Ogni film di M. Night Shyamalan si classifica dalla peggiore alla migliore

Di Patrick Phillips/21 giugno 2018 9:41 EDT

Pochi cineasti che lavorano oggi hanno sperimentato tante vette e valli professionali come M. Night Shyamalan. Da quando è scoppiato con il suo Candidato all'Oscar thriller soprannaturale Il sesto senso, lo scrittore-regista è stato salutato come la seconda venuta di Steven Spielberg, etichettato come un genere hack che ha perso il suo vantaggio e diventare il ragazzo dei poster per le rinascite della fine della carriera. Ad ogni passo, Shyamalan è riuscito a ritagliarsi una filmografia distinta piena di sforzi di genere stilizzati che presentano personaggi avvincenti, misteri straordinari e alcuni dei colpi di scena più grandi nella storia del cinema.

Certo, alcuni dei film di Shyamalan sono più memorabili di altri. È così che va nel mondo del cinema, e il disco di nessuno è immacolato. Quegli alti e bassi continueranno senza dubbio per il resto della sua carriera - il che significa che ora è il momento giusto per rivisitare la sua filmografia classificando ciascuno dei suoi film dal peggiore al migliore. Continua a leggere per scoprire se abbiamo escogitato un pazzo finale.



The Last Airbender (2010)

M. Night Shyamalan ha costruito la sua reputazione nella realizzazione di film di successo con budget non di successo. Dei primi sette film del regista, nessuno è costato più di $ 75 milioni produrre. Fu un po 'sorprendente, quindi, che sulla scia di due grandi flop, Shyamalan riuscì a procurarsi un enorme $ 150 milioni per il suo adattamento dell'avventura fantasticaL'ultimo dominatore dell'aria. Forse non poteva proprio resistere alla tentazione di andare più grande di quanto non fosse mai stato prima, ma quelli che avevano comprato un biglietto per L'ultimo dominatore dell'aria - e gli studi che lo hanno finanziato - sono rimasti a chiedersi esattamente dove fossero andati quei soldi.

Un'ondata di recensioni abissali accoltiL'ultimo dominatore dell'ariarilascio. Considerando cheAirbender - inteso come la prima parte di una trilogia - si basa su una serie di Nickelodeon selvaggiamente inventiva, ci si deve semplicemente meravigliare del fattore noioso di questo adattamento guidato da performance senz'anima, immagini stantio, scenografie non ispirate ed effetti speciali incredibilmente cattivi. Inutile dire che tutti i piani per una trilogia diretta da Shyamalan furono prontamente interrotti, sebbene il film andasse ancora ragionevolmente bene al botteghino:L'ultimo dominatore dell'ariain realtà è riuscito a tirare a nord di $ 300 milioni in incassi in tutto il mondo, che potrebbe essere la più grande svolta che Shyamalan abbia mai fatto.

Lady in the Water (2006)

Prima di iniziare la produzione della sua fiaba del 2006Lady In The Water, M. Night Shyamalan era in una serie di vittorie, con due classici istantanei al suo attivo (Il sesto senso e Infrangibile) e un paio di successi al botteghino solidi ma divisivi per l'avvio (segni e Il villaggio). Qualsiasi nuovo progetto di Shyamalan ha avuto aspettative di 'film sugli eventi', quindiLady In The Water - vantando un cast guidato da Paul Giamatti, Bryce Dallas Howard e Jeffrey Wright - ha fatto la sua prima puntando su un bar più alto di quanto persino Shyamalan avrebbe potuto capire.



cast di pulp fiction

Le aspettative elevate tendono a suscitare un attento controllo, e lo sono stati i critici meno che gentile al filato sfortunato di Shyamalan su un ragazzo dai colletti blu che cerca di aiutare una fata acquatica arenata a tornare nel suo mondo natale. È difficile non essere d'accordo con quelle recensioni. Anche se Lady In The Waterpresenta straordinari elementi visivi, la storia è una confezione selvaggiamente sfocata di personaggi stravaganti, elementi fantasy a metà cottura e colpi di scena completamente cotti. È anche orribilmente indulgente con se stesso, con Shyamalan che si autoproclama come scrittore il cui libro salverà l'umanità, e si lancia con un personaggio altezzoso di critico cinematografico in modo particolarmente brutto. Forse Shyamalan avrebbe dovuto essere un po 'più critico con se stesso. Lady In The Water affondato con il pubblico anche, diventando la prima bomba al botteghino di Shyamalan e uno dei suoi sforzi più deludenti fino ad oggi.

