L'intera storia di C-3PO e R2-D2 ha finalmente spiegato

Di Elle Collins/29 agosto 2019 14:19 EDT/Aggiornato: 5 dicembre 2019 8:20 EDT

Chi sono i veri protagonisti di Guerre stellari saga? Un tempo, la gente avrebbe detto Luke Skywalker, la Principessa Leia e Han Solo, ma da allora l'ambito della storia si è molto ampliato. Quei personaggi non appaiono come adulti (o affatto, nel caso di Han) fino all'episodio 4, e solo uno di loro sopravvive all'episodio 9, la puntata finale. Se inizi dall'episodio 1, potresti pensare che Anakin Skywalker sia la protagonista, ma è un antagonista dell'episodio 3 e muore nell'episodio 6. Rey e Finn sono personaggi che risuonano con molte persone oggi, ma non mostrano nemmeno fino all'episodio 7.

Se stai cercando i veri protagonisti di Guerre stellari, l'unica vera risposta è C-3PO e R2-D2. I due droidi compaiono nell'episodio 1, appariranno nell'episodio 9 e si trovano in ogni episodio nel mezzo, così come spin-off come Rogue One, Guerre dei cloni, e ribelli. Non guidano sempre l'azione, ma quando succede qualcosa di importante sono di solito lì. C-3PO è un adorabile rimprovero borbottante, programmato con tutte le lingue e le usanze conosciute. R2-D2 è un malizioso piantagrane che non parla a parole ma non è mai difficile da capire, progettato per interfacciarsi con i computer e mantenere le navi stellari riparate e in rotta. Insieme sono uno dei più grandi duetti della fiction e i veri personaggi di POV Guerre stellari. Quindi, con questo in mente, diamo un'occhiata alla saga dal loro punto di vista.



Star Wars: Episodio I - The Phantom Menace

R2-D2 proveniva dal Pianeta Naboo, dove era uno dei numerosi droidi astromeccanici quasi identici di stanza sull'astronave reale della regina Padmé Amidala. Aveva personalità fin dall'inizio, tuttavia, ed era pronto a distinguersi. Quando il Jedi Qui-Gon Jinn e il suo apprendista Obi-Wan Kenobi aiutarono la regina e il suo seguito a fuggire dalla prigionia durante un blocco da parte della Federazione commerciale, l'astronave fu lanciata dalle navi della Federazione commerciale nella speranza di riconquistare Amidala. Un gruppo di droidi astromeccanici, incluso R2-D2, uscì dalla nave per effettuare riparazioni dall'esterno. Mentre molti altri droidi furono fatti saltare via dalla nave e distrutti, R2 sopravvisse e fece le riparazioni che permisero alla nave di fuggire. È stato ringraziato personalmente dalla regina e da quel momento in poi l'ha servita più direttamente.

Quando la nave di Amidala si fermò sul pianeta Tatooine, incontrarono C-3PO, un droide di protocollo privo del suo involucro esterno, che lo fece assomigliare molto a uno scheletro di metallo coperto di filo metallico. Anakin Skywalker, un giovane ragazzo di straordinaria abilità, ha affermato di aver costruito C-3PO da solo, anche se in seguito Guerre stellari la tradizione chiarì che C-3PO era già esistito e cadde in rovina fino a quando Anakin non lo ricostruì con nuove parti. Anakin e sua madre Shmi furono schiavizzati da un commerciante di cianfrusaglie di nome Watto, e Anakin aveva (ri) costruito C-3PO per aiutare Shmi nelle faccende domestiche. Quando Qui-Gon vide il potenziale di Anakin di diventare uno Jedi, vinse la libertà del ragazzo da Watto, ma Shmi fu costretto a rimanere indietro. C-3PO rimase con la madre di Anakin, ma sarebbe stato lungi dall'ultima volta che lui e R2-D2 sarebbero stati insieme.

