Come Thanos ha davvero ottenuto tutte le Infinity Stones

Di Nolan Moore/27 marzo 2019 15:13 EDT/Aggiornato: 8 luglio 2019 12:23 EDT

Da allora I Vendicatori, l'Universo Cinematografico Marvel stava costruendo una resa dei conti tra i Vendicatori e Thanos. E quando finalmente arrivò il momento per i più potenti eroi della Terra di combattere il Titano Pazzo, la Marvel spezzò i nostri cuori quando Thanos indossò quel Guanto dell'Infinito, fece schioccare le dita e trasformò metà di tutti gli esseri viventi in polvere. Alcuni fan hanno definito questo evento 'lo Snappening'. Marvel lo chiama 'la decimazione.' Ma come si chiama, non sarebbe potuto succedere senza Pietre dell'infinito.

Queste sei gemme luminose hanno avuto un ruolo chiave nell'MCU, apparendo nei film di Thor per Capitano Marvel. E una volta che Thanos ha completato la sua collezione rock, le pietre gli hanno dato il potere di un dio. Ma ora che ci stiamo avvicinando Fine del gioco, è tempo di premere pausa e capire come il Titano Pazzo abbia acquisito quelle pietre lucenti. Quindi se sei uno dei pochi fortunati sopravvissuti alla Decimazione, allora indossa la tua tuta e preparati per Fine del gioco mentre esploriamo come Thanos abbia ottenuto tutte e sei le Pietre dell'Infinito.



Le origini degli Infinity Stones

Praticamente tutti nell'MCU, da Peter Quill a Cull Obsidian, hanno provato a mettere le mani su una Pietra Infinita in un momento o nell'altro. Ma con tutti quelli che cercano queste rocce magiche, dovremmo probabilmente chiederci da dove vengono le Infinity Stones?

Bene, la Marvel ha rivelato il retroscena degli Stones Guardiani della Galassia, quando gli eroi di fantascienza ragtag visitano un eccentrico antiquariato di nome Taneleer Tivan, alias il Collezionista (Benicio del Toro). Come spiega il Collezionista a Star-Lord e al suo equipaggio, prima della creazione dell'universo, c'erano sei singolarità. Quindi, dopo che il Big Bang ha fatto esplodere tutto, 'i resti di questi sistemi si sono formati in lingotti concentrati: Infinity Stones'.

Di conseguenza, queste gemme sono incredibilmente potenti, ognuna delle quali controlla un elemento dell'universo: potere, spazio, realtà, anime, tempo e menti. E a meno che tu non sia una specie di essere celeste, non puoi toccare queste pietre a mani nude (non per molto tempo comunque). Ecco perché le Pietre dell'Infinito tendono ad apparire all'interno di sfere, scettri, cubi blu luminosi ... o un guanto d'oro lucido.



L'origine dell'Infinity Gauntlet

Thanos è uno dei pochi esseri che abbiamo visto che ha toccato una pietra infinita a mani nude. Ma anche il Titano Pazzo non è abbastanza forte da impugnare tutte e sei le gemme da solo. Quindi per realizzare i suoi piani di omicidio di massa, Thanos aveva bisogno di una mano: una gigantesca mano d'oro. Conosciuto come Infinity Gauntlet, questo guanto consente a Thanos di sfruttare il potere di tutte le pietre. Inoltre, è incredibilmente elegante. Ma da dove proviene questa arma feroce ma alla moda?

Bene, dentro Avengers: Infinity War, Thanos fa visita a Nidavellir, un regno popolato da nani sovradimensionati. Questi esseri ultraterreni usano il cuore di una stella di neutroni morente per forgiare potenti armi, come il martello di Thor Mjolnir. Purtroppo, quando Thanos arrivò, costrinse i nani a renderlo il guanto di sfida, e una volta ottenuto il guanto, uccise tutti a Nidavellir tranne il re Eitri (Peter Dinklage). Certo, non è che Eitri se ne sia andato incolume, poiché Thanos ha preso le mani del nano nella speranza che non avrebbe mai forgiato un'arma potente come il guanto. E da lì, Thanos ha iniziato a radunare le pietre, il tutto mentre sembrava incredibilmente nitido.

