Come dovrebbero davvero apparire i Guardiani

Di Mansoor mithaiwala/13 dicembre 2016 15:53 ​​EDT

Dopo la stupida Silver Age of Comics, i divertenti libri hanno iniziato a crescere durante l'età del bronzo, testando l'acqua con rappresentazioni di preoccupazioni del mondo reale come il razzismo e l'abuso di droghe. Poi con la graphic novel del 1987 di Alan Moore e Dave Gibbons Watchmen, l'Età del bronzo finì e iniziò l'Età oscura (o età moderna).

Gli editori guardavano fuori dalle forme tradizionali di narrazione con eroi sempre di fronte al cattivo. Invece, le storie hanno iniziato a concentrarsi sul decostruzionismo del personaggio, sull'esistenzialismo e sulla metafisica. Watchmen è stato l'impulso per questo movimento, motivo per cui è elencato come uno dei 100 migliori romanzi inglesi del secolo scorso.



Warner Bros. ha pubblicato l'adattamento teatrale di Zack Snyder dell'iconico graphic novel nel 2009, e mentre il film rimane in gran parte fedele al materiale originale, il regista non ha potuto fare a meno di apportare alcune modifiche. Ci sono più di alcuni cambiamenti (il finale è grande), ma alcune delle alterazioni più evidenti sono i costumi e l'aspetto dei personaggi. Snyder ha avuto un compito impegnativo nel portare questi progetti all'azione dal vivo, e sebbene abbia in gran parte inchiodato l'aspetto del fumetto, ci sono alcune differenze. Quindi ecco come dovrebbero fare i Guardiani veramente Guarda.

Ozymandias

Adrian Veidt, interpretato da Matthew Goode, è sia l'eroe che il cattivo della storia. Una volta era un membro dei Guardiani prima di decidere di orchestrare un tipo di pace nel mondo attraverso la distruzione reciproca. Unendo le nazioni del mondo contro un nemico comune, il dottor Manhattan, Veidt stava cercando di negare lo scopo di avere in costume degli eroi. Per creare non solo ma realizzare un piano così insidioso - uno che è rimasto segreto per tutti gli altri Watchmen, incluso Doctor Manhattan - è stata richiesta l'abilità di una mente, che è esattamente ciò che è Veidt. Nel fumetto è considerato 'l'uomo più intelligente del pianeta'.

gladiatore 2

Veidt attribuisce il suo bisogno di salvare il mondo da un olocausto nucleare a ciò che Alessandro Magno fece secoli prima di lui, unendosi al mondo conosciuto sotto un unico impero. Da quando ha percepito Alessandro simile a quello del faraone egiziano Ramesse II, ha optato per diventare più simile a quest'ultimo. Ecco perché il costume da supereroe di Veidt è fortemente evocativo della regalità egizia con un lungo abito viola con placcatura in oro (che deriva dal suo fascino per Ramesse). È anche così che ha ottenuto il suo alias supereroe: Ozymandias è il nome greco di Ramesse II.



Mentre parti dell'amore e dell'ammirazione di Veidt per la regalità egiziana continuavano fino al grande schermo nel film di Snyder, il suo costume viola e oro no. Invece, il team di produzione ha deciso di prendere spunti dai costumi di supereroi degli anni '80 e '90 (inclusa la sua versione di quelli famigerati capezzoli di pipistrello). Disse Snyder Collider nel 2008. 'Se pensi che il fatto che il costume di Ozy abbia i capezzoli sia un errore, o che non capiamo il design, allora per me è pazzo.'

Dottor Manhattan

Rorschach potrebbe narrare la storia, ma è il Dottor Manhattan che è veramente al centro della narrazione. L'ex fisico nucleare Dr. Jonathan Osterman, interpretato da Billy Crudup (che ha fatto sia la voce che il motion-capture per il personaggio), viene disintegrato dopo essersi bloccato accidentalmente all'interno della stanza del Subtractor Field. Il processo lo ha trasformato nell'essere supremo Doctor Manhattan, dandogli poteri divini.

Ha anche alterato il suo aspetto fisico. Mentre manteneva una forma umanoide, il suo corpo si trasformò in quello che viene comunemente chiamato 'uomo muscolare' - un fisico maschile apparentemente perfetto - con una statura alta e muscoli definiti. Gli ha anche dato la sua firma carnagione blu. Oltre a ciò, l'altra caratteristica distintiva del dottor Manhattan è il simbolo di un atomo di idrogeno che ha inciso sulla sua fronte, rappresentando la sua vicinanza agli atomi.



Ottenere l'apparizione di Doctor Manhattan sul grande schermo ha probabilmente richiesto il massimo sforzo, dal momento che tutta la sua presenza è CGI. Il dottor Manhattan indossava un body nero durante i suoi primi giorni con i Watchmen nel fumetto. Nel tempo il suo costume si è ridotto a nient'altro che a un perizoma nero. Alla fine, ha smesso di indossare abiti a meno che non fosse in pubblico. È interessante notare che il team VFX basato sul corpo del personaggio sul fisico dell'attore e modello Greg Plitt. Nel film, restano piuttosto vicini al design del fumetto (fino alla nudità).

possa essere la scena del signore degli anelli

Il comico

Dopo che il Keene Act del 1977 bandì gli eroi in costume, Edward Morgan Blake, in arte The Comedian, e Doctor Manhattan diventarono gli unici due supereroi approvati dal governo grazie alla loro partecipazione alla guerra del Vietnam. Nel 1985, Ozymandias uccide il Comico per aver scoperto per caso il suo nefasto piano per distruggere New York City. Anche se non è il personaggio centrale e appare solo nelle sequenze di flashback, la morte di Blake è ciò che in primo luogo spinge l'indagine di Rorschach.

