La più grande difficoltà nell'impostare i nomi di sempre

Di Shannen Camp/30 novembre 2019 13:18 EDT/Aggiornato: 5 dicembre 2019 8:42 EDT

Siamo stati tutti lì. Avvii un nuovo gioco e ti viene richiesto di scegliere la tua difficoltà. Naturalmente, vuoi sembrare un professionista e selezionare automaticamente l'impostazione più impegnativa, ma ciò potrebbe equivalere a ore e ore di miserabile gameplay con poca progressione. Scegliere un livello di difficoltà al di fuori delle tue abilità non rende il gioco più piacevole. A volte, tuttavia, il gioco ti spinge a scegliere una difficoltà più difficile prendendo in giro chiunque scelga 'facile'. In alternativa, la modalità di difficoltà più difficile può avere il nome migliore e la scegli solo per questo.

Sebbene esistano impostazioni di difficoltà per consentire ai giocatori di personalizzare le proprie esperienze di videogiochi, i nomi che gli sviluppatori scelgono per loro aggiungono il proprio livello di divertimento. Ecco alcuni dei maggiori problemi di impostazione dei nomi di sempre. Non preoccuparti, non diremo a nessuno quale scegli.



il witcher yennefer

Wolfenstein 2: The New Colossus

Ogni giocatore ha i propri punti di forza e di debolezza. Alcuni prosperano in puzzle e ambienti tattici, mentre altri preferiscono un'esperienza di hack-and-slash frenetica. Wolfenstein 2: The New Colossus rientra in quest'ultima categoria per la maggior parte delle persone. Rilasciato il 27 ottobre 2017, questo sparatutto in prima persona azione-avventura esamina una linea temporale alternativa in cui i nazisti hanno vinto la seconda guerra mondiale. Le varie missioni e livelli sfidano il protagonista B.J. Blazkowicz contro i nemici che richiedono il backup numerose volte, rendendo il tuo lavoro molto più difficile quando il numero di nemici che vedi non corrisponde al numero che devi effettivamente combattere. Questi rinforzi nemici combinati con il sistema di salute diviso in modo univoco rendono il gioco per Wolfenstein 2: The New Colossusrelativamente difficile anche con l'impostazione più semplice. Questo interrompe il gioco prendendoti in giro per chossing l'impostazione facile? No.

La schermata di selezione della difficoltà per Wolfenstein 2: The New Colossus(un ritorno al passato Wolfenstein 3D) offre ai giocatori un aspetto poco lusinghiero da abbinare alle già difficili opzioni di difficoltà. Sfoggiando il nome 'Posso giocare, papà?' la difficoltà più semplice è la più grande e la più offensiva di queste scelte. Il titolo da solo sarebbe abbastanza offensivo, ma l'immagine di accompagnamento del protagonista con un ciuccio in bocca e un cappellino in testa è la ciliegina sulla torta dell'umiliazione. Se ciò non ti fa vergognare nel raccogliere una difficoltà maggiore, nulla lo farà.

Destino

Destino si è solidificato come un sanguinante, titolo controverso proprio fuori dal cancello. In un momento in cui i giochi erano già sotto tiro per essere 'troppo violenti',Destino non ha evitato di includere le immagini sataniche e le immagini grafiche per la disperazione dei gruppi conservatori di tutto il mondo. Rispetto ai videogiochi moderni e alla loro capacità di rappresentare gore realistiche, sembra ridicolo il mondo pixelato di Destino potrebbe incitare tale rabbia, ma sicuramente ha lasciato il segno nel mondo dei giochi. A parte, Destino è riuscito ad aiutare a impostare un'altra tendenza nei giochi: impostazioni di difficoltà creative. Anche se Destino arrivò dopo Wolfenstein 3D, ha contribuito a modellare il tono accattivante che ci aspettiamo dai giochi sparatutto in prima persona.



Al primo avvio del gioco, Destino ti presenterà una schermata che ti chiederà quale difficoltà desideri scegliere. Mentre i titoli di bassa difficoltà di 'Sono troppo giovane per morire', 'Ehi, non troppo duro', 'Mi ferisci in abbondanza' e 'Ultra-violenza' sono certamente divertenti e descrittivi, 'L'incubo!' la modalità difficoltà vince il premio per essere la più accurata. Tentativo di battere Destino su 'Incubo!' la modalità è davvero una lezione di dolore. Con tre volte la normale quantità di mostri generati in ogni dato livello e meno luce per aiutarti a navigare in alcuni dei corridoi più bui, 'Incubo!' la modalità è quasi impossibile da battere per il giocatore medio. Quando selezioni 'Incubo!' modalità, viene visualizzato un messaggio che ti chiede se sei sicuro di voler giocare in questa difficoltà. A meno che tu non sia un Destino pro, potrebbe essere meglio ascoltare l'avvertimento del gioco e tornare indietro facilmente.

diavolo

Non ci vuole molto a superare la difficoltà in un videogioco hack-and-slash. La sfida si basa fortemente sul numero di nemici e sulle risorse che devi combattere. Facendo casino con quei numeri, le cose diventano immediatamente più difficili. Il diavolo Giochi ne sono un perfetto esempio. Fin dall'inizio, il primo titolo della serie di giochi di ruolo hack-and-slash fa sapere ai giocatori che questo non è un gioco per i deboli di cuore. I mostri da incubo riempiono gli ambienti oscuri e oscuri che attraversi. Hai anche entità demoniache da affrontare. Combina questi elementi e avrai un gioco che si rivela difficile da battere.

