Come Stephen King è diverso dai film

Di Lauren Thoman/6 settembre 2019 13:53 EDT

quando La prima metà dell'adattamento cinematografico del regista Andy Muschietti di Stephen King'S IT uscito nei cinema nel 2017, è stato subito evidente ai fan del romanzo originale che Muschietti e la compagnia si erano presi delle libertà con il materiale originale. Sebbene IT: capitolo primo ha fatto un ottimo lavoro nel catturare i personaggi e la sensazione del libro, molti dettagli del romanzo sono stati significativamente modificati per il film, oppure - nel caso di alcune delle scene più inquietanti- omesso del tutto.

Ora che la storia è completa con l'uscita di IT: capitolo due, abbiamo un quadro più completo di come i film si abbinano al libro. Proprio come con Capitolo primo, Capitolo due osserva da vicino il materiale originale in alcuni punti mentre devia in modo significativo in altri, ma l'effetto complessivo sembra ancora molto fedele a ciò che King ha scritto. Mentre potrebbero essere necessari altri 27 anni per toccare ogni singolo cambiamento della storia IT ha attraversato il suo viaggio dalla pagina allo schermo, ecco alcuni dei più significativi.



Spostamento della sequenza temporale dell'IT

Sia il libro che il film saltano avanti e indietro tra due diversi periodi di tempo a circa tre decenni di distanza, ma mentre il libro si alterna tra il 1957 e il 1985, i film sono ambientati nel 1989 e nel 2016. Considerando che il romanzo è stato originariamente pubblicato nel 1986, rendendo il 'anni 80 i tempi sembrano tangibilmente recenti per i suoi lettori, ha senso che Muschietti e gli sceneggiatori aggiornino il film per sentirsi contemporanei al pubblico di oggi.

Anche se molto di Derry e la storia di IT esiste in quella che sembra una sorta di bolla senza tempo, rendendo il decennio quasi irrilevante, l'ambiente moderno modifica la storia in alcuni modi minori ma efficaci. Vedendo ciascuno di i perdenti reagire al numero di Mike Derry che appare sul proprio smartphone all'inizio del film crea un precoce senso di presagio, mentre le scene degli anni '80 includono una serie di riferimenti divertenti alla cultura pop, tra cui New Kids on the Block, combattente di strada, e Nightmare on Elm Street 5. E mentre il crudele odio nei confronti di una coppia gay che dà il via alla moderna follia omicida di Pennywise rimane per lo più inalterato rispetto a quello che King ha scritto, il modo in cui Adrian Mellon è ritratto prima dell'attacco è molto più simpatico nel film, privo dell'omofobia casuale del libro '' Narrazione anni '80 - che rende la sua morte molto più difficile da guardare.

Le narrazioni parallele dell'IT sono più intrecciate nel libro

Sebbene sia il libro che i film si concentrino sullo stesso gruppo di personaggi in due diversi periodi di tempo, i film tracciano una linea molto più solida tra passato e presente, senza che nessuna delle versioni adulte dei personaggi appaia nemmeno in IT: capitolo primo. Mentre Capitolo due non è così distinto nel suo focus e include un discreto numero di flashback, è ancora preciso dirlo Capitolo primo riguarda i bambini e Capitolo due riguarda gli adulti. Questo è molto diverso dal libro di King, che intreccia i due periodi così strettamente insieme che inizialmente era difficile IT i fan possono persino immaginare come Muschietti abbia pianificato di dividerli.



La razionalizzazione della narrativa di King ha probabilmente funzionato a vantaggio del film, dal momento che potrebbe essersi sentito straziante saltare visivamente tra i periodi di tempo con la stessa frequenza del libro, inoltre non c'è un buon punto di sosta a metà del libro. Dividere i film in un film incentrato sui bambini e un film incentrato sugli adulti ha permesso a ciascuno di finire con uno scontro climatico contro Pennywise, anche se la vittoria dei bambini si dimostrasse tragicamente impermanente. Tuttavia, nel libro, intrecciare le linee temporali aiuta a sottolineare i temi della memoria e della lealtà del romanzo, così come la sensazione che il legame tra i personaggi e le azioni che hanno intrapreso siano stati ridotti, con scene che spesso terminano a metà frase in una volta , solo per essere raccolto senza problemi nell'altro.

