questo caso sorda? Ad ogni modo, le cose si risolvono solo quando la coppia di halfling induce Treebeard a 'scoprire accidentalmente' che Saruman ha devastato la sua foresta. A quel punto, chiama i suoi compagni e questi appaiono magicamente, e pronti ad affrontare Isengard. L'intera scena è ridicolmente irrealistica: nella storia originale gli Entmoot decidono di andare in guerra fin dall'inizio, attaccando con un piano e uno scopo, che probabilmente si sarebbero svolti in modo molto più soddisfacente sullo schermo.

Meglio: ti piacerebbe che ti trovassi una scatola?

Una delle relazioni più affascinanti della trilogia è l'amicizia tra Legolas e Gimli. Il Principe di Mirkwood e il figlio della Montagna Solitaria iniziano con l'antagonismo generato da un odio radicato accumulato nel corso degli anni tra elfi e nani. Tuttavia, mentre viaggiano insieme, i compagni sviluppano un legame così forte, che diventa un elemento determinante della narrazione. In effetti, secondo Tolkien (secondo l'Appendice di Il ritorno del re), si diceva persino che alla fine Gimli finì per ritirarsi con Legolas attraverso i mari le Terre Immortali.

Mentre la loro amicizia era un punto fermo durante i film, una scena che si ergeva al di sopra degli altri era il loro duello guerriero durante la Battaglia di Helm's Deep. Il contesto termina con il figlio di Gloin vittorioso, ma inizia con lui chiaramente in svantaggio. Per prima cosa, quando inizia la battaglia, la sua competizione elfica è armata con un arco e la coppia si erge su un alto muro dove l'ascia del nano non era molto utile. Ancora peggio, l'altezza di Gimli si è rivelata un problema. In uno dei migliori one-liner dell'intera antologia, Legolas guarda il suo amico sotto i bastioni e gli chiede se gli piacerebbe che trovasse una scatola. Deliziosamente ironica, la scena porta un senso di comico sollievo in una situazione altrimenti grave.

Peggio ancora: Gollum batte Sam?

Elijah Wood ha svolto un lavoro ammirevole interpretando Frodo Baggins. È un ruolo difficile da interpretare - gran parte della storia dell'eroe si svolge in se stesso mentre lotta contro il richiamo dell'Anello - quindi è facile perdonare qualche momento imbarazzante di volta in volta. Tuttavia, gli scrittori hanno sicuramente preso una tangente assolutamente ridicola quando hanno scelto di avere una sottotrama che ruota attorno a Frodo respingendo Sam su una manciata di Lembas.

Si suppone che il duo dinamico sia attaccato all'anca dalla Contea attraverso il loro epico arretramento lungo le pendici del Monte Fato. Quando raggiungono la scala che conduce al tunnel di Shelob, il legame che trasportava i due hobbit attraverso la metà della Terra di Mezzo dovrebbe essere indistruttibile. Per essere onesti, Tolkien ha originariamente scritto un paio di scene in cui Sam tenta inutilmente di aiutare Frodo a portare l'Anello, ma il suggerimento non si avvicina mai a far separare i due. Il pensiero che Gollum sarebbe stato in grado di fareimpostare uno scenario in cui Frodo lo licenzia semplicemente - e per incoraggiamento di Gollum, nientemeno - è scandaloso. I due avrebbero dovuto andare insieme nella sequenza di Shelob. Periodo. Fine della storia.

Migliore: l'arrivo dei Rohirrim ai Pelennor Fields

Mentre Il ritorno del re è costellato da un'estremità all'altra con sequenze di combattimenti epici, il meglio deve essere l'arrivo e la carica dei Rohirrim proprio nel momento giusto per salvare Minas Tirith dalla distruzione completa. Si apre quando King Theoden tiene un discorso straziante, spingendo la sua nazione a cavalcare incautamente alla rovina e alla fine del mondo. Mentre tecnicamente potrebbe aver rubato alcune righe dal discorso di Eomer nel libro, la scena manda assolutamente formicolio alla spina dorsale, mentre l'ondata di cavalleria si scontra con l'esercito di orchi assediante.

