Ogni film di Transformers si è classificato dal peggiore al migliore

Di Robert Carnevale/21 dicembre 2018 9:39 EDT/Aggiornato: 21 dicembre 2018 9:39 EDT

Il trasformatori il franchise ha avuto una storia cinematografica selvaggiamente turbolenta. Anche se hanno fatto un sacco di soldi al botteghino, il trasformatori i film, il più delle volte, sono stati i destinatari di uno sdegno critico - e persino i fan sono stati spesso divisi nelle varie direzioni in cui la serie è andata nel corso degli anni. Questo vale per il 1986 animatotrasformatorifilm così come i recenti film di Michael Bay - tutti i quali siamo classificati qui in un elenco che spera di riflettere la voce generale della comunità di fan mainstream mettendo in evidenza il bene e il male del trasformatori'storia cinematografica.

angus t jones 2018

Dagli inizi animati della serie fino alla puntata prequel 2018 e al riavvio gradualebombo, preparati a rivivere tutti gli alti e i bassi di una delle serie di film di maggior successo di Hollywood, e guarda come tutti i film usciti in sala trasformatori i film si sovrappongono.



Transformers: The Last Knight

Transformers: The Last Knight è un film preoccupante. Ci sono lampi sparsi di brillantezza, come la scena in cui Megatron negozia la liberazione dei suoi compagni di squadra. Questa scena fa un ottimo lavoro nel mostrare le personalità uniche dei personaggi, ha un tono coesivo che si appoggia abilmente all'assurdità umoristica di trasformare i robot che interagiscono con gli umani e presenta alcuni scatti fotografici davvero sorprendenti e dinamici che rendono ogni momento visivamente coinvolgente.

Tuttavia, le belle scene del film sono ampiamente superate da quelle cattive grazie alla sua trama bizzarra, che intreccia la storia dei Transformers con i Cavalieri della Tavola Rotonda. Questo ingranaggio centrale della trama non fa leccare il senso e annulla retroattivamente le cose che abbiamo visto nei quattro film precedenti, mostrando che agli scrittori non potrebbe importare di meno del canone della serie.

E quelli non sono gli unici problemi di controllo di qualità nel film. Ci sono scatti reali che sono arrivati ​​al taglio finale che hanno cameramen in loro. Le proporzioni cambia costantemente perché nessuno si è preso la briga di considerare che un confine in costante cambiamento potrebbe distrarre gli spettatori. Alcuni personaggi centrali sono completamente inutili, e i principali punti della trama sono costantemente sottosviluppati ed eseguiti pigramente, come il confronto climatico di Bumblebee e Optimus. In breve, la maggior parte diL'ultimo cavaliere rappresenta un'occasione mancante prodotta in modo sciatto



Transformers: Age of Extinction

Transformers: Age of Extinction ho imparato tutte le lezioni sbagliate dal precedente live-action trasformatori film e ho dimenticato di includere la maggior parte di ciò che ha reso divertenti i suoi predecessori. AoEI personaggi umani mancano tutti di una motivazione irresistibile e hanno personalità che vanno da irritante irritante a dolorosamente irritabile, il che è un difetto di cui i precedenti film non hanno sofferto. E gli umani insopportabili ottengono la parte del leone del tempo sullo schermo perché, oltre a Optimus e Bumblebee, nessun Transformer ottiene un vero riflettore. Prendi i dinobot, per esempio. Questo film ne ha promosso il diavolo, eppure sono solo negli ultimi 30 minuti del film - e anche allora, solo in alcuni grandi scatti.

La trama è un altro enorme punto di contesa, dato che annulla gran parte della tradizione precedenteTransformers 1-3disposte. Non è nemmeno fatto in modo furbo. Il film presenta i suoi cambiamenti retroattivi alla continuità della serie e finge che nessuno se ne accorga.

Ci sono ancora altri difetti, come gli elementi incastonati nella scarpa che sono stati inseriti esclusivamente per ottenere il favore di Mercato cinese e governo. E non possiamo dimenticare come poco cotta la maggior parte della CGI di questo film era. Tuttavia, per tutti questi problemi, Periodo di estinzione non sprecò gran parte del poco potenziale narrativo che aveva.



Transformers: Revenge of the Fallen

Transformers: Revenge of the Fallen è difficile. Sebbene i critici lo abbiano fatto esplodere, i fan rimangono divisi. Da un lato, ha il fascino di Sam Witwicky di Shia LaBeouf e il fascino di Megan FoxMikaela Banes. Presenta anche un sacco di azione CGI di alto livello e combattimenti epici, come la battaglia nella foresta quando Optimus Prime muore difendendosi da più Decepticon. Inoltre, come è garantito con qualsiasi film di Michael Bay, la cinematografia è elegante e stereotipicamente 'hollywoodiana'. Per i fan di attori carini, personaggi abbastanza simpatici, splendida cinematografia e azione incredibilmente bombardante, c'è molto da amare in La vendetta del caduto.

cosa palude

Tuttavia, questo film è anche caricato con molti elementi non così grandi. La trama si contraddice costantemente, parte del cast (sia umano che robot) è odioso, c'è un sacco di umorismo rozzo e inutile, e il tono oscilla tra il drammatico dramma d'azione e la commedia giovanile troppo goffamente perché qualcosa da prendere sul serio o umoristicamente. Con questo in mente, se vuoi solo qualche incredibile azione CGI con robot trasformatori, La vendetta del caduto può ancora essere un momento divertente.

