Come Thor: Ragnarok ha cambiato radicalmente l'MCU e nessuno sembrava accorgersene

Di Michileen Martin/6 marzo 2018 13:02 EDT/Aggiornato: 30 marzo 2018 17:53 EDT

I ranghi dei Vendicatori nei fumetti includono soldati, stregoni, robot senzienti, mutanti, spie, mercenari, cowboy, mostri, alieni, scienziati, avvocati ciechi, guerrieri kung-fu, re africani, re acquatici e asini intelligenti nel ragno tute. In realtà, non solo gli dei pagani entrano e escono dai ranghi dei Vendicatori su base regolare, ma nei fumetti, quegli dei non si limitano al nordico. Gli dei del mito greco e gli eroi della leggenda egiziana hanno le tessere Avengers. I Vendicatori dei fumetti hanno combattuto divinità arrabbiate, orde aliene, vampiri affamati e tutto il resto.

Per quanto bello possa sembrare, ha rappresentato una vera sfida per i creatori dei Marvel Studios. Una cosa è avere dei e robot e maghi che sfregano i gomiti in un fumetto, ma nei film live action che si sforzano di essere presi sul serio, è un po 'più difficile.



La soluzione è stata un tema coerente in tutti i film della MCU: l'idea che nel mondo Marvel, magia e scienza siano le stesse. I personaggi che altrimenti potremmo percepire come dei o mostri magici sono solo alieni. Un martello volante e un ponte arcobaleno non sono diversi da uno dei fantastici gadget di Rocket Raccoon.

Con il rilascio diThor: Ragnarok, tutto ciò che è cambiato - e con esso, alcuni aspetti fondamentali dell'universo cinematografico Marvel. Il fatto è che il film è stato molto divertente, nessuno sembrava accorgersene. Ecco come Thor: Ragnarok ha cambiato radicalmente l'MCU.Spoiler avanti!

NON siamo dei

Nei fumetti, non c'è discussione: Thor è un dio. Così sono Odino e Ares e un gruppo di altri dei. Con l'eccezione di Mark Millar e Bryan Hitch che ripropongono gli Avengers nel loro fantasticoUltimatesserie - in cui non è chiaro fino alla fine della serie se Thor sia in realtà un dio o un'infermiera delirante che si è imbattuto nei suoi superpoteri - non sembra mai disturbare nessuno che tutti questi dei della mitologia greca e norrena siano appesi a New York City e avere risse.



Questo non è stato il caso nei film. Nel 2011Thorera implicito che gli Asgardiani non fossero dei, ma alieni scambiati come dei dai Vichinghi. Darcy presenta l'idea a Jane Foster ed Erik Selvig.

passione di cristo

Si potrebbe sostenere che non ci sia stata conferma di ciò inThor. Inoltre, mentre Thor non si definisce mai un dio nei primi film, molti altri personaggi lo fanno. Black Widow, Tony Stark e Nick Fury lo chiamano tutti un dio. Perfino Hulk definisce Loki un 'dio gracile'. Ma sono tutti membri della stessa cultura 'primitiva' incapace di comprendere gli Asgardiani. Loki si riferisce a se stesso come un dio, ovviamente, ma considerando la sua arroganza, probabilmente si definirebbe se fosse di Asgard, Jotunheim o Hoboken.

Entro i primi minuti del 2013 Thor: Il Mondo Oscuro, non c'è discussione. È confermato. 'Non siamo dei', dice Odino a Loki. Senza contare la sua narrazione sul prologo, è una delle prime linee di dialogo di Odino nel film. 'Non siamo dei. Siamo nati Noi viviamo. Moriamo. Proprio come fanno gli umani. '



Magia contro scienza o magia = scienza?

Sembra chiaro che i narratori della MCU volessero preparare il pubblico alla sinergia tra scienza e magia che avrebbero visto in Vendicatori ponendo le basiThore Captain America: The First Avenger.

