Ogni adattamento cinematografico di Wonder Woman si è classificato dal peggiore al migliore

Di Juliet Kahn/11 settembre 2019 14:02 EDT/Aggiornato: 10 marzo 2020 9:02 EDT

Bella come Afrodite, saggia come Atena, forte come Ercole e più veloce di Hermes, è l'unica e unica Wonder Woman. Inviato per salvare il mondo dell'uomo da se stesso con il potere della verità, della giustizia e della misericordia, Wonder Woman cerca sempre più in alto i torti, gli oppressori da sradicare e il caos generale da domare. È un'icona del femminismo del 20 ° secolo, un emblema dell'emancipazione nel mondo moderno.

Come ogni supereroe di lunga data, Wonder Woman ha visto la sua parte di adattamenti - e come sempre accade, variano in termini di qualità. Alcuni sono manufatti intriganti di epoche passate, in cui il suo costume ricordava più i pantaloncini da palestra di regolazione rispetto all'attrezzatura da gladiatore corazzata che vediamo nel multiplex di oggi. Alcuni sono esempi fuorvianti di cattive intenzioni, strane scelte estetiche e totale stupidità. Nessuno vale la pena ignorare, anche il peggio, poiché ogni adattamento dello schermo di Wonder Woman rivela qualcosa su ciò che Wonder Woman significa per il mondo - e quanto possa essere disordinato quel significato. Unisciti a noi mentre esploriamo gli alti e bassi della principessa amazzonica, dal corpo a casa degli anni '60 alla ragazza in carriera degli anni 2000.



Pilota Wonder Woman cancellato dalla NBC

Cosa amano le persone di Wonder Woman? È il suo coraggio, il suo incessante impegno per il bene, la sua abilità combattiva? Forse la sua natura straniera in una terra strana e tutti i commenti interessanti sul nostro mondo che consente? Forse la sua seria convinzione che nessuno è oltre la redenzione? I fan potrebbero non essere d'accordo su ognuno di questi attributi, ma pochi li chiamerebbero completamente fuori dal comune.

Le menti dietro l'annullato 2011 Wonder Woman Le serie TV interpretate da Adrienne Palicki non erano d'accordo. Piuttosto, come sostiene il pilota unired, alla gente piace Wonder Woman perché sotto il lazo e i braccialetti, è solo una sciocca addio al nubilato che vuole cadere sul suo divano con il suo gatto e un bicchiere di vino per vedere una proiezione di Il notebook. Non è tutti male, esattamente - anche se la serie prende alcune serie curve a sinistra nell'immaginare Diana come CEO di 'Themyscira Industries', una società che consideriamo principalmente preoccupata di vendere bambole formose del loro capo vigilante, non ha nemmeno paura di mostrarle ansiosa di fare ciò che è giusto e opporsi alla sua stessa oggettivazione. Ma l'impressione schiacciante è quella di una serie imbarazzata dal suo materiale originale. Aggiungi una prestazione da solista e un po 'di lavoro fotografico maldestro e otterrai uno degli adattamenti Wonder Woman più deludenti di tutti i tempi.

Film televisivo Wonder Woman del 1974

Il pubblico di tutto il mondo potrebbe ricordare il Wonder Woman che volteggia con Lynda Carter come un emblema dell'intrattenimento degli anni '70, ma è molto meno probabile che ricordi il suo predecessore del 1974. Quella Wonder Woman è stata interpretata dalla pro tennista Cathy Lee Crosby, solo un anno prima che la principessa amazzonica di Carter prendesse d'assalto il piccolo schermo.