The Transformers: The Movie (1986)

Sebbene non riesca a reggere gli standard odierni per i film di fantascienza animati, se osservato come una reliquia del 1986 e un'ode al trasformatori giocattoli, The Transformers: The Movie fa un lavoro solido. Al di là del suo cast, estremamente piacevole e fanatico di robot trasformatori, ha altri meriti, come la trama. La storia di questo film arriva molto Game of Thrones-come luoghi in un modo che si addice perfettamente alla perpetua guerra civile dei Transformer. Anche se alcuni potrebbero trovarlo un po 'buio, molti fan adorano davvero che questo sia quello trasformatori film che ha osato correre rischi con i suoi ritmi della trama, mettendo in pericolo le vite dell'amato Transformers per mantenere alta la posta in gioco e mantenere il realismo della guerra.

Per tutti questi professionisti, non c'è modo di aggirare il fatto che il film abbia problemi. La sua qualità di animazione è debole, il colonna sonora è infuso con troppa roccia di formaggio per il suo bene, e la trama non riesce a articolare alcuni punti in modi intelligenti e digeribili (come chi sono i Quintesson). Tuttavia, il film è un solido '86 trasformatori capsula del tempo. Ha un cast eccezionale, robot fantastici, esplora temi sorprendentemente rischiosi - nel complesso, sfoggia molti o la maggior parte degli ingredienti chiave che hanno contribuito a ottenere trasformatori franchising dove si trova oggi.

Transformers: Dark of the Moon

Transformers: Dark of the Moon ha segnato la prima volta che il franchise ha scavato profondamente nel revisionismo storico per i punti della trama, e rimane l'unica volta che viene proiettato bene. La trama usa le teorie della cospirazione dello sbarco sulla luna a suo vantaggio e le intreccia trasformatori la conoscenza in un modo intelligente e avvincente, dando ai personaggi dei due film precedenti nuove informazioni che si alimentano organicamente in nuove missioni e archi di personaggi. Inoltre, il finale è fondamentalmente solo un'ora di carneficina di robot mozzafiato, ininterrotta, per coloro a cui interessa solo vedere Optimus far volare un jetpack, scuotere una spada e uccidere un worm worm gigante che mangia grattacieli.

cartoni animati meravigliosi

dOTM colpisce tutti i soliti ritmi di Michael Bay: belle stelle, macchine calde, macchine fotografiche incredibili, portata mozzafiato, azione folle e molte esplosioni. Ma questo film, a differenza di alcuni altri di Bay, sostiene tutte queste cose con vero cuore, personaggi reali e narrazione vera. Inoltre, il CGI è eccezionale e la colonna sonora è killer.

Le persone hanno problemi con questo film per vari motivi, tra cui la lunga durata di oltre due ore e mezza, il suo umorismo occasionalmente ingiustificato e insolito (un elemento che pervade tutto il Bay trasformatori lavoro) e il suo assalto senza fine di caotica azione CGI. Tuttavia, per molti fan del cinema all'interno del target demografico di Bay, questo tappatore della trilogia rimane il trasformatori epico da battere.

Transformers (2007)

Molti spettatori casuali e critici cinematografici concorderebbero sul fatto che la prima incursione di Michael Bay nel film trasformatori l'universo rimane il suo meglio. 2007 di trasformatori è un film narrativo che mantiene la sua azione, trama e personaggi tutti saldamente piantati nella nostra realtà, anche se si appoggia fortemente alla natura umoristica della sua premessa fantascientifica centrale. In questo senso, è quasi un film Marvel: divertente, relativamente inoffensivo, minimale sul melodramma e carico di personaggi bizzarri e simpatici che operano all'interno di un universo credibile ma fantastico.

trasformatori non si trattava mai solo di narrativa; c'era sempre un elemento tecnico presente. Parte del fascino di questo film deriva dal fatto che è stato il primo film a mostrare come CGI potrebbe portare Transformers da una linea di giocattoli in plastica alla definizione stessa di come potrebbero apparire i robot tosti del futuro. Nel 2007, trasformatori impostare un nuovo bar per la creatività e la lucidatura in Hollywood VFX, che rimane uno dei maggiori meriti di questo film e una parte fondamentale del motivo per cui è ricordato con tanto affetto. Ma è anche amato per essere il punto di partenza di una trilogia avvincente incentrata su Shia LaBeouf, Optimus Prime e Bumblebee che si imbattono in avventure stravaganti insieme, con Shia come sostituto per tutti i bambini che hanno sempre voluto incontrare un Transformer nella vita reale .

bombo

Per molte persone, bombo è probabilmente il più piacevole trasformatori film fino ad oggi. Anche se i film di Michael Bay si sono avvicinati al franchise da un 'quanto possiamo essere fighi?' angolo, bombo fa un passo indietro rispetto alla bombarda e si concentra quasi esclusivamente sull'iniezione di emozioni riconoscibili nelle prestazioni e nell'arco del suo robot titolare e del cast principale. Lo spettacolo è secondario in bombo, e anche se ciò richiederà un sostanziale cambio di marcia per i fan dei film precedenti, per apprezzare appieno, è una ventata interessante di aria fresca per il franchise. Lo stile del regista Travis Knight ruota attorno alla sensibilità e alla sfumatura, rendendo questo un progetto molto più spielbergiano. Knight gestisce le dinamiche sociali e interpersonali del film con una delicatezza e una cura raramente viste nei film di successo di Hollywood, e questo da solo rende questo film più facilmente digeribile rispetto alla maggior parte degli altri trasformatori Flicks. Ecco perchè bombo regna sovrano rispetto alla concorrenza: potrebbe non indulgere nella pura azione esagerata delle puntate a elica Bay, ma è sicuramente un po 'più innocente, oltre che molto più umano. E per un pubblico di visualizzazione interamente umano, risulta che quelle qualità contano davvero.