L'intero avatar: spiegazione della cronologia di Last Airbender

Di Juliet Kahn/17 gennaio 2020 11:05 EDT/Aggiornato: 16 giugno 2020 16:38 EDT

Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria e il suo sequel, Avatar: La leggenda di Korra, ha intrecciato un ricco arazzo di storie nel corso delle loro sette stagioni combinate. Il suo mondo fantastico, in cui determinati umani possono controllare o 'piegare' gli elementi di acqua, terra, fuoco e aria, si avvicinavano in modo allettante al nostro, rimanendo del tutto magici. La guerra imperversava, le culture si scontrarono e gli adolescenti si innamorarono delle persone sbagliate o di quelle giuste al momento sbagliato. Le prodezze di flessione di Avatar erano sempre meravigliose da vedere, ma servivano soprattutto la storia e i suoi personaggi, creando un mondo che si sentiva sempre abbastanza vicino da toccare, ma abbastanza vasto da abbagliare.

Come nel caso di qualsiasi mondo fantasy costruito in modo complesso,Avatarha una lunga storia intricata. Eventi che sono letteralmente migliaia di anni nel passato hanno avuto la meglio su Korra nella sua era moderna di automobili e grattacieli, mentre Aang era l'erede di conflitti che avevano sobbollito decenni prima della sua nascita. Aggiungi cose come animali ibridi, metallo, fulmini e flessione del sangue e uno stranamente inarrestabile cavolo commerciante e mantenere la linea temporale dritta può essere travolgente. Permettici di aiutarti nel tuo Avatar apprezzamento con questo resoconto del Avatar storia del mondo, dall'eredità delle Lion Turtles alle catene di montaggio di Future Industries.



10.000 anni BA (prima della nascita di Aang): inizia il ciclo Avatar

Circa 10.000 anni prima dell'inizio di Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria, il mondo era un nebbioso paese delle meraviglie di spiriti, umani e le tartarughe del leone, l'ultimo dei quali aveva il compito di proteggere l'umanità. Fu sui loro giganteschi gusci che gli umani si rannicchiarono insieme, avventurandosi nello spirito selvaggio oltre solo quando necessario. Per proteggerli in quei viaggi occasionali, le tartarughe del leone garantivano agli umani il potere di piegarsi per la durata del loro tempo in natura. Il sistema fu rotto, tuttavia, quando un essere umano di nome Wan usò la flessione del fuoco per fini egoistici, e fu bandito in libertà per punizione.

Il suo esilio divenne un viaggio in cui incontrò Raava, lo spirito primordiale di luce e pace, e Vaatu, lo spirito delle tenebre e del caos. Wan, indotto a liberare Vaatu, si unì a Raava nel tentativo di annullare il suo errore e impedire a Vaatu di inondare il mondo di malizia. Ci riuscirono e il loro legame fu reso permanente, facendo di Wan il primo Avatar. Così potenziato, Wan sigillò i portali polari che collegavano lo spirito e il mondo umano. In tal modo, Wan ha creato le basi per il mondo di Avatar come lo conosciamo e ha deciso di salvaguardare il suo futuro.

Mille anni BA: Le quattro nazioni si formano

Trascorsero migliaia di anni tra l'era di Wan e quella di Avatar: The Last Airbender's eroi, in cui le quattro nazioni come fan sarebbero venute a conoscerle si sono unite nelle loro forme familiari. La Tribù acquatica, originariamente concentrata nel Polo Nord, si divise in due nazioni, con una terza scheggiata stabilita nella Palude Nebbiosa. Secoli di guerra tribale, costruzione di fortezze ed esplorazione sotterranea hanno creato il Regno della Terra, unito sotto un unico monarca. I Sun Warriors, che avrebbero continuato a insegnare ad Aang e Zuko la forma del Drago Danzante, crebbero, declinarono e infine si stabilirono nell'oscura esistenza vista in 'The Firebending Masters', mentre l'arcipelago che sarebbe diventato la Nazione del Fuoco è stato riunito durante le guerre di unificazione.