Le professioni e le promesse dei perdenti

Quando incontriamo per la prima volta i perdenti adulti, non parlano da molti anni e il libro rivela ciò che ciascuno di loro ha fatto da quando si sono allontanati da Derry. Alcune delle loro professioni sono rimaste le stesse dal libro al film: Bill è un autore e sceneggiatore, Beverly è una stilista di moda, Ben è un architetto e Mike è il bibliotecario della città di Derry. Ma due delle professioni dei perdenti sono state modificate per il film. La versione per schermo di Richie Tozier è ora un cabarettista piuttosto che un DJ radiofonico e invece di un conducente di limousine, Capitolo dueEddie Kaspbrak è ora un analista di valutazione del rischio. Entrambi i cambiamenti hanno perfettamente senso per il periodo di tempo aggiornato e quello di Eddie è particolarmente appropriato, dato l'incessante ipocondria che lo affligge in entrambi i film.

stagione d'amore 2

Il cambiamento nel lavoro di Eddie rende anche ancora più comprensibile quando - insieme a tutti gli altri - inizialmente rifiuta la richiesta di Mike per i perdenti adulti di riunirsi contro l'IT. Questa è un'altra partenza dal libro; nella versione di King della storia, nessuno dei personaggi era esattamente contento di dover combattere di nuovo contro l'IT, ma si sentiva ancora legato alla promessa che avevano fatto da bambini. Al contrario, i personaggi adulti nel film sono tutti determinati a lasciare Derry una volta che hanno capito cosa sta succedendo, lasciando la città in balia dell'IT, e devono essere trascinati nel Losers Club calciare e urlare - a volte letteralmente.



Le antiche origini dell'IT

Non impariamo mai esattamente cosa sia l'IT, né nel libro né nei film, ma entrambi tentano di dare almeno una spiegazione parziale. L'IT è una sorta di antica forza malevola che si schiantò sulla Terra milioni di anni fa, nel punto che un giorno sarebbe diventato Derry. In entrambe le versioni della storia, i personaggi imparano questo retroscena attraverso una visione, ma le circostanze che circondano quella visione sono molto diverse nei film che nel libro.

Nel modo in cui King l'ha scritto, il bambino perdente tenta di imitare un rituale nativo di cui Ben ha letto, creando un buco nel fumo per cercare di indurre visioni che li aiuteranno a saperne di più sull'IT. Solo Mike e Richie finiscono per avere successo e vengono temporaneamente trasportati milioni di anni nel passato, dove sono testimoni dell'arrivo dell'IT sulla Terra. Tuttavia, nel film, è l'adulto Mike che ottiene la visione, attraverso la ricerca di una tribù nativa che aveva sentito combattere contro l'IT ad un certo punto in passato. Gli anziani nativi che incontra gli danno droghe che gli permettono di vedere l'arrivo dell'IT, insieme al rituale usato dalla loro tribù per combattere l'IT. Mike in seguito dà a Bill una dose più bassa del farmaco in modo che possa condividere la visione, che è ciò che alla fine lo convince a convincere gli altri che devono combattere.

La ricerca dei token dei perdenti

Nel libro, dopo la cena di riunione dei perdenti al ristorante asiatico, i sei adulti decidono di separarsi e muoversi da soli per Derry, lasciando che l'istinto li guidi. I personaggi del libro hanno la sensazione che, al fine di sconfiggere l'IT, dovranno tornare alla mentalità che avevano da bambini, mettendo da parte le loro tendenze adulte per fare piani e rendere conto delle contingenze, e invece seguire le loro viscere. Questa attenzione al ritorno a una prospettiva infantile porta anche i perdenti a rendersi conto che nessuno di loro ha avuto figli, nonostante sia fertile, un dettaglio che rafforza ulteriormente l'impressione che siano stati in qualche modo scelti cosmicamente per unirsi all'IT.

Nel film, mentre i perdenti si dividono ancora, la loro motivazione è completamente invertita. Mike incarica ognuno di loro di recuperare i loro ricordi d'infanzia trovando un 'token', una sorta di oggetto significativo che li aiuterà a sconfiggere l'IT. Avere un piano così definito sembra contrastare l'insistenza del libro secondo cui la sconfitta dell'IT richiederà ai perdenti adulti di abbracciare l'incertezza e l'immaginazione dell'infanzia. Mentre potrebbe non aver necessariamente lavorato sul film con sei personaggi che si snodano senza meta attorno a Derry, i perdenti del libro sarebbero probabilmente sconvolti dall'approccio alla lista di controllo che i loro colleghi sullo schermo adottano per combattere il male antico.

