I migliori film del 2017

Di Nolan Moore E Trento Moore/11 settembre 2017 11:20 EDT/Aggiornato: 12 gennaio 2018 13:52 EDT

Dagli originali di fantascienza ai piatti per bambini, dai drammi incisivi all'horror superlativo, il 2017 ha prodotto un raccolto eccezionale di film eccellenti per gli amanti del cinema. Mentre salutiamo un nuovo anno pieno di successi, diamo uno sguardo ai migliori film del 2017.

Il film LEGO Batman

Cercando di dare seguito Il film LEGO era una proposta difficile, e lo spin-off di Batman di Will Arnett avrebbe potuto facilmente fallire. I risultati avrebbero potuto vacillare sotto la pressione di rendere questa versione del personaggio simpatica o abbastanza interessante da portare un film, o allacciata sotto il peso di tutte quelle battute e gag della DC Comics. Fortunatamente, Il film LEGO Batman si è rivelato essere uno dei migliori film per famiglie in età, mentre confezionava abbastanza cose comiche intelligenti per far tornare i fanatici di Batman per visualizzazioni ripetute. Il film è stato divertente, stravagante e avventuroso nel mondo selvaggio di LEGO showered con lode dei critici che la definiscono una delle migliori offerte animate dell'anno e uno dei migliori film di Batman di sempre.



John Wick Capitolo 2

Più di 15 anni dopo La matrice la saga è iniziata, Keanu Reeves si è reinventato come eroe d'azione per un'intera nuova generazione. Questo sequel della sua hit d'azione a sorpresa del 2014 John Wick è un brivido da brivido, classificato come R, che trova l'omonimo sicario di Reeves tirato fuori dalla pensione per affrontare una losca cospirazione internazionale. Potrebbe sembrare complicato, ma per lo più è solo una configurazione per Reeves di calciare un mucchio di culo da cattivo. critica dire che il film sembra un ritorno ai giorni più semplici dei film d'azione, concentrandosi su effetti pratici invece di distrarre CGI. È anche uno dei film più eleganti dell'anno, indipendentemente dal genere.

Patriots Day

La drammatica rivisitazione del regista Peter Berg dell'attuale bombardamento della Maratona di Boston del 2013 vede Mark Wahlberg, che realizza il suo terzo thriller basato sui fatti con Berg, mentre un sergente di polizia si lanciava nel mezzo del caos e delle successive indagini. I critici hanno elogiato Patriots Day (che ha anche aperto in versione limitata alla fine del 2016) per essere riuscito a raccontare una storia avvincente senza allontanarsi dai tropi dello sfruttamento, e mentre alcune recensioni si chiedono se è troppo presto per portare questa storia particolare al cinema, non si può negare che trova Berg e Wahlberg nella loro timoniera.

Diviso

Praticamente nessuno lo vide arrivare, ma il colpo a sorpresa di M. Night Shyamalan Diviso è tra i migliori film dell'anno. Il thriller teso segue un gruppo di giovani donne rapite da un uomo (James McAvoy) con personalità multiple - la cui lotta per il dominio minaccia di rovesciare i suoi piani ... o peggiorare le cose per i suoi prigionieri. I critici hanno salutato come un inaspettato ritorno alla forma per Shyamalan, e gran parte del brusio del film deriva dalla sua sorpresa sorpresa (spoiler alert!) connessione al suo acclamato Infrangibile. E non è solo l'atto finale scioccante che fa Diviso così divertente — McAvoy lega tutto insieme a una performance tour de force.



Il fondatore

Questa storia vera segue Ray Kroc (Michael Keaton) e la contorta saga della vita reale di come è nata la catena di fast-food del McDonald. Per coloro che non hanno mai smesso di considerare la storia delle origini del Big Mac, è una storia sorprendentemente attuale che scava nel lato oscuro del sogno americano. I critici hanno lodato Keaton per la sua interpretazione poliedrica, e mentre alcuni hanno notato che il film potrebbe aver approfondito un po 'più a fondo le sue domande sul capitalismo, tutto si riduce facilmente come uno di quei pasti degli Golden Arches.

Esci

Indica un film horror di febbraio sul tuo calendario delle uscite medie e probabilmente stai individuando un film piuttosto zoppo, ma c'è sempre un'eccezione e quest'anno, Esci è. Guidato dal regista esordiente Jordan Peele (di fama Key & Peele), questo ibrido horror / commedia segue le disavventure sempre più spaventose di un giovane (Daniel Kaluuya) che si avventura nei sobborghi per incontrare i genitori della sua ragazza (Allison Williams). Non hanno idea che sia nero, il che alimenta la tensione strisciante del film ... ma ovviamente è solo l'inizio. Emozionante in quanto stimolante, questo è un film del 2017 che nessun appassionato di cinema vorrà perdere.

Logan

I fan dei fumetti hanno amato Wolverine per decenni, in parte perché il personaggio ha una striscia scura e violenta larga un miglio - e anche se Hugh Jackman ha interpretato l'X-Man quasi perfettamente, nessuna di quelle uscite ha davvero catturato l'angoscia estenuante e la rabbia del berserker che aiuta a rendere la sua saga così toccante. Che tutto cambia con Logan, un libero adattamento di Vecchio Logan l'arco di fumetti che trova il nostro eroe in una desolata terra desolata in gran parte priva di mutanti, chiamata a difendere una ragazza misteriosa (Dafne Keen) colpita da un passero di cattivi assetati di sangue. Un meditabondo viaggio occidentale con artigli, Loganè stato salutato dalla critica come un addio appropriato per Jackman - e forse la migliore voce nel X-Men franchising fino ad oggi.



Kong: Skull Island

È passato molto tempo, ma Warner Bros. e Legendary Pictures l'hanno buttato fuori dal parco con la nuova versione di King Kong in Skull Island. La storia segue una squadra di esploratori e soldati mentre si dirigono verso un'isola misteriosa che si rivela essere la casa di mostri giganti. I critici sono stati delirante del film, che vede come protagonista un cast di serie A guidato da Tom Hiddleston, Samuel L. Jackson, John Goodman, Brie Larson e John C. Reilly, lodando l'estetica delle ambientazioni degli anni '70 e dicendo che colpisce il perfetto equilibrio di grandi interessi , stupido divertimento e azione selvaggiamente divertente. Sembra anche preparare il terreno per un eventuale crossover con Godzilla che allestirà lo studio MonsterVerse. Skull Island è solo l'inizio.

