Le migliori rivelazioni dai Guardiani della Galassia Vol. 2 orologi da quarantena

Disney / Marvel Studios Di AJ Caulfield E Zach Lisabeth/24 aprile 2020 12:00 EDT/Aggiornato: 24 aprile 2020 00:22 EDT

Guardiani della Galassia la mente di James Gunn sta davvero sfruttando al meglio le distanze sociali. Giovedì 23 aprile in coordinamento conComicBook.com, Lo scrittore e regista del tuttoGuardiani franchising ha partecipato a una festa di quarantena Guardiani della Galassia Vol. 2, offrendo commenti dal vivo per tutta la serata sul suo personalecinguettioaccount. Tra gli ospiti speciali che si sono uniti al divertimento auto-isolato c'era lo stesso Star-Lord, Chris Pratt; Sean, il fratello di Gunn, un attore che appare nel film Guardiani film; e l'incredibile Mantis, Pom Klementieff.

Come se riunire i fan per un'esperienza di visione in comune non fosse abbastanza, Gunn ha anche colto l'occasione per rispondere a domande e commenti Guardians Vol. 2- e persino lasciato cadere un accenno allettante sull'attesissimo attesoGuardiani della Galassia Vol. 3di stuzzicando che 'non può aspettare che tutti vedano dove (Mantis) va da qui'. Altre rivelazioni includevano informazioni interne sul processo di ripresa del secondo film della trilogia, ispirazioni sulla cultura pop e alcune scelte di casting scelte direttamente nella sceneggiatura.



È stata davvero un'epica ricchezza di informazioni per i fan che si godono un'esperienza visiva insieme. Ecco alcuni dei migliori bocconcini che abbiamo imparato durante il Guardiani della Galassia Vol. 2 festa di quarantena.

Spiegando alcuni dei Guardiani della Galassia Vol. Le creature di 2

Disney / Marvel Studios

All'inizio del Guardiani della Galassia Vol. 2 in quarantena, Gunn ha preso due tweet per far luce su due creature che compaiono all'inizio del film. Sebbene i fan irriducibili del franchise cinematografico Marvel possano essere tutti rispecchiati dalla loro conoscenza delle creature, altri fan sono stati grati che Gunn abbia offerto una spiegazione più profonda di ciò che in realtà sono una creatura inquietante strisciante e una mostruosità a più tentacoli.

Il primo è quello che è noto come Orloni - su cui Gunn notò che Rocket Raccoon (Bradley Cooper) e Drax the Destroyer (Dave Bautista) stavano scommettendo nel primo Guardiani della Galassia film. Come ha spiegato Gunn nel suo Tweet, Orlonis sono parassiti totali: 'Sono gli scarafaggi / ratti della Galassia e (d) si sono moltiplicati ovunque'.



Quest'ultimo è Abilisk, una bestia che succhia il potere che appare sul pianeta Sovereign. Coloro che abitavano il pianeta invocarono i Guardiani per uccidere Abilisk e Gunn ha spiegato che la creatura era probabilmente confusa sul perché fosse stata tesa un'imboscata: 'Non sono sicuro che non voglia giocare (e mangiare del materiale nucleare) e questi maniaci lo stanno attaccando'.

Alcuni personaggi di Guardians of the Galaxy Vol. 2 sono stati scritti per attori specifici

Disney / Marvel Studios

Mentre la maggior parte diGuardiani della Galassia Vol. 2Il cast variegato è stato realizzato dopo che la sceneggiatura finale è stata prodotta, Gunn ha condiviso cinguettio che c'erano alcune notevoli eccezioni a quella regola.

Il ruolo da masticare nello scenario di Yondu è stato destinato a Michael Rooker sin dall'inizio. I fan probabilmente riconosceranno Rooker dal suo ruolo memorabile in AMC Il morto che cammina come il problematico fratello di Daryl Dixon, Merle. Gunn intendeva anche che il ruolo di Kraglin andasse da suo fratello, Sean, che era già un attore affermato molto prima Guardiani filmata. Forse in particolare, Sean ha interpretato il personaggio preferito dai fan Kirk Gleason nel film amato di Amy Sherman-PalladinoGilmore Girls.