Star Wars: Episode II - Attack of the Clones

Quando terminò il mandato di Padmé Amidala come regina di Naboo, divenne senatrice. R2-D2 la raggiunse su Coruscant, il Campidoglio galattico. R2 ha aiutato Obi-Wan Kenobi e un Anakin Skywalker ormai cresciuto a sventare un tentativo di assassinio nella vita di Padmé, che ha portato Anakin a portarla a nascondersi fuori dal pianeta, portando R2-D2. Quando Anakin iniziò ad avere visioni di sua madre in pericolo, il trio tornò a Tatooine. Lì furono riuniti con C-3PO, che ora aveva una copertura di metallo arrugginito che lo faceva sembrare più un tipico droide protocollare, sebbene in rovina. Il suo status migliorato rifletteva la fortuna di Shmi Skywalker, che era stato liberato dalla schiavitù da un uomo di nome Cliegg Lars, che divenne suo marito. Shmi e 3PO si trasferirono dalla città di Mos Espa alla fattoria dell'umidità di Lars nel deserto nota come Jundland Wastes.



Food Wars Joichiro

Sfortunatamente Shmi era stato catturato da Tusken Raiders e morì proprio quando Anakin arrivò per salvarla. Quando Anakin e Padmé salutarono la famiglia Lars, C-3PO venne con loro, alterando la sua esistenza per sempre. I due droidi accompagnarono Anakin e Padmé a Geonosis, che sarebbe presto diventato il sito della prima battaglia delle Guerre dei Cloni. Trovarono la loro strada nella fonderia dove furono costruiti i Droidi di battaglia (le truppe primarie delle forze separatiste) e la testa di C-3PO fu scambiata con una testa di Droide da battaglia, con sua grande confusione e dispiacere. Fortunatamente nel caos a venire, R2-D2 fu in grado di riunire la testa e il corpo propri dell'amico, ma non prima di un eccesso di stravaganza. R2 e 3PO riuscirono a fuggire con i loro alleati, ma le Guerre dei Cloni erano iniziate. I due droidi parteciparono quindi al matrimonio segreto di Anakin e Padmé su Naboo, e furono infatti gli unici altri personaggi principali presenti.

Le guerre dei cloni

Grazie a sei stagioni televisive, R2-D2 e C-3PO hanno avuto troppe avventure durante le Guerre dei Cloni per raccontarle tutte qui. Basti pensare che R2-D2 di solito accompagnava Anakin Skywalker nelle missioni, mentre C-3PO era più spesso il compagno del senatore Padmé Amidala. Hanno avuto alcune avventure insieme, tuttavia, come quando hanno accompagnato Anakin e Padmé a Cato Neimoidia come parte di un piano per esporre Rush Clovis come spia separatista. Mentre era lì, Padmé è stata avvelenata e 3PO ha aiutato un droide medico 2-1B a vedere la sua guarigione (nel Guerre dei cloniepisodio della stagione 2 'Senate Spy').

I droidi erano degli eroi a sé stanti quando furono inviati sul pianeta Aleen in preda al terremoto come parte di uno sforzo di soccorso. Quando R2 e 3PO si ritrovarono intrappolati sotto la superficie del pianeta, scoprirono un modo per fermare i terremoti, guadagnando l'eterna gratitudine del popolo Aleena ('Mercy Mission', stagione 4).



In una delle loro avventure più strane, R2-D2 e C-3PO fecero un atterraggio di emergenza sul pianeta Patitite Pattuna, dove furono legati in stile Gulliver dai piccoli abitanti. I Patititi li portarono davanti al loro dittatore, Hay-Zu, che considerava tutti i fuori dal mondo nemici. R2-D2 schiacciò accidentalmente il piccolo despota, per la gioia degli altri patiti, che aiutarono i droidi a riparare la loro nave. C-3PO li ha introdotti al concetto di democrazia, ma ha portato a ulteriori combattimenti solo quando i droidi sono fuggiti. Quindi R2 e 3PO sbarcarono sul pianeta Balnab, anch'esso governato da un dittatore. Questo si è rivelato essere un ologramma gestito da un gruppo di Pit Droids che gestivano segretamente il pianeta stesso ('Nomad Droids', stagione 4).