La Pietra del potere (alias Orb) non scherza

Quando Thanos arriva per la prima volta Avengers: Infinity War, il Titano Pazzo ha già la Pietra di Potere pronta per partire. Allora, qual è la storia dietro questa gemma viola? Bene, il Power Stone fa esattamente quello che promette il suo nome: dà all'utente un potere incredibile. In effetti, molto tempo fa, la Pietra del Potere era stata usata da un Celeste di nome Eson il Cercatore per spazzare via intere civiltà. E mentre altri esseri ambiziosi hanno cercato di sfruttare la sua energia, si sono disintegrati rapidamente dopo essere entrati in contatto con la pietra. In altre parole, non vuoi fare casini con questa pietra.



Alla fine, la Pietra del Potere fu collocata all'interno di un Globo di metallo e nascosta sul desolato pianeta di Morag. Quando Thanos venne a conoscenza della sua posizione, inviò uno dei suoi carenti, Ronan l'Accusatore, per recuperarlo. Ma Ronan non era il solo a cercare il Globo. Dopo aver combattuto contro l'alieno blu arrabbiato, i Guardiani della Galassia hanno consegnato la pietra al Nova Corps, una forza di polizia intergalattica sul pianeta Xandar, per la custodia. Ma quando c'è un signore della guerra genocida che corre in giro, nulla è sicuro a lungo.

In guerra infinita, apprendiamo che Thanos e il suo esercito hanno devastato Xandar e, dopo aver ucciso tutti sul suo cammino, Thanos recuperò la Pietra del Potere, rendendola la prima gemma aggiunta al suo guanto. Quindi, quando finalmente si presenta con quella gemma viola, è pronto ad uccidere gli dei e distruggere Hulks.

Space Stone (alias Tesseract) si tuffa

Tecnicamente la prima Infinity Stone a appare nell'MCU, la Space Stone può manipolare lo spazio e consentire agli utenti di teletrasportarsi in tutto l'universo. Ma come ha fatto questa gemma blu lucente a cadere nelle grinfie di Thanos? Bene, prima di tutto, è importante sapere che la Space Stone era originariamente ospitata all'interno di un cubo noto come Tesseract. E molto prima che si svolgessero i film Marvel, il Tesseract apparteneva a Odino. Per qualche ragione, il dio norreno pensò che fosse una buona idea portare questa roccia follemente pericolosa sulla Terra, e i suoi adoratori umani nascondevano la pietra all'interno di una chiesa norvegese, sperando che non cadesse mai in mani malvagie.

Sfortunatamente, è esattamente quello che succede Captain America: The First Avenger. Durante la seconda guerra mondiale, il teschio rosso rotola in città e cattura il Tesseract, sperando di creare potenti armi usando l'energia del cubo. Fortunatamente per l'umanità, Steve Rogers si presenta per salvare la giornata. Nell'ultima battaglia del film - che si svolge in un aereo da guerra Hydra - Red Skull tocca stupidamente il Tesseract, che apre un portale e lo fa sfrecciare nello spazio. Il cubo quindi brucia un buco nel piano, alieno stile e cade nell'Oceano Artico sottostante. Ovviamente, la Space Stone non sarebbe rimasta sommersa per molto tempo.

La pietra spaziale è messa a meraviglia

Dopo gli eventi climatici di Captain America: The First Avenger, il Tesseract fu scoperto sotto le onde dell'oceano dall'inventore milionario Howard Stark. Da lì, il cubo si diresse verso S.H.I.E.L.D., dove negli anni '90 uno scienziato Kree sotto copertura di nome Mar-Vell usò la Space Stone per creare un motore a velocità leggera. Sperava che il motore potesse aiutare una razza aliena perseguitata nota come gli Skrull a fuggire dai loro aguzzini (la sua stessa gente) e trovare una nuova casa, ma il suo piano non era esattamente andato in tilt.

