L'intera storia di Bilbo Baggins è stata spiegata

Di Matthew Jackson/11 febbraio 2020 16:12 EDT

Nel 1937, J.R.R. Tolkien pubblicato un romanzo per bambini intitolato Lo Hobbit, su un'avventura improbabilmente sorprendente intrapresa da una piccola creatura che viveva in una buca. Quella creatura era Bilbo Baggins e la sua storia di folletti ed elfi, re e draghi avrebbe lanciato una delle più influenti carriere di finzione del 20 ° secolo.

La storia di Bilbo si distingue ancora come una delle grandi opere fantasy della sua epoca, ed è stata adattata per lo schermo più volte prima ancora che emergesse l'epica trilogia cinematografica di Peter Jackson, ma Lo Hobbit è stato alla fine eclissato in ambito e attenzione da Il Signore degli Anelli. Quel romanzo, pubblicato come una trilogia di libri che rimangono tra le più importanti opere fantasy di tutti i tempi, ha inaugurato una narrazione più ampia incentrata su una lotta per il destino del mondo, ma era ancora un sequel di Lo Hobbit, il che significa che potrebbe ancora essere ricondotto alla storia di Bilbo Baggins. Quindi, per celebrare l'improbabile avventuriero che ha iniziato tutto, questa è la storia di Bilbo Baggins, ha spiegato.



Primi anni di vita

Bilbo Baggins nacque nella Contea nell'anno 2890 della Terza Era, quasi 130 anni prima della fine della Guerra dell'Anello che pose fine alla lunga lotta tra le razze della Terra di Mezzo e l'Oscuro Signore Sauron. Figlio unico di Bungo Baggins e Belladonna Took, Bilbo trascorse la sua vita nella buca Hobbit di recente costruzione nota come Bag End, che sarebbe rimasta la sua casa di famiglia dopo la morte dei suoi genitori.

Da ragazzo, Bilbo mostrava alcuni tratti che lo distinguevano dai suoi compagni Hobbit, vale a dire un senso di curiosità per il mondo al di fuori della Contea. Voleva sempre sapere di più sulle cose che stavano accadendo altrove, e questo tratto era abbastanza per attirare l'attenzione di Gandalf, uno dei cinque maghi inviati dai Valar nella Terra di Mezzo.

Man mano che cresceva e ereditava Bag End dopo la morte dei suoi genitori, Bilbo sembrava perdere questa qualità. Viveva da solo e sembrava abbastanza contento di godere delle stesse comodità dei suoi compagni Hobbit, e trascorreva le sue giornate godendosi il cibo, le bevande e il tempo libero, senza mai creare problemi ai suoi vicini. Sebbene Bilbo non lo sapesse, era destinato a cambiare dopo aver compiuto 50 anni.



ren?йe felice smith

Thorin and Company

La prima età adulta di Bilbo passò tranquillamente mentre trascorreva il suo tempo in tranquillità a Bag End, ma quel senso di tranquillità fu interrotto dall'arrivo di Gandalf di nuovo nella Contea. Poiché ricordava Bilbo come un ragazzo curioso ed energico, Gandalf pensava che Bilbo fosse un partecipante a una ricerca imminente. Bilbo rifiutò di ascoltare qualcosa in più sulla proposta di Gandalf, ma il mago non mollò.

Poco dopo la visita di Gandalf, Bilbo trovò strani nani che arrivavano alla sua porta in coppia, e quando arrivarono tutti ce n'erano 13. I nani, che sembravano pronti a mangiare Bilbo fuori casa e a casa, erano guidati da Thorin Oakenshield, che spiegò allo Hobbit che stavano andando a Erebor per riconquistare la loro casa ancestrale nella Montagna Solitaria dal drago Smaug, che ' aveva costretto i nani a uscire anni prima e ora riposava lì, accumulando il tesoro all'interno. A Bilbo fu suggerito da Gandalf di essere il 'ladro' del gruppo, e mentre era riluttante ad andarsene, Bilbo alla fine accettò di partire dalla Contea con i nani.

Fuori dalla Contea

Non ci volle molto dopo che Bilbo lasciò la Contea per pericolo di trovarlo. Dopo essersi avventurato con Thorin e compagnia, ha incontrato un trio di troll che hanno quasi messo fine alla ricerca prima che Gandalf venisse in soccorso. Con i troll trasformati in pietra, Bilbo e i nani furono in grado di razziare la loro caverna vicina. Fu qui che Bilbo scoprì quello che sarebbe stato un pugnale per un uomo adulto, ma per lui era una spada a grandezza naturale. Lo soprannominò Sting e sarebbe diventato un fedele compagno della famiglia Baggins per molti anni a venire.



cheaten bei pokemon go

La compagnia raggiunse quindi Rivendell, una delle roccaforti elfiche più importanti della Terra di Mezzo, dove Bilbo incontrò Elrond per la prima volta. Elrond, dopo aver studiato la mappa, Thorin dovette guidarli verso la Montagna Solitaria, scoprendo lettere lunari che davano istruzioni specifiche su come raggiungere la montagna. Da parte sua, Bilbo divenne affascinato dagli elfi. Era un amore che avrebbe portato con sé per il resto della sua vita e avrebbe avuto un ruolo importante nei suoi ultimi anni.

