Il finale di Breaking Bad ha dato a Walt ciò che si meritava?

AMC Di Mike Floorwalker/26 agosto 2019 16:37 EDT

Breaking Bad è uno dei più grandi spettacoli televisivi di tutti i tempi, e il suo personaggio principale - l'insegnante di chimica del liceo di Bryan Cranston diventato meticoloso boss Walter White - è tra i più indelebili nella storia del medium. La serie è stata il risultato del desiderio del creatore Vince Gilligan di vedere se, nel corso di una serie, avrebbe potuto trasformare il suo protagonista nel suo antagonista mantenendo comunque il pubblico a bordo - o, come ha detto nel descrivere il suo passo iniziale per la serie, per raccontare la storia di un uomo che 'si trasforma da Mr. Chips a Scarface'.

White, il cui alter-ego 'Heisenberg' è venuto a far tremare il mondo sotterraneo criminale di Albuquerque alla sola menzione del suo nome, è un personaggio affascinante e complesso: un uomo di famiglia disposto a fare a pezzi le famiglie di altri popoli per servire i suoi scopi, un esperto chimico la cui padronanza della sua arte lo ha portato a liberare veleno nelle strade del New Mexico, un sopravvissuto al cancro il cui presunto obiettivo di raccogliere un camion di denaro per la sua famiglia dopo la sua morte ha continuato a crescere anche dopo che il cancro si è ritirato.



In Breaking Bad'Sepisodio finale, Felino (un anagramma per 'finale'), White è morto dopo un'impressionante lacrima di legare le estremità sciolte; mise i suoi ex soci in affari Gretchen ed Elliott Schwartz, che riteneva lo avesse ingannato una partecipazione legittima nella loro compagnia Gray Matter, al loro posto, costringendoli ad aiutare a incanalare i suoi soldi verso la sua famiglia sotto la (falsa) minaccia di Morte; raggiunse una parvenza di chiusura con sua moglie, Skyler, ammettendo che a un certo punto i suoi sforzi di produzione di metano erano diventati tutto intorno a lui; e liberò la sua ex compagna nel crimine Jesse Pinkman dalla servitù forzata e meth cucinante per mano di una banda nazista, un destino a cui White stesso aveva affidato il giovane.

Morì anche contento, sacrificandosi per salvare Jesse dalla grandine di proiettili che il suo improvvisato aggeggio di mitragliatrice aveva piovuto sui nazisti. Mentre Jesse fuggiva e gli sbirri si avvicinavano, ebbe un momento per camminare amorevolmente tra i carri armati di una fabbrica di droga ispirata pesantemente dal suo stesso lavoro, e scivolò via pacificamente prima che potesse mai essere affrontato dal lungo braccio della legge sul suo attività come Heisenberg.

Era questo il finale che Walter White meritava?



Bene, questo ovviamente dipende in gran parte dalla tua opinione su cosa meritasse esattamente White. Gilligan ha mirabilmente raggiunto il suo obiettivo di trasformare il personaggio da uno simpatico a cui essere collegato, in uno altamente moralmente ambiguo, imprevedibile da temere - eppure, per tutta la serie ' cinque stagioni, Il bianco raramente intraprende un'azione che al momento non ha alcun senso. Anche nell'istanza che sembrava segnare il completamento del suo passaggio da cattivo a eroe - la sua decisione di non salvare la fidanzata di Jesse Jane (Christian Knight) mentre moriva di fronte a lui per overdose di droga - si potrebbe sostenere che, a parte il suo motivo egoistico di non voler perdere Jesse come partner, era anche investito nel salvare il giovane dalle conseguenze di l'abitudine all'eroina in cui lui e Jane erano caduti.

Ma White era anche un uomo posseduto da un ego torreggiante, uno che in modo affidabile rovesciava ogni piccola misura di stabilità in cui riusciva a trovare fortuna. Nonostante la promessa di ridicole quantità di denaro nel suo lavoro, ha continuamente antagonizzato - e, infine, partecipato all'omicidio di - magnate del ristorante e signore della droga Gus Fring; abbandonò l'occasione per un titanico punteggio finale a favore di continuare a costruire il suo impero meth; fuggì nel New Hampshire per salvare la propria pelle, lasciando la famiglia che aveva apparentemente costruito quell'impero per alto e secco.

Quando 'Felina' si girò, White aveva completamente consolidato il suo status di mostro spietato - e poi, in quell'episodio conclusivo, sembrò cambiare bruscamente rotta. Doveva sapere che il ritorno in New Mexico avrebbe sillabato il suo destino, ma il ritorno lo fece - e prima di organizzare l'incontro con i nazisti che non avrebbe potuto essere altro che la sua ultima posizione, si assicurò che la sua famiglia non avrebbe mai desiderato nulla. Inoltre, nel corso di quell'incontro, ha assicurato che l'ex partner Todd (Jesse Plemons) - il cui omicidio omicida di un bambino ha messo in moto gli eventi che avrebbero portato alla fuga di White dal New Mexico - è stato punito per la sua azione, e che Jesse sarebbe di nuovo un uomo libero.



In effetti, alcuni hanno affermato che 'Felina' ha un po 'chiuso le cosepure piacevolmente per White, con molti che si spingono fino al punto di ipotizzare che una serie così perfetta di circostanze deve aver giocato tutto nella sua testa, forse mentre giaceva morendo nella fredda cabina del New Hampshire. Ma, naturalmente, ora sappiamo che questo non è il caso, a meno che gli eventi dell'imminenteEl Camino: A Breaking Bad Movie, che racconta la storia della fuga di Jesse dalla legge dopo gli eventi del finale, sono tutti nella testa di White.

Alla fine, Walter White ottenne tutto ciò che desiderava: la sua famiglia in possesso dei suoi guadagni illeciti, Jesse liberata, Todd e i nazisti morti e la sua eredità come Heisenberg - il più temuto signore della droga nella storia del New Mexico, creatore della formula più pura per il cristallo metanfetamina che era mai stata ideata - per sempre sicura.

Per tuttoBreaking Badcorriamo, Walter White ha mentito, tramato e ucciso, e la morte è sicuramente ciò che meritava. Ma quello che ottenne fu la morte alle sue condizioni, secondo il suo disegno - e se meritasse o menoquello è una domanda convincente e aperta.



The Way: A Breaking Bad Movie anteprime su Netflix l'11 ottobre.