Volendo tenere al sicuro Tesseract, Mar-Vell immagazzinò il cubo a bordo di una stazione spaziale invisibile. Questa fu una mossa intelligente quando una banda di guerrieri Kree genocidi alla fine si presentarono e uccisero il povero Mar-Vell. Ma non tutta la speranza è andata persa quel giorno. Dopo una massiccia esplosione, il motore a velocità leggera di Mar-Vell ha infuso il pilota dell'Aeronautica Carol Danvers con abilità sovrumane, e in Capitano Marvel, sconfigge il Kree, salva gli Skrull e trova il Tesseract a bordo della stazione spaziale Mar-Vell.

Da lì, il Tesseract prese una direzione molto strana, mentre veniva inghiottito da un alieno simile a un gatto di nome Oca nel tentativo di proteggerlo dal Kree. E nel Capitano Marvel post-crediti, Goose vomita il Tesseract sulla scrivania di S.H.I.E.L.D. agente Nick Fury. Certo, S.H.I.E.L.D. non è l'agenzia più popolare del mondo, e hanno in programma di usare il Tesseract per creare armi inarrestabili, ma prima di poter andare troppo lontano con il loro progetto, un certo dio imbroglione si presenta con alcuni piani molto dispettosi per la Pietra Spaziale .

La pietra spaziale e il dio del male

Nella scena post-crediti di Thor, Nick Fury e il dottor Erik Selvig sono visti mentre ammirano il Tesseract e parlano del suo 'potere illimitato'. Sfortunatamente, non sono gli unici nella stanza. Il duo non sa di essere nella stanza con Loki, il dio del dispetto, e ha messo gli occhi sul cubo blu incandescente.

Vedi, Loki vuole disperatamente governare un pianeta. Non importa se si tratta della Terra o di Asgard, purché sia ​​un re. Quindi il truffatore fa un accordo con Thanos. Recupererà la Pietra dello spazio da S.H.I.E.L.D. e consegnalo al Titano Pazzo se Thanos gli prestasse un esercito di Chitauri in modo che potesse invadere la Terra. Forse troppo sprezzante per l'umanità, Thanos fa un ulteriore passo avanti e dà a Loki un'Infinity Stone aggiuntiva, la Mind Stone, per aiutare a soggiogare la Terra.

Inutile dire che Loki scopre di essere un dio molto scortese quando si trova faccia a faccia con i Vendicatori. Di conseguenza, è ammanettato e trasportato in una prigione asgardiana. Ma non è l'unica cosa tornata nel regno di Odino. Thor riporta anche la Pietra dello Spazio ad Asgard, dove è riposta nella stanza del tesoro di Odino. Ma le cose prendono una piega triste Thor: Ragnarok quando Loki riceve un brutto caso di dita leggere.

Certo, di Ragnarok, Loki è uno dei bravi ragazzi, ma è ancora il dio del dispetto. E quando vede il Tesseract appena seduto lì, deve rubarlo da solo. Questa si rivela una decisione fatale per Loki. Mentre lui e il resto di Asgard abbandonano la loro patria distrutta, vengono attaccati dalla nave da guerra di Thanos. Presto il Mad Titan sale a bordo alla ricerca della pietra e dopo che Thanos tortura brutalmente Thor, Loki è costretto a consegnare il Tesseract. Ora, Thanos ha il potere di teletrasportarsi attraverso il cosmo, ed è una scena così potente che persino Loki viene un po 'strozzato.