Un anello

La compagnia lasciò Gran Burrone per passare attraverso le Montagne Nebbiose, dove cercarono di ripararsi in quella che pensavano fosse una grotta. Scoprirono presto che i goblin stavano infestando la montagna e mentre Bilbo riuscì a sfuggire accidentalmente alla cattura, Thorin e la compagnia non furono così fortunati. Mentre i nani e Gandalf si occupavano dei folletti, Bilbo inciampò nel buio e trovò un anello d'oro. Poco dopo, incontrò una strana creatura conosciuta come Gollum, che minacciò di mangiarlo a meno che non potesse vincere una gara di indovinelli. Bilbo confuse Gollum con il suo ultimo indovinello, 'Che cosa ho in tasca', e mentre la creatura si sentiva più frustrata, Bilbo indossò l'anello e svanì. Gollum, confuso dall'assenza di Bilbo, pensò che lo Hobbit avesse trovato la via d'uscita e avesse dato la caccia all'uscita della caverna. Bilbo usò la sua nuova invisibilità per seguire furtivamente Gollum, uscendo dalla caverna.

Fuori, Bilbo si riunì con i nani, che erano riusciti a uscire dalle Montagne Nebbiose. Il gruppo fu quindi attaccato dai warg, solo per essere salvato dagli amici di Gandalf, le Grandi Aquile. Dopo aver riposato con le aquile, il viaggio è continuato.

Bilbo non aveva modo di saperlo all'epoca, ma il piccolo ninnolo che trovò in una grotta era in realtà l'oggetto più potente e consequenziale dell'epoca.

Draghi e battaglie

Quando finalmente la compagnia arrivò sul Monte Solitario fu Bilbo, il ladro designato del gruppo, che entrò di soppiatto attraverso la porta segreta come descritto dalle lettere lunari. L'ingresso dello Hobbit ha svegliato il drago Smaug, quindi Bilbo ha messo l'anello per rimanere nascosto, e ha tenuto Smaug occupato con indovinelli fino a quando ha scoperto che il drago aveva una singola zona nuda nella sua armatura che poteva essere sfruttata in battaglia. Alla fine Bilbo disse ai nani e un vicino tordo udì e disse a Bard il Bowman della vicina Lake-town. Quando Smaug si scatenò di rabbia e lasciò la montagna per bruciare la campagna circostante in segno di punizione per il furto di Bilbo, Bard sparò al drago nel suo punto nudo, uccidendolo.

uomini pazzi che finiscono

Ma la lotta con il drago era solo una parte della battaglia, poiché gruppi di uomini ed elfi arrivarono presto per rivendicare il tesoro della montagna. I nani mandarono aiuto alla loro stessa specie per chiedere aiuto, e proprio mentre stava per scatenarsi una battaglia, Bilbo rivelò che aveva rubato l'Arkenstone, il manufatto più prezioso di Thorin, dalla montagna. Bilbo lo usò per cercare di fare causa per la pace, ma presto tutte e tre le fazioni furono interrotte da un esercito di goblin. Nella battaglia che ne seguì, nota come la Battaglia dei cinque eserciti perché parteciparono anche le Aquile, Thorin fu ucciso, ponendo fine alla sua ricerca per reclamare il suo regno.

Andata e ritorno di nuovo

Bilbo avrebbe dovuto ricevere un quattordicesimo del tesoro della Montagna Solitaria, ma invece si stabilì per due forzieri d'oro e d'argento. Tornò a casa nella Contea, fermandosi a Gran Burrone lungo la strada, e quando arrivò a Bag End scoprì che c'era un'altra battaglia da combattere. I suoi cugini gelosi e intriganti, i Sackville-Bagginses, avevano ipotizzato che Bilbo fosse morto durante la sua lunga avventura, e quindi iniziarono a mettere all'asta tutte le sue cose in modo che potessero trasferirsi a Bag End. Solo dopo aver riacquistato da solo ogni pezzo dei suoi mobili Bilbo poteva tornare a qualcosa che somigliava a una vita normale. Alla fine ha anche iniziato un libro che racconta le sue avventure, che ha intitolato Andata e ritorno di nuovo.