Nel mezzo di questo sconvolgimento, la flessione, una volta possibile solo attraverso le tartarughe del leone, è stata riscoperta e raffinata. I Firebenders hanno imparato osservando i draghi, i waterbenders studiando l'attrazione della marea della luna, i airbenders attraverso i loro legami con il bisonte del cielo e i earthbenders attraverso il tunnel di badgermoles. Forme, discipline e stili sono stati creati, esplorati e avanzati, dalla generazione del lampo al volo letterale, nel caso del leggendario Guru Laghima. Anche se molti anni di questa era sono carichi di guerre e carestie, anche loro esplodono di esplorazione, avventura e spiritualità.

300 anni BA: L'era di Avatar Kyoshi

300 anni prima degli eventi di Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria, Avatar Kyoshi è salito al potere. Anche se sarebbe diventata una formidabile autorità di giustizia, è nata da una famigerata coppia di criminali che l'ha lasciata alle cure di estranei che, venendo a conoscenza dell'eventuale morte dei suoi genitori, l'hanno abbandonata per le strade per morire di fame. Seguirono anni di privazione, studio e conflitto, che trasformarono Kyoshi in un Avatar tanto celebrato quanto temuto.

I suoi exploit più noti accaddero più tardi nel suo regno: la creazione dell'isola di Kyoshi e la fondazione del Dai Li, l'autorità culturale di Ba Sing Se che, quando Aang li incontrò, agì come una brutale forza di polizia segreta. Il primo evento, in cui piegava la terra fino al suo magma per dividere la punta di una penisola e renderla un'isola, era quello di mantenere il villaggio situato al sicuro da Chin, un temibile conquistatore. Quest'ultimo atto fu in risposta a una rivolta contadina e sarebbe stato considerato uno dei più grandi errori di Kyoshi. Era una figura complicata, la sua eredità era oggetto di dibattito da ogni angolo, ma non c'è dubbio sul massiccio effetto che ha avuto sui nostri eroi, secoli dopo la sua morte.



100 anni di BA: l'era di Roku Avatar

Alla fine della lunga vita di Kyoshi, nacque il successivo Avatar: Roku, un nobile figlio della Nazione del Fuoco. Cresciuto accanto a Sozin, il suo migliore amico ed erede al trono, la sua vita è stata in gran parte senza problemi fino a quando non è stato rivelato come Avatar all'età di 16 anni. Durante gli anni di addestramento seguiti, durante il quale Sozin divenne Fire Lord - eppure i due rimasero come vicino come fratelli. Si riunirono, si ricollegarono e quando venne il momento di sposarsi da Roku, fu Sozin a comportarsi come il migliore.

Ma le ambizioni di Sozin erano cresciute con il passare degli anni. Rivelò i suoi piani per la conquista del mondo a Roku, che era inorridito, non importa quanto benevolo Sozin affermasse che le sue intenzioni erano. I due si divisero, passando decenni senza contatto. Quando il vulcano che incorona la casa dell'isola di Roku è scoppiato, Sozin si è precipitato in aiuto del suo amico - solo per lasciarlo morire tra le ceneri, rendendosi conto che la morte di Roku gli avrebbe permesso di portare avanti la sua visione della regola del globo. A centinaia di miglia di distanza, un ragazzo di nome Aang è nato nel Southern Air Temple, incurante delle intenzioni del Signore del Fuoco e del disordine che avrebbero fatto della sua infanzia.

12 anni AA (dopo la nascita di Aang): l'Avatar scompare

Gli anni tra la morte di Roku e la distruzione di Sozin degli Air Nomads furono, dal punto di vista di Aang, pacifici. Studente impaziente, ha dominato la flessione aerea con entusiasmo e spirito innovativo, completando i suoi anni di studio con l'invenzione dello scooter. Cresciuto dal monaco Gyatso, vivendo in armonia con il bisonte del cielo, giocando con i suoi amici - erano giorni delicati, portato a una fine brutale quando gli anziani del tempio, spaventati dai disordini globali, raccontarono ad Aang del suo destino di Avatar. Travolto, Aang fuggì di fianco a Appa, il suo bisonte legato, solo per essere gettato nel mezzo di una violenta tempesta. Terrorizzato, Aang entrò nello Stato Avatar, racchiudendo se stesso e Appa in un enorme iceberg.