I film non sembrano così interessati a Henry Bowers

Henry Bowers è effettivamente l'antagonista secondario sia del libro che dei film, ma è un tanto figura più minacciosa nel libro. Molte pagine del romanzo sono dedicate alle riflessioni psicopatiche interiori del giovane Henry e alla sua banda di delinquenti in rotazione, così come alla mentalità dell'adulto Henry, che esce dall'istituto mentale dove è stato detenuto negli ultimi 27 anni e viaggia di nuovo a Derry per uccidere i perdenti sotto l'influenza di Pennywise. Il libro fa anche molta fatica a dettagliare ogni minimo frammento di danno che Henry e i suoi sicari riescono a infliggere agli altri, e poi a sua volta entra nel dettaglio grafico di come la maggior parte dei loro il.

È roba abbastanza sconvolgente, e i film ne tralasciano la stragrande maggioranza. Mentre i film mantengono ampi tratti dell'arco di Henry - incluso l'omicidio di suo padre, il suo arresto per gli omicidi di Pennywise e il suo successivo scoppio e ritorno a Derry - la storia di Henry è in gran parte solo ossa con pochissima carne su di loro, e la maggior parte di le sottotrame molto inquietanti che coinvolgono i suoi compari vengono completamente eliminate. Henry ha solo un notevole toady nei film: Patrick Hockstetter, che viene ucciso all'inizio Capitolo primoe fa una riapparizione grottesca in Capitolo due, sostituendo un personaggio diverso nel libro - e anche i momenti più grandi di Henry sono fortemente troncati. È quasi come se i film avessero un cattivo più interessante a cui desiderano dedicare la maggior parte del loro tempo.

Le vite amorose dei perdenti

Più volte nel libro, i perdenti si alternano dicendo a Beverly che la amano in un modo quasi rituale. Una volta è il famigerato scena di orgia, che è stato misericordiosamente omesso dai film, ma ci sono molte altre volte in cui, uno ad uno, i ragazzi si alternano dicendo 'Ti amo, Beverly'. Sembra destinato a illustrare il legame tra i perdenti, ma quando è sempre diretto nella stessa direzione - dai ragazzi, verso Beverly - non riesce completamente a stabilire una forte dinamica di gruppo, e più sembra dipingere Beverly come la colla tenendoli tutti insieme.

I film, tuttavia, lavorano duramente per stabilire legami tra più coppie di perdenti, creando una rete di affetto che avvolge tutti loro. Mentre il triangolo di Ben-Beverly-Bill del libro è ancora in gioco nei film, non tutti scambiano I-love-youus come una sorta di stretta di mano segreta. Ben dice a Beverly che a un certo punto la ama, ma Mike e Bill si scambiano anche la frase al telefono alla fine del film, mentre Richie ed Eddie mostrano di avere un legame stretto che è ovviamente presente. Nei libri, tutti amano Beverly, ma nei film è ancora più chiaro che si amano tutti.

Il segreto di Richie Tozier

In una grande partenza dal romanzo, viene rivelato che Richie nutre sentimenti romantici per Eddie sin da quando erano bambini. Nel libro, l'adulto Richie è single, a seguito di una serie di relazioni fallite con donne, ma a parte la controversa scena di sesso con Beverly da bambino, la sua sessualità non entra mai in gioco.

Però, IT: capitolo due passa gran parte del film a suggerire che Richie sta nascondendo la sua sessualità e Pennywise fa leva sulla paura di qualcuno che scopre la verità. La grande paura di Richie nel libro sono i bulbi oculari (che ancora annuisce Capitolo due), che è decisamente inquietante, ma non ha molto peso emotivo. Spostare la paura di Richie verso qualcosa di molto più personale e intimo aiuta a umanizzare e rafforzare un personaggio che, nel libro, è principalmente solo sollievo comico, e la straziante reazione di Richie alla morte di Eddie alla fine di Capitolo due aiuta a guidare a casa quanto era alto il costo della vittoria dei perdenti. E alla fine del film, la visita di Richie alla recinzione dove ha scolpito le sue iniziali ed Eddie da bambini, e il suo sorriso mentre traccia le lettere con le dita, suggerisce che la sua paura della scoperta è scomparsa, uccisa con Pennywise.