Ma Bilbo non sarebbe mai più stato lo stesso. Il suo lungo viaggio e il suo improvviso ritorno avevano portato a voci e sussurri su ciò che aveva fatto e su ciò che stava facendo da solo a Bag End. Ancora più importante, anche se in quel momento non lo sapeva, l'anello che aveva scoperto sulle Montagne Nebbiose aveva iniziato a prenderlo. Di conseguenza, Bilbo sembrava non invecchiare affatto per i successivi 60 anni.

charlie hunnam byker grove

Lasciando l'anello

Mentre Bilbo continuava a provare a vivere di nuovo una vita tranquilla a Bag End, le cose stavano cambiando nella Terra di Mezzo. Forze oscure si radunarono in Oriente e Gandalf il mago iniziò a diffidare del piccolo ninnolo di Bilbo. Nel frattempo, Bilbo stesso si stava preparando a partire per un'ultima avventura prima della sua morte, e aveva programmato di terminare il suo soggiorno nella Contea con la sua undicesima (111) festa di compleanno. La celebrazione è stata massiccia e Bilbo l'ha terminata indossando l'Anello e scomparendo.

Dopo la festa, Bilbo si preparò a partire per Rivendell, e Gandalf lo affrontò sul Ring. Consapevole dell'effetto che stava avendo sul suo vecchio amico, il mago esortò lo Hobbit a lasciare l'Anello, insieme a Bag End, a suo nipote Frodo. Bilbo era ostile e accusò persino Gandalf di fare un piano per prendere l'anello da solo, ma dopo essersi calmato si rese conto che la sua protezione sull'Anello era diventata ancora più profonda di quanto si fosse reso conto. Rinunciò all'Anello e lasciò la Contea.

All'insaputa di Bilbo, la ricerca di Gandalf avrebbe presto confermato che il suo piccolo gingillo di invisibilità era in realtà l'Unico Anello, forgiato dal Signore Oscuro Sauron nel tentativo di controllare tutta la Terra di Mezzo. Lasciandolo andare e lasciandolo a Frodo, Bilbo divenne il primo essere nella storia del Ring ad abbandonarlo volontariamente.

Ritorna a Rivendell

Dopo aver lasciato l'Anello alle spalle, Bilbo decise di fare almeno un altro po 'di viaggio nella Terra di Mezzo prima di morire, e partì per Gran Burrone. Rimase nel regno di Elrond per qualche tempo, poi partì di nuovo per visitare la città di Dale e guardare ancora una volta la Montagna Solitaria prima di tornare di nuovo a Gran Burrone. Qui, ha continuato a lavorare sul suo libro. Mentre era a suo agio tra gli Elfi, Bilbo cominciò anche a notare che l'età lo stava raggiungendo. Senza l'Anello, divenne più debole e più debole.

Nel frattempo, una guerra cominciò a prendere forma attorno a lui, di cui Bilbo si rese conto quando Frodo arrivò a Gran Burrone con l'Anello. Ora consapevole di ciò che stava davvero portando in quegli anni, Bilbo nutriva ancora un desiderio per l'Unico Anello, ma sapeva che era meglio per tutti se Frodo avesse visto la sua ricerca per distruggerlo. Ha quindi regalato a suo nipote due rimanenti manufatti delle sue avventure: la sua spada Sting e una camicia di mithril.

In Occidente

Mentre Bilbo rimase a Gran Burrone, una guerra per l'Unico Anello infuriava intorno a lui. Mentre gli eserciti di uomini ed elfi combattevano contro il Signore Oscuro in Oriente, suo nipote Frodo continuava a spingere verso Mordor con l'obiettivo finale di lanciare finalmente l'anello sul monte. Doom e distruggendolo una volta per tutte. La guerra imperversò per mesi, fino a quando Frodo - dopo aver lottato con Gollum - riuscì nella sua ricerca e distrusse l'Anello. Con la distruzione dell'Anello, Bilbo era riuscito a vivere fino alla Quarta Era.

La Quarta Era divenne nota come 'L'età degli uomini', perché gli elfi sentirono che il loro tempo nella Terra di Mezzo era passato. I grandi leader elfi lasciarono il continente e progettarono di navigare verso ovest verso le Terre Immortali. Poiché erano stati portatori dell'anello, Frodo e Bilbo furono invitati ad accompagnare Elrond e la signora Galadriel di Lothlorien attraverso il mare. Prima di lasciare la Terra di Mezzo, Bilbo compì 131 anni, rendendolo lo Hobbit più antico della storia del continente. Salpò verso ovest e presumibilmente morì nelle Terre Immortali, in pace.