Perché una iterazione ha eclissato l'altra? Bene, subito dopo c'è la stessa Crosby. Rivestita in una reinterpretazione del costume classico di Wonder Woman che assomigliava più a una giacca da sci in pile che a qualsiasi altra cosa, questa Diana non era molto più di una guerriera generosamente judo-lanciante, contrapposta a malvagi che nessuno avrebbe potuto ricordare il giorno dopo. Delle molte libertà prese, dai capelli biondi di Diana alla canaglia Amazon Ahnjayla che promette una vendetta sanguinosa, nessuno di loro è migliorato sul canone classico. Anni dopo, Crosby's Wonder Woman è principalmente una nota a piè di pagina nella storia del personaggio - un destino giustificato per un'impresa così alienata dalle sue origini.

1967 Chi ha paura di Diana Prince? pilota

Prima di Lynda Carter o Cathy Lee Crosby, c'era un'altra Diana Prince. È stata interpretata da Ellie Wood Walker e, ragazzo, era in difficoltà.

Non si sa molto su questo adattamento Wonder Woman fallito: tutto ciò che è stato lasciato alle spalle sono cinque minuti di riprese. E davvero, Walker fa un lavoro ammirevole con il materiale che le è stato dato. Una 27enne che vive ancora con sua madre, è vittima di bullismo per non essere sposata finché non si rende conto che il temporale che infuria all'esterno impedirà a Steve Trevor - apparentemente ancora pilota in questa incarnazione, di decollare. Si dirige dietro una porta girevole, solo per emergere interpretata da Linda Harrison in un costume di Wonder Woman.



Stranamente, la voce fuori campo dello spettacolo la prende in giro per il semplice 'pensare' di essere bella, nonostante Harrison sia chiaramente sbalorditivo. Quindi decolla nei cieli tempestosi con un clic comico dei suoi tacchi, lasciando dietro di sé un'opera di intrattenimento davvero bizzarra. Nel 1966 Batmanin stile Wonder Woman, funziona in qualche modo, e Walker riesce a seppellire i semi di quella che avrebbe potuto essere una performance davvero divertente in quei pochi minuti. Ma l'angolo non ha senso. Che cosa rende Wonder Woman così sciocca realizzare? Perché non interpretare le sue assurdità direttamente, come Batman fatto alla grandezza campy? Non sapremo mai cosa sarebbe potuto essere, e forse è per il meglio.

Justice League: War

Le amazzoni sono guerrieri. Questo ha fatto parte della loro storia sin dalla mitologia greca che ha contribuito a ispirare la creazione di Wonder Woman, ed è sempre stato uno degli attributi essenziali del personaggio. Ma prima di essere una scommessa sulla guerra, è una studiosa, una sognatrice e una ricercatrice della verità. Come ha notato una volta nel pagine dei suoi fumetti, le Amazzoni 'non sollevano affatto la (loro) mano fino a quando non l'hanno estesa.'

The Wonder Woman of Justice League: War e gli altri film d'animazione DC diretti su DVD che condividono la sua continuità potrebbero essere diversi. È assolutamente spaventosa con i suoi pugni, il tipo di eroe che sta di fronte a qualsiasi folla arrabbiata e chiede l'uomo responsabile della loro rabbia in modo che lei possa fargli 'assaggiare l'acciaio'. Può essere emozionante guardare una Wonder Woman così attenta all'azione, e molte delle sue scene di combattimento sono impeccabilmente coreografate e animate. Ma è stancante, dopo un po ', vederla costantemente con la spada in mano. Aggiungi una storia d'amore debole con Superman e questa Wonder Woman sembra più l'idea di un adolescente petulante di 'figo' che un eroe con una storia e una missione.

La nuova frontiera

Basato sulla classica serie di fumetti limitati di Darwyn Cooke, La nuova frontiera fonde le macchinazioni militariste della politica della guerra fredda con l'ideale idealismo del supereroismo della seconda guerra mondiale. È un commento molto sincero sui limiti del potere, del superamento del governo e dell'idealismo internazionale, e l'adattamento animato è ampiamente all'altezza del suo materiale originale. Ma quando si tratta di Wonder Woman, quei successi sono un po 'più confusi.