Praying With Anger (1992)

M. Night Shyamalan ha iniziato a lavorare al suo film d'esordio Pregare Con Rabbia mentre ancora studente alla New York University. Ha scritto, prodotto, finanziato, diretto e recitato nel progetto stesso. Gira intorno a un giovane americanizzato di origine dell'India orientale che torna a casa per riscoprire le sue radici - e Shyamalan, nato in India e cresciuto in un ricco sobborgo di Filadelfia, con sede Pregare Con Rabbia durante il suo viaggio di ritorno in India nella sua adolescenza. Inutile dire che era una storia intensamente personale.

Mentre Pregare Con Rabbia manca degli elementi soprannaturali per cui Shyamalan è diventato famoso, lo vede ancora esplorare temi familiari di famiglia, spiritualità e identità, e con un calore e un senso dell'umorismo quasi assenti da gran parte del suo lavoro successivo. Come con la maggior parte dei debutti, Pregare Con Rabbia non è privo di problemi. Puoi vederlo alle prese con il tono e il ritmo, e Shyamalan - mai un interprete particolarmente forte - dimostra che probabilmente ha assunto un lavoro di troppo, mettendosi in testa. Sia che abbia preso questa decisione in base alla necessità o all'arroganza, la performance distaccata e piatta di Shyamalan è spesso dolorosa da guardare. Fortunatamente, c'è abbastanza da fare sotto la superficie di Pregare Con Rabbia per renderlo coinvolgente. Per lo meno, è un avvincente - se non particolarmente soddisfacente - sguardo a un regista per la prima volta che capisce come funzionano i film.



After Earth (2013)

Anche dopo la costosa debacle del 2010 L'ultimo dominatore dell'aria, M. Night Shyamalan non ha ancora finito di oscillare per le recinzioni con un budget elevato - e gli studi di Hollywood non hanno ancora finito di scommettere sul regista offrendo un altro grande successo. Columbia Pictures ha incassato $ 130 milioni per l'avventura fantascientifica di Shyamalan Dopo la fine del mondoe sebbene le recensioni non fossero così terrificanti come lo erano state per i suoi sforzi più recenti, loro non erano esattamente buoni.

Non è del tutto sorprendente.Dopo la fine del mondo originariamente fu presentato a Shyamalan da Will Smith come un veicolo di punta per se stesso e suo figlio Giardinoe segue la coppia mentre lottano per la sopravvivenza dopo essere stati naufragati su un pianeta alieno. È un'impostazione promettente per il trattamento Shyamalan, ma nessuno dei due Smith ha portato un accenno di spavalderia di stelle, e la sorprendente mancanza di chimica tra il padre e il figlio nella vita reale lascia un vuoto emotivo nel film che semplicemente non può superare.

Da parte sua, Shyamalan lascia di nuovo cadere la palla quando si tratta della messa in scena e degli elementi visivi del film, sprecando i talenti del geniale direttore della fotografia Peter Suschitzky lungo la strada. Anche se Dopo la fine del mondo bombardato duro negli Stati Uniti, lo ha fatto abbastanza bene all'esteroper trasformare un modesto profitto. Tuttavia, dato il suo track record con tariffa tentpole, stiamo scommettendo che ci vorrà un po 'prima che Shyamalan diventi di nuovo così grande.

