Spiegazione della storia della Terra di Mezzo

Di Jaron Pak/5 febbraio 2020 16:20 EDT

Chiunque abbia letto o guardato Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit è consapevole dell'incredibile complessità di J.R.R. Il mondo fantastico di Tolkien. Sia che tu stia parlando di una guerra sconvolgente della Terra tra orchi e uomini o di uno Hobbit che beve tè nel salotto, tutto ha un lungo pedigree dietro di esso. Ma mentre questo porta un'enorme dimensione di profondità nella storia, a volte può anche essere un po 'confuso. Aggiungendo ancora più combustibile al fuoco mitologico, La mega-serie di Tolkien-esque di Amazon si svolge nella Seconda Era della storia della Terra di Mezzo. Questo ci mette migliaia di anni prima degli eventi che gli amanti del cinema hanno familiarità.

Tutte le complicazioni leggendarie e il time-hopping possono causare parecchi mal di testa ai fan del bel tempo che sono solo per la corsa cinematografica. Ma anche per coloro che hanno fatto un tuffo profondo piuttosto travolgente Il Silmarillion, è ancora facile perdersi in tutti i nomi, le date e gli eventi, ed è proprio qui che può essere utile una narrativa basata sulla sequenza temporale. Quindi torniamo all'inizio e facciamo un rapido viaggio attraverso la storia della Terra di Mezzo, iniziando prima del tempo stesso e terminando nei giorni trionfanti dopo l'Unico Anello è stato distrutto.



All'inizio, prima della Terra di Mezzo

Il mondo di Tolkien inizia con gli eventi dell'Ainulindalë o la musica degli Ainur. Il Ainur sono una razza di spiriti angelici che sono la progenie del pensiero di Ilúvatar, il creatore e l'essere capo nel mondo di Tolkien. Gli Ainur sono noti per il loro canto, sebbene inizialmente cantino solo individualmente.

Alla fine, Ilúvatar informa l'Ainur che vuole che comporranno una 'Grande Musica' con Se stesso. La canzone è composta da tre temi, ma mentre l'ospite canta insieme, uno degli Ainur di nome Melkor tenta ripetutamente di prendere il controllo della musica e guidarla da solo. Mentre all'inizio riesce a provocare il caos, il suo creatore alla fine intreccia quel caos nella sua canzone più grande, sconfiggendo le ambizioni degli Ainur.

Quando la canzone finisce, Ilúvatar rivela una visione agli Ainur, mostrando loro che la canzone era l'universo e la sua storia, che poi porta in essere. Molti di loro entrano nella nuova creazione e iniziano a dargli forma nella visione mostrata da Ilúvatar. Si concentrano, in particolare, su una parte specifica del mondo conosciuta come Arda, diventando effettivamente shaper angelici e amministratori della Terra.



Tredici di questi spiriti diventano noti come i Valar, i grandi Poteri di Arda. Gli altri rimangono esseri inferiori ma ancora molto potenti chiamati Maiar. Una volta che Valar e Maiar arrivano ad Arda, iniziano a modellarlo. Costruiscono montagne, riempiono laghi, inventano flora e così via. Tuttavia, anche Melkor arriva ad Arda e continua a recitare la parte di idiota universale e prepotente.

Guerre tra gli dei e gli anni delle lampade

Quando arriva ad Arda, Melkor rivendica la signoria di tutta la regione e inizia a annullare dispettosamente tutto il lavoro dei Valar. Questo alla fine porta alla prima grande guerra tra i poteri, durante la quale molti Maiar si uniscono ad entrambi i lati del conflitto. La guerra finisce solo dopo che un enorme Ainur di nome Tulkas arriva sulla scena e aiuta a rovesciare Melkor. Tulkas diventa il quattordicesimo Valar, Melkor esce da Dodge e la pace viene ripristinata.

Dopo questo, i Valar si insediano nel mezzo di Arda - noto come Terra di Mezzo - e continuano a costruire il mondo. Al fine di fornire luce per il loro lavoro, uno dei Valar di nome Aulë ha installato due enormi pilastri nelle regioni settentrionali e meridionali del continente. Sono più alti delle montagne e ognuno è dotato una lampada enorme per aiutare a illuminare il mondo.



Innumerevoli anni di costruzione del mondo simile a un dio passano fino a quando, un giorno, Melkor ritorna e attacca segretamente la Terra di Mezzo. Questa volta non stiamo nemmeno parlando di una guerra totale. In questo giro, esegue i suoi schemi nefasti semplicemente intrufolandosi in Arda e rompendo i due pilastri delle lampade, che di conseguenza frantuma la superficie della Terra, spezzandola in più continenti. L'evento provoca un tale caos e distruzione che uno dei Valar, di nome Yavanna, dorme sull'intera creazione prima che lei e i suoi colleghi la tirino fuori dalla catastrofe e abbandonino la Terra di Mezzo, fuggendo nel continente di Aman lontano nell'ovest di Arda.