In Thor, l'Odinson dice a Jane Foster: 'I tuoi antenati lo chiamavano magia e tu la chiami scienza. Bene, vengo da un posto in cui sono la stessa cosa. ' Continua a mostrare a Foster nelle sue note come lo Yggdrassil, o albero del mondo, del mito nordico si connette con le sue teorie dell'universo. Nella scena post-crediti quando il Dr. Selvig incontra Nick Fury, quest'ultimo svela il Tesseract, dicendo: 'La leggenda ci dice una cosa, la storia un'altra. Ma ogni tanto troviamo qualcosa che appartiene a entrambi. '

Secondo il Red Skull diCaptain America: The First Avenger, questa comprensione della sinergia tra magia e scienza è precisamente ciò che lo rende superiore agli altri. Mentre gioca con il custode della torre che sorveglia il Tesseract, dice loro che si assomigliano perché 'ciò che gli altri vedono come superstizione, tu e io sappiamo di essere una scienza'. Più tardi, quando Hitler invia i suoi fratelli per ottenere un aggiornamento dal Red Skull, uno dei nazisti si fa beffe del malvagio, chiedendogli se ha intenzione di vincere la guerra con 'magia'. Il teschio rosso lo corregge. 'Scienza', dice. 'Ma capisco la tua confusione. Il grande potere ha sempre sconcertato gli uomini primitivi. '

Parte, ma non il tutto

La fusione di scienza e magia è un tema coerente in molti altri film. Di solito le connessioni sono palesi, ma a volte è più sottile.

InThor: Il Mondo Oscuro, quando Thor porta Jane Foster ad Asgard per scoprire cosa le è successo, Foster viene sottoposto a test diretti da una donna asgardiana di nome Eir. Foster pensa di riconoscere ciò che sta accadendo e chiede: 'Questo è un generatore di campi quantistici, non è vero?' Eir le dice che è una Soul Forge. Jane chiede: 'Questa Soul Forge trasferisce energia molecolare da un luogo a un altro?' Eir le dice che lo fa. 'Generatore di campi quantistici', sussurra Jane a Thor, chiaramente soddisfatta di se stessa.

Soul Forge e altre tecnologie asgardiane funzionano con gli stessi metodi motion / touch che non solo vediamo Tony Stark usare inUomo di ferro, ma che vediamo nella vita quotidiana degli alieniGuardiani della Galassia e il vibrato Wakanda diPantera nera.

Anche inDoctor Strange, probabilmente ilcuore magico dell'MCU, le connessioni tra scienza e magia sono chiare. Quando Strange la incontra per la prima volta, l'Antico Uno gli mostra un diagramma dei chakra, un diagramma dell'agopuntura e una risonanza magnetica. Gli dice che ognuno è stato creato da qualcuno che ha potuto vedere 'in parte, ma non il tutto'. Lo invita a pensare agli incantesimi come a 'programmi', descrivendoli come 'Il codice sorgente che modella la realtà'. Quando Strange chiede come potrebbe mai imparare a fare quello che fa, l'Antico risponde chiedendogli come è stato in grado di diventare un neurochirurgo.

Lo vediamo anche dentroUomo formica. Il regno subatomico in cui Ant-Man quasi si perde potrebbe facilmente trovare una casa nelle dimensioni della forma astrale di Strano che viene mandato in volo dall'Antico Uno in Doctor Strange.

Scherzando, siamo totalmente dei

ConThor: Ragnarok, tutto è cambiato.

Dall'inizio, il cambiamento è chiaro. Le dichiarazioni di Surtur sulla venuta di Ragnarok riguardano solo la profezia, e la profezia non ha alzato la testa nell'MCU prima d'ora.

Senza alcun tipo di spiegazione, improvvisamente gli Asgardiani sono dei. Thor, Loki, Odin e Hela si riferiscono tutti a se stessi e agli altri come dei. 'Sono la dea della morte', ghigna Hela a Thor nel culmine del film. 'Di cosa eri di nuovo il dio?' In una conversazione psichica con Odino, lamentandosi di non poter sconfiggere Hela senza il suo martello, Odino chiede a Thor: 'Sei il dio dei martelli?' Il dottor Strange chiama Thor il dio del tuono quando lo incontra e Thor si riferisce a se stesso allo stesso modo più volte. Chiama suo fratello il dio del male e sua sorella la dea della morte. Lui è un dio, lei è un dio, tutti sono un dio. Se Ray daacchiappa fantasmiera inThor: Ragnarok, sarebbe anche un dio. E Winston non avrebbe nemmeno dovuto dire nulla.

In un certo senso, indipendentemente dalla qualità,Thor: Ragnarokè una specie di rovescioHighlander 2. MentreHighlander 2schioccò semplicemente le dita e, senza alcun tipo di tentativo di preparazione del pubblico, prese tutti questi spadaccini leggendari e li rese alieni dallo spazio,Thor: Ragnarokprese un gruppo di alieni spaziali e li rese divinità. La transizione è stata più facile perThor: Ragnarok,perché i personaggi sembravano già dei e parlavano come dei, mentre nessuno dei ragazzimontanaroindossavano tute luccicanti o spade laser.