La Pietra della realtà (alias l'etere) è davvero terrificante

Una delle pietre più spaventose nel guanto di Thanos, la Pietra della realtà è una gemma rosso rubino che può alterare il tessuto dell'universo stesso. Se vuoi trasformare un pianeta in rovina in un paradiso verde, puoi farlo. Se vuoi trasformare Drax the Destroyer in blocchi, puoi farlo anche tu. E i cattivi hanno cercato di usare la pietra rossa per scopi malvagi fin dai tempi antichi.

In Thor: Il Mondo Oscuro, apprendiamo che gli Elfi Oscuri volevano immergere l'universo nella notte eterna. E per farlo, avevano bisogno della Pietra della Realtà - in particolare, una versione liquefatta della pietra chiamata etere. Fortunatamente, nel lontano passato, il re Bor (il padre di Odino) sconfisse gli elfi. E quando le creature tornarono per il secondo round, Thor martellò le cose e catturò la Pietra della realtà, annullando i loro piani oscuri.

Tuttavia, gli Asgardiani erano preoccupati di ospitare la Pietra della realtà accanto alla Pietra dello spazio, quindi la consegnarono al Collezionista per essere conservati su Knowhere. Certo, il Collezionista era un tipo ombroso che voleva le pietre per i suoi scopi, ma i suoi piani malvagi furono schiacciati quando Thanos si presentò e bruciò Knowhere a terra. Ora, con la Pietra della Realtà in suo possesso, Thanos può modellare il mondo esattamente come ritiene opportuno.

La Pietra dell'Anima è misteriosa e magnifica

La più misteriosa delle Infinity Stones, la Soul Stone è apparsa finora in un solo film Marvel: Avengers: Infinity War. Ansiosa di trovare la sua posizione segreta, Thanos mandò sua figlia Gamora a trovare la gemma arancione, e mentre la trovava, la tenne da suo padre, temendo cosa avrebbe potuto fare se avesse trovato la Pietra dell'Anima.

Ma dopo un po 'di torture all'antica, Thanos scopre che la Pietra dell'Anima è nascosta sul nebbioso pianeta di Vormir. Con la figlia adottiva forzatamente al seguito, Thanos arriva su Vormir per scoprire un fantasma Red Skull a guardia della gemma. Lo spettro rosso spiega che c'è solo un modo per ottenere la Pietra dell'Anima: sacrificare ciò che ami di più. E per Thanos, questo significa buttare Gamora dal fianco di una scogliera. Dopo aver scambiato la sua vita con la pietra, è ancora più vicino al completamento della sua collezione.

Quindi cosa fa la Pietra dell'Anima? Beh, ovviamente, manipola le anime o, come dicono i fratelli Russo, 'l'essenza di chi sei'. Nel i fumetti, può intrappolare gli spiriti in una strana dimensione chiamata Soul World, ed è possibile che tutti i Thanos uccisi nella Decimazione siano chiusi in questo piccolo universo. Abbiamo anche visto la Pietra dell'Anima in azione quando Thanos stava combattendo contro il Dr. Strange su Titano. Quando lo stregone si separò in un centinaio di Strani, Thanos usò la Pietra per rivelare il vero mago. E secondo i fratelli Russo, Thanos ha usato la Pietra dell'Anima per 'parlare con sua figlia morta', il che significa che ha una 'capacità di risorgere, evocare la rappresentazione spirituale delle persone che sono morte'. Quindi mentre i suoi poteri sono ancora un po 'ambigui, la Pietra dell'Anima è così bizzarra perché dà a Thanos potere sulla morte stessa.

La Pietra del Tempo (aka l'Occhio di Agamotto) è molto strana

Le cose diventano instabili quando il Time Stone è in giro. Questa gemma verde offre agli utenti il ​​potere di manipolare passato, presente e futuro. Fondamentalmente, è una macchina del tempo dentro una collana, e il ragazzo che per primo ha bloccato la pietra dentro quel gioiello incredibilmente chic era Agamotto, padre delle arti mistiche. Conosciuta d'ora in poi come l'Occhio di Agamotto, questa reliquia magica fu collocata all'interno del tempio di Kamar-Taj e sorvegliata dallo Stregone Supremo, noto anche come Antico.