The Happening (2008)

Dopo aver sorpreso la sua base di fan in questioneLady In The Water, Shymalan ha continuato a inciampareL'avvenimento,un thriller fantascientifico che segue un insegnante, sua moglie e i loro amici mentre cercano di superare una misteriosa e fatale peste. Sulla carta, il concetto ha la stoffa di un altro intrigante zona crepuscolare-fiaba per Shyamalan. Ma il film presenta le peggiori performance della carriera di Mark Wahlberg e Zooey Deschanel, un terzo atto che può essere descritto solo come stupidamente sbalorditivo, e il tipo di scrittura incrinata e con le orecchie di latta che lascia a chiedersi comeL'avvenimentoè decollato del tutto.

capitano meraviglia 2

C'è una ragioneL'avvenimentosi sente non lucidato. Shyamalan stava lavorando alla sceneggiatura mentre lo sciopero dello scrittore del 2007 incombeva su Hollywood. Temendo una lunga siccità di contenuti, gli studi hanno iniziato le produzioni a tracciamento rapido per colmare un vuoto potenziale,L'avvenimentotra loro. È stato rilasciato ad alcuni deipeggiori recensionidella carriera di Shyamalan, ma l'unica cosa che ha a che fare con questo film è un fascino accattivante, irriverente, di film B che non ti lascia mai prendere sul serio l'assurdità sullo schermo. Quella sensazione del film B potrebbe non essere intenzionale, ma è l'unica ragioneL'avvenimentoè assolutamente guardabile, e alla fine lo mantiene in forma rivendicando il titolo di 'Worst Shyamalan Movie'. Ora chi vuole un bevanda al limone?

Wide Awake (1998)

Sei anni dopo aver finito il suo primo lungometraggio, M. Night Shyamalan è tornato alla sedia da regista per il suo debutto a Hollywood, il film drammatico per famiglie del 1998 Ben sveglio. Ancora una volta adottando l'approccio delle 'grandi idee su piccola scala' allo storytelling, questa volta Shyamalan segue una quinta elementare che parte alla ricerca di Dio dopo la morte di suo nonno, offrendo un altro tenero riff su famiglia, fede e identità .

Anche se Ben sveglio Shyamalan non arriva mai a casa come vuole - sbaglia troppo spesso dalla parte dello spudorato schmaltz - più che dimostrato l'abilità del regista nell'affrontare contenuti drammatici complessi in modo intelligente e penetrante. Ha anche dimostrato che stava imparando rapidamente i dettagli di tono, ritmo e narrazione visiva, per non parlare del perfezionamento della sua capacità di convincere le prestazioni convincenti del suo cast. La capacità di Shyamalan di lavorare in particolare con attori più giovani - da cui tragge una performance piacevolmente candida Ben svegliola giovane stella Joseph Cross (co-protagonista diMindhunter e Grandi piccole bugie) - si rivelerebbe particolarmente importante per il suo Ben sveglio azione supplementare.

Glass (2019)

È difficile credere da quanti anni siano trascorsi da quando M. Night Shyamalan ha messo in testa il genere dei supereroi con la sua storia di origine gloriosamente radicata Infrangibile- ed è ancora sorprendente il modo in cui Night ha scioccato il mondo collegando il suo thriller a personalità multipla / psico-assassino meravigliosamente sconvolto Diviso nello stesso universo cinematografico. Eppure eccoci qui, a testimoniare il più raro degli eventi sul grande schermo: un crossover / mashup incentrato sui fumetti / qualunque cosa basata su eroi, cattivi e ... completamente originali, qualcosa di completamente imprevisto.

Di quell'elemento 'imprevisto', non diremo nient'altro per non rovinare uno dei colpi di scena più scioccanti che Shyamalan abbia mai scritto. Sappi solo che è una grande parte del perché Bicchiere ha incontrato la sua quota di critica. Sappi anche che l'inaspettata trilogia di Shyamalan non è tanto cattiva né tanto bella quanto probabilmente hai già sentito.

Gente che va Bicchiere aspettandosi una caduta degli eroi contro i malvagi a livello dell'ultima confezione Marvel sarà seriamente deluso dall'azione meticolosamente stimolata che si sta svolgendo davanti a loro. Tuttavia, quelli che vengono per un thriller psicologico supereroe / supervilliano affine a Infrangibile e Divisosi troveranno a casa tra Bicchiere'storia moralmente contorta del bene e del male. Uno la cui ambizione alla fine ha la meglio sulla sua qualità (tramite alcuni script decisamente chiazzati dello stesso Shyamalan), ma anche uno che si prende più rischi, si diverte di più e presenta una posta in gioco più netta e reale di qualsiasi film prodotto dall'MCU.