Guardiani della Galassia Vol. 2

Guardiani della Galassia nel 2014 ha spedito l'MCU a librarsi nel cosmo dei Marvel Comics e ha accumulato alcuni incassi al botteghino opportunamente alti, insieme a un un sacco di recensioni positive. Era ovviamente solo questione di tempo prima che la banda tornasse per un'altra avventura nello spazio, e nel frattempo le recensioni non sono stato abbastanza come gentile per Guardiani della Galassia Vol. 2, è ancora un solido seguito - e una corsa selvaggiamente divertente a sé stante. Il cast originale è tornato in azione per una trama che vede Star-Lord (Chris Pratt) affrontare per la prima volta con suo padre assente ... che si rivela essere il divino celeste noto come Ego, il pianeta vivente (Kurt Russell ). Come ha fatto con la prima puntata, lo sceneggiatore e regista James Gunn ha creato un meccanismo di consegna perfetto per emozioni da brivido in equilibrio con risate di pancia ed emozioni autentiche. Avanti Vol. 3 già.

La bella e la bestia

Continua la serie vincente della Disney con spin dal vivo sui loro amati classici animati La bella e la bestia. Tutti adorano la storia vecchia come il tempo, ma lo sono anche tutti visto esso rappresenta una sfida per l'aggiornamento del regista Bill Condon, che utilizza molta della stessa musica ed è persino, in alcuni punti, essenzialmente un remake shot-to-shot del suo predecessore. Come ha fatto bellezza superare la sua bestia di un ostacolo? In parte completando un cast incredibile, con un contingente live-action guidato da Emma Watson e un equipaggio di doppiatori stellari che includeva Emma Thompson, Ian McKellen ed Ewan McGregor. E poi ci sono gli splendidi elementi visivi, che aggiungono uno strato di dettagli pittorici a una storia d'amore senza tempo che ha catturato di nuovo i cineasti - e record di botteghino in frantumi lungo la strada.

Il destino del furioso

Il Fast & Furious il franchise ha perso una stella importante quando Paul Walker è morto durante le riprese di Furioso 7. E mentre la morte di Walker ha aggiunto una nota toccante all'atto finale di quel film, ha anche lasciato un grosso punto interrogativo in bilico sul futuro della serie, uno parzialmente affrontato da Il destino del furioso, che fa precipitare la saga nell'era post-Walker. Continuando il perno della serie lontano dall'azione delle corse su strada e verso i capperi rapina alimentati da emozionanti (e sempre più meravigliosamente assurdi) set, Destino amplifica la distruzione di successo - così come il sapiente melodramma che lega insieme il cast dell'ensemble - con una storia che vede la banda arrampicarsi per capire un bizzarro tradimento del leader Dom (Vin Diesel). Si dice che il franchising potrebbe essere vicino al traguardo, ma non preoccuparti: sembra che ci sia un spinoff nei lavori, costruito attorno ai personaggi di Dwayne Johnson e Jason Statham.

Wonder Woman

Dopo 75 anni dispari di urlo di cattivo ragazzo nelle pagine dei fumetti (e un'apparizione di supporto in Batman v Superman: Dawn of Justice), Wonder Woman ha finalmente ottenuto il suo colpo di gloria da solista con il 2017 Wonder Woman—Solo in tempo per creare o distruggere l'universo esteso DC emergente. Nessuna pressione, giusto? Fortunatamente, Wonder Woman ha fatto tutto ciò di cui aveva bisogno e poi alcuni, servendo come un'efficace storia di origine e un'avventura da supereroe che si è rivelata autonoma come esperienza autonoma mentre continuava a gettare le basi per il grande team del DCEU Lega della Giustizia foto entro la fine dell'anno. Le recensioni sono state quasi universalmente positivoe il pubblico ha si è rivelato a frotte. Potremmo avere una vera battaglia per la supremazia dei supereroi al botteghino tra Marvel e DC?

Colossale

Diretto da Nacho Vigalondo (Timecrimes), Colossale è uno dei più strani film di mostri giganti mai realizzati, e ragazzo, è davvero dire qualcosa. In questo film di fantascienza fuori dalle mura, Anne Hathaway interpreta una alcolizzata di nome Gloria che alla fine si prende una piega di troppo. Il suo ragazzo (Dan Stevens) la caccia fuori dal loro appartamento e lei torna a casa nella sua città natale, ricollegandosi con la sua amica d'infanzia proprietaria di un bar (Jason Sudeikis).

Fin qui tutto normale, ma le cose si fanno strane quando Gloria inciampa ubriaco attraverso un parco giochi una mattina presto. Nel momento in cui entra nel minuscolo parco, una gigantesca creatura si materializza a Seoul, in Corea del Sud, una creatura che imita ogni mossa di Gloria. Inizialmente innamorata del suo nuovo potere, Gloria si rende presto conto che le sue buffonate inebriate faranno uccidere le persone, quindi decide di mettere insieme il suo atto ... ed è allora Colossale prende una svolta a sinistra in un territorio inaspettato, mandando Gloria verso una resa dei conti finale con tutto il kaijudemoni di grandi dimensioni nella sua vita.

ryuk willem dafoe

Non vogliamo aggiungere altro sulla trama, ci ringrazierai più tardi, ma sul serio vale la pena guardare il film per Anne Hathaway da sola. Gloria è una delle sue migliori interpretazioni, un ruolo che le consente di gestire una serie di emozioni dall'insicuro disprezzo di sé alla rabbia sicura, con un po 'di tutto in mezzo. Inoltre, la trama è così folle che non c'è modo di tenerlo fuori. Originale, emotivo e sorprendentemente toccante, Colossale è il tipo di film che ti lascerà sussurrando a te stesso, 'Oh mio Dio ... zilla'.

Alieno: Alleanza

Ridley Scott's Prometeo era un film piuttosto divisivo quando è uscito nei cinema nel 2012, e mentre il seguito, Alieno: Alleanza, ha i suoi detrattori, possiamo dirlo della terza puntata di Scott nella serie di xenomorfi: riproduce l'elemento horror del franchise, c'è un sacco di sangue, e otteniamo due Michael Fassbenders al prezzo di uno. Scherzi a parte, che altro ha bisogno di un fan della fantascienza?

Ambientato nel 2104, pochi anni prima dell'originale alieno, questo sequel-prequel segue l'equipaggio del Patto, un'astronave che trasportava 2000 passeggeri addormentati, tutti in attesa di svegliarsi in un nuovo mondo. Sfortunatamente, un incidente lungo la strada uccide il capitano e quando il nuovo comandante (Billy Crudup) raccoglie una strana trasmissione proveniente da un pianeta misterioso, decide di cambiare rotta.

