Come è nato Mind Flayer di Stranger Things

Netflix Di Abbey White/22 aprile 2020 18:48 EDT

Quando il Mind Flayer ha debuttato durante Stranger Things' terza stagione, sembrava qualcosa uscito da un incubo. Sullo schermo, la creatura a più zampe gocciolante attinge parte del suo potere dalle ossa polverizzate e dal sangue delle sue vittime. Sul set, tuttavia, l'antagonista principale della stagione 3 si è materializzato attraverso un processo VFX che, quando lo vedi, si sente esilarantemente simile a un malvagio che smaschera Scooby Doo.

PER Tweet pubblicato da Netflix ha rivelato che la cosa che perseguita Hawkins era in realtà solo un uomo con un body in spandex rosso e un grande elmetto lucido. Dietro le quinte il filmato che ha dimostrato questa dicotomia è emerso dopo che la stagione 3 è caduta in una Video Instagram pubblicato dal direttore della serie, Tim Ives. Nella breve clip, un attore acrobatico che indossa la tuta rossa e quello che Ives chiama un 'elmetto Kazoo' viene visto schiantarsi e urlare lungo un corridoio dell'ospedale. La maggior parte dei fan lo riconoscerà come la scena dell'inseguimento nell'episodio 6, 'El Pluribus Unum', in cui Nancy (Natalia Dyer) lavora per superare il Mind Flayer mentre Jonathan (Charlie Heaton) tenta di distrarlo.



Stranger Things confermato il supervisore senior degli effetti visivi Paul Graffbefores & afters che girare la sequenza fosse divertente come guardarla. 'Era tutto tranquillo. Le luci si spengono, le luci si accendono e c'è questo ragazzo che sembra provenire da una sorta di fantasia malvagia russa ', ha detto Graff. 'È lì allargando le braccia e urlando in cima ai suoi polmoni e poi semplicemente caricandosi lungo il corridoio. È ancora uno dei miei momenti preferiti.

Le urla potrebbero essere spiegate come un modo per aiutare gli attori a entrare di più nella scena, ma che cosa era esattamente con quel casco? Secondo Ives e Graff, ha assicurato che l'effetto di luce tremolante potesse essere replicato sul personaggio CG. Stranamente, quella non era l'unica sfera lucente usata dallo show per dar vita al Mind Flayer.

The Thing ha contribuito a ispirare il look di Mind Flayer per Stranger Things 3

Universal Pictures

Che ci crediate o no, la tuta e il casco dietro quella scena potrebbero essere superati da un tema estivo adatto alla stagione 3. Mentre Stranger Things le star Heaton e Dyer hanno lavorato con un attore acrobatico, altri membri del cast si sono affrontati con un pallone da spiaggia lucido. In un Tweet intitolato 'Avevamo una palla sul set', il Stranger Things la stanza degli scrittori ha condiviso un video dell'essenziale estivo come sostituto del mostro. È un grido lontano dagli imponenti e chiacchieroni che gli spettatori vedono sullo schermo, che Graff ha detto che era ispirato da un'altra entità con origini nell'orrore degli anni '80.



Se il Mind Flayer sembrava una creatura che avevi già visto, e quella creatura era l'alieno di La cosa, hai un buon occhio. Graff ha detto questo Stranger Things i creatori Matt e Ross Duffer sono venuti da lui presto con l'idea che il grande antagonista di quest'anno avrebbe 'onorato o giocato con' la creazione di John Carpenter. 'Volevamo fare qualcosa di carnoso quest'anno e qualcosa con i denti umidi e pesanti', ha detto Graff befores & afters. 'Era un gioco con la palla completamente diverso dal mostro Mind Flayer di tipo tornado più reticolato della (stagione 2).'

Con questa mostruosa ispirazione in mente, il trio si è basato su diversi elementi di design che avrebbero conferito a Mind Flayer il suo aspetto cruento. Ciò includeva tentacoli, che rendevano retrattili per evitare 'tutto ciò che volava intorno'. C'era anche la composizione reale dell'essere, che alla fine si stabilirono in essere 'pezzi di sostanza appiccicosa' e 'macchie di carne' che galleggiano e si collegano attraverso un tessuto appiccicoso.

Queste parti in movimento hanno aiutato i Duffer a tradurre il loro concetto di creatura bagnata, gocciolante e pesante nel Mind Flayer che tutti conosciamo e amiamo.



Due cose hanno ispirato le cose Stranger Mind Flayer: D&D e la pubertà

Netflix

The Duffers ha detto a Graff all'inizio di quel Carpenter La cosa sarebbe stata 'la cosa' per la stagione 3, ma non era l'unica parte dell'ispirazione dell'entità malevola. Nella serie, i protagonisti hanno usato le loro conoscenze Dungeon & Dragons per capire come funzionava il Mind Flayer, poi un mostro ombra. Sul funzionario Stranger Things podcast della stagione 3, lo scrittore Paul Dichter ha rivelato che la decisione dei bambini di nominare l'essere soprannaturale che tormenta Will Beyers dopo un vero e proprio D & D il personaggio era uno specchio di ciò che era accaduto nella stanza degli scrittori. 'Quando ci siamo imbattuti nel Mind Flayer in Dungeons and Dragons mitologia, è stata una scoperta così scioccante ', ha dichiarato Dichter.

I Duffer hanno anche tratto ispirazione da qualcosa a cui tutti possono relazionarsi: la pubertà. Nel terzo episodio di Netflix di Dietro le quinte: cose più strane 3 Podcast, la scrittrice Kate Trefry ha spiegato perché hanno scelto la metamorfosi di Mind Flayer - in particolare la sua composizione grossolana - rispecchiando la maturità dei loro preteens. Secondo Trefry, 'La pubertà è disgustosa ed è terribile' e il team di scrittori ha voluto 'appoggiarsi a ciò il più possibile'.

'Ho sempre pensato che i bruchi vadano nel loro bozzolo, crescono le ali e escono', ha detto. 'Ma non è affatto quello che succede. Quando un bruco costruisce la sua crisalide, tutto il suo corpo si dissolve in sostanza appiccicosa, e quindi il DNA viene riorganizzato in un animale completamente diverso, e quell'animale è ciò che rinasce. '

Per Trefry, l'analogia della farfalla incapsula perfettamente il motivo per cui Stranger Things il team ha scelto di trasformare il suo antagonista in una creatura 'appiccicosa, volgare, bizzarra'. 'È quel momento, tutti sono trasformati in gelatina e stiamo aspettando sul bordo dei nostri posti per vedere cosa diventano.'