Aang mancava a tutti gli effetti. E così non c'era Avatar per affrontare Fire Lord Sozin quando sfruttò il potere della Grande Cometa, in seguito ribattezzata Cometa di Sozin, per dare un devastante primo attacco nella Guerra dei Cent'anni: il genocidio dei Nomadi dell'Aria. Sozin, sapendo che erano la nazione in cui era nato l'attuale Avatar, li distrusse completamente, un oltraggio che avrebbe spinto il Regno della Terra e le Tribù dell'Acqua ad agire contro la Nazione del Fuoco. Eppure, nonostante tutto questo massacro, l'obiettivo principale è rimasto ampio. Sozin scriverà, anni dopo, della sua incapacità di catturare l'Avatar, che sapeva 'nascondersi lì da qualche parte ... l'ultimo dominatore dell'aria'.

12-112 anni AA: The Hundred Year War

Aang ha continuato a trascorrere 100 anni nel ghiaccio, lasciando il mondo senza Avatar nel suo momento di maggiore bisogno. Fire Lord Azulon succedette a Sozin, continuando la sua campagna di conquista con zelo assetato di sangue. La Tribù dell'Acqua Meridionale è stata devastata in questi anni, soggetta ad un assalto che ha distrutto la loro città centrale, rapito i loro battitori d'acqua e portato a decenni di violenti raid che alla fine avrebbero rivendicato la vita di Kya, Katara e la madre di Sokka.

I tentativi della Nazione del Fuoco di distruggere il Regno della Terra sono andati meno agevolmente. Sebbene enormi fasce della nazione fossero effettivamente decimate, sottomesse e poste sotto il controllo della nazione del fuoco, Ba Sing Se, la leggendaria capitale, resistette alla cattura. Il generale Iroh, principe ereditario della Nazione del Fuoco, aveva ricevuto in gioventù una visione che sembrava promettere bene: se stesso, alla fine conquistando Ba Sing Se. Potenziato da questa profezia e all'apice della sua leggendaria abilità, assediò il muro più esterno della città con tutta la potenza dell'esercito della nazione del fuoco dietro di lui.

100 anni AA: le schegge della famiglia reale della nazione del fuoco

Sebbene le forze del Regno della Terra abbiano combattuto potentemente, il muro più esterno di Ba Sing Se alla fine fu rotto. Questo fu salutato come una straordinaria vittoria - fino a quando il Generale Iroh ricevette la notizia che suo figlio era morto in combattimento. Devastato, Iroh fece il punto sul suo esercito maltrattato, sul morale in flagrante e sulla propria demoralizzazione. Dopo 600 giorni, l'assedio fu portato a termine, la Nazione di Fuoco si ritirò e Ba Sing Se rimase invariato.

Ozai, il fratello minore di Iroh, intuì l'opportunità di avanzare nella propria posizione in mezzo a questa tragedia. Mentre Iroh stava tornando alla Nazione del Fuoco in disgrazia e privo di un erede, suggerì che il loro padre, Lord Lord Azulon, lo stabilisse come l'erede al trono. Azulon era indignato e comandò a Ozai di uccidere suo figlio primogenito, Zuko, in penitenza. Ursa, la madre di Zuko e la moglie di Ozai, cospirarono con suo marito nel disperato tentativo di salvare suo figlio, inventando un veleno che uccise Azulon nel sonno. Ozai fu incoronato Fire Lord, ma Ursa fu bandita, lasciando Zuko senza un protettore. In pochi anni, Fire Lord Ozai avrebbe punito suo figlio per aver parlato a turno nella sua sala di guerra affrontandolo in un duello pubblico, spaventandogli definitivamente il viso e inviandolo in quella che credeva essere una ricerca infruttuosa dell'avatar accanto a suo zio Iroh. Il potere di Ozai fu cementato e tutti coloro che minacciarono il suo dominio furono espulsi.