Ovviamente, questo ragazzo non ha mai visto un film horror prima e, nonostante le proteste del nostro protagonista simile a Ripley (Katherine Waterston), il capitano sbarca la nave - e presto l'equipaggio si ritrova assediato da alieni arrabbiati. Certo, è bello vedere lo xenomorfo di nuovo in azione, ma praticamente tutti concordano sul fatto che questo è il film di Michael Fassbender. L'attore suona qui due androidi - uno sottomesso, uno luciferiano - e ruba lo schermo ogni volta che entra in un dibattito con se stesso. Coppia la presenza di Fassbender con i facehugger e i pettorali ed è facile da vedere perché dicono i critici Alieno: Alleanza è il terzo miglior film del franchise.

Okja

Dalla mente brillantemente bizzarra che ci ha portato Il padrone di casa e Snowpiercer arriva una favola sudcoreana con una frizzante Tilda Swinton, un baffuto Jake Gyllenhaal e un maiale CGI gigante. Questo è il mondo selvaggio di Okja, un film che inizia sentendosi come l'avventura di un bambino classificato come G e finisce all'interno di un macello classificato come R. È divertente, scioccante e cupamente cinico, esattamente quello che ti aspetteresti dal regista Bong Joon-ho.

Rilasciato tramite Netflix, Okja racconta la storia di una ragazza di nome Mija (An Seo-hyun) che è amica di un 'super maiale' simile a un ippopotamo, beh, Okja. Insieme, il duo corre, gioca e ama la vita insieme fino a quando il maiale non viene catturato e portato a New York City. All'insaputa di Mija, la sua migliore amica appartiene alla onnipotente Mirando Corporation, un'azienda gestita da due gemelli malvagi (entrambi interpretati da Swinton). Okja è la loro creazione geneticamente modificata e hanno in programma di trasformare il povero maiale nelle costolette di maiale più gustose ed ecologiche del pianeta.

Certo, quando Mija scopre cosa sta realmente succedendo, si mette in salvo per salvare il suo amico con l'aiuto di attivisti che si lamentano dei diritti degli animali (guidati da Paul Dano). Scritto dal giornalista Jon Ronson, Okja presenta anche nomi come Giancarlo Esposito, Lily Collins e, come abbiamo già detto, un Jake Gyllenhaal selvaggiamente esagerato. E nella vera moda di Bong Joon-ho, il film ha molto da dire sul lato oscuro del capitalismo. Inoltre, è un film così potente che anche quando è finito Ron Swanson riconsidererebbe ordinare una bistecca.

Baby Driver

Con la sua colonna sonora eclettica e acrobazie follemente impressionanti, Edgar Wright Baby Driver è uno dei film più eccitanti del 2017. Questo film d'azione truccato vede Ansel Elgort nei panni di un giovane imbroglione di nome Baby, un bambino che lavora come autista di fuga per un boss del crimine furbo di nome Doc (Kevin Spacey). Soffrendo di acufene, Baby soffoca il costante ronzio con un'incredibile collezione di iPod, e mentre si muove a ritmo di melodie, Baby si intreccia e si allontana dal traffico, schivando le auto ed evitando gli sbirri facendo 180 in vicoli.

Ma la vita di Baby diventa un po 'più complicata quando cade a capofitto per una bella cameriera di nome Debora (Lily James). Vuole andare dritto, ma Doc lo vuole per un altro lavoro, uno che coinvolge lavorare con un who's who di psico assassini (interpretato da Eiza Gonzalez, Jon Hamm e Jamie Foxx meravigliosamente sconvolto). Inutile dire che la rapina non va come previsto e Baby è costretto a prendere una posizione per salvare tutto ciò che ama.

Grazie all'enfasi del film sulla musica, le scene d'azione sono coreografate sui brani dell'iPod di Baby, con Edgar Wright che utilizza canzoni come 'Tequila', 'Bellbottoms' e 'Hocus Pocus'. Ancora più pazzo quasi ogni acrobazia vedi è reale. Con la sua azione da danza e i suoi personaggi fantastici, il sesto film di Wright è come un miscuglio Cantando sotto la pioggia e Walter Hill's L'autista, il che significa che ha qualcosa di speciale per tutti.

Guerra per il pianeta delle scimmie

La conclusione di una delle migliori trilogie mai realizzate, Guerra per il pianeta delle scimmie fonde sapientemente il libro dell'Esodo con Apocalisse ora, risultante in una brutale storia dell'Antico Testamento-POW. Dopo le feroci conseguenze del film precedente, Cesare (Andy Serkis) ha condotto i suoi seguaci sulle montagne, sperando di sfuggire all'ira dell'uomo. Ma Cesare sa che le sue scimmie non possono nascondersi a lungo sulle colline, quindi questo primate Mosè ha intenzione di condurre il suo popolo in una nuova terra promessa, dove possono evitare eventuali conflitti futuri.

Sfortunatamente, gli umani non sono così umani come le scimmie. Guidati da un folle colonnello (Woody Harrelson) in missione, un gruppo di soldati attacca la colonia di Cesare, uccidendo molti dei suoi cari. Con i suoi fidati alleati al suo fianco, Cesare decide di vendicarsi, ma invece si ritrova in una missione per liberare la sua truppa da una prigione simile a una fortezza. Questo imposta a Ponte sul fiume Kwairesa dei conti in stile tra Cesare e il colonnello, intensificandosi in un tentativo di fuga e brutale battaglia che potrebbe finire con il mondo che diventa un pianeta di ... beh ... lo sai.

Diretto da Matt Reeves, Guerra per il pianeta delle scimmie è il finale perfetto per un'incredibile trilogia, quella che presenta l'ennesima performance da spettacolo di Andy Serkis. L'attore inglese ha creato un personaggio di proporzioni shakespeariane e alcuni credono che dovrebbe ottenere un cenno all'Oscar per le sue prestazioni di motion capture. Davvero, l'unica cosa negativa Guerra per il pianeta delle scimmie sta salutando Cesare.

Spider-Man: Homecoming

Se dovessi visitare Pomodori marci, probabilmente noteresti che, in senso critico, Spider-Man: Homecoming è legato con I Vendicatori. Entrambi i film condividono un'enorme valutazione di approvazione del 92 percento, un'impresa impressionante, ma non dovrebbe sorprendere. Dopotutto, Ritorno a casaè uno dei film più affascinanti e divertenti che siano mai entrati nell'MCU.