Signs (2002)

segni è troppo lungo, ma è vicino a un capolavoro di fantascienza come qualsiasi cosa Shyamalan abbia consegnato. Scopre inoltre che il regista fonde abilmente la sua propensione a incantare misteri e narrazioni intrise di paranoia con i suoi temi di famiglie in conflitto e crisi di fede, il tutto per raccontare una storia di invasione aliena con più di un colpo di scena.

Per circa 95 minuti, è esattamente quello che fa Shyamalan segnie questa storia di un predicatore caduto che lotta con la sua fede come minaccia aliena in gran parte invisibile che minaccia di dividere la sua famiglia è tesa, tesa, sentita e straziante. È anche sostenuto da una delle migliori esibizioni di Mel Gibson, per non parlare di una svolta che ruba la scena a Joaquin Phoenix (questocolpo di reazione rimane un momento saliente della carriera). Per gran parte del suo tempo di esecuzione,segni è una miscela quasi impeccabile di atmosfere sfumate dall'orrore, classici tropi di invasione aliena e tragica parabola religiosa che non ha paura di indossare il suo cuore (e le sue influenze) sulla manica. Se gli ultimi 10 minuti di segni non esisteva, avrebbe potuto avere una pretesa legittima in cima alla lista. Ma quei minuti esistono e se li hai visti sai perché segni non guadagna nemmeno i primi cinque.

The Village (2004)

Il villaggio potrebbe essere il film più sottovalutato dell'opera di Shymalan. Sì, la sua presunzione centrale sbaglia dal lato spudoratamente manipolativo. Sì, i grandi colpi di scena del film sono stati deludenti o un po 'troppo ovvi. Ma mentre questi problemi sono impossibili da ignorare, non sono proprio il punto. Esistono più come foraggi di genere serviti dai fan e dispositivi di trama strutturale che punti focali della storia.

Quella storia - un triste pezzo gotico da camera deciso ad esplorare la pesante correlazione tra dolore e paura - sembra essere uno dei migliori di Shyamalan. È presentato nelle vesti di una semplice storia dell'orrore che trova un villaggio isolato al limite quando le creature mistiche che abitano nei boschi circostanti sembrano infrangere un trattato di vecchia data. C'è Un sacco più di quella storia, ovviamente, ma Shyamalan si concentra saggiamente sul dramma interpersonale, lasciando che la fotografia espressiva e decisa di Roger Deakins e la colonna sonora romanticamente romantica di James Newton Howard desseroIl villaggiocon un disagio emotivo ma inquietante. Nel frattempo, racconta una delle sue storie più palesemente umane - una che vale la pena rivisitare.

The Visit (2015)

Dopo essersi soffocato per la sua quarta volta, si è verificato un grave errore Dopo la fine del mondo, persino M. Night Shyamalan sembrava pensare che fosse necessaria una pausa. Fortunatamente per gli amanti del cinema di tutto il mondo, ha usato i suoi brevi tempi di inattività per ricaricare la sua immaginazione e perfezionare il suo approccio cinematografico. Quando è tornato con il thriller pseudo-filmato del 2015 La visita, ha dimostrato di essere pronto a rivendicare il titolo di genere maestro.

film di sam raimi

La visita è la festa dell'umore magra, concentrata, saltellante dal genere che ci aspetteremmo dai primi lavori di Shyamalan. Solo questa storia - incentrata su fratelli adolescenti che visitano i nonni e li trovano trincerati in un comportamento davvero strano - sembra un po 'diversa. È pericoloso e anche un po 'depravato in modi che non avevamo mai visto prima da Shyamalan. La visita sembra che Shyamalan abbia finalmente ceduto alla minaccia paranoica e claustrofobica che aveva regolarmente toccato nei suoi film precedenti. La visitaI punti di vista portatili aumentavano solo l'ansia alla griglia sotto. Quell'inaspettato mix di ansia e oscuro pericolo ha preannunciato la seconda venuta di un regista che aveva trovato il modo di modificare il suo stile distintivo per sentirsi fresco, energico e assolutamente esaltante come all'inizio.