Star Wars: Episode III - Revenge of the Sith

Nei giorni di chiusura di Clone Wars, R2-D2 era il copilota a tempo pieno di Anakin, che si inseriva perfettamente nello slot astromech del suo Jedi Starfighter. C-3PO, nel frattempo, è rimasto con Padmé su Coruscant. R2 accompagnò Anakin e Obi-Wan Kenobi quando salirono a bordo della Mano invisibile, ammiraglia del comandante militare separatista Generale Grievous, per salvare il Cancelliere Palpatine rapito. Ha persino combattuto alcuni Super Battle Droid da solo, dimostrando fino a che punto le sue abilità e personalità hanno superato le funzioni di navigazione e di interfaccia del computer per cui è stato costruito. Si unì ad Anakin, Obi-Wan e Palpatine sul ponte quando Anakin fece atterrare la nave su Coruscant. C-3PO ha incontrato R2-D2 poco dopo, accompagnando un gruppo di politici per incontrare gli Jedi in arrivo.

Anakin Skywalker presto cadde sotto il dominio di Palpatine, che era segretamente un Sith Lord, e divenne Darth Vader. R2-D2 fu notevolmente turbato dal comportamento mutevole del suo padrone, ma lo accompagnò ancora sul pianeta Mustafar cosparso di lava, dove Palpatine lo aveva mandato ad uccidere i leader separatisti. Quando un Padmé sconvolto seguì Anakin a Mustafar, C-3PO pilotò personalmente la sua nave, dimostrando che aveva anche acquisito abilità. Mentre Obi-Wan e Anakin stavano combattendo il loro duello più famoso, i droidi aiutarono una Padmé ferita e molto incinta a tornare sulla sua nave.

Entrambi i droidi lasciarono Mustafar con Obi-Wan e si incontrarono con Bail Organa di Alderaan. Dopo la morte di Padmé e i suoi figli nascosti, Organa consegnò i droidi al Capitano Raymus Antilles, che comandava la sua nave ammiraglia. Per proteggere i bambini dall'imperatore Palpatine e Darth Vader, Organa disse alle Antille di cancellare la memoria di C-3PO.

Gli anni intermedi

C-3PO e R2-D2 trascorsero la maggior parte del tempo tra la fine delle Guerre dei Cloni e la Battaglia di Yavin al servizio del Capitano Antille a bordo della sua nave, la Tantive IV, che servì da trasporto per la famiglia reale di Alderaan e volò anche missioni per nascente Rebel Alliance. Occasionalmente avevano altri compiti, come quando Bail Organa li mandò per scortare un ministro imperiale di nome Maketh Tua e un commerciante di armi aqualish di nome Amda Wabo in missione sul pianeta Garel. Ufficialmente, C-3PO era lì per tradurre tra Tua e Wabo, a cui mancava una lingua condivisa, ma R2-D2 conosceva la loro vera missione, che era impedire a Tua e all'Impero di mettere le mani su una spedizione di potenti armi. La missione ebbe successo e anche i droidi attraversarono la strada con la piccola cellula ribelle nota come Spettri, che portò Organa e la più grande Alleanza Ribelle a conoscere l'esistenza della cellula (nella ribelliepisodio della stagione 1 'Droids in Distress').

I due droidi erano anche alla base dell'Alleanza Ribelle su Yavin IV nel periodo precedente la Battaglia di Scarif, dove una missione suicida di un gruppo di ribelli di ribelli permise all'Alleanza di ottenere gli schemi per la stazione spaziale imperiale che distrugge il pianeta conosciuta come la Morte Nera, in cui l'ingegnere imperiale traditore che la progettava aveva nascosto una debolezza che ne avrebbe consentito la distruzione. Alla fine quei piani finirono sul Tantive IV con R2 e 3PO a bordo, il che avrebbe portato alla loro più grande avventura finora.

Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza

La principessa Leia Organa stava fuggendo da Scarif a Tatooine con gli schemi della Morte Nera a bordo della Tantive IV quando le forze di Darth Vader attaccarono e salirono a bordo della nave. C-3PO e R2-D2 sono diventati i droidi più importanti della galassia quando Leia ha nascosto i file della Morte Nera nei banchi di memoria di R2. C-3PO non era a conoscenza della missione che aveva affidato a R2, ma seguì il suo amico sulla superficie di Tatooine attraverso una capsula di salvataggio.