112 anni AA: l'Avatar ritorna

Quando Aang fu finalmente svegliato dal suo sonno lungo un secolo, non era dalle forze della Nazione del Fuoco così desideroso di scacciarlo dal nascondiglio, ma da Katara, una ragazza che praticava la curvatura dell'acqua che sua madre era morta per proteggere dai Nazione del Fuoco frizioni. Aang emerse in un mondo completamente diverso da quello che gli era rimasto, eppure si trovò comunque oppresso dalla responsabilità, semmai. Quando Katara gli mostrò una nave della Nazione di Fuoco catturata, abbattuta decenni fa da bagnanti che sarebbero stati rapiti per rappresaglia, Aang si mosse confuso: non era stato nel ghiaccio solo per una settimana? Un mese, al massimo, se dovesse davvero allungarlo? Katara, incredula, dedusse che Aang fosse effettivamente morto nel mondo da 100 anni. Le quattro nazioni erano in subbuglio e la sua assenza era, in parte, in colpa.

E così è iniziato Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria. Aang avrebbe continuato a conoscere l'obliterazione del suo popolo, il dominio della Nazione del Fuoco e la lunga e crudele portata della guerra anche nei luoghi più remoti. Le alleanze si sarebbero spostate, le battaglie sarebbero state combattute e gli spiriti sarebbero stati negoziati. Alcune persone, come Jet, sono diventate vittime, mentre altre, come Toph, sono emerse dal crogiolo di guerra come piegatrici di abilità senza pari. Aang, come Avatar, li guidava tutti, la responsabilità del suo ruolo finalmente assunta.

113 anni di AA: The Hundred Year War finisce

Trascorse solo un anno tra l'emergere di Aang dall'iceberg e la fine della Guerra dei Cent'anni - ma oh, che anno fu. Nei suoi 365 giorni, gli eventi di Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria spiegato, dall'assedio della tribù delle acque del nord alla battaglia finale della foresta di Wulong. Alla fine di tutto, Fire Lord Ozai fu sconfitto, la sua flessione fu tolta in un uso senza precedenti della connessione dell'Avatar all'origine di tutta la flessione. Incontrando una Lion Turtle che rivelò i segreti della flessione energetica, Aang tornò all'era di Raava, decine di migliaia di anni fa, per salvare il suo mondo moderno. La sua assenza di 100 anni avrebbe potuto gettare il mondo più in equilibrio di quanto non fosse mai stato prima - ma nella sua vittoria su Ozai, lo restaurò in uno stile leggendario.

Così deposto, Fire Lord Ozai è stato sostituito da Fire Lord Zuko. L'ascensione di Zuko era rischiosa, basata sul suo valore di nuovo arrivato e 'idealista', come lo riferiva suo zio, non una virtù che la Nazione del Fuoco teneva in grande considerazione e una drammatica partenza dagli ultimi quattro Signori del Fuoco. Ma il trono era suo, e così iniziò una nuova era di riparazione, riconciliazione e, soprattutto, pace.

113-130 anni AA: Il mondo del dopoguerra prende forma

Quando i nostri eroi entrarono nell'età adulta, anche loro entrarono nel mondo della diplomazia. La guerra fu vinta, ma le sue conseguenze avrebbero dovuto essere prese in considerazione per i decenni a venire - e il più delle volte, in modi che non avevano nulla a che fare con chi poteva meglio chi in una dura battaglia.

Questa era è ampiamente raccontata nel Avatar i fumetti, che si svolgono nel corso di una manciata di anni immediatamente dopo la fine della serie TV. In questi, vediamo le origini di Republic City, la metropoli multiculturale che sarebbe diventata la dimora di Avatar Korra, come colonia della nazione del fuoco di Yu Dao, in cui i coloni della nazione del fuoco e gli indigeni del Regno della Terra erano diventati così intrecciati da essere inseparabili. Anche Ursa, la madre di Zuko e Azula, è stata scoperta e restituita alla sua famiglia - insieme a Kiyi, il suo figlio più piccolo, dal suo secondo marito. Il regno di Zuko fu disturbato dalle azioni della New Ozai Society, un gruppo oscuro che cercò il restauro di Ozai e l'omicidio di Zuko. Perfino la Tribù dell'Acqua Meridionale, a lungo lasciata indietro nella marcia del progresso, è cresciuta oltre i suoi umili confini in una città fiorente. Questi decenni furono pieni di prove e tribolazioni, ma lo furono anche gli anni in cui Aang e Katara si sposarono e fondarono la loro famiglia, Toph stabilì il metalbending come disciplina e la Repubblica delle Nazioni Unite fu formalmente creata.