I legami familiari non finiscono qui, però. Gunn ha rivelato un altro tweet che la sua giovane nipote Grace aveva un breve cameo nel ruolo di 'la piccola ragazza rosa'Guardians Vol. 2.

lainie jensen

La profondità della dinamica tra Star-Lord e Gamora

Disney / Marvel Studios

In altri tweet condivisi durante la festa dell'orologio, Gunn ha discusso in modo più dettagliato la relazione tra Peter Quill di Chris Pratt (come Star-Lord) e Gamora di Zoe Saldana. Ha condiviso che i due hanno una dinamica unica, fondata in parte sul fatto che sono 'gli unici due Guardiani sani di mente.' Quando un fan tweeted a Gunn quelloGuardians Vol. 2 scena 'mostra come, anche se emotivamente, non si trovano completamente lì, che si conoscono e si capiscono così bene dalla fine Vol. 1, 'concordò lo scrittore-regista, aggiungendo, 'Sono diventati i migliori amici in molti modi.'

Gunn dopo rivelato che le disposizioni di Peter e Gamora sullo schermo erano inizialmente invertite: 'Originariamente nella sceneggiatura Quill era gung ho e Gamora era il cinico. Poi ho deciso che avrebbe avuto più senso il contrario '.

Questa energia palpabile che esiste tra i due Guardiani è innegabile, e non passò molto tempo prima che una delle forze più importanti nella vita di Peter - suo padre, il pianeta vivente Ego (Kurt Russell), afferrò i sentimenti romantici di Peter per Gamora. Come Gunn noto in un altro tweet, l'ego 'capisce rapidamente' ciò che Peter prova per il suo guardiano dalla pelle verde.

kelly mcgillis personaggio top gun

James Gunn era totalmente stordito a lavorare con Kurt Russell e Sylvester Stallone

Disney / Marvel Studios

Mentre Gunn non sapeva in anticipo che la leggenda di Hollywood Kurt Russell sarebbe stata scelta per interpretare la parte Ego, il padre planetario di Peter Quill, è stato solleticato quando è successo davvero. 'È stato abbastanza sconvolgente per me lavorare con Kurt Russell', Gunn tweeted, notando anche che si sentiva colpito dallo star lavorando con Sylvester Stallone, che ha suonato il Ravager di alto livello Stakar Ogord nel film. Ha continuato a descrivere Russell e Stallone come 'due dei miei eroi che stanno crescendo'. Deve essere stato un bel viaggio per Gunn far apparire due attori di grande successo nel suo scandaloso film di supereroi.

Gunn doporivelato di cui Russell era responsabileGuardians Vol. 2I bloopers più esilaranti: durante l'incontro iniziale tra Peter ed Ego, Russell non riuscì a smettere di chiamare Star Wars 'Star Wars'. Apparentemente ci sono voluti diversi tentativi per farlo bene. Decenni di esperienza a Hollywood, maledizione: non riusciva a togliersi dalla testa il malaprop.

Com'è stato davvero fare Guardiani della Galassia Vol. 2

Disney / Marvel Studios

Gunn e i suoi Guardiani la compagnia è rimasta candida per tutta la notte, aprendosi su come fosse filmare Guardiani della Galassia Vol. 2.

Alcune scene erano davvero difficili da girare. 'Ricordo che questa lotta tra Quill e Gamora è stata faticosa da sparare ancora e ancora e ancora,' Gunn tweeted, osservando che la scena è stata girata 'per un paio di giorni'.

Altri erano decisamente laboriosi. Secondo Sean Gunn, che ha lavorato come attore stand-in per Rocket Raccoon oltre a interpretare Kraglin, un giorno sul set lo ha visto scambiare avanti e indietro tra i due personaggi in quello che era scena 'facilmente la più noiosa' per lui per sparare. Nella scena in cui Rocket dice che Groot 'odia i cappelli', la squadra ha dovuto 'fare una configurazione diversa per ogni aspetto di Groot' - e Sean 'ha dovuto cambiare avanti e indietro tra Kraglin e Rocket' dal momento che Kraglin, Rocket e Yondu tutti apparso nella scena. Sean aggiunse con un po 'di ironia, 'E ovviamente passare la giornata con Rooker è sempre noioso.'