Il regno benedetto e gli anni degli alberi

Dopo la distruzione delle lampade, i Valar aprirono un negozio nell'estremo ovest di Arda, nel continente chiamato Aman (noto anche come il regno benedetto). Questa terra, e la loro casa di Valinor al suo interno, diventerebbe la dimora permanente dei Valar per il resto della storia. In effetti, quando Frodo e Bilbo salpano verso ovest alla fine di Il ritorno del re, si stanno effettivamente dirigendo verso Valinor. Anche se a quel punto, è geograficamente un po 'più difficile da raggiungere - ne parleremo un po' di più.

Una volta che i Valar e la loro gente arrivano ad Aman, creano gigantesche catene montuose per proteggersi da Melkor, perché chi ha bisogno di una staccionata bianca quando puoi semplicemente sollevare una montagna come se fosse un castello di sabbia? Yavanna si presenta di nuovo, questa volta contribuendo a creare una fonte di luce per il loro nuovo regno occidentale. Lo fa portando in essere due enormi alberi gloriosamente luminosi, ognuno dei quali a turno illumina il continente.



finale torre oscura

Il periodo che segue è molto lungo e indefinito. Durante questo periodo, i Valar lavorano nella loro nuova casa e Melkor continua a tramare e tramare nella Terra di Mezzo. Anche Yavanna arriva di nuovo quando appende le stelle nel cielo per illuminare il percorso per alcuni ospiti tanto attesi.

La storia degli elfi e dei nani

Durante la creazione del mondo, Ilúvatar spiegò agli Ainur che i suoi 'figli' sarebbero arrivati ​​sulla scena in un momento sconosciuto. Questi bambini - cioè elfi e uomini - sarebbero autonomi e indipendenti dagli spiriti più grandi e avrebbero avuto un ruolo primario nella storia del mondo. Ma nel tempo, Aulë diventa impaziente e decide di creare i propri figli. Mentre alla fine si pente della sua fretta, Ilúvatar decide di adottare le sue nuove creazioni, portando così alla luce la razza dei nani, anche se li mette a dormire fino al risveglio dei suoi figli.



Ad un certo punto dopo questo evento, i Valar apprendono che gli elfi sono finalmente apparsi sulla scena. Decidono di dover mettere Melkor al suo posto prima che questi bambini di Ilúvatar siano coinvolti in un altro evento catastrofico come quello che ha posto fine agli Anni delle lampade. Catastrofi a parte, è anche a questo punto che molti elfi vengono probabilmente catturati da Melkor e deformati nella razza degli orchi.

Con così tanto in gioco, i Valar vanno di nuovo in guerra, questa volta conquistando Melkor e riportandolo come prigioniero. Invitano quindi gli elfi a venire a vivere con loro nel Regno benedetto e molti di loro accettano l'invito. Quelli che rimangono dietro hanno creato case e regni sotto le stelle nella Terra di Mezzo. Seguono tre epoche durante le quali Melkor viene tenuto prigioniero, e gli elfi e Valar vivono in beata pace dentro e intorno a Valinor.

I Silmaril e l'oscuramento di Valinor

Durante le lunghe ere note come Anni degli alberi, un elfo di nome Fëanor crea tre gemme chiamate Silmaril. Questi contengono parte della luce dei due alberi di Valinor e sono considerati i più grandi gioielli del mondo. Intorno a questo periodo, Melkor viene rilasciato in libertà vigilata e gli occorrono tutti e due i secondi prima che inizi a sussurrare segretamente bugie e causare dissenso tra gli elfi di Valinor. Alla fine, recluta un mostruoso spirito ragno di nome Ungoliant, che succhia la vita dai due alberi. La coppia di cattivi ruba quindi i Silmaril e torna nella Terra di Mezzo.

Questo è quando Fëanor si ribella ai comandi dei Valar e guida il suo popolo - una parte degli elfi conosciuti come Noldor - fuori da Valinor alla ricerca di Melkor (che gli elfi chiamano Morgoth da questo punto in poi, quindi lo faremo anche noi) . Questa ribellione è incredibilmente distruttiva, poiché il popolo di Fëanor uccide gli elfi che si frappongono, rubano una flotta di navi e vengono maledetti e banditi dai Valar per il loro comportamento distruttivo.