Le impostazioni di difficoltà disponibili in diavolo franchising sono alcune delle descrizioni più accurate nei giochi. Con 'Normale', 'Incubo' e 'Inferno', i giocatori non devono indovinare in cosa si trovano quando selezionano un'impostazione di difficoltà. Mentre 'Nightmare' è una buona indicazione di come ti sentirai riguardo all'impostazione media, 'Hell' è la descrizione più accurata. Decine di nemici aggiunti rendono l'allocazione delle risorse e il pensiero rapido l'unico mezzo di sopravvivenza. Mentre ci sono molti modi per descrivere quanto sia difficile il tuo gioco, 'Hell' è di gran lunga il più adatto. In bocca al lupo!



Duke Nukem 3D

Duke Nukem è stato rilasciato per la prima volta nel 1991 ed è spesso paragonato ad altri giochi FPS rilasciati in quel periodo. A causa delle somiglianze di stile e tono con giochi come Destino e Wolfenstein, Duke Nukem non era estraneo all'indignazione pubblica per i videogiochi violenti. Ma come titoli simili, agli sviluppatori del gioco non importava molto del contraccolpo e invece hanno scelto di prendersi in giro per l'eccessiva violenza nel gioco. La sensazione ironica di Duke Nukem è già evidente nel nome del protagonista e questo si ripercuote nelle situazioni di difficoltà.

film horror natalizi

Duke Nukem 3D, il terzo gioco della serie, non ha paura di tirare pugni per quanto riguarda le impostazioni di livello. Invece di provare a farti sentire meglio scegliendo un'impostazione più semplice, gioca invece con l'ego del giocatore. Coloro che scelgono l'impostazione più difficile chiamata 'Accidenti sono bravo', possono sentire un livello extra di superiorità rispetto ai loro coetanei che scelgono impostazioni di difficoltà più facili come 'Piece of Cake', 'Let's Rock' o 'Come Get Some'. Naturalmente, se scegli l'impostazione più difficile, dovrai effettivamente giocare in tutta la sua gloria impossibile, quindi assicurati di essere preparato. Non sarà facile.

Postal 2 Redux

In un momento in cui gli sviluppatori di videogiochi stavano spingendo attivamente i confini di ciò che era e non era appropriato, c'era un videogioco che catturava molto flack dai media: Cartolina. Il gioco non è necessariamente più violento degli altri tiratori negli anni '90 e nei primi anni 2000, ma il fatto che la violenza sia apparentemente non sollecitata lo ha reso un punto di contesa per alcuni politici di alto profilo. E anche se questo ha spinto gli sviluppatori del gioco a Running With Scissors a rendere i loro giochi molto più sanguinosi, ha anche portato alla nascita di un'impostazione geniale della difficoltà: Liebermode.

quando Postal 2 Redux è stato rilasciato per il 20 ° anniversario del gioco originale, è stata data una nuova modalità di difficoltà per i giocatori di scegliere. Il 'Liebermode' è un cenno non troppo sottile all'ex senatore degli Stati Uniti Joe Lieberman, che ha cercato il gioco originale per essere stato eccessivamente violento. A causa del targeting del gioco da parte di Lieberman, gli sviluppatori hanno deciso di dargli la sua speciale difficoltà in cui gli NPC hanno solo armi deboli come un taser o una pala. Questo sembra un bel modo per rendere il gioco meno violento per il politico in difficoltà ... finché non ti rendi conto che in realtà rende più semplice per il giocatore uccidere orde di cittadini senza alcun respingimento.

Che tu ami o odi la violenza nel gioco, devi ammettere che 'Liebermode' è l'ustione perfetta, in vent'anni di lavoro.

jin ho kelly

La lavastoviglie: sorriso da vampiro

La lavastoviglie la serie non è facile da battere. Il gioco d'azione a scorrimento laterale può essere piuttosto punitivo per i giocatori alle prime armi. Ma il secondo gioco della serie, La lavastoviglie: sorriso da vampiro, si è preso cura di quel problema per i giocatori che non sono i più abili. Se muori troppe volte durante il gioco, sbloccherai un risultato che viene fornito con un nuovo livello di difficoltà.

La modalità più semplice per La lavastoviglie: sorriso da vampiro, si chiama 'Pretty Princess' ed è disponibile solo per i giocatori che sono morti troppe volte nelle altre impostazioni di difficoltà. Ma il titolo non è l'unica cosa che strofina il sale nella ferita. Quando si utilizza questa modalità di difficoltà, il gioco stesso diventa qualcosa dal libro da colorare di un bambino. Luci rosa e viola danzano sullo schermo e gli arcobaleni escono dagli arti recisi del nemico. Invece di schizzi di sangue su tutto lo schermo, vedi solo la grafica più carina.

Se non ti sei sentito abbastanza male che la tua mancanza di abilità in un gioco ha sbloccato un nuovo livello di difficoltà, gli arcobaleni e i cuori infiniti finiranno sicuramente il tuo ego.