In Doctor Strange, il chirurgo trasformato in stregone Stephen Strange impara a manipolare il tempo con l'Occhio e lo usa per sconfiggere il demone interdimensionale Dormammu. Strange diventa quindi il protettore della pietra, quindi quando i bambini di Thanos si presentano per fare una commissione per papà, è il momento di Strange di brillare. Alla fine, il buon dottore e molti altri eroi arrivano nel desolato mondo di Titano dove combattono Thanos per il controllo della pietra, ed è allora che le cose prendono una svolta molto strana.

Usando la Pietra del Tempo, Strange guarda al futuro e percepisce tutti i possibili risultati della loro battaglia con Thanos ... e c'è solo uno su 14 milioni di risultati in cui i Vendicatori vincono. Che ci crediate o no, quello scenario richiede a Strano di consegnare la gemma verde a Thanos, quindi quando il Titano Pazzo sta per uccidere Tony Stark, Strange la rinchiude prima di trasformarsi in polvere. Speriamo che il piano suicida di Strange abbia un po 'più senso quando Fine del gioco rotola intorno.

La Pietra Mentale si presenta sulla Terra

Il più grande problema di Thanos - oltre al sadismo e al genocidio - è che è troppo fiducioso. Prima di decidere di radunare le Infinity Stones per sé, ha chiesto ai suoi cari di uscire e raccogliere le sue gemme preziose, e questo è fallito su di lui più di una volta. Prendi Loki, per esempio. Quando il dio del male attacca New York City, si presenta con uno scettro di fantasia che gli permette di controllare le menti. E le abilità zombificanti della lancia provengono dalla Pietra della Mente alloggiata nella sua lama.

Quindi sì, la Mind Stone controlla le menti, e mentre ha dato un bagliore blu all'interno dello scettro di Loki, è davvero una pietra gialla brillante. E per qualche ragione, Thanos lo diede stupidamente a Loki, sperando di poterlo usare per recuperare la Pietra spaziale da S.H.I.E.L.D. Certo, i Vendicatori hanno rovinato quei piani e S.H.I.E.L.D. confiscato lo scettro, sperando di sbloccare i suoi misteri che controllano la mente.

Sfortunatamente, S.H.I.E.L.D. era corrotto fino in fondo. Come scopriamo in Captain America: The Winter Soldier, l'agenzia di spionaggio era stata infiltrata da agenti Hydra e usano la lancia per creare esseri superpotenti per combattere i Vendicatori, vale a dire Quicksilver e Scarlet Witch. Le loro incredibili abilità arrivano per gentile concessione della gemma; tuttavia, non sono gli unici Vendicatori legati alla Pietra Mentale.

La pietra della mente è tutta una questione di visione

In Age of Ultron, il robot titolare è stato realizzato dalla Mind Stone e, sfortunatamente per l'umanità, Ultron è un grande fan degli eventi di estinzione. È anche molto interessato a costruirsi corpi più forti per ospitare la sua coscienza artificiale, e la sua ultima creazione è questo corpo super-lucido fatto di vibranio. Naturalmente, il suo pezzo forte arriva quando Ultron ruba la Pietra della Mente e la schiaffeggia sulla fronte del suo nuovo corpo, sperando di dare ai suoi futuri poteri di sé oltre ogni immaginazione.

Fortunatamente, i Vendicatori rovinano la trasformazione di Ultron e, con l'aiuto del fulmine di Thor, danno vita alla sua nuova creazione. Conosciuto come Vision, questo Vendicatore è un essere quasi onnipotente legato indissolubilmente alla Pietra Mentale, quindi quando Thanos si presenta in guerra infinita, Vision si offre di sacrificarsi. Se distrugge la pietra, morirà, ma rovinerà anche i piani di genocidio di Thanos.