Le molte manifestazioni dell'IT

Nel libro, mentre l'IT assume l'aspetto di Pennywise un bel po 'di tempo, passa anche molto tempo in diverse altre forme. Alcune di queste forme sono incluse nei film - la mummia, il lebbroso, la statua di Paul Bunyan, la testa disincarnata di Stan Uris - ma molte altre non sono incluse o sono mostrate solo brevemente. Nel libro, l'IT appare a molti dei bambini come un uccello gigantesco, e durante la battaglia climatica nei tunnel, si trasforma in un bulbo oculare gigante e poi in un enorme ragno.

I film includevano una versione del ragno (anche se indossava ancora quella di Pennywise clown faccia), ma ridimensiona il resto, sostituendole con nuove scene Pennywise ugualmente inquietanti, come quando il clown esce dal proiettore per i bambini dentro Capitolo primo. Anche il modo in cui l'IT gioca con la percezione della realtà da parte dei perdenti è stato modificato per i film. Nel libro, durante la scena in cui Beverly va a visitare la sua casa d'infanzia, la casa della signora Kersh si trasforma in caramelle appiccicose e zuccherate, giocando sulla paura dell'infanzia di Beverly nei confronti della strega di Hansel e Gretel, mentre il film la vede cambiare dal caldo appartamento Beverly aveva inizialmente percepito il fatiscente edificio abbandonato che era veramente. Questo è solo uno dei tanti cambiamenti che i film apportano alle sue numerose apparizioni, pur mantenendo il terrificante senso che l'IT può essere ovunque, in qualsiasi momento, e potremmo non sapere mai fino a quando non è troppo tardi.

I perdenti prendono la loro posizione finale

Nel libro, Henry Bowers attacca Mike in biblioteca, pugnalandolo nell'arteria femorale e mettendolo in ospedale, prima di dirigersi verso l'hotel, dove attacca e viene successivamente ucciso da Eddie. Nel film, questi eventi sono invertiti, con Henry che appare per primo nella stanza di Eddie. Il film cambia anche la meccanica del combattimento stesso - invece di rompere il braccio di Eddie, la versione cinematografica di Henry colpisce il viso di Eddie, e invece di uccidere Henry con un bicchiere d'acqua rotto, Eddie lo pugnala con il coltello che ha rimosso dalla sua faccia . Henry quindi attacca Mike in biblioteca, ma gli altri perdenti sono proprio dietro di lui dopo il suo attacco a Eddie, ed Henry viene ucciso da Richie prima che possa danneggiare seriamente Mike.

Questo crea una dinamica estremamente diversa per la resa dei conti finale tra i perdenti adulti e l'IT, poiché nel libro Mike è in ospedale e il resto del gruppo è costretto a occuparsi dell'IT con solo cinque persone, una delle quali ha un braccio rotto. Nel film, tutti e sei sono presenti e coraggiosi quando affrontano l'IT. Ciò elimina anche la necessità della scena in cui Pennywise manda qualcuno a uccidere Mike in ospedale, e i cinque perdenti nei tunnel in qualche modo avvertono telepaticamente la minaccia a Mike, e gli inviano le loro forze abbastanza a lungo da permettergli di difendersi dal attaccante.

i teen titans sono controversi

Le complicazioni di Tom Rogan e Audra Denbrough

Molti dei perdenti adulti sono sposati nel romanzo e tutte queste relazioni portano avanti il ​​film. Bill ha sposato un'attrice di nome Audra, Eddie ha sposato una donna di nome Myra che assomiglia in modo inquietante a sua madre sia nell'aspetto che nella personalità, Stan ha sposato una donna di nome Patty e Beverly ha sposato il suo socio in affari Tom, un uomo pericoloso che rispecchia il comportamento offensivo di suo padre. Incontriamo Audra, Myra, Patty e Tom all'inizio di Capitolo due, ma questa è l'ultima volta che vediamo uno dei coniugi dei perdenti nel film (anche se sentiremo la voce di Patty ancora una volta, quando Beverly la chiama e viene a sapere della morte di Stan).