Una capra a un tavolo del banchetto

Una delle differenze più nette traThor: Ragnarok e ciò che è venuto prima è il comportamento di Odino nei confronti della Terra e degli umani. PrimaRagnarok, Odino parla degli umani come purtroppo inferiori nella migliore delle ipotesi. Nel peggiore dei casi, li ha semplicemente insultati.

La Terra è solo uno dei tanti regni di Odino nei primi dueThorfilm, ma inRagnarokne parla con riverenza. Parla della Norvegia come una madrepatria perduta da tempo.

InThor: Il Mondo Oscuro, mentre cerca di convincere Thor a dimenticare Jane Foster, Odin dice a suo figlio: 'Le vite umane sono fugaci. Non sono niente. Più tardi, quando Thor porta Jane ad Asgard per scoprire cosa c'è che non va in lei, Odin dice degli umani: 'La malattia è il loro tratto distintivo'. Esigente Thor rimanda Jane sulla Terra, dice Odin, 'Non appartiene qui ad Asgard non più di quanto una capra appartenga a un tavolo da banchetto'.

cosa fa Tom Felton adesso

La maggior parte delle persone considererebbe una brutta prima reazione agli altri significativi che incontrano gli affitti. Eppure dentroRagnarok, quando il dottor Strange manda i figli di Odino a incontrare il padre in Norvegia, Odino dice a Loki e Thor di ricordare il posto. Nota la sua bellezza. Lo chiama 'casa'. Più tardi, mentre contatta psichicamente il quasi sconfitto Thor, Odino dice a suo figlio che la Norvegia potrebbe essere una nuova casa per i sopravvissuti asgardiani.

Tè?

Doctor Strangeè stato rilasciato solo un anno prima Thor: Ragnarok, eppure nella scena in cui Thor si ritrova nel Sanctum Sanctorum del Greenwich Village, la magia funziona già in modo molto diverso rispetto al film di Strange.

In Doctor Strange, la magia è descritta come seguendo regole specifiche. Quasi tutto ciò che fanno i diversi utenti della magia inizia con i modelli infuocati che creano nell'aria, o in oggetti mistici intrisi di potere come gli anelli dell'imbracatura o il Mantello della levitazione sconosciuto. Ma quando Thor e Strange si incontranoThor: Ragnarok, le cose funzionano diversamente. Strano si teletrasporta se stesso e Thor in tutta la casa a un ritmo che disorienta e infastidisce Thor, senza usare il suo anello di fionda o fare anche il minimo movimento con la mano. Thor si trova inspiegabilmente in possesso di una tazza di tè e poi un boccale di birra senza fondo.

Nel film di Strange queste cose sembrerebbero impossibili, ma qui la magia viene gestita nel modo più indefinibile che vediamo nei fumetti più vecchi. Non si preoccupa nemmeno di un singolo 'Hoary Hosts of Hoggoth' o 'dei Crimson Bands of Cyttorak' o qualcosa di così sciocco.

finale di Harry Potter

Solo un'altra nave spaziale

Ironia della sorte, anche seThor: Ragnarokha posto fine all'affermata divinità di Asgard e alla sinergia magia / scienza, molto di ciò che rende il film così dannatamente divertente è esattamente ciò che sta gettando via.

Le avventure di Thor sul pianeta Sakaar ci regalano alcuni dei migliori momenti del film. È lì che Thor combatte contro l'Hulk, dove incontriamo l'esilarante Gran Maestro e la Valchiria 'maldestra'. E, naturalmente, è dove veniamo a sapere dell'amato gioco d'infanzia di Thor e Loki, 'Get Help'.

Niente di tutto ciò avrebbe senso senza tutto ciò che è venuto prima - e tuttoRagnarokdimentica volontariamente. Il fatto che gli Asgardiani siano stati stabiliti come alieni invece di divinità è precisamente il motivo per cui Thor, Loki e Valkyrie non sono così fuori dal loro elemento come altrimenti potrebbero essere. Thor non è scioccato dall'incontro con un gruppo di alieni poco dopo essere arrivato su Sakaar. Non è confuso dalla loro tecnologia. Valkyrie ha chiaramente un comando intuitivo sulla sua astronave, usandola per falciare facilmente gli alieni che cercano di rapire Thor anche se è ubriaca. Loki naviga la tecnologia così bene che è in grado di rubare i codici di sicurezza dal Gran Maestro. I figli di Odin brandiscono fucili laser comodamente come li abbiamo visti rispettivamente brandire martelli e pugnali e quando Thor ruba la nave del Gran Maestro, dice che non dovrebbe essere un problema capire perché, dopo tutto, 'è solo un'altra nave spaziale'. Anzi, lo gestisce bene.