Mentre i Vendicatori abbattono la sua idea, alla fine Scarlet Witch è costretta a premere il grilletto. Dal momento che i suoi poteri vengono per gentile concessione della Pietra Mentale, solo lei può distruggere la gemma depositata sulla fronte di Vision. Ma nonostante il loro nobile sforzo, il Titano Pazzo ha la Pietra del Tempo a questo punto e semplicemente riavvolge il tempo e strappa la Pietra Mentale dal cranio di Vision, lasciando l'androide accartocciato a terra. In una strana svolta del destino, la Pietra Mentale è stata la prima gemma perduta da Thanos e l'ultima che ha acquisito, permettendogli di decimare l'universo con un solo schiocco.

Dove sono le pietre adesso?

Cosa è successo alle Pietre dell'Infinito dopo la Decimazione? Bene, quel fatidico schiocco ha sicuramente lasciato Thanos e il suo guanto un po 'alla ricerca peggio da indossare. Sul Avengers: Infinity War commento, il regista Joe Russo ha spiegato che la Decimazione 'ha chiaramente danneggiato il guanto e danneggiato permanentemente Thanos'. Tuttavia, nonostante il guanto sia stato gravemente bruciato, le pietre sembrano essere tutte intatte e Thanos usa la Space Stone per uscire da Wakanda. Quindi, evidentemente, le gemme stanno ancora funzionando e sicuramente giocheranno un ruolo nella prossima battaglia. Nel materiale promozionale per Fine del gioco-come il trailer teaser e una copertina di Impero rivista—È chiaro che Thanos indossa ancora quel guanto mentre è fuori dal ruolo del contadino. E anche se il braccio del Titano Pazzo è stato bruciato in modo croccante, non c'è dubbio che le pietre renderanno le cose infinitamente più difficili per i Vendicatori quando si confronteranno con il signore della guerra genocida per l'ultima volta.

Non lasciarti ingannare dallo scrigno degli antichi inverni

Tenere traccia degli Infinity Stones può essere fonte di confusione, soprattutto perché ci sono così tanti oggetti blu luminosi nell'MCU. Quando la Pietra Mentale (che è gialla) appare nello scettro di Loki, emana una tonalità blu. Il Tesseract, ovviamente, è un cubo blu incandescente. Inoltre, c'è lo scrigno degli antichi inverni, un altro cubo blu che appare nel 2011 Thor ... lo stesso film che ha introdotto la Space Stone.

Ma non essere confuso, fan della Marvel. Lo scrigno degli antichi inverni non ha nulla a che fare con il Tesseract o l'Infinity Gauntlet. Per renderlo facile, basta dividere Thor in due: il film vero e proprio e la scena post-crediti. Il cubo blu incandescente dopo i crediti è la pietra spaziale. Il cubo blu incandescente nel film vero e proprio è lo scrigno degli antichi inverni. Ma cos'è questo cosiddetto scrigno?

Bene, questa scatola blu viene dal pianeta innevato di Jotunheim. Può trasformare le persone in ghiaccio, quindi era un'arma potente nelle mani dei Giganti del gelo. Ma in apertura di Thor, la bara viene rinchiusa nella stanza del tesoro di Odino. Naturalmente, quando Loki ci mette le mani sopra, inizia a congelare tutti sulla sua strada. Fortunatamente, il dio del tuono mette i piani di Loki sul ghiaccio e restituisce il cofanetto alla volta di Odino.

Tuttavia, lo scrigno fa un'apparizione finale in Thor: Ragnarok (dove è seduto a pochi passi dal Tesseract) prima di essere fritto nell'apocalisse asgardiana. Quindi, anche se è un cubo blu incandescente, lo scrigno non ha nulla a che fare con la pietra spaziale. Tuttavia, è un cubo piuttosto interessante.