Sul pianeta deserto ancora una volta (anche se 3PO non aveva memoria del suo tempo originale lì), i droidi furono catturati da Jawas e venduti a Owen Lars e suo nipote, Luke Skywalker. R2-D2, tuttavia, era determinato a compiere la sua missione per la Principessa Leia trovando l'esiliato Jedi Obi-Wan Kenobi. Ci riuscì, insieme a 3PO e Luke, ma la ricerca imperiale dei droidi portò all'omicidio della zia e dello zio di Luke. Poco dopo, i droidi, Luke e Obi-Wan fuggirono da Tatooine a bordo della nave di Han Solo, il Millennium Falcon.

Dopo aver salvato Leia dalla Morte Nera, l'intero gruppo arrivò al quartier generale dell'Alleanza Ribelle su Yavin IV. Quando Luke si offrì volontario di pilotare un caccia X-Wing nell'attacco alla Morte Nera, R2-D2 svolse per lui la stessa funzione che aveva per suo padre, interfacciarsi con lo slot astromech dell'X-Wing per aiutare la nave a volare. Ha subito gravi danni in quella battaglia e C-3PO si è persino offerto volontario di donare parti per la sua riparazione, ma i Ribelli, grati a Luke per aver distrutto la Morte Nera, hanno fatto un lavoro eccezionale nel riparare R2 da soli.

Star Wars: Episodio V - The Empire Strikes Back

Quando i ribelli furono costretti a fuggire da Yavin per il pianeta di ghiaccio Hoth, R2-D2 e C-3PO arrivarono naturalmente. L'ambiente esterno era troppo freddo perché i droidi come loro funzionassero, ma R2 cercava i segnali quando mancavano Luke e Han e C-3PO calcolava le probabilità della loro sopravvivenza, che nessuno voleva sentire. Quando arrivarono le forze imperiali e la base di Hoth dovette essere abbandonata, C-3PO partì con Han e Leia sul Millennium Falcon, mentre R2-D2 partì con Luke nella sua X-Wing.

Il C-3PO era principalmente un fastidio poiché l'equipaggio del Falcon doveva nascondersi dall'Impero e navigare in un campo di asteroidi. Quando sono arrivati ​​a Cloud City sul pianeta Bespin, 3PO si è chiesto dai suoi amici dopo aver incontrato un altro droide di protocollo. Pensava di aver sentito un'unità di R2 e cercava un'altra faccia familiare, ma invece incontrò una squadra di Stormtrooper imperiali e fu letteralmente fatto a pezzi. Fortunatamente, quei pezzi sono stati trovati da Chewbacca, il copilota esperto di tecnologia Wookiee del Millennium Falcon, che è stato in grado di ripristinare la coscienza di 3PO ma non ha avuto la possibilità di rimontarlo completamente.

Nel frattempo, R2-D2 andò con Luke Skywalker sul pianeta paludoso Dagobah, dove Luke si sarebbe allenato con il Maestro Jedi Yoda. Una palude è un brutto posto per un droide astromeccanico e R2 si ritrovò rapidamente sommerso dai fanghi e addirittura inghiottito intero da un rettile gigante, ma fortunatamente lo trovò indigesto e lo sputò fuori. L'unico ruolo di R2 nell'addestramento Jedi di Luke era come un peso da sollevare con la Forza, e passava molto tempo seduto ad aspettare in questo ambiente scomodo. Alla fine, Luke ebbe una visione dei suoi amici in pericolo su Bespin, e lui e R2 se ne andarono per salvarli. Lì R2 e il C-3PO smontato furono riuniti ancora una volta, e mentre scappavano sul Falcon, R2 aiutò a rimettere insieme il suo amico. Sfortunatamente, Han Solo era stato catturato su Bespin e portato al gangster noto come Jabba the Hutt.