Questa Wonder Woman è stata sconfitta dalla disillusione del dopoguerra. Una volta, forse, era una sognatrice piena di speranza piena di spirito da fare e saggezza di Themysciran. Ora permette alle donne catturate nel mezzo della guerra del Vietnam di uccidere i loro violentatori. Questa non è una scelta adattativa completamente sbagliata, e la prestazione d'acciaio di Lucy Lawless è superba. Ma con scene come quella che si conclude con la sua direzione di un Superman giudicante alla porta, uno in cui i suoi compagni Amazzoni deridono la sua leadership, e uno quando si schianta contro il suo getto schizzato di sangue in una base militare, è tutto un po 'terribile per un personaggio così strettamente allineato con l'ottimismo. Tutto sommato, è un interessante allontanamento dalla storia del personaggio, ma non uno da lasciarsi andare per molto tempo.

Il film Lego

Per quanto riguarda i supereroi, Batman ha il ruolo più importante in cui recitare Il film Lego. Tanto che, in effetti, è il rivale romantico dell'eroe, ottiene la sua canzone tematica e, alla fine, gli è stato dato un film tutto per sé. Ma non è l'unico eroe DC che batte i marciapiedi di Bricksburg: anche Wonder Woman è lì, con il lazo in mano, capace tanto nella plastica quanto nella carne.

Bene, per tutti i 30 secondi. È vero, non è una parte importante di Il film Lego, con tutte e due le righe che si sommano a otto parole combinate. Ma il semplice fatto della sua esistenza all'interno dei confini color caramella di The Lego Movie's il mondo è abbastanza per meritarle un posto in questa lista. Qui, Wonder Woman è un capomastro, un essere di creatività e visione senza pari. Anche se la morale di questi film è, alla fine, che chiunque può essere un Master Builder, il pubblico viene informato che quelli che si sono guadagnati il ​​titolo pre-film hanno lavorato per anni 'per liberare le loro menti abbastanza da avere persino una fugace occhiata di Man Upstairs'. L'uomo, un padre del nostro mondo per il quale tutti i personaggi del film sono semplicemente statuette di Lego, è il dio che concede loro la vita e, contemporaneamente, il diavolo che minaccia la loro esistenza a ruota libera. Ora chiediti: chi non si può essere incantato dall'idea di una Wonder Woman che protegge la creatività stessa da un letterale patriarca, deciso a non giocare con i suoi giocattoli?

Film d'animazione del 2009

Wonder Woman è facilmente la parte migliore del suo film d'animazione del 2009. Mantiene una fede instancabile nel mondo, nei suoi ideali e nelle sue capacità. Guardarla buttarsi giù con Ares è elettrizzante. La sequenza in cui entra per la prima volta nel suo costume è commovente. È tutto quello che vuoi che sia, davvero. Il motivo per cui questa versione non è più in alto nell'elenco ha tutto a che fare con il film che la circonda.

Wonder Woman sembra credere di aver bisogno di scusarsi per la sua eroina leale sessualizzandola costantemente e la cultura da cui proviene. Questa iterazione di Steve Trevor è un vero sleazeball che riesce a malapena a passare cinque minuti senza chiarire che Diana e le sue sorelle contano di più per lui come bambine. Sì, arriva a rispettare Diana come guerriera a pieno titolo entro la fine del film, ma il fatto che la loro storia d'amore abbia successo quando tanta parte della loro interazione consiste nel fatto che Steve la mette a disagio diminuisce il suo personaggio. Wonder Woman si innamorerebbe di un uomo che sogghigna al legame di vecchia data di sua madre con Ares come una donna stupida che si innamora di un 'ragazzaccio', figuriamoci una che si riferisce a lei come 'la ragazza calda' per le sue sorelle amazzoniche? Questo film sostiene che lo farebbe, ed è per questo che questa iterazione manca il segno.