Ignorando le conseguenze delle sue azioni, Fëanor riporta incautamente il suo popolo nella Terra di Mezzo, dove segna alcune facili vittorie contro gli eserciti raccolti in fretta da Morgoth. Tuttavia, Fëanor muore all'inizio dei combattimenti e il suo popolo non è in grado di conquistare completamente il proprio nemico. Invece, iniziano a stabilirsi per una lunga lotta che alla fine dura per diversi secoli.

La prima età della Terra di Mezzo

Intorno al tempo in cui i ribelli Noldorin Elves tornano nella Terra di Mezzo illuminata dalle stelle, i Valar recentemente bruciati - interpretando sempre la parte di guardiani e amministratori - mostrano pietà per loro lanciando il sole e la luna nel cielo per illuminare il loro cammino.

hurley ha perso

Mentre i parametri specifici di una 'Prima Era' negli scritti di Tolkien sono difficili da definire, è probabilmente in questo periodo nella narrazione che inizia la Prima Era, anche se a volte è descritta come sovrapposta agli Anni degli Alberi. Anche questo punto della storia coincide approssimativamente con il risveglio della seconda serie di figli di Ilúvatar: gli uomini.

L'età termina quasi sei secoli dopo. Questo epico periodo di tempo coinvolge una lunga serie di guerre che sono troppo complicate per essere strutturate in dettaglio. Basti pensare che inizialmente, gli elfi ottengono il sopravvento e instaurano un assedio secolare della fortezza principale di Angorg di Morgoth. Tuttavia, dopo diverse centinaia di anni, gli eserciti di Morgoth improvvisamente escono dall'assedio e vincono diverse vittorie che lasciano vacillare gli elfi.

A questo punto, i Valar ritornano nella Terra di Mezzo, arrivando in aiuto degli Elfi la guerra dell'ira. Questo conflitto catastrofico si conclude con la completa sconfitta di Morgoth e il suo esilio nel Vuoto Senza Tempo, sebbene abbia il costo di danneggiare ancora una volta il mondo e inondare la parte orientale del continente.

La seconda età della Terra di Mezzo

Dopo gli eventi cataclismici che terminano la Prima Era, i Valar e molti elfi tornano a Valinor, mentre altri elfi - insieme a uomini, nani e una varietà di creature malvagie - si fanno strada verso est nella Terra di Mezzo. È a questo punto che la mappa inizia ad apparire molto più vicina a quella della Signore degli Anelli. L'eccezione principale è che i Valar creano un'isola tra Valinor e la Terra di Mezzo su cui la razza di uomini númenoriana preferita su cui soffermarsi. Sulla terraferma vengono infine istituiti diversi regni elfi, incluso Gran Burrone di Elrond.

Mentre Morgoth viene bandito a questo punto, molti dei suoi servitori sono ancora in libertà e continuano a causare problemi la seconda età si svolge. La maggior parte dei problemi alla fine viene dal suo luogotenente, un personaggio che la maggior parte dei fan di Tolkien riconoscerà: il Signore Oscuro, Sauron. All'inizio dell'età, Sauron si stabilì a Mordor e poi cercò di sedurre gli elfi nel fidarsi di lui. Li aiuta a forgiare anelli di potere e alla fine tenta di controllarli creando l'Unico Anello per dominarli tutti.

Mentre il suo piano fallisce e gli elfi nascondono i loro anelli, Sauron finisce comunque per farsi strada, almeno nel breve periodo, usando la forza bruta. Conquista la maggior parte della Terra di Mezzo ed è pronto a controllare finalmente l'intero continente quando si imbatte in un blocco stradale.

La caduta di Númenor e la fine della Seconda Era

La conquista della Terra di Mezzo da parte di Sauron si interrompe solo quando i Númenórean arrivano sulla terraferma con un enorme esercito. Il Signore Oscuro si arrende senza combattere ed è riportato a Númenor. Lì, convince il re Númenórean ad accendere i Valar e ad attaccare il Regno Beato in un ridicolo tentativo di ottenere l'immortalità - qualcosa che è ovviamente molto oltre il limite.

A questo punto, i Valar, probabilmente alzando gli occhi a questo ridicolo comportamento, arrivano all'estremità della loro corda e consegnano la questione al creatore. Ilúvatar quindi interviene e affonda letteralmente l'isola ribelle di Númenor in una catastrofe simile ad Atlantide. A questo punto, la forma della Terra cambia letteralmente da piatta a rotonda e il Regno benedetto diventa accessibile esclusivamente da un percorso magico che solo gli elfi possono trovare.