Tuttavia, nel libro, Audra e Tom hanno ruoli molto più grandi da svolgere. Entrambi seguono i loro coniugi a Derry - Audra per preoccupazione, e Tom per cattiveria. Tom finisce per diventare posseduto da Pennywise e rivivere i ricordi di Henry Bowers, mentre Audra ottiene visioni del passato di Beverly. Alla fine, entrambi vengono portati nella tana dell'IT, dove Tom muore vedendo la sua vera forma e Audra diventa catatonica. Bill salva Audra e la ammette in ospedale, ma è una corsa sfrenata sulla bici d'infanzia di Bill, Silver, che finisce per ripristinare la mente di Audra. Nulla di tutto ciò accade nel film, anche se è implicito che alla fine Beverly divorzerà.

Cosa aspettarsi quando l'IT si aspetta

Una delle grandi rivelazioni del libro che è totalmente ignorato dal film è il fatto che l'IT è una donna e che la versione dell'IT che gli adulti perdenti incontrano è incinta. Ciò porta a una sequenza estesa di Ben Hanscom che trova tutte le sue uova e le schiaccia meticolosamente sotto i suoi piedi, una per una, oltre a un sacco di discorsi di genere durante la battaglia finale.

È probabilmente per il meglio che i film hanno lasciato fuori questa parte, lasciando l'IT come entità senza genere e senza età. È un po 'stonante raggiungere la fine del libro e apprendere che l'IT, che ha quasi sempre scelto di presentare il maschio, è in realtà femminile, e ancora più stridente quando i perdenti iniziano a lanciargli insulti violenti e misogini nei loro tentativi di uccidere esso. È uno strato di cui il film non ha avuto bisogno e perderlo non ha diminuito un po 'l'efficacia del finale. Nel frattempo, la decisione di omettere la progenie dell'IT dal film ha preso la fine Capitolo due sentirsi più autonomi e definitivi, senza la sensazione che potrebbe stuzzicare un seguito.

Il rituale di Chüd, la tartaruga e l'inganno di Mike Hanlon

L'IT non è l'unica antica forza soprannaturale presente nel libro di Stephen King. C'è anche un'antica tartaruga cosmica, che è stata in opposizione all'IT per secoli e che assiste i bambini perdenti nella loro ricerca per sconfiggere l'IT. La tartaruga esiste in una sorta di vuoto al di fuori della nostra realtà, in cui Bill interagisce con essa e gli dà il Rituale di Chüd, una battaglia di volontà che si basa sul potere dell'immaginazione infantile di Bill. Chüd è il modo in cui i perdenti sconfiggono l'IT in entrambe le tempistiche, sebbene da adulti, l'immaginazione di Bill non sia abbastanza forte. Alla fine è Eddie, che usa la sua immaginazione per trasformare l'inalatore di asma in veleno abbastanza forte da ferire l'IT, che salva i perdenti da adulti, perdendo la vita nel processo.

Mentre i film contengono alcuni sottili richiami visivi alla tartaruga, questo è quanto riguarda il suo coinvolgimento. Invece, il Rituale di Chüd è un rituale nativo che prevede l'incendio dei gettoni dei perdenti in un misterioso artefatto, canto e forte convinzione. Anche se Mike spende il tutto Capitolo due insistendo sul fatto che Chüd è il modo in cui sconfiggeranno l'IT, alla fine viene rivelato che il rituale ha fallito la tribù nativa che ha tentato di usarlo e che Mike lo sapeva tutto il tempo. Pensava che se i perdenti avessero creduto che avrebbe funzionato, avrebbero avuto successo. Tuttavia, il rituale fallisce, e alla fine sono i perdenti che si uniscono per rendere Pennywise piccolo nelle loro menti che consente loro di sconfiggere l'IT, schiacciando il suo cuore pulsante nelle loro mani.

La distruzione di Derry

La città di Derry è molto più un personaggio nel romanzo che nei film, ed è fortemente implicito che la città stessa sia legata all'IT e sostenuta dallo stesso male antico. Quindi, quando i perdenti adulti vanno nella loro ultima ricerca attraverso le fogne per distruggere l'IT, la città diventa sempre più ferita. Derry viene colpito da una violenta tempesta e i cittadini iniziano a risvegliarsi dalla folla dell'IT, sentendosi per la prima volta come se qualcosa potesse essere sbagliato.