Justice League: Gods and Monsters

I supereroi prosperano in universi alternativi. E se la Justice League fosse un'invenzione di Giappone feudale? E se avesse Wonder Woman affrontato Jack lo Squartatore? E se i Kents avessero ottenuto un gomma a terra in viaggio per scoprire la piccola Kal-El? Tutti questi concetti e altro sono stati esplorati all'interno delle pagine di DC Comics - e la tradizione continua a prosperare oggi, in storie comeJustice League: Gods and Monsters.All'interno dei cinici confini del suo universo DC, Superman è il figlio del generale Zod, Batman è un vampiro letterale e Wonder Woman è Bekka, un nuovo dio dei fumetti del quarto mondo di DC. Il loro approccio per far rispettare l'ordine globale è considerevolmente più brutale delle loro controparti tradizionali: considera la sua Wonder Woman. Potrebbe credere nella giustizia, ma è molto meno attratta dai lassos e molto di più nell'usare la sua spada per impalare i suoi nemici per raggiungerla.

Jim Carrey Young

Funziona? Per la maggior parte, sì. Questa è solo una rappresentazione di Wonder Woman nel senso più tecnico, ma funziona da sola e come un riff interessante al largo del personaggio affermato. La terra lontana di Bekka è notevolmente diversa da Themyscira, e ciò che l'ha mandata sulla Terra - l'omicidio di suo marito, Orion - è molto più triste della speranzosa missione di pace di Diana. Ma questi cambiamenti mettono in luce l'impegno nel raddrizzare i comportamenti condivisi da entrambe le eroine, rendendo questa Wonder Woman selvaggiamente diversa una resa abbastanza degna.

Super amici

Prima Batman: The Animated Series,Giovani Titani, eDC Super Hero Girls, c'era il sempre allegroSuper amici. I bambini di oggi hanno nutrito una dieta costante di esperti di genere Teen Titans Go!episodi, potrebbero deridere Super amici animazioni rigide, morale solare e interpretazioni davvero terribili del gergo adolescenziale, ma la sua invocazione seria di supereroi nella loro pulizia più cigolante riesce ancora ad affascinare. Wonder Woman è un punto particolarmente brillante in questa panoplia di colore primario: una rappresentazione abbastanza semplice, dalla sua eredità amazzonica al suo getto invisibile, mantiene tuttavia un certo margine ironico che si distingue dai suoi compagni di squadra. Non è affatto sarcastica - questo è, dopotutto, il cartone animato che ci ha regalato i Gemelli delle meraviglie - ma la performance di Shannon Farnon ha una inclinazione consapevole. Her Wonder Woman è un eroe sincero, ma si può immaginare che alzi gli occhi al cielo - di buon umore, certo, ma comunque. Soprattutto è una bravissima dedita a correggere i torti in una versione dell'universo DC dove ciò significa combattere le api assassine e insegnare importanti lezioni sui pericoli delle drag racing. E dannazione se non riesce a farti sorridere mentre lo fa.

The Brady Kids del 1972

Pop quiz: Qual è stata la prima apparizione in onda di Wonder Woman? Se hai indovinato Super amici, Il film TV del 1974 o la serie con Lynda Carter, ti sbagli: era in 'È tutto greco per me', un episodio del 1972 di The Brady Kids. Uno spin-off animato di The Brady Bunch, The Brady Kids impacchettato un magico uccello mynah, parlando di cuccioli di panda, viaggi nel tempo e furti dei gioielli della corona nel suo unico anno di autonomia. L'apparizione di Wonder Woman in 'It's All Greek To Me', in confronto, è praticamente banale.

'It's All Greek To Me' manda i bambini Brady nell'antica Grecia insieme a Diana Prince, mite assistente amministrativa nel dipartimento di matematica dell'università locale. È un po 'una maestra di scuola qui, il suo personaggio supereroico ha giocato per le risate contro il suo alter ego abbottonato. Funziona, per lo più: Wonder Woman come baby-sitter che viaggia nel tempo responsabile di impedire al sestetto di fare un pasticcio di storia è, se non altro, certamente unico. Tutto sommato, è una deviazione divertente - ma è probabilmente per il meglio che Wonder Woman ha trascorso solo 22 minuti in Brady-land.