Nel frattempo, un piccolo gruppo di sopravvissuti noti come 'i fedeli' scappano verso la terraferma della Terra di Mezzo. Una volta lì, i fedeli Númenóreans fondarono i regni di Arnor e Gondor. Non ci vuole molto, però, prima che Sauron riappaia sulla scena e inizi a causare problemi ancora una volta. Tuttavia, con l'avvicinarsi della Seconda Era, i regni númenóreani si alleano con gli elfi della Terra di Mezzo e della forma l ''ultima alleanza di elfi e uomini'.I fan di La trilogia di Peter Jackson dovrebbe riconoscerlo, dato che è sostanzialmente la scena iniziale di Compagnia dell'Anello quando l'anello unico viene tagliato dalla mano di Sauron. Con Sauron sconfitto, la pace arriva nella Terra di Mezzo per un po '.

La terza età della Terra di Mezzo

Questa prima grande sconfitta di Sauron segna la fine della Seconda Era. La terza età di 3000 anni che segue è definita principalmente dai due regni númenóreani di Arnor e Gondor. Mentre rimangono forti per un po ', alla fine Arnor viene sconfitto dal Re Stregone di Angmar (sì, lo stesso Re Stregone che Eowyn uccide secoli dopo). Gondor persiste, ma si indebolisce lentamente attraverso invasioni, guerre civili e pestilenze.

Circa 1000 anni nell'età, i cinque maghi arrivano anche sulla scena e inizia a vagare, aiutando i Popoli Liberi. Sono specificamente inviati al banco di Sauron, che ha recuperato lentamente il suo potere nel corso dei secoli.

Anche durante la seconda metà dell'età, la Contea è colonizzata da hobbit e Gollum rivendica in modo omicida l'Unico Anello prima di dirigersi verso le radici delle Montagne Nebbiose. Gli elfi e i nani che rimangono nella Terra di Mezzo sono abbastanza tranquilli durante questo periodo, che è principalmente segnato dal lento indebolimento del loro potere politico. Tuttavia, i nani risvegliano il Balrog a Moria nel corso del tempo e vincono anche una guerra atterrata e trascinante con i goblin delle Montagne Nebbiose. Ancora una volta, i fan lo riconosceranno tramite flashback da Lo Hobbit trilogia.

film come Matrix

La guerra dell'anello

Con il calare della Terza Era, finalmente ci conduce agli eventi di Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli. Entrambe le storie si svolgono nel giro di un secolo l'una dall'altra, e la storia principale riprende quando Bilbo trova l'anello unico mentre si trova nelle sue avventure durante gli eventi di Lo Hobbit. Sauron viene anche cacciato da Mirkwood (dove aveva preso una residenza temporanea) in questo momento e torna a Mordor. Questo è seguito da la battaglia di cinque eserciti, dove le forze del male nelle regioni settentrionali della Terra di Mezzo sono schiacciate.

Successivamente, abbiamo gli eventi di Il Signore degli Anelli, durante il quale il mago Gandalf guida i Popoli Liberi della Terra di Mezzo attraverso la Guerra dell'Anello. Le forze dell'Occidente, popolate principalmente da uomini dei regni di Gondor e Rohan, resistono al Signore Oscuro - e al mago corrotto Saruman, per l'avvio - abbastanza a lungo perché Frodo lo hobbit, insieme al suo servitore Samwise, raggiungano le Crepe di Doom e distruggi l'Unico Anello. A questo punto, Aragorn figlio di Arathorn prende il suo posto come il legittimo e tornato re dei regni uniti di Gondor e Arnor.

Inizia la quarta età

Una volta conclusi ufficialmente gli eventi drammatici della Guerra dell'Anello, la Terza Era è quasi finita. Infatti, meno di tre anni dopo che l'anello è stato distrutto, Frodo, Bilbo e i portatori dei tre anelli elfi (Gandalf, Galadriel ed Elrond) salparono per il Regno benedetto. Questo è quando inizia la Quarta Era.

Mentre poco si sa quest'ultima età degli scritti di Tolkien, è stato riferito che Aragorn continua a governare per oltre un secolo. Una volta che muore, anche sua moglie Arwen muore nel dolore. Samwise serve sette termini come sindaco di Michel Delving, la più grande città della Contea, e Merry e Pipino diventano entrambi i capi delle loro famiglie di hobbit estese. Si dice anche che alla fine Legolas salperà anche per l'Occidente. La sua compagna di viaggio? Gimli, l'unico nano che si sia mai ritirato nelle Terre Benedette.

E il gioco è fatto, una storia estremamente condensata della Terra di Mezzo dai suoi primi inizi fino all'alba della Quarta Era. Innumerevoli eventi e dettagli sono stati necessariamente esclusi per ragioni di brevità. Tuttavia, lo spostamento generale nella narrazione dalla creazione all'ascesa dell'uomo dovrebbe essere abbastanza chiaro ... almeno il più chiaro possibile, considerando le voluminose note e versioni del materiale sorgente che J.R.R. Tolkien lasciato per i suoi fan a setacciare.