Con Tom Holland nel ruolo di Peter Parker, Spider-Man: Homecoming segue l'aspirante Vendicatore mentre cerca di combattere il crimine e di navigare al liceo allo stesso tempo. Anche con l'aiuto del suo buon amico Ned (Jacob Batalon), fa ancora fatica a impressionare la ragazza dei suoi sogni (Liz Allan). Certo, le cose si fanno ancora più complicate quando si presenta un supercriminale onesto alla bontà. Conosciuto come l'avvoltoio (Michael Keaton), questo cattivo alato è il ladro supremo, e se Peter può consegnarlo alla giustizia, potrebbe essere il suo ultimo biglietto per i Vendicatori.

Diretto da Jon Watts, Ritorno a casa anche conquistato Odiatori della meraviglia grazie alla sua atmosfera da liceo John Hughes. E tutta quell'energia ottimista è stata in gran parte grazie a Tom Holland, che è il perfetto Peter Parker. Giocando di fronte a Zendaya, Marisa Tomei e Robert Downey Jr., l'Olanda ha più che dimostrato di meritare di essere un membro degli eroi più potenti del mondo, e non vediamo l'ora di vederlo catturare cattivi come mosche in 2018.

Dunkirk

Senza dubbio, Dunkirk è uno dei più grandi successi di Christopher Nolan, proprio lì con inizio e Il Cavaliere Oscuro. In effetti, potresti argomentare questo Dunkirk è il suo più grande film—alcuni hanno—Che è una testimonianza del potere pungente di questo thriller della seconda guerra mondiale.

Girato principalmente con Pellicola da 65 mm su telecamere IMAX,Dunkirk racconta la storia di un ritiro nella vita reale nel 1940. Circa 400.000 truppe alleate erano intrappolate su una spiaggia francese, completamente circondata dai nazisti, e l'unica cosa che teneva lontani i nostri eroi da casa era il Canale della Manica. Sfortunatamente, la spiaggia era troppo bassa per ospitare navi di dimensioni militari, quindi i civili inglesi entrarono in azione, navigando verso Dunkerque nei loro yacht e barche da pesca.

È stato un momento storico incredibile, e Nolan fa un magistrale lavoro di cattura della suspense. Nella vera moda di Nolan, la storia è divisa in tre narrazioni intrecciate, ognuna delle quali ha i suoi tempi di esecuzione insoliti. La storia numero uno si svolge sulla spiaggia e dura una settimana. La storia due dura un giorno e segue un civile (Mark Rylance) mentre naviga per Dunkerque. Infine, la storia tre si svolge nel corso di un'ora e segue i piloti della RAF (guidati da Tom Hardy) mentre difendono gli uomini intrappolati sulla spiaggia sottostante.

Nonostante le differenze di tempo, le storie sono tutte collegate e fanno persino luce sui medesimi eventi. E come un maestro, Nolan usa queste tre storie interconnesse per mettere il pubblico al centro del campo di battaglia. Abbiamo la sensazione di essere davvero lì, intrappolati sulla spiaggia, in attesa disperata che una barca si presenti e ci porti a casa.

Atomic Blonde

Cosa accadrebbe se abbinassi Imperator Furiosa a John Wick? Probabilmente otterresti Lorraine Broughton, superspia britannica ed eroe tosta Atomic Blonde. Diretto da David Leitch, che non è stato co-diretto per coincidenza John Wick—Questo thriller al neon si svolge negli ultimi giorni della Guerra Fredda. Il muro di Berlino sta per crollare, ma ciò non significa che il business del mantello e del pugnale sia finito.

Al contrario, Broughton (Charlize Theron) viene inviato in Germania per recuperare un elenco rubato che contiene i nomi di spie sotto copertura. L'elenco è caduto nelle mani dei sovietici e Broughton dovrà colpire alcuni teschi nella sua ricerca per scoprire il documento. Lungo la strada, si fa strada con James McAvoy fuori controllo e fa l'amore con una sexy Sofia Boutella, mentre 'Cat People', 'Father Figure' e '99 Luftballons' giocano in sottofondo.

Ma davvero, la trama non è importante. In effetti, mentre il film va avanti, diventa sempre più complicato. Che cosa è importante è la folle coreografia del combattimento: Broughton batte i tizi usando tutto, dalle corde alle pentole, il tutto indossando gli abiti più eleganti che si possano immaginare. Ancora più impressionante, è davvero Theron a lanciare quei produttori di fieno. L'attrice ha fatto le sue acrobazie per il film, aggiungendo un tocco di realismo alle brutali scene di battaglia.

In breve, non aspettarti qualcosa con l'intelletto di Tinker Tailor Soldier Spy. Invece, preparati a guardare Charlize Theron colpire qualcuno in faccia con un manganello, motivo per cui i film sono stati inventati in primo luogo.

esso

Di Andy Muschietti esso non è il primo adattamento del pesante romanzo di Stephen King. Nel 1990, Tim Curry ha fatto la storia dell'orrore interpretando Pennywise il Dancing Clown, il demone Derry con una passione per il galleggiamento. Ma la versione di Curry giocata sulla rete televisiva ABC, e ora che Bill Skarsgård si sta truccando, è molto più scura e sanguinosa.

Il primo di un racconto in due parti, esso racconta la storia di 'The Losers 'Club', un gruppo di bambini emarginati che vengono picchiati dai bulli e afflitti da orribili vite domestiche. Ma quando stanno insieme, questi bambini sono piuttosto potenti e hanno bisogno di più forza possibile quando si trovano ad affrontare un pagliaccio che mangia carne. Guidati da Bill (Jaeden Lieberher), un ragazzo che perse il fratellino a causa degli appetiti malvagi di Pennywise, i perdenti alla fine si dirigono nelle fogne per porre fine al male che affligge la loro città da anni.

Mentre devi dare credito a Tim Curry, Skarsgård porta il carburante da incubo a un livello completamente nuovo. Certo, puoi avere il mostro più malvagio del mondo, ma se non hai eroi simpatici, il pubblico non se ne preoccuperà. Fortunatamente, i perdenti sono simpatici personaggi interpretati da solidi attori e secondo la critica, hanno davvero un legame reciproco. Sotto tutto il sangue e la sporcizia, dietro le mostruose apparizioni e i cattivi pozzi, c'è un vero e proprio cuore che batte in questo film ... quello che un pagliaccio inquietante vuole strappare e mangiare.

batman 1989

Tutti i soldi del mondo

I mesi calanti del 2017 hanno suscitato molto interesseTutti i soldi del mondo—Particolarmente la performance di Kevin Spacey nei panni di J. Paul Getty III, un magnate del petrolio con troppi soldi e non abbastanza empatia. Si è persino parlato di a potenziale nomination agli Oscar. Ma quando l'attore è stato colpito da accuse di cattiva condotta sessuale, sembrava che non ci fossero abbastanza soldi al mondo per salvare l'ultimo thriller di Ridley Scott.