In quei flashback vediamo The Comedian, interpretato da Jeffrey Dean Morgan, che indossa il suo costume tutto americano: un abito di pelle nera con una stella bianca e blu sulla sua spalla destra e strisce rosse e bianche sulla sua sinistra. Poi c'è il distintivo di The Comedian - la faccina gialla - che è diventato il simbolo iconico di Watchmen. Secondo Dave Gibbons, in Watching the Watchmen: The Definitive Companion to the Ultimate Graphic Novel, Il costume del Comico era inizialmente più militaristico, dotato di più armature e meno pelle.

Sebbene Gibbons non sia d'accordo con il design militaristico per il personaggio del fumetto, Snyder ha scelto di incorporare l'idea nel film. Il costume sullo schermo del Comico, sebbene ancora coriaceo, era più corazzato e aveva una cintura di munizioni che gli passava sopra la spalla. Le sue spalline sono rimaste le stesse del fumetto, anche se a volte appaiono più scure nel film, quasi inesistenti. Ma in altre scene, appaiono brillanti e importanti come nel romanzo. Nel complesso, il costume di The Comedian è rimasto per lo più lo stesso, con alcune differenze distinte lungo la strada.

Rorschach

È probabilmente il personaggio meno potente del film, ma questa è la storia di Rorschach. Rorschach, alias Walter Joseph Kovacs, non solo narra Watchmen tramite le voci del suo diario, ma lo fa avanzare attraverso le sue indagini e i suoi affari con ex membri Watchmen. Insieme a Doctor Manhattan, l'aspetto di Rorschach rimane praticamente invariato nell'adattamento cinematografico.

Nei fumetti, quando Kovacs indossa il suo abbigliamento civile, sembra essere senzatetto. Indossa abiti sfilacciati e tiene in mano un cartello 'La fine è vicina'. Quando si veste, indossa un tailleur viola, un soprabito marrone, una sciarpa grigia, una maschera a macchie di inchiostro Rorschach e un cappello fedora, tutto portato sullo schermo d'argento nell'adattamento di Snyder. L'unica differenza acuta tra le caratterizzazioni di fumetti e film è che Jackie Earle-Haley, che interpreta Rorschach, è destrimano, mentre il personaggio è mancino nel romanzo. A parte questo, il suo costume, insieme al suo dialogo e alla sua caratterizzazione, lo rende il personaggio più comico del film.

Gufo di Nite

Mentre la maggior parte dei supereroi in Watchmen sono i primi a prendere il loro nome, Daniel Dreiberg (interpretato da Patrick Wilson) non è stato il primo Nite Owl. Fu solo dopo che il primo Nite Owl, Hollis T. Mason, si ritirò che Dreiberg lo cercò e gli chiese il permesso di riprendere il mantello. Dreiberg divenne quindi un membro dei Guardiani, i successori dei Minutemen, di cui Mason era membro.

bei film coreani

A differenza di Mason's Nite Owl, Dreiberg's prese ispirazione pesante di Batman e Blue Beetle, basandosi più sui suoi gadget che sulla sua forza bruta. Vediamo quei cenni nel romanzo grafico, ma Snyder voleva che fosse sempre più prevalente quando si trattava del suo adattamento cinematografico. Invece di mantenere il ricco mantello e il cappuccio marrone rossastro del personaggio, il team di produzione ha progettato un costume che ricorda i film di supereroi moderni. Il grande schermo Nite Owl è dotato di un'armatura pesante, stile Batman, fatta di cotta di maglia.

Per quanto riguarda il motivo per cui il team di produzione si è preso così tante libertà con il design di Nite Owl, Snyder ha detto ai fan in una domanda e risposta, 'I costumi, così come sono disegnati (nel romanzo), potrebbero non essere accessibili a molti spettatori di oggi. Ho anche sentito che il pubblico potrebbe non apprezzare l'ingenuità dei costumi originali. '

Spettro di seta

Nite Owl non è stato l'unico eroe a ricevere cambiamenti significativi nel suo costume. Silk Spectre - in particolare il secondo Spettro di seta, Laurie Juspeczyk, interpretato da Malin Akerman - era un altro personaggio notevolmente modificato da Snyder e dal team di progettazione. Simile ad altri personaggi di Watchmen, Alan Moore trasse ispirazione dai personaggi di DC Comics per Silk Spectre, come Phantom Lady e Black Canary. Tuttavia, la sua principale fonte di ispirazione proveniva da Nightshade, la cui relazione con il Capitano Atom serviva da base per la relazione di Silk Spectre con Doctor Manhattan.

rene disaccordo

Mentre la maggior parte della sua caratterizzazione e relazioni si sono trasferite sul grande schermo, il suo costume è cambiato un po '. Non in termini di design, ma piuttosto in termini di stile. Il costume di Silk Spectre nel romanzo grafico rappresentava le tendenze dell'abbigliamento degli anni '80, mentre indossava un costume corto giallo e nero simile a un abito. Ha portato la combinazione di colori da sua madre, l'originale Spettro di seta - che non è cambiato nel film. Tuttavia, invece di indossare un costume sciolto, lo Spettro di seta di Akerman indossava uno spandex attillato.

Come si può immaginare, non era esattamente comodo per Akerman, che secondo come riferito odiava indossarlo. 'Ho pensato che fosse davvero fottutamente caldo (all'inizio). Poi l'ho provato e ho pensato che fosse davvero fottutamente scomodo ', ha detto Akerman Massimo (attraverso Celebuzz). Beh, non sarebbe la prima o l'ultima persona a odio il suo costume da supereroe.