Un'altra sequenza difficile è stata quella in cui Ego spiega la sua storia parzialmente imprecisa. Disse Gunn un tweet che è stata 'una delle sequenze più difficili del film, penso semplicemente a causa di tutta l'esposizione'.

Naturalmente non era tutto male, e Gunn condivisa che 'Le scene di Ravager sono state le più divertenti da girare in parte perché i nostri attori di sottofondo erano così investiti e fantastici'. Anche il regista non ha ricevuto molti respingimenti dai dirigenti dello studio, con grande sorpresa dei fan. Dopo ComicBook.comBrandon Davis chiese Gunn sul fatto che 'abbia avuto qualche problema a ottenere queste esecuzioni di Ravager in un film Marvel', Gunn disse quello Guardiani della Galassia Vol. 2 'è stato il film più semplice di sempre in termini di rapporti con lo studio.' Ha aggiunto: 'Mi hanno dato un regno abbastanza libero e le loro note sono sempre state ben ponderate'.

I due ego di Guardians of the Galaxy Vol. 2

Disney / Marvel Studios

Se non fosse già chiaro, Gunn dedica molta attenzione ai suoi film, e Guardiani della Galassia Vol. 2 non ha fatto eccezione. Per quanto esattamente il regista consideri tutti i piccoli dettagli, guarda anche il quadro generale con un occhio altrettanto attento. Gunn ha dettagliato in diversi tweet inviati durante la festa dell'orologio che aveva un'idea specifica su cosa Guardiani il sequel sarebbe circa nel suo insieme: due diversi ego.

'Il film parla anche di Ego con una grande E - il personaggio - e una piccola e - il vero ostacolo per ciascuno dei nostri personaggi', ha spiegato Gunn in un tweet. Ha seguito in un altro post con una rivelazione ancora più toccante: 'Venendo fuori dal successo di Vol 1 Penso che molti di noi stessero combattendo con i nostri ego in un modo o nell'altro - quindi tutti Vol 2 è autobiografico in quel modo. '

Anche Gunn ha toccato il significato dietro l'ultimo colpo di Guardiani della Galassia Vol. 2e come un suo aspetto si collega a un'idea più ampia e profonda: 'Per me, Rocket ha le lacrime agli occhi nell'ultimo colpo, dopo aver visto la freccia nel cielo, è lui che vede la possibilità di Dio e qualcosa oltre prima volta nella sua vita. La vita è molto più grande di quello che pensava.

La musica di Guardians of the Galaxy Vol. 2

Disney / Marvel Studios

Le melodie groovy e gli eroi che custodiscono la galassia dell'MCU si uniscono come burro di arachidi e gelatina. Il primo Guardiani il film presentava una colonna sonora rock - Hooked on a Feeling di Blue Swede, 'Vieni e prendi il tuo amore' di Redbone e 'Spirit in the Sky' di Norman Greenbaum sono solo alcuni esempi - e anche il film del sequel lo ha fatto. Gunn tweeted durante Guardians Vol. 2 Guarda la festa di giovedì 23 aprile che 'tutte le canzoni sono state scelte da me e scritte nella sceneggiatura', il che significa che ogni singolo brano ascoltato dai fan in tutti i film è selezionato da James Gunn.

Tale approccio si applica anche ai brani che non fare farlo nei film. Dopo un fan chiesto 'Fox on the Run' di Sweet, ascoltato nel primo trailer di Guardiani della Galassia Vol. 2 ma non nel film reale, è stato 'mai pensato di essere nel film', Gunn confermato che 'l'ha scelto solo per il trailer'.

Battlestar Galactica

Sono state ascoltate due canzoni Guardians Vol. 2 che hanno un significato particolarmente significativo sono 'Lake Shore Drive' di Aliotta Haynes Jeremiah e 'Brandy (Sei una brava ragazza)' di Looking Glass - il primo perché significa molto per Gunn stesso e il secondo perché rispecchia l'emozione di parte del film.

'Lakeshore Drive era un'enorme canzone a St. Louis e Chicago quando ero un bambino, ma non era ben noto al di fuori di quella piccola parte del mid west. Sono così felice di poterci trasformare il resto del mondo, 'Gunn tweeted. In seguito ha condiviso: 'Adoro Brandy ma l'ho sempre trovato una canzone così oscura e triste. Volevo che l'ego manipolasse l'ego di Quill attraverso il suo amore per la cultura pop '.