143 anni AA: Yakone terrorizza Republic City

Circa 40 anni prima degli eventi di La leggenda di Korra, Republic City cadde in preda a Yakone, un signore del crimine in difficoltà. Un uomo astuto e calcolatore, Yakone non era solo un curatore d'acqua di alto livello, e neppure un analizzatore di sangue: Yakone era un analizzatore di sangue che poteva usare quell'abilità terrificante durante qualsiasi fase lunare, a qualsiasi ora del giorno, senza muovere il proprio corpo. In sostanza, è stato in grado di controllare chiunque, in qualsiasi momento, senza rivelarsi mentre il burattinaio tira le corde. Sono trascorsi anni in cui ha eluso la cattura e la punizione, ha ampliato il suo impero criminale e ha affinato la sua flessione ad un punto sempre più acuto. Alla fine, tuttavia, la legge raggiunse i suoi trucchi e Aang fu costretto a rimuovere la sua flessione come aveva fatto una volta con Fire Lord Ozai.

Ma la rete di Yakone non fu cancellata insieme alla sua flessione, e presto fu espulso dalla prigione e portato via al Polo Nord. Lì, ha subito un ampio intervento di chirurgia plastica per costruire una nuova faccia, si è sposato e ha avuto due figli, Noatak e Tarrlok. Yakone istruì i ragazzi come curatori di sangue, ma Noatak, stufo di essere trattato come uno 'strumento di vendetta di suo padre', scappò nell'oscurità polare. I sogni di Yakone di riportare Republic City attraverso i suoi figli sono morti quel giorno, e abbastanza presto, anche lui. Tuttavia la sua influenza si soffermò su Tarrlok, che sarebbe diventato consigliere della repubblica, e su Noatak, che sarebbe riemerso come il diabolico Amon.

183 anni AA: emerge Avatar Korra

I decenni successivi all'esilio di Yakone furono relativamente tranquilli. Quando Aang morì all'età di 66 anni, ciò cambiò: l'Ordine del Loto Bianco fu inviato a cercare le Tribù dell'Acqua per il prossimo Avatar, la figlia di Aang e Katara Kya tornarono al Polo Sud per sostenere sua madre, e Tenzin, improvvisamente il il leader degli Air Nomads e l'unico airbender vivente, entrarono in una posizione di leadership come nessun altro. Korra, consapevole del suo status di Avatar da una giovane età sorprendentemente, è stata trovata, installata in un campo di addestramento e preparata per il suo ruolo di ponte tra i mondi.

film adam nero

Ma come gli eventi di La leggenda di Korra rivelato la prima stagione, quel ruolo era cambiato enormemente. Il mondo si stava rapidamente industrializzando, esponendo uno scisma tra piegatori e non piegatori appena esaminati da Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria. Amon colse questa opportunità, portando gli Equalisti, il suo movimento a porre fine alla flessione, verso un frenetico picco di popolarità centralizzato a Republic City. Sebbene Korra, allora alle prese con la flessione aerea, abbia fatto più di qualche passo falso nel gestire Amon, la sua prima grande sfida come Avatar, alla fine ha fermato lui e i suoi seguaci insieme ai nuovi amici Mako, Bolin e Asami. La minaccia era passata, ma Republic City era cambiata per sempre - e anche Korra, dopo aver brevemente perso la flessione ad Amon, lo era.

184 anni AA: Korra apre i portali degli spiriti

L'anno successivo alla sconfitta di Amon fu davvero molto diverso. Mentre Amon e gli Equalisti presentavano a Korra un problema esterno da risolvere, Unalaq, suo zio e leader della Tribù delle Acque Settentrionali, rappresentava un conflitto interno radicato nella sua stessa riluttanza a impegnarsi con lo spirituale. Unalaq, un intrigante interessato a impadronirsi del potere attraverso i piani fisici e spirituali, manipolò sua nipote per aprire un portale polare al mondo degli spiriti, innescando una guerra civile tra le tribù d'acqua e, infine, annullando l'opera che Avatar Wan completò migliaia di anni nel passato.