La battaglia occupa una buona parte del film e viene riempita di cariche, controcariche, Oliphaunts e persino un secondo duello sul numero di uccisioni tra Legolas e Gimli. Ma l'altra scena che deve essere specificamente chiamata qui èLa tête-à-tête di Eowyn con il Re Stregone. Con un piccolo aiuto tempestivo da parte di Merry, la linea 'Io non sono un uomo' della fanciulla, seguita da una pugnalata all'ultimo sangue alla testa del generale più temuto di Sauron, è dolce come diventa - e una scena che regge il ripensamento e ancora.

chi è darth vader

Peggiore: i fantasmi verdi di Gondor?

Mentre l'inizio della Battaglia dei Campi Pelennor è un punto culminante, il finale è un po 'una delusione. Per chiarire, l'arrivo di Aragorn, Legolas e Gimli al porto di Harlond è sicuramente un momento culminante nella battaglia, ma l'enorme esercito fluttuante di guerrieri verdi traslucidi dietro di loro si sente fuori posto dopo tutto il mondo della terra. eroica in anticipo.

Nel testo originale, l'esercito - che è decisamente non verde acceso - aiuta a sbarazzarsi della Black Fleet of Umbar, una scena che annuisce nell'edizione estesa dei film. Dopodiché, Aragorn li libera e naviga lungo il fiume per aiutare Minas Tirith a vivere, respirando uomini dalle coste circostanti. Il suo arrivo finisce per rovesciare la scala a favore dei bravi ragazzi, ma non è quasi una bonanza fantasma infusa di smeraldo che sopraffà tutto sulla sua strada. L'arrivo dell'esercito dei morti nel film grida la domanda 'perché non hai fatto vedere questo inarrestabile juggernaut comparire mezz'ora prima?' Sgonfia un po 'l'eroismo precedente e sembra che Jackson si sia ricaduto in un po' del suo passato horror della vecchia scuola. È divertente? Sicuro. È anche fuori posto? Assolutamente.

Migliore: discorso di Black Gate di Aragorn

Verso la fine di Il ritorno del re, gli Uomini dell'Occidente si trovano disperatamente intrappolati davanti alla Porta Nera di Mordor. A questo punto, Aragorn entra pienamente nel suo ruolo di re, dandouno dei migliori discorsi nella trilogia. La passione formicolio alla base del suo grido di sfida sfidante alla morte è palpabile mentre dichiara che un giorno l'età degli uomini crollerà, ma 'non è questo giorno'. Il discorso esaltante ispira i soldati di Gondor e Rohan a stare in piedi e combattere fino alla morte.

L'arco del personaggio di Aragorn durante la trilogia di Jackson è un po 'irregolare mentre si crogiola tra le sue stesse insicurezze e la chiamata ad essere l'eroe che è nato per essere. Ma il discorso di Black Gate mette in mostra il fatto che l'erede di Isildur è finalmente arrivato sulla scena e la sua evoluzione in un leader di uomini è completa. La scena è il culmine del suo viaggio e la storia nel suo insieme.

Peggio ancora: Reunion of the Fellowship

Mentre Boromir muore Compagnia dell'Anello, dopo che i restanti otto membri riescono a superare tutto il dramma e l'azione più o meno intatti a parte alcuni dossi, contusioni e un dito mancante - ti stiamo guardando, Frodo. Una riunione è naturalmente nelle carte dopo la distruzione del Ring, ma il modo in cui Jackson procede presentandolo è un po 'fuori, per non dire altro.

Mentre Frodo si sveglia dopo aver sopportato gli orrori del suo tempo a Mordor e sul Monte Fato, si ritrova immerso in una luce dorata. Ok, ha senso se stai provando un po 'di sensazione eterea. Ma da lì, la scena continua a svolgersi in gran parte al rallentatore, con tonnellate di primi piani, mentre tutti entrano nella stanza, saltano sul letto, stanno in piedi sorridendo da un orecchio all'altro e ridendo ... sul serio, c'è modo troppe risate al rallentatore succedono. Il punto della scena ha un senso. Dopo tutto, sono sopravvissuti contro ogni previsione. Ma seriamente, guardarlo è semplicemente scomodo.