A differenza dello spietatamente pragmatico Getty - che ha resistito al pagamento per salvare suo nipote da una banda di violenti rapitori - Scott era disposto a spendere $ 10 milioni per sostituire Spacey con Christopher Plummer (il suo scelta originale per la parte) e riprendere 22 scene ... solo sei settimane prima che il film fosse proiettato nelle sale. È stata una mossa folle, senza precedenti nella storia di Hollywood, e ha dato i suoi frutti. I critici hanno elogiato la prestazione misantropica di Plummer, con Peter Travers di Rolling Stone scrivendo che l'attore veterano ha recitato la parte con 'umorismo acido, emozione stentata e abilità magistrale'. Anche Michelle Williams ha vinto la sua giusta quota di riconoscimenti critici come Gail Harris, la madre disperata ma determinata che spera di convincere Getty a salvare suo figlio.

E poi, ovviamente, c'era Ridley Scott, il regista che ha realizzato un film che, secondo Kenneth Turan del Los Angeles Times, 'particolarmente bravo a ricreare la frenesia e il caos che la stampa italiana ha suscitato durante il rapimento, e non perde mai di vista il dolore che l'inflessibilità di Getty per la sua fortuna provoca alla sua famiglia'. Certo, se hai avuto problemi con una certa scena di Le Iene, allora probabilmente dovresti prepararti a proteggere gli occhi e coprire le orecchie ... o dovremmo dire orecchio.

Jumanji: Benvenuti nella giungla

Chi avrebbe potuto indovinarlo Jumanji: Benvenuti nella giungla finirebbe per essere certificato Fresh on Pomodori marci? Questo riavvio / sequel ha superato di gran lunga le aspettative di tutti. Certo, non ha la sceneggiatura più intelligente, e sì, è pieno di cliché, ma grazie al suo cast incredibilmente affascinante, il film ha un punteggio grande quando si tratta di carisma e commedia.

Aggiornamento dell'originale del 1995, Benvenuto nella giungla segue quattro liceali (Alex Wolff, Ser'Darius Blain, Morgan Turner e Madison Iseman) che vengono risucchiati in un gioco di avventura in cui si trasformano in avatar per adulti (Dwayne Johnson, Kevin Hart, Karen Gillan e Jack Black). Insieme a un quinto giocatore (Nick Jonas) che è rimasto bloccato per anni a Jumanji, i nostri eroi devono superare qualsiasi cosa, dai rinoceronti ai ninja, nel tentativo di ripristinare uno smeraldo magico in una mistica statua di giaguaro.

Lavorando con il regista Jake Kasdan (figlio della leggenda Lawrence Kasdan), le quattro stelle brillano assolutamente mentre gli adolescenti rimangono intrappolati nei corpi degli adulti. Johnson è esilarante quando incanala il suo debole interiore, rannicchiato dai pugni lanciati dall'ultra-jock Hart, e Gillan lo uccide nella scena in cui impara a flirtare. Ma Jack Black ruba il mostrare come una ragazza del liceo nel corpo di un uomo grasso di mezza età. Sia che stia schiacciando Nick Jonas o scoprendo i segreti dell'anatomia maschile, Black possiede assolutamente ogni scena in cui si trova. Come critico cinematografico Matt Zoller Seitz per dirla, grazie a questo cast di ensemble, quello che avrebbe dovuto essere 'un film di due stelle e mezza' è stato 'migliorato', e non vediamo l'ora di vedere cosa succederà nel prossimo Jumanji franchising.

Meraviglia

Dopo aver visto il trailer di Meraviglia, saresti perdonato se ti aspettassi qualcosa di sdolcinato e saccarina. Ma il 2017 è stato pieno di sorprese cinematografiche e Meraviglia non ha fatto eccezione. Certo, il film ha strappato il maggior numero di lacrime e ha tirato il maggior numero possibile di corde del cuore, ma come sottolineato da Stephanie Merry di Il Washington Post, 'Meraviglia è complesso, divertente e - ovviamente - un vero e proprio pianto che guarda ai veri e propri fardelli di essere un bambino. '

Basato sul romanzo di R.J. Palacio, Meraviglia racconta la storia di un bambino di nome Auggie (Jacob Tremblay) che soffre di un disturbo genetico che ha lasciato il suo volto orribilmente sfigurato. Dopo diversi anni passati a studiare a casa, i genitori di Auggie (Julia Roberts e Owen Wilson) mandano la quinta elementare alla scuola pubblica dove deve farsi strada attraverso il mondo reale, un posto dove non può più nascondere le sue cicatrici.

Inutile dire che Tremblay è geniale qui, emulando attraverso un tumulo di protesi e dando la sua migliore performance da Camera. Ma mentre il film parla principalmente di Auggie, ci vuole tempo per concentrarsi su diversi personaggi secondari, mostrandoci perché persone come sua madre, sua sorella (Izabela Vidovic) e l'amico (Noah Jupe) reagiscono ad Auggie come fanno loro. Grazie al regista Stephen Chbosky (I vantaggi dell'essere timidi), sperimentiamo le emozioni e i punti di vista di tutti nel film, dandoci una storia meravigliosamente stratificata che circonda un bambino incredibile.

Battaglia dei sessi

Ispirato alla leggendaria partita di tennis del 1973, Battaglia dei sessi racconta la storia di due titani atletici: Bobby Riggs (Steve Carell) e Billie Jean King (Emma Stone). Uno è un maiale sciovinista con un talento per l'autopromozione, mentre l'altro è una femminista pioniera, nella speranza di livellare il campo da gioco. Ma il sogno di King di uguaglianza per le tenniste viene sfidato quando Riggs massacra la giocatrice più quotata al mondo, quindi afferra la sua racchetta e si mette in campo, pronta a insegnare a questo vecchio una cosa o due su uguali diritti.