Perfino Bruce Banner, con tutti i suoi dottorati di ricerca, è assolutamente scioccato dal fatto che si trova su un pianeta alieno, sottolineandolo al punto in cui quasi si trasforma nuovamente nell'Altro Ragazzo. Eppure il Thor relativamente meatheaded sta bene. Come se fosse solo un altro alieno, non un dio, come ci è stato detto fino ad ora.

Incoerenze e domande

Ora che è fatto, ora che è stato stabilito che Thor e il resto sono dei, solleva altre domande.

Nei fumetti, non sono solo Thor e Loki e i personaggi nominati di Asgard che sono dei. Tutti su Asgard sono un dio. Sconfiggi il boia, Lady Sif, i guerrieri tre, Heimdall e tutto il resto. Ogni uomo, donna e bambino. Se c'è un tizio asgardiano che pulisce i bagni di Asgard, allora il tizio che pulisce i bagni di Asgard è un dio.

Questo significa che tutti gli Asgardiani dell'MCU sono dei? Se lo fa, allora perché sono un tale foraggio da cannone quando si tratta di combattere gli zombi di Hela o gli Elfi Oscuri? Come potrebbe esserci qualcosa in Asgard come un civile innocente o un passante? Se sono dei, dovrebbero tutti prendere a calci in culo e prendere nomi. Dovrebbero essere tutti esplosivi. Ogni volta che qualcuno attacca Asgard, dovrebbe apparire come una festa di ballo congiunta Justice League / Avengers.

Che mi dici di Loki? Loki viene indicato più volte come un dioRagnarok, ma ha senso? Una delle maggiori differenze tra il mito nordico e la versione di Lee / Kirby è che nell'originale, Loki e Thor non sono fratelli, adottivi o meno. Se il Loki del MCU è in realtà un Gigante del gelo adottato dagli Asgardiani, come è un dio? Sei un dio se esci con altri dei?

A proposito del materiale di partenza, che dire di Ragnarok? Nel mito nordico, Ragnarok non è solo la fine degli dei norreni, ma la fine qualunque cosa. Gli dei, gli umani, la Terra, tutti i nove regni. Qualunque cosa. Significa che Ragnarok non è finito? C'è altro da venire?

Cosa verrà

Quindi c'è la domanda su come i cambiamentiThor: Ragnarok realizzato per la MCU avrà un impatto sui film futuri.

Nonostante il suo enorme cast,Avengers: Infinity Wardovrebbe dare a Thor un ruolo chiave nella lotta contro Thanos. Thanos, anche senza le Infinity Stones, è presumibilmente l'essere più potente dell'universo. Se Thor ora è un dio, probabilmente sarà l'unico in grado di tenere il passo con il Titano Pazzo.

Asgard è sparito e la fine diRagnarok ci mostra i suoi sopravvissuti che si dirigono verso la Terra. Il film ci ha già dato alcune riflessioni su ciò che è accaduto nei fumetti negli ultimi anni, come la perdita del martello di Thor (Jane Foster ha trascorso un lungo periodo di tempo brandendo Mjolnir nei fumetti) e la perdita dell'occhio ( Thor non ha perso un occhio nei fumetti, ma ha perso un braccio e di recente ha incontrato una versione futura di se stesso che ha perso un occhio). Nei fumetti, gli Asgardiani abbandonarono quello che ora chiamano Vecchio Asgard e stabilirono Asgardia, una città che galleggia sopra l'America. Questo potrebbe succedere nei film? Questo potrebbe portare Thor in conflitto con i suoi compagni Vendicatori se l'America non è contenta degli dei pagani che fluttuano sopra di esso?

La divinità di Thor limiterà per quanto ancora Chris Hemsworth può interpretare l'Odinson? Mentre Thor è un dio senza età, Hemsworth non lo è.

Ciò danneggerebbe l'integrità dell'MCU? Chi può dire che i Marvel Studios non decideranno semplicemente 'Oh no, faremo di nuovo l'intera cosa dei non-dei' la prossima volta? O questo contribuirà a favorire un senso di libertà creativa che migliorerà solo la qualità dei film? Lo stesso dibattito è andato avanti per anni sui fumetti per quanto riguarda i nuovi scrittori che ignorano o cambiano ciò che i precedenti scrittori hanno stabilito. Vedremo i risultati abbastanza presto.