Star Wars: Episodio VI - Il ritorno dello Jedi

C-3PO e R2-D2 facevano parte della missione per salvare Han Solo da Jabba the Hutt, anche se come al solito 3PO non era informato del piano come R2. Arrivarono nel palazzo di Jabba su Tatooine, e R2 recitò un messaggio di Luke Skywalker dicendo che entrambi i droidi erano regali per gli Hutt. 3PO rimase inorridito, soprattutto quando vide come venivano trattati malamente i droidi, ma servì come nuovo traduttore di Jabba, mentre R2 trasportava un vassoio di bevande sulla chiatta della vela di Hutt, una specie di barca da festa che sorvolava la sabbia. Alla fine il piano venne messo insieme, e quando Luke ebbe bisogno della sua spada laser per il salvataggio, si scoprì che R2-D2 lo stava trasportando segretamente in uno scompartimento nascosto. C-3PO è stato molto meno utile, e ha avuto uno dei suoi occhi (temporaneamente) tirato fuori da Salacious Crumb, una lucertola scimmia che era o il giullare di corte di Jabba o il suo animale domestico, a seconda di chi chiedi. 3PO fu fortunato che R2 lo spinse dalla chiatta prima che esplodesse, e i loro amici li strapparono dalla sabbia prima di lasciare Tatooine.

R2-D2 fece una breve deviazione con Luke per tornare a Dagobah per un'ultima visita con Yoda, che era letteralmente sul letto di morte. Quindi entrambi i droidi accompagnarono i Ribelli in missione nella luna nella foresta di Endor. Quando incontrarono la popolazione nativa - un gruppo di creature tribali simili a un orsacchiotto chiamate Ewoks - le creature scambiarono C-3PO per un dio a causa della sua lucentezza dorata. Con l'aiuto delle abilità di Luke's Force, 3PO fu in grado di impedire ai sorprendentemente viziosi sosia di Paddington di cucinare e mangiare i Ribelli, e la loro collaborazione permise la sconfitta dell'Impero.

Dopo la guerra

Dopo la vittoria a Endor, C-3PO continuò a servire la principessa Leia e Han Solo mentre sradicavano i possedimenti imperiali e ripristinavano la Repubblica. Quando il Primo Ordine sorse per tentare di ripristinare un Impero Galattico, Leia divenne il Generale della Resistenza che si oppose a loro e 3PO la seguì. In missione per la Resistenza, C-3PO ha stretto un'improbabile amicizia con un droide del protocollo del Primo Ordine catturato chiamato O-MR1. Quando i droidi furono intrappolati su un pianeta pericoloso, una creatura tentacolare strappò via il braccio sinistro di 3PO. Ironia della sorte, O-MR1 alla fine ha sacrificato la sua esistenza per salvare C-3PO, lasciando solo il braccio sinistro dietro. Per un po ', 3PO ha indossato il braccio di O-MR1 in memoria del suo amico, anche se il suo colore rosso non corrispondeva alla sua placcatura in oro (come raffigurato nel fumetto Marvel Star Wars Special: C-3PO: The Phantom Limb).

Per quanto riguarda R2-D2, è rimasto al fianco di Luke Skywalker mentre Luke costruiva un nuovo tempio Jedi e tentava di addestrare una nuova generazione di Jedi. Sfortunatamente, tutto ciò fu annullato dal nipote di Luke, Ben Solo, che guidò i misteriosi Cavalieri di Ren nel massacrare gli altri tirocinanti e nel distruggere il tempio. R2 stava con il suo maestro mentre guardavano bruciare il Tempio. Luke lasciò indietro R2-D2 quando si nascose dopo, e il droide esausto entrò in una modalità a bassa potenza che avrebbe mantenuto per anni, ricaricando i suoi circuiti e rielaborando i suoi ricordi.

Star Wars: Episodio VII - The Force Awakens

Indossando ancora il braccio rosso di O-MR1, C-3PO accompagnò il generale Leia Organa in una missione di salvataggio sul pianeta Takodana, dove interruppe goffamente una riunione tra Leia e la sua ex, Han Solo. Di ritorno al quartier generale della Resistenza su D'Qar, 3PO rimproverò delicatamente un droide più giovane, BB-8, per aver cercato di svegliare l'HR-D2 ancora in letargo, dicendogli che era inutile. R2-D2 si svegliò, tuttavia, quando il prodigio della Forza Rey arrivò su D'Qar e disse che il Primo Ordine aveva già trovato la maggior parte della mappa sul nascondiglio di Luke Skywalker - fatta eccezione per la parte che era stata nascosta in BB-8 , nei vecchi file di dati imperiali. Alcune parti di R2 hanno sentito ciò che Rey ha detto ed emergendo dal suo coma a bassa potenza, R2-D2 ha aiutato BB-8 a montare la mappa nel nascondiglio di Luke sul pianeta Ahch-To. Lasciando C-3PO su D'Qar, R2 accompagnò Rey e Chewbacca sul Millennium Falcon per trovare Luke.