Diretto da Jonathan Dayton e Valerie Faris (la coppia dietro Little Miss Sunshine), Battaglia dei sessi ha ottenuto elogi dalla critica in gran parte grazie ai suoi due contatti. Scrivere per il Chicago Sun-Times, Richard Roeper ha affermato che Stone e Carell stanno 'creando personaggi a tutti gli effetti, complessi - ognuno imperfetto, ciascuno che fa passi falsi che fanno del male agli altri, ma entrambi sono piuttosto comprensivi e infinitamente affascinanti'. Il critico ha poi scelto la performance di Stone, dicendo che Billie Jean King è 'il miglior lavoro della sua carriera'.

È vero, se sai qualcosa sulla storia dello sport, allora probabilmente sei consapevole di come finisce la partita. Ma i veri punti di forza del film vengono fuori dal campo, mentre seguiamo i due atleti nelle loro vite personali. Guardiamo mentre sono coinvolti nella politica degli anni '70, mentre Riggs lotta con i debiti di gioco e le campagne di King per un trattamento equo mentre si innamora del suo parrucchiere (Andrea Riseborough). E in questo mondo del 21 ° secolo in cui storie come la campagna #MeToo sono ancora in corso nelle notizie, questa storia degli anni '70 sembra incredibilmente rilevante oggi.

The Post

Qual è una ricetta infallibile per uno dei migliori film dell'anno? Metti Steven Spielberg su una sedia da regista, metti Tom Hanks e Meryl Streep davanti a una telecamera, e ci sei quasi. Termina le cose con una sceneggiatura del primo timer Liz Hannah e del premio Oscar Josh Singer (Riflettore), e hai un thriller stretto e scoppiettante Tempo della rivista Stephanie Zacharek descrive come 'un film di supereroi per veri adulti'.

Basato su una storia vera, The Post segue Washington Post il proprietario Katharine Graham (Streep) e l'editore Ben Bradlee (Hanks) mentre discutono sull'opportunità di pubblicare i documenti del Pentagono, hanno fatto trapelare documenti che rivelano le bugie del governo degli Stati Uniti sulla guerra del Vietnam. Con la pressione che scende dalla Casa Bianca, i due devono confrontarsi con concetti come il valore di una stampa libera, sapendo benissimo che la loro decisione potrebbe rovinare il giornale e mandare molte persone in prigione.

Un film di vecchia scuola di un maestro di vecchia scuola, The Post salta brillantemente avanti e indietro dall'epopea storica alla commedia spielbergiana al thriller scoppiettante. E inutile dirlo, le stelle della lista A sono in cima al loro gioco. Inoltre, dobbiamo fornire oggetti di scena a Bob Odenkirk come instancabile reporter che cerca i documenti. In un'epoca in cui 'notizie false' e politica divisiva dominano la giornata, The Post è un promemoria tempestivo dell'importanza del giornalismo, un film che — come Rolling Stone'S Lo ha affermato Peter Travers: 'celebra il legame appassionato tra una stampa libera e ogni essere umano pensante'.

Prodotto in America

Basato su una storia vera (che ci crediate o no), Prodotto in America trova Tom Cruise nel ruolo di Barry Seal, un frustrato pilota della TWA che si mette in testa quando viene reclutato dalla CIA per eseguire missioni top secret in Sud America. Presto Barry usa i suoi frequenti viaggi attraverso il confine a suo vantaggio, contrabbandando droghe per il cartello di Medellín e costruendo un pacchetto, ma le cose rapidamente sfuggono al controllo quando viene preso dallo scandalo Iran-Contra. È un vortice di film, che gira a picco sulla coca e si schianta forte con alcuni commenti piuttosto cinici sul sogno americano.

Al centro di tutto c'è Cruise, che si rifà al personaggio patriottico gung-ho che lo ha reso una star Top Gun. In effetti, Bilge Ebiri del Village Voice arrivato al punto di dirlo Prodotto in America è il vero sequel segreto di Top Gun: quello in cui Maverick entra nel settore privato e insegue il sogno capitalista di vendere droga e armi agli assassini e chiamarlo Libertà '. È una commedia nera diretta direttamente nel cuore dell'eccezionalità americana e dell'ipocrisia americana, ed è la prova che, anche se non ha ancora riconosciuto la sua età, Cruise è totalmente disposto a distruggere la sua immagine da star d'azione.

Blade Runner 2049

Mentre è diventato uno dei film di fantascienza più influenti mai realizzati, quando Blade Runner uscì nelle sale nel 1982, divise i critici e si lasciò cadere al botteghino. Ora, 35 anni dopo, il sequel di Denis Villeneuve ha quasi seguito un percorso simile. Sul fronte interno, Blade Runner 2049 incassato appena $ 91 milioni contro un $ 150 milioni di budget di produzione. Ma a differenza dell'originale, 2049 è stato un successo critico, con persone che lodavano la grafica del film, la sua filosofia e i suoi misteri.

Simile al film del 1982, la versione 2017 ha evocato un paesaggio mozzafiato che sembra ugualmente favoloso e completamente vissuto in parti uguali. Critici come Christopher Orr di L'Atlantico ha elogiato il direttore della fotografia Roger Deakins e lo scenografo Dennis Gassner per aver creato 'un mondo futuro mozzafiato nella sua decrepitudine, una splendida rovina' e critici come Alison Willmore di Buzzfeed ha salutato questo universo in carne e ossa come 'stranamente abbagliante da guardare'.

Ma se passi oltre le splendide immagini, troverai un film alle prese con e costruendo gli stessi temi carnosi del primo film, vale a dire, la natura dell'umanità. Con Ryan Gosling nei panni di K, un corridore di lame che cerca risposte sul suo passato e la verità sulla razza androide conosciuta come 'replicanti', la storia esplora le profondità dell'anima umana, dando vita a un film che critica Brian Tallerico descritto come 'uno dei film di fantascienza più profondamente filosofici e stimolanti di tutti i tempi'. Non male per un sequel di uno dei più grandi film della storia del cinema.

i pomodori marci irlandesi

Io, Tonya

Diretto da Craig Gillespie, Io, Tonya è fondamentalmente una versione americana di Rashomon, con giornalisti tabloid e abiti con paillettes. È un esame di ciò che è realmente accaduto nel 1994 quando la pattinatrice su ghiaccio Nancy Kerrigan è stata attaccata prima del campionato americano di pattinaggio di figura a Detroit e di come una donna fosse al centro di tutto: Tonya Harding.