Azione della Justice League

Ogni generazione riceve i suoi cartoni DC, e uno dei più grandi oggi è Azione della Justice League. Una serie vivace e animata che riesce ad adattarsi alle stelle più luminose di DC insieme a eroi meno conosciuti, si prende la sua parte di libertà, ma raramente senza causa. Questa versione di Wonder Woman è, ad esempio, un po 'più spigolosa di altre. Fisicamente, è una rissa che brandisce una spada che ottiene più scene d'azione di quanto il personaggio sia stato storicamente concesso in cartoni animati di ensemble. Per quanto riguarda la personalità, c'è un lato ironico e saggio di lei che si distingue tra le sue numerose incarnazioni. Un fumetto minore potrebbe averlo tradotto come genericamente sfacciato, ma Azione della Justice League individua saldamente il suo senso dell'umorismo in una guerriera che ama una buona sessione di sparring tanto quanto ama mantenere la pace. Detto questo, la spensieratezza potrebbe usare un po 'di alleggerimento di tanto in tanto, se non altro per mantenere il personaggio in contatto con la gioia e l'amore che la rendono unica. Wonder Woman non è solo una guerriera, dopotutto, è anche una pacifista.

Superman del 1988

1988 di Superuomo il cartone animato era un'ode chiassosa all'Uomo d'acciaio. Non sorprende che Wonder Women si adatti perfettamente, esemplificato dall'episodio favolosamente intitolato 'Superman and Wonder Woman vs. the Sorceress of Time'. Superman, Wonder Woman e un cattivo che combina magia e viaggi nel tempo, messi insieme nel tipo di cartone animato che si apre con una spiegazione fuori campo su come Superman è diventato? Questo può solo avere successo.

Non solo mantiene la sua promessa, ma fornisce autentico umorismo, avventura e costruzione del mondo. Sebbene Paradise Island sia solo brevemente intravisto, le sue Amazzoni fasciate di pastello, le colline pastorali e i misteriosi manufatti (il 'globo delle tenebre' è quello rilevante per la trama) stabiliscono il mondo, la sua eroina e la sua missione in stile vivido. Diana stessa è al culmine del suo eroico gioco qui, coraggiosa e con gli occhi brillanti come qualsiasi fan potrebbe chiedere. È particolarmente più veloce con una battuta di quanta la maggior parte degli adattamenti la ritrae, ed è così affascinante, è una meraviglia che non accada più spesso. Questa squadra potrebbe essere stata breve, ma è una delizia dall'inizio alla fine.

Batman: The Brave and the Bold

Batman: The Brave and the Bold è una lettera d'amore senza vergogna ai fumetti dell'Età dell'argento di DC, che la rende una gioia assoluta per un cartone animato. I malvagi catturano civili sfortunati con musica maliziosamente magica. Gli episodi hanno titoli come 'Invasion of the Secret Santas!' e 'Viaggio al centro del pipistrello !.' Nessun personaggio DC, grintoso o meno, sfugge a una generosa dose di umorismo in questi confini frizzanti e dai colori vivaci.

Lily James Downton Abbey

Non sorprende che Wonder Woman abbia risposto molto bene a questo trattamento. Accompagnata da una reinterpretazione particolarmente accattivante del suo tema degli anni '70, è ogni centimetro la risata crociata dei suoi primi anni dell'età d'oro. Steve Trevor legato a un razzo? Lei può gestirlo. Ghepardo che esercita un piano 'infallibile'? Il felino criminale viene lanciato attraverso una finestra come una palla da softball. È lo spirito del can-do dell'Età dell'argento personificato, meno la personalità sfacciata che l'epoca ha costretto alla Wonder Woman dei fumetti. Questa Diana non è solo una guerriera - è davvero, assolutamente, meravigliosa.