Star Wars: Episodio VIII - The Last Jedi

Quando il Primo Ordine scoprì la posizione della base della Resistenza su D'Qar, fu C-3PO a ricevere la trasmissione e informò Leia che avrebbero dovuto evacuare. Lui e Leia e gran parte del resto della leadership della Resistenza fuggirono a bordo dell'astronave Raddus. Mentre il Raddus veniva inseguito dal Primo Ordine, il ponte fu distrutto dai caccia TIE, lasciando Leia gravemente ferito. C-3PO non voleva altro che restare al suo fianco mentre si riprendeva, ma si ritrovò involontariamente coinvolto in un ammutinamento guidato da Poe Dameron contro il leader della Resistenza, ammiraglio Holdo. Quando Leia si svegliò e interruppe l'ammutinamento, 3PO si arrese immediatamente.

Nel frattempo, R2-D2 si trovava sul lontano pianeta di Ahch-To, dove Rey stava facendo un pessimo lavoro nel convincere Luke Skywalker ad addestrarla come Jedi. Luke era stremato dall'insegnamento, il che era abbastanza comprensibile dopo che uno dei suoi studenti ha ucciso tutti gli altri suoi studenti l'ultima volta che ci ha provato. Tuttavia, R2-D2 cambiò idea suonando la registrazione originale di Leia che aveva consegnato a Obi-Wan Kenobi decenni prima. L'addestramento di Rey non andava ancora bene e lei, R2 e Chewbacca stavano presto tornando alla Resistenza.

Dopo che l'ammiraglio Holdo ha sacrificato se stessa e il Raddus per consentire agli altri sopravvissuti della Resistenza di fuggire, C-3PO è fuggito con Leia e gli altri sul pianeta salato di Crait. Nel mezzo di un devastante attacco del Primo Ordine, Luke Skywalker ha sorpreso tutti arrivando giusto in tempo per ingaggiare il suo ex protetto Kylo Ren in combattimento. C-3PO sembrava aver notato qualcosa di storto su Luke, ma si zittì quando Luke gli fece l'occhiolino. Abbastanza sicuro, Luke si rivelò essere solo una proiezione mentale attraverso la Forza, e non proprio su Crait. Tuttavia, la mossa di Luke acquistò alla Resistenza abbastanza tempo per fuggire e C-3PO si riunì con R2-D2 a bordo del Millennium Falcon quando Rey e Chewbacca arrivarono per consentire l'evacuazione.

Star Wars: Episodio IX - The Rise Of Skywalker

Negli ultimi giorni della guerra, quando il Primo Ordine divenne l'Ordine Finale e l'Imperatore Palpatine risuscitò, R2-D2 rimase al quartier generale della Resistenza mentre C-3PO andò in missione con i più grandi eroi della galassia per trovare il pianeta Sith nascosto di Exegol . Lungo la strada, trovarono un pugnale che conteneva rune Sith che avrebbero mostrato la via. 3PO era in grado di leggere le rune, ma poiché stavano scrivendo Sith, la sua programmazione gli ha impedito di tradurle per i suoi amici. Per completare la missione, dovettero recarsi da un minuscolo droidm di nome Babu Frik, che fu in grado di scavalcare la programmazione nel cervello elettronico di C-3PO, ma a costo della sua memoria. Comprendendo le probabilità abbastanza bene da sapere che il suo sacrificio era necessario, C-3PO salutò i suoi amici e permise che la sua memoria venisse cancellata almeno per la seconda volta.

Quando tornò alla base della Resistenza, R2-D2 era sbalordito dal fatto che il suo migliore amico non lo ricordasse. Sebbene il 3PO amnesico fosse inizialmente riluttante a lasciare che il fastidioso droide Astromech gli facesse male con la testa, R2 fu in grado di ripristinare la sua memoria. Insieme hanno celebrato la sconfitta finale di Palpatine e del Primo Ordine. Proprio come erano lì per l'ascesa di Palpatine, erano in giro per la sua caduta. Dopotutto, non sono le vere star della saga?