Interpretato alla perfezione da Margot Robbie, Harding si presenta come un tragico antieroe, preso tra una madre violenta (Allison Janney), un marito violento (Sebastian Stan) e il suo disperato bisogno di riuscire in uno sport snob che la tratta come sporcizia . Circondata da brividi e idioti, si fa strada fino in cima, solo per vedere tutto precipitare velocemente e con una sceneggiatura di Steve Rogers, Io, Tonya fa del suo meglio per capire perché tutto è andato storto e quanto Harding è da biasimare.

Ma mentre potresti già avere un'opinione sulla famigerata regina del ghiaccio, grazie alle prestazioni della potente Robbie arriviamo davvero a simpatizzare con questa donna - che è così spesso ridotta a un cattivo cattivo e trasandato - e siamo anche spazzati via dalla catena di Allison Janney fumando mamma dall'inferno. Io, Tonya sono parti uguali di satira, thriller poliziesco e spettacolo da baraccone, ma uno che non perde mai di vista l'umanità di Harding. Come critico cinematografico Christy Lemire riassunto, questo film è 'Quei bravi ragazzi sul ghiaccio: cupamente comico e spesso semplicemente scuro, ma sempre incredibilmente vivo. '

Star Wars: The Last Jedi

Mentre è incredibilmente controverso tra i fan, Star Wars: The Last Jedi casa pulita al botteghino e ha usato i suoi poteri di Forza per conquistare la maggior parte dei critici della galassia. Alcuni arrivarono addirittura al punto di dire che l'ottava puntata di Rian Johnson fu la migliore entrata in franchising da allora L'impero colpisce ancora. E mentre ha generato molta rabbia online, L'ultimo Jedi offre davvero quando si tratta di trovare la speranza e l'umanità del Guerre stellari universo.

Prelievo praticamente subito dopo Il risveglio della forza, L'ultimo Jedi trova Rey (Daisy Ridley) che cerca disperatamente di convincere Luke Skywalker (un meraviglioso Mark Hamill) stanco del mondo che la Resistenza ha bisogno del suo aiuto. Ma il vecchio Jedi sta trattenendo alcuni segreti e rifiuta di lasciare il suo pianeta deserto, frustrando Rey e inducendola a cercare risposte dal suo vecchio nemico, Kylo Ren (Adam Driver). E mentre i cavalieri mistici si preparano ad affrontare il leader supremo Snoke (Andy Serkis), il resto dei nostri eroi, inclusi volti nuovi come Rose Tico (Kelly Marie Tran) e vecchi amici come Finn (John Boyega) e Poe Dameron (Oscar Isaac) - parti per le proprie avventure per sconfiggere il Primo Ordine.

Oltre alla trama principale, Ultimo Jedi ci porta in alcuni incredibili nuovi mondi, tra cui un casinò alieno e un pianeta salato dove il terreno è rosso sangue. Come sottolineato dal critico Matt Zoller Seitz, La sala del trono di Snoke evoca ricordi di un film di Dario Argento e la fuga sull'isola di Luke ricorda una fantasia di Guillermo del Toro. Certo, il film brilla davvero quando si tratta dei personaggi, e dà anche piccoli momenti di grazia ai combattenti della Resistenza che vediamo solo per alcuni momenti. Grazie allo scrittore-regista Rian Johnson, L'ultimo Jedi fa più che abbastanza per cancellare l'amaro sapore dei prequel, rendere omaggio agli originali e creare un nuovo entusiasmante futuro per il franchise.

Thor: Ragnarok

Per la maggior parte, il Marvel Cinematic Universe ha prodotto film solidi e divertenti ... con l'eccezione di Thor franchising. Mentre il personaggio ha sempre avuto un potenziale, né Kenneth Branagh né Alan Taylor potevano rendere giustizia al Dio del Tuono. Quindi grazie a Odino per Taika Waititi, di cuiRagnarokè un buon momento apocalittico con un lupo gigante, battaglie tra gladiatori e Jeff Goldblum al suo meglio con Goldblum.

La trama segue Thor (Chris Hemsworth, che si increspa con i muscoli e lo uccide con una commedia) mentre cerca di impedire a Hela (Cate Blanchett), la dea della morte, di conquistare Asgard. Sfortunatamente, i suoi piani di supereroi non vanno in panchina, e dopo che il suo martello è stato ridotto in piccoli pezzi, si ritrova imprigionato su un pianeta dove è costretto a combattere contro l'Incredibile Hulk (Mark Ruffalo). Grazie al genio di Taika Waititi per l'improvvisazione, le scene tra Hemsworth e Ruffalo sono commedia d'oro; inoltre, Tessa Thompson è una valchiria incredibilmente tosta, e Tom Hiddleston riesce a rovinare le cose come un Loki un po 'sciocco, dio del male.

Accompagnato da un punteggio memorabile di Mark Mothersbaugh (un vero primo nel MCU), Thor: Ragnarok è forse il film più divertente dell'intera serie Marvel e uno con un cuore sorprendente. A differenza dei due film precedenti, Ragnarok in realtà ha qualcosa da dire sull'influenza distruttiva del colonialismo e su come le grandi nazioni spesso nascondono il loro passato sanguinante. E, soprattutto, Thor non è più un uomo etero shakespeariano. Invece, è un idiota di buon carattere che è costretto a fare davvero i conti con la propria divinità, il tutto mentre combatte scheletri, alieni e demoni infuocati. Perché è quello che fanno gli eroi.

Discussione fantasma

Dieci anni dopo hanno trovato la gloria degli Oscar conCi sarà del sangue, Paul Thomas Anderson si è riunito con Daniel Day-Lewis per Discussione fantasma, un dramma d'epoca che critico Priscilla Page descritta come una 'commedia oscura, un film horror gotico e una potente storia d'amore'. E poiché questo è presumibilmente l'ultima volta Allora Day-Lewis si metterà mai di fronte a una cinepresa Discussione fantasma è un vero espediente per l'attore preferito degli Oscar.

La storia segue Reynolds Woodcock (Day-Lewis), un potente e ossessivo couturier che attraversa le donne come se fossero bobine di filo. Non appena ha finito di svelarli, ne prende semplicemente un altro. Ma Woodcock incontra il suo incontro quando incontra una cameriera di nome Alma (Vicky Krieps), una donna che capovolge la vita dell'artista. Presto, il rapporto passa da dolce a tossico, permettendo a Day-Lewis di liberare tutti i suoi poteri thespian lungo la strada.