Ciò raggiunse un punto di crisi quando Unalaq fu in grado di liberare Vaatu, spirito di oscurità e caos, dalla sua prigionia nell'Albero del Tempo. Si fuse con lo spirito, proprio come fece Avatar Wan con Raava migliaia di anni prima, e divenne il primo e unico Dark Avatar al mondo. Ne seguì un'entusiasmante battaglia tra Unalaq e Korra potentissimi, i loro spiriti si proiettarono nella baia di Republic City come giganteschi giganti di luce. Sebbene Korra abbia sconfitto l'Avatar Oscuro, Raava è stato strappato da lei, richiedendo una riunione che ha ripristinato il suo spirito Avatar ma ha interrotto la sua connessione con gli Avatar del passato. Inoltre, Korra ha preso la scioccante decisione di tenere aperti i portali spirituali. Per la prima volta in millenni, il mondo degli spiriti e quello mortale erano collegati e l'Avatar non era più l'unico ponte tra di loro.

185 anni AA: The Red Lotus colpisce

Con Vaatu sconfitto, l'attenzione di Korra si rivolse nuovamente all'umanità e alle sue molte preoccupazioni. Sapeva che tenere aperti i portali degli spiriti avrebbe cambiato il mondo per sempre - ma nessuno avrebbe potuto capire quanto. Con lo spirituale e il mortale più strettamente connessi che mai, i non-curvatori si ritrovarono improvvisamente in grado di piegare l'aria. Bumi, figlio unico di Aang e Katara, divenne uno degli esempi più importanti dello spettacolo, insieme alla nipote Opale di Toph, un giovane ladro di nome Kai che sarebbe entrato nell'orbita di Korra e, soprattutto, un radicale imprigionato da tempo di nome Zaheer. Improvvisamente fece un airbender, Zaheer fuggì, riformò la sua cellula anarchica, il Loto Rosso, e mirò a uccidere l'Avatar.

Il suo percorso verso Korra è stato sanguinante e cambia il mondo. Cercando di riportare il mondo in uno stato più caotico e teoricamente più giusto, il Loto Rosso assassinò la Regina della Terra, distrusse il Tempio dell'aria settentrionale e avvelenò Korra con mercurio, cercando di ucciderla mentre si trovava nello Stato Avatar, distruggendo così il ciclo Avatar per sempre. Sebbene il Loto Rosso fosse sconfitto, il mondo, e in particolare il Regno della Terra, erano in rovina - e Korra era più profondamente scossa dalla sua esperienza di qualsiasi cosa avesse mai subito prima.

188 anni AA: per guidare l'Impero della Terra

Trascorsero tre anni dopo l'avvelenamento di Korra. Cercando di riguadagnare sicurezza e abilità, tornò a casa nella Tribù delle acque meridionali, dove lavorò con Katara, visse con la sua famiglia e si riprese in altro modo. Ma mancava ancora qualcosa - qualcosa che aveva riguadagnato solo rientrando nel mondo, allenandosi con una Toph anziana (ma ancora irascibile), e imparando ad affrontare frontalmente le sue paure di impotenza. Aveva bisogno del suo senso di auto-restauro, e ciò avrebbe richiesto anni di lavoro amaro e necessario.

Kuvira, una metalbender di prodigiosa abilità, aveva formato un esercito mentre Korra era in fuga e, dopo tre anni, aveva gran parte del dissoluto Regno della Terra sotto il suo pollice. In lei, Korra ha affrontato una donna di passione, testardaggine e determinazione - in sostanza, se stessa. La battaglia tra i due fu brutale, culminata nell'esplosione di un'arma che sfruttava l'energia spirituale. Korra piegò l'energia stessa, stabilendo un nuovo portale spirituale nel cuore di Republic City. Il cuore cosmopolita della città più moderna intorno era stato unito per sempre al piano spirituale, e l'atto finale di Korra era di entrarvi, mano nella mano con Asami, pronto a godersi una meritata vacanza. Mentre la polvere si depositava, una cosa era chiara: questa storia era stata davvero la leggenda di Korra, l'Avatar che ha rimodellato il mondo.