Più i perdenti si avvicinano al loro obiettivo, più Derry soffre, con le tubature che esplodono violentemente e gli edifici crollano, fino a quando alla fine tutto il centro di Derry viene distrutto. Dopo che i perdenti hanno sconfitto l'IT e stanno cercando di tornare in superficie, fanno fatica a trovare la via d'uscita. Inizialmente pensano che la loro difficoltà sia dovuta al fatto che Eddie, il loro navigatore, è morto, ma si rendono conto dopo che un pezzo di un tendone di un cinema galleggia da loro - la pubblicità Aladino, anche se probabilmente no quello a cui stai pensando - che gran parte del problema è che Derry è crollato nei tunnel, motivo per cui nulla sembra familiare.

Il film mantiene la distruzione di Pennywise molto più contenuta, con solo la casa di Neibolt Street che crolla su se stessa dopo che i perdenti hanno avuto successo. Presumibilmente anche i tunnel sotto la città sono crollati, ma non sembra avere alcun impatto sulle condizioni della superficie.

Non ti dimenticare di me

Una delle cose strane di vivere a Derry, sia nel libro che nei film, è che una volta che lasci la città, la tua memoria svanisce lentamente, fino a quando non ricordi nemmeno di aver mai vissuto lì. Una grande parte delle trame dei perdenti per adulti è lo sforzo di recuperare i loro ricordi perduti, poiché fino a quando Mike ha chiamato, nessuno di loro si è ricordato di conoscersi o di aver mai combattuto contro l'IT da bambini.

Nel libro, questo effetto di dimenticanza non cambia dopo la sconfitta di Pennywise. Mike e Bill restano in città il più a lungo, e sono quindi gli ultimi a dimenticare, ma con l'IT sparito, nemmeno rimanere a Derry è sufficiente per salvaguardare i loro ricordi. Mike termina il romanzo meditando che questo dimenticare deve significare che l'IT è davvero morto ora, e si chiede quanto tempo ci vorrà fino a quando anche le sue voci del diario saranno completamente cancellate.

Però, IT: capitolo due adotta l'approccio completamente opposto, cambiando il finale di King per uno in cui tutti i perdenti si meravigliano di come i loro ricordi siano rimasti intatti. Invece di scambiarsi addii tristi, sapendo che non si rivedranno mai più e non si ricorderanno più, si tengono in contatto, con Mike che chiama Bill per chiedere come sta arrivando il suo ultimo romanzo, e Beverly e Ben salpano insieme verso il tramonto. Mentre il lieto fine del film non è agrodolce come quello di King, serve ancora a trasmettere che questa volta i perdenti hanno avuto successo e Pennywise è davvero andato per sempre.

Le ultime parole di Stanley Uris

La tragica morte di Stan Uris per mano sua incombe pesantemente sui personaggi del libro e IT: capitolo due, con i suoi amici tutti supponendo che si sia tolto la vita perché aveva paura. Tuttavia, il film dà a Stan un ultimo addio che il libro non fa mai, sotto forma di lettere identiche che scrive a ciascuno dei perdenti, che lascia a sua moglie per spedire a un certo punto dopo la sua morte.

Nell'ultima missiva di Stan per i suoi amici d'infanzia, spiega che non si è tolto la vita per le ragioni che probabilmente avevano pensato. Dice che sapeva di non riuscire a tornare a Derry, ma sapeva anche che la forza cosmica che i perdenti avevano quando erano tutti insieme non poteva raggiungere il suo pieno potenziale se uno di loro fosse assente. Volendo mantenere la sua promessa di aiutare a sconfiggere l'IT, e sperando di mantenere in vita i suoi amici non diluendo la loro forza, Stan dice semplicemente che ha deciso di togliersi dal tabellone. 'Ha funzionato?' chiede alla fine delle lettere, prima di concludere che se i perdenti stanno leggendo le sue parole, probabilmente lo ha fatto.

scarafaggio witcher

Questa deviazione dal romanzo finisce per dare a Stan una presenza retroattiva in quella battaglia finale, anche se non è fisicamente presente. A modo suo, Stan ha cercato di fare la sua parte nella sconfitta dell'IT, anche se non è quello che avevano in mente i perdenti quando hanno fatto il voto di tornare. Se questo funziona a favore o contro il film dipende dallo spettatore, ma dare a Stan alcune delle ultime parole è un modo efficace per comunicare che, anche nella morte, i perdenti restano uniti.