Nel caso in cui qualcuno lo avesse mancato per la prima volta, il 'Guardians Inferno' la canzone che suona durante i titoli di coda del film è stata effettivamente scritta da Gunn (insieme a Tyler Bates) ed eseguita da David Hasselhoff. Gunn confermato che ha 'cantato backup' in pista.

I film che hanno influenzato Guardians Vol. 2

Disney / Marvel Studios

La musica è senza dubbio una parte enorme di ciò che rende Guardiani Il franchising cinematografico brilla, ma ciò non significa che Gunn abbia mai chiuso le porte a qualsiasi altra forma di ispirazione. Lo scrittore-regista ha rivelato durante il Guardiani della Galassia Vol. 2 quarantena guarda un certo numero di film che hanno influenzato il film sequel.

endgame nessuna scena di credito post

Dopo un fan ha detto a Gunn in un tweet che pensano sempre al 'Vuoi catturare?' scena da Campo dei sogni quando si guarda il '' gettare la luce del pianeta attorno alla 'scena' dentro Guardians Vol. 2, Gunn affermato con entusiasmo che ci ha pensato mentre lo faceva !!

Un altro film che ha dato forma al secondo Guardiani flick? 1980 Flash Gordon, l'opera spaziale diretta da Mike Hodges sul terrestre titolare (Sam J. Jones) e i suoi amici che combattono contro un cattivo ultraterreno di nome Emperor Ming the Merciless (Max von Sydow). Gunn ha detto questo Flash Gordon 'era una grande influenza sulla progettazione della produzione di Guardians Vol. 2.

Il thriller del 1959 di Alfred Hitchcock Nord da nord-ovest influenzò anche il film. Come Gunn rivelato, la battaglia tra Gamora e sua sorella Nebula (Karen Gillan) era 'direttamente basata sulla scena del polverizzatore in Nord da nord-ovest. '

La verità dietro le azioni dell'ego e la morte di Meredith Quill

Disney / Marvel Studios

Come ilGuardiani della Galassia Vol. 2 la festa della quarantena si è conclusa, un fan ha chiesto a Gunn la rivelazione che Ego ha ucciso la madre di Peter, l'amata Meredith Quill (Laura Haddock), dandole un tumore letale e perché è successo in quel modo.

'Perché l'improvviso ho ucciso tua madre? Aveva una penna. Avrei potuto mentire. Perché Mantis non spiega la menzogna / l'inganno? utente interrogato @PBearATX. Gunn risposto con una duplice spiegazione: 'Due ragioni: 1) L'ego brama davvero di non essere solo e Quill è la prima chiacchierata che incontra, pensa che potrebbe essere suo pari e potrebbe aiutare a placare la solitudine. 2) Lo giudica male. Pensa che Quill sacrificherà i suoi amici e il suo amore proprio come Ego ha fatto il suo. '

Quando un altro fan chiesto Gunn se avesse avuto la caduta di una bomba che l'ego ha causato il tumore di Meredith 'intenzionalmente pianificato dall'inizio,' Gunn rivelato, 'Sì. Se ricordi all'inizio di Vol 1, Meredith dice a Peter che suo padre è un angelo di luce. '

Chi guardiani della galassia vol. 2 è dedicato a

Christian Petersen / Getty Images

In un Tweet che era in parte un curioso pezzo di curiosità e in parte un vortice emotivo, Gunn rivelò che sua madre e suo padre erano le persone che dicevano 'Che cos'è?' verso la fine di Guardians Vol. 2- e poi ha condiviso che ha dedicato entrambiVol. 1 eVol. 2 ai suoi genitori. Suo padre, James F. Gunn, è morto due settimane prima all'inizio delle riprese del prossimo film di GunnThe Suicide Squad; il regista si è preso il tempo durante la festa dell'orologio il 23 aprile per ricordare al mondo cheGuardians Vol. 2 è dedicato in parte al suo defunto papà.

'Mio padre è morto qualche mese fa', ha twittato Gunn. 'Sono stato in grado di dedicare i due Guardiani film a mia mamma e lui alla premiere di questo film. Questo è un buon momento per ricordare a tutti che questo film è dedicato a lui. '