Lega della Giustizia

Lega della Giustizia e Justice League Unlimited sono monumenti al potere dell'animazione. Le loro interpretazioni della formazione di DC hanno spazzato via per sempre qualsiasi ricordo del Super amici indugiò nella mente del pubblico - ecco com'era iconico il cartone animato. Lega della Giustizia puntato così in alto da dare a personaggi come Hawkgirl e Booster Gold alcune delle loro storie più classiche di sempre, su qualsiasi supporto. Sia i bambini che gli adulti sono entusiasti delle storie intergalattiche di tradimento e episodi in cui la Lega si è trasformata in bambini litigiosi. Non è stato solo un successo, ma un punto di riferimento per le storie di supereroi periodo.

Sfortunatamente, Wonder Woman non è apparso in gran parte come Batman o Superman. Aveva le sue storie sui riflettori, certo, ma non hanno raggiunto il centro di lei come 'Per l'uomo che ha tutto' o 'Epilogo' per gli altri due membri della classica trinità della DC. Eppure la performance di Susan Eisenberg è stata abbastanza forte da renderla un'eroina da ammirare. Anche nelle scene più piccole, Eisenberg ha evocato una forza alla voce di Diana che ha immediatamente stabilito autorità, gentilezza e fiducia. La sua Diana è divertente senza mai essere cattiva, coraggiosa senza showboating e piena di speranza senza limiti. È un pilastro di tutto ciò che la Lega si sforza di essere, un'incapsulamento ambulante e parlante del perché i supereroi esistono affatto. Questa è una Diana che non scapperà mai da un combattimento, ma morirà prima di sceglierne uno.

Wonder Woman: Bloodlines

Wonder Woman: Bloodlines riempie un'assoluta pletora di criminali, amici e alleati dell'Amazzonia nella sua durata. Stalwarts dell'Età dell'Oro come Etta Candy e Doctor Poison sono presenti, così come aggiunte moderne come Julia Kapatelis e Veronica Cale, tutte racchiuse in una trama che combina mito greco, intrighi corporativi, drammi familiari e un pizzico di sotterfugio militare. È un po 'un casino, a dire il vero - ma quando ci vuole tempo per concentrarsi sulla sua eroina, è abbastanza perdonabile.

Bloodlines' Wonder Woman è esattamente ciò che il personaggio dovrebbe essere sempre: un amante e un combattente. Non evita una battaglia, eppure non li provoca, cercando la pace con tutti i cattivi che affronta sia che si tratti di minotauri infuriati che di donne ghepardo mutate. Quando un delinquente le dice che può ritirarsi o guardare un ostaggio sparare, lei lo tira fuori e risponde, 'quelli non sono gli unici due risultati' - fornendo, in una riga sintetica, la missione del personaggio. Questa Diana rifiuta di accettare il mondo che le è stato presentato, trovando, anche nelle circostanze più estreme, che la pace è sempre possibile. Questo è davvero un potere meraviglioso.

DC Super Hero Girls

Nonostante il suo successo, molti fan dei supereroi probabilmente non ne hanno sentito parlare DC Super Hero Girls franchising. Rivolto a giovani spettatori, include bambole, cortometraggi animati, graphic novel e ora una serie su Netflix sviluppata dalla leggenda dell'animazione Lauren Faust. Ambientato in una scuola superiore nell'universo DC, reinterpreta Wonder Woman, Batgirl, Green Lantern, Bumblebee, Supergirl e Zatanna come bestie, combattenti del crimine e occasionali malati di detenzione. Sebbene la posta in gioco qui non sia esattamente sconvolgente per il mondo, questo restringimento della portata in realtà consente ai personaggi di crescere e di affermarsi come studiosi, secchioni, dive e guerrieri.