Split (2017)

La visita Shyamalan non è riuscito a rimettere in cima Shyamalan, ma ha dimostrato che era finalmente tornato in gioco e ha suggerito che era pronto a portare le sue storie in luoghi più profondi e più oscuri. Armato di un nuovo approccio spigoloso e con il sostegno di uno studio di assunzione di rischi a Blumhouse, Shyamalan stava per immergersi e sporcarsi con un nuovo miscuglio di genere. Si sarebbe rivelato essere uno dei le corse più selvagge e inquietanti della sua carriera.

Ricco di più colpi di scena rispetto a qualsiasi altro film di Shymalan e ancorato da un'esibizione stranamente trasfissante di James McAvoy, Diviso segue la storia da incubo di un uomo con disturbo di personalità multipla. Mentre lotta per trovare l'equilibrio nella sua mente fratturata, una nuova pericolosa personalità minaccia di prendere il controllo e costringerlo a fare cose indicibili. È una brillante miscela di thriller psicologico e horror psicopatico diretto, e interpreta entrambe le facce di quella medaglia con tale stile e grazia che Shyamalan ha guadagnato alcuni dei migliori recensioni e ritorni al botteghino della sua carriera - il tutto mentre inaspettatamente conduce in un sequel tardivo di uno dei suoi film più acclamati.

Unbreakable (2000)

Infrangibile è arrivato nei cinema nell'autunno del 2000 con la forza del nome immediatamente degno di nota di Shyamalan, dietro un criptico trailer e sotto un fitto velo di segretezza. Nel corso degli anni, ha continuato a far esplodere le menti di quasi tutti quelli che l'hanno mai visto.

Non c'è davvero molto da dire Infrangibile questo non è già stato detto, tranne per il fatto che è uno di quei film rari (molto simile I soliti sospettioPsicopatico) che rimane costantemente ri-guardabile anche dopo aver scoperto tutti i suoi segreti. Che il film contenga quello che potrebbe essere il miglior lavoro in carriera di Bruce Willis e Samuel L. Jackson (come uno dei più cattivi complicati troverai un film qualsiasi) è una grande ragione del successo del film, maInfrangibileL’approccio iper-realistico e alla moda alla storia delle origini dei supereroi è una parte più ampia del motivo per cui rimane uno dei momenti più luminosi della filmografia di Shyamalan.

The Sixth Sense (1999)

Se ti aspettavi una svolta scioccante per chiudere questo elenco, vorremmo offrire le nostre più sincere scuse. Come molti dei film di M. Night Shyamalan che adoriamo, ritorna sempre al suo straordinario successo soprannaturaleIl sesto senso. Colpo di scena a parte, forse la cosa più sorprendente di Il sesto sensoè che è stato rilasciato poco più di un anno dopo il suo così drammatico dramma familiare Ben sveglio, rendendolo un salto di qualità da regista a livello di questo salto tagliatoa partire dal 2001.

Sembra che tutto Shyamalan abbia avuto bisogno di scoprire che il suo groove era un paio di fantasmi e un bambino di 10 anni terrorizzato. Il sesto sensoLa storia di un ragazzo dal cuore gentile che vede persone morte ha trovato il regista lavorare con un nuovo livello di sicurezza; affinare la sua scrittura, acume visivo e la tavolozza emotiva temperata in uno stile inconfondibile che avrebbe permeato ogni film che avrebbe seguito. Lo ha anche trovato convincere una carriera a ridefinire la performance di Bruce Willis e uno dei le più grandi esibizioni di bambini nella storia dal giovane Haley Joel Osment. Sì, quella svolta è roba da leggenda, ma la storia funziona ancora anche quando sai già cosa sta per succedere. Forse ciò che distingue la scatola di puzzle soprannaturale di Shyamalan dal pacchetto è che, non importa quante volte guardi Il sesto senso, sembra esserci sempre qualcosa di nuovo da scoprire.