Oltre a Day-Lewis e Krieps, la terza stella è Anderson, che si è seduto dietro la macchina da presa e ha creato un film che i critici hanno paragonato ai film di Hitchcock e Kubrick. Mentre manca il fuoco e lo zolfo di Ci sarà del sangue, è altrettanto potente nel suo stile inglese sobrio e sobrio e mite. E mentre siamo tutti dispiaciuti di veder andare Day-Lewis, almeno ha lasciato le sue condizioni con un ruolo che si erge orgogliosamente accanto alle altre sue grandi esibizioni.

The Disaster Artist

Ampiamente considerato uno dei migliori film cattivi mai realizzati, La stanza ha lasciato il pubblico ululare per anni con le sue scene bizzarre e il dialogo senza senso, per gentile concessione di Tommy Wiseau. Un autore strano che ha scritto, diretto e recitato in questo film epicamente orribile, Wiseau è stato a lungo uno dei personaggi più folli e misteriosi del cinema. È stato trattato come uno zimbello e un cattivo, ma secondo The Disaster Artist, forse è solo l'incarnazione definitiva del sogno di Hollywood.

Diretto da James Franco, che interpreta anche Tommy in tutta la sua gloria con i capelli lunghi e le parole confuse—The Disaster Artist raffigura la relazione tra l'aspirante attore Greg Sestero (Dave Franco) e Wiseau, un egocentrico fuori controllo con incredibili quantità di denaro e nessuna capacità di memorizzare le righe. Wiseau spera di diventare una stella della lista A, ma quando viene rifiutato più volte, decide di fare il suo film, risucchiando Greg nelle riprese più strane del mondo.

Mentre sarebbe davvero facile rendere Wiseau completamente folle, Franco offre una performance molto più stratificata che viene definita una delle sue migliori di sempre. Secondo il critico cinematografico David Sims, 'Franco ha un ruolo magnetico, così impegnato a replicare con precisione la presenza unica di Wiseau, che capisci perché così tante persone sono andate a fare un giro con lui.' E di conseguenza, otteniamo un film così critico Adam Graham descritto come 'un dolce tributo emotivamente coinvolgente all'amicizia, ai film e all'importanza dei sogni'.

In altre parole, questo film ottiene ...voti alti.

Più forte

Diretto da David Gordon Green, Più forte le star di Jake Gyllenhaal e Tatiana Maslany - due dei più grandi attori che lavorano oggi - e davvero, cos'altro devi sapere? Se quelle buone notizie non sono abbastanza per farti incuriosire, la trama si basa sul libro di memorie di Jeff Bauman, un uomo che ha perso entrambe le gambe durante l'attentato alla Maratona di Boston.

Come probabilmente hai indovinato, Gyllenhaal interpreta il Bauman emotivamente e fisicamente sfregiato, mentre Maslany interpreta la sua ragazza Erin, una donna che lotta per far funzionare la loro relazione. Ma invece di giocare come un lacrimoso sappy, Più forte approfondisce sinceramente la difficile situazione di Bauman come amputato e icona nazionale, un uomo che soffre di PTSD e un'oscurità che i motti patriottici non guariranno mai. Soffre di depressione e autocommiserazione, il che rende le cose difficili per Erin, che sta cercando di sostenerlo ma a volte trova difficile avere a che fare con un ragazzo perso nella propria rabbia. In altre parole, questo non è un semplice film in bianco e rosso in cui l'amore e i valori americani conquistano tutto. Invece, si tratta di una vera relazione, con tutti i suoi difetti, e di come due persone che si amano si combattono e si rafforzano insieme di fronte a probabilità sia incredibili che quotidiane.

La forma dell'acqua

Guillermo del Toro è un maestro nel raccontare fiabe. In un altro momento, sarebbe stato un anziano del villaggio, incantando tutti intorno al fuoco con storie di fantasmi e folletti. Nell'era del cinema, Del Toro è il genio dietro i film come Labirinto di Pan, La spina dorsale del diavolo, e Crimson Peak, film ultraterreni sull'amore, la guerra, l'innocenza, la morte e, naturalmente, i mostri. E ora il regista ha realizzato quello che potrebbe essere il suo magnus opus La forma dell'acqua, un film che sembra Creatura della Laguna Nera ma sembra di più La bella e la bestia.

Questa storia d'amore classificata R segue una bidella muta di nome Elisa (Sally Hawkins) che lavora in un laboratorio governativo e scopre un uomo anfibio (Doug Jones, splendidamente travestito da protesi e CGI) rinchiuso nelle viscere dell'edificio. Nonostante le loro apparenti differenze, i due formano un legame, e presto c'è una storia d'amore, minacciata dall'intrigo della Guerra Fredda e da un malvagio ufficiale militare (Michael Shannon). Il risultato è un film davvero magico, un critico cinematografico Michael Phillips descritto come 'una fantasia sexy, violenta, assurda e bella'. Grazie alla splendida regia di Del Toro, unita alle performance commoventi di Hawkins e Jones, questa storia antica come il tempo vivrà per decenni a venire.

Noce di cocco

L'anno 2017 è stato un miscuglio di film d'animazione. Da un lato, hai immondizia assoluta come Il film Emoji. Dall'altro, hai Noce di cocco, un film delizioso e colorato di Pixar sul potere della musica, sulla caccia ai tuoi sogni e sull'importanza della famiglia, in particolare dei membri da tempo persi nel tempo.

La storia segue un dodicenne di nome Miguel (Anthony Gonzalez) che sogna di diventare un chitarrista famoso. Sfortunatamente, la sua famiglia disapprova per ragioni misteriose, ma nonostante i loro migliori sforzi, questo ragazzo ha la musica nelle vene - e quando entra nella tomba del suo eroe musicale, Ernesto de la Cruz (Benjamin Bratt), e trova la chitarra del suo idolo, non può fare a meno di dargli alcune strisce.

Grosso errore. Questo è El Dia de Muertos, dopo tutto, e dopo aver suonato la chitarra, Miguel si ritrova perso nella Terra dei Morti. Fortunatamente, questo non è un inferno di Dantean (anche se c'è un cagnolino sciocco di nome Dante). Invece, è un mondo vibrante di blu e arance e scheletri amichevoli. Tuttavia, se Miguel non tornerà presto nel mondo reale, rimarrà per sempre negli inferi.

Certo, Noce di cocco non confronta con Gli incredibili o Alla ricerca di Nemo, ma è ancora una grande avventura animata e una festa assoluta per gli occhi ... quando puoi vedere attraverso le tue lacrime, comunque. Questo è un film Pixar, dopo tutto, quindi ci saranno acquedotti insieme alle tue risate e alcune lezioni piuttosto profonde sulla vita e sulla morte.