Non lasciarti ingannare dal finto Infinity Gauntlet

Nel 2011, la Marvel stava ancora cercando di capire dove prendere il franchising. Essi non si era sistemato sul guerra infinita trama, e non sapevano nemmeno che Thanos sarebbe stato un attore importante fino a Joss Whedon decise di lanciarlo in I Vendicatori. Quindi, quando è stato rilasciato Thor, la gente della Marvel non stava pensando alle ramificazioni a lungo termine di un piccolo uovo di Pasqua.

Durante l'incoronazione incoronata di Thor, alcuni Frost Giants tentano di rubare la bara degli antichi inverni dalla stanza del tesoro di Odino. E durante questa scena, i fan dagli occhi d'aquila noterà un guanto infinito—Completo di tutte e sei le pietre — in mostra nella volta di Odino. Ovviamente, è solo pensato per essere un divertente uovo di Pasqua, ma una volta che il franchising è iniziato guerra infinita percorso, Marvel ha dovuto capire cosa fare con il loro piccolo bavaglio sparito.

Fans ho provato in arrivo con le teorie per spiegare perché Odino avrebbe avuto il suo guanto. Anche il produttore della MCU Kevin Feige ha proposto una possibile soluzione. Parlando con SlashfilmFeige disse: 'Se gli Asgardiani sapessero che c'era qualcosa ... che teoricamente avrebbe potuto spazzare via Asgard e qualsiasi altra cosa con ... uno schiocco letterale delle dita, avrebbero potuto mettere in dubbio la capacità di Odin di proteggerli. Quindi Odin ha messo un falso e dice: 'Va bene, ho capito. Guarda, va bene, è nel nostro caveau, non ti preoccupare. ''

Nonostante tutti i retcons, questo è semplicemente un uovo di Pasqua che non ha funzionato. Ma Thor: Ragnarok corregge questo errore nel modo migliore e più divertente possibile, quando Hela, la dea della morte, si precipita nella stanza del tesoro di Odino, dà un'occhiata al guanto e considera il guanto come 'falso'.

Ma che dire di quella scena di Age of Ultron?

Quando si tratta di Infinity Gauntlet, la scena post-crediti di I Vendicatori: l'era di Ultron è più che un po 'confuso. Dopo che i titoli di coda sono terminati, un Thanos arrabbiato si precipita sullo schermo e dichiara che troverà lui stesso le Infinity Stones. Tuttavia, ha già il suo Infinity Gauntlet, che non si intromette con la linea temporale Marvel.

Age of Ultron è stato rilasciato nel 2015 e vediamo che Thanos ha il suo guanto pronto per l'uso. Ma quando guerra infinita uscì tre anni dopo, sembra che il Titano Pazzo abbia appena costretto Eitri a forgiare il guanto. Quindi cosa sta succedendo qui? Bene, gli scrittori di guerra infinita non ne ho idea. Parlando con Slashfilm, Christopher Markus e Stephen McFeely ammettono il Ultron la scena li ha sconcertati. I fratelli Russo, tuttavia, hanno cercato di riconciliare la situazione.

Parlando con ComicBook.com, i registi hanno spiegato l'Infinity Gauntlet che vediamo in Age of Ultron è lo stesso di guerra infinita. 'Penso che sarebbe collegato a Eitri', ha detto Joe Russo. 'Penso che chiaramente sia lui a forgiare il guanto di sfida e Thanos ha avuto il guanto di sfida in quel momento. È passato un po 'di tempo da quando uno degli Asgardiani ha interagito con Eitri e il suo popolo.

In altre parole, Thanos attacca i nani, ottiene il suo guanto e poi dichiara con rabbia che raccoglierà le pietre lui stesso prima di iniziare guerra infinita. Certo, stiamo saltando attraverso alcuni cerchi qui, e potrebbe non funzionare perfettamente. Ma in un franchising che si estende magnificamente su 20 film, stiamo bene spiegando un errore di continuità o due.

Jason momoa Emilia Clarke