Non c'è un membro debole del cast, ma Diana si distingue fin dall'inizio come un gioioso tributo a tutto ciò che ha fatto durare il personaggio. Una studentessa di trasferimento, è appassionata di essere chiamata una donna (piuttosto che una ragazza) come lo è per il gelato. Liberata dal dover portare l'onere di essere una rara figura femminile in un mare pieno di tizi, può essere una persona a tutto tondo, completa di difetti e fallimenti, e non perdere mai il suo eroismo. Questa Diana non è solo una Wonder Woman, è una ragazza che cerca di mettere in pratica i suoi ideali. Sia che stia giocando a skee ball con i suoi amici o che fraintenda uno dei tanti modi di dire di Man's World, è una gioia vederla fare.

1975's Wonder Woman

Gli anni '70 Wonder Woman la serie è considerata oggi un successo, ma raramente senza invocazione del suo fascino campy. I commentatori non hanno torto a sollevarlo. Dopotutto, questo era uno spettacolo con i ladri di bestiame nazisti. Un senso dell'umorismo e un divertimento irriverente sono stati il ​​punto centrale dello spettacolo, e resistono molto bene. L'universo di Wonder Woman del 1977 potrebbe essere live action, ma nei suoi fondamenti è molto un cartone animato.

Ma in tutta la nostalgia, la più grande forza della serie viene spesso ignorata: la straordinaria performance di Lynda Carter. È allettante tentare di aggiungere il suo fascino alla sua bellezza, e forse un fascino non considerato che trasuda semplicemente. Ma interpretare la sua esibizione come qualcosa di inconscio significa farle un tremendo disservizio. Carter's Diana è un'eroina la cui fiducia nella bontà è così coraggiosa che puoi vederla nei suoi occhi, sia che stia dando un pugno a un cattivo o che sia appollaiata dietro una macchina da scrivere. Si muove agevolmente tra scene di paura, amore e umorismo con un calore durevole e palpabile, senza mai perdere del tutto un senso di ottimismo con gli occhi spalancati che Carter non interpreta mai come ingenuo o ignorante. Her Wonder Woman è una sognatrice con i piedi ben piantati nel mondo reale, una guerriera che spera che un giorno non ci sarà guerra. Decenni dopo la sua premiere, Diana di Carter non evoca solo affetto, ma impone il rispetto per una performance duratura e duratura.

Gal Gadot's DCEU Wonder Woman

C'era molto da fare su Gal Gadot. I film della DC che l'hanno preceduta hanno avuto un successo incredibile. I film sui supereroi sono stati principalmente ricordati come un cimitero per artisti del calibro di Catwoman ed Elektra. Inoltre, sai, c'è stata l'intera cosa 'raffigurante un'icona'. Gadot non aveva solo una strada difficile davanti a sé: aveva una montagna imponente da scalare.

Anni dopo il suo debutto in Batman v Superman: Dawn of Justice, il suo ruolo da protagonista in Wonder Womane la sua parte in Lega della Giustizia, è facile dimenticare tutta quella pressione. Ma questo è solo perché Gadot ha fatto un lavoro così enorme - e, se la sua vittoria ha avuto un altro successo Lega della Giustizia è un'indicazione, promette di continuare a farlo. La sua Wonder Woman è feroce quanto allegra, un'aspra concorrente che si anima quando viene presentata una sfida. Un dio della guerra immortale? Salirà su una barca per ucciderlo prima ancora che tu abbia finito di spiegare la sua ragion d'essere. La terra di nessuno è un campo di battaglia, disseminata dei corpi dei morti? Salterà su per attraversarlo, focalizzata sul laser sui civili che hanno bisogno di essere salvati. Un dessert che non ha mai provato prima, come il gelato? Ringrazierà il venditore come se lo avesse inventato solo per lei. Lo è, come dice lei Lega della Giustizia, 'Un credente'. E così facendo ci fa credere anche in lei.