Spiegato l'intero retroscena di Magneto

Di Alex G./24 aprile 2020 14:32 EDT

Decenni di X-Men le storie hanno sviluppato due visioni distinte su come creare un mondo migliore per i mutanti malignati della Marvel. I nostri eroi e protagonisti in genere seguono l'esempio di Charles Xavier, un credente nella non violenza che spera che gli umani arrivino all'idea dei mutanti se vedono il bene che gli individui mutanti possono fare.

Questa visione del mondo è generalmente contrastata Magneto di, un cattivo che crede che la liberazione mutante possa avvenire solo attraverso il rovesciamento violento del mondo costruito dagli umani. Una scrittura nitida è essenziale per far funzionare questo conflitto: un lettore deve credere che questi due uomini possano giungere a conclusioni selvaggiamente diverse sulla coesistenza di umani e mutanti. Quando funziona, è spettacolare. Magneto, se correttamente scritto, è un cattivo davvero terrificante - eppure uno che capisci completamente, e anche con cui ti senti solidale.



Fortunatamente per i fan degli X-Men, decenni di scrittori hanno lavorato per rendere plausibile la fiducia di Magneto in una rivolta mutante. La tragica storia della vita di Magneto non solo lo rende un potente criminale, ma arricchisce la storia dei mutanti della Marvel nel suo insieme. Questa è la sua storia: la lunga e brutale lotta di un uomo impegnato a lasciare il mondo meglio di come lo ha trovato, indipendentemente dal costo.

grindelwald harry potter scena

Gli Eisenhardts della Germania

Il ragazzo che sarebbe diventato Magneto è nato Max Eisenhardt, alla fine degli anni 1920, da una famiglia ebrea tedesca della classe media. Suo padre, Jakob, era un veterano decorato della prima guerra mondiale. Max era un ragazzo felice, molto amato dai suoi genitori e che curava una cotta per Magda, una ragazza rom che lavorava al fianco di sua madre, pulendo la sua scuola.

Sebbene gli Eisenhardts vivessero in un relativo conforto, il bigottismo era sempre presente nelle loro vite. Mentre la madre di Max ha espresso rapidamente preoccupazione per la crescente ondata di antisemitismo della nazione, Jakob ha minimizzato tutta l'ansia. Dopo tutto, aveva prestato servizio nell'esercito tedesco: come poteva la nazione abbandonarlo dopo una simile prova di lealtà e onore? A scuola, tuttavia, Max non poteva ignorare l'ascesa dei nazisti e la loro ideologia nociva. Insegnanti e compagni di classe avevano iniziato a distinguerlo per vergogna e abuso, riducendo i suoi risultati intellettuali a 'degenerare astuzia' e imbrogli. Le vite di Eisenhardts erano precarie e stavano per essere completamente sconvolte.



Persecuzione

Chiunque conosca la propria storia può probabilmente indovinare cosa è successo dopo. La Germania nazista salì al potere su una marea di violenza e oppressione e gli Eisenhardts si trovarono privati ​​dei loro diritti, lavoro, casa e libertà. Lo zio di Max è stato picchiato pubblicamente per 'aver svergognato una donna tedesca', il servizio dell'esercito di Jakob è stato ignorato da tutte le autorità a cui ha tentato di fare appello e Magda e sua madre sono scomparse dalla scuola di Max senza dire una parola. Dopo aver resistito Kristallnacht, gli Eisenhardts fuggirono in Polonia - solo per incontrare i nazisti, già lì in vigore. La famiglia fu costretta nel ghetto di Varsavia, da cui fuggirono, poco prima del Famosa rivolta del Ghetto. Ma la donna all'esterno che aveva promesso di portarli alla libertà li ha traditi dopo che sua madre è stata presa in ostaggio. Gli Eisenhardts - Max, i suoi genitori e la sua sorellina - furono messi in fila e giustiziati, cadendo in una fossa comune.

Nel mondo degli X-Men, i poteri mutanti tendono a manifestarsi nel periodo della pubertà, spesso quando l'adolescente in questione viene messo in una posizione di stress estremo. È così che Max è sopravvissuto mentre il resto della sua famiglia è morto: i poteri del magnetismo di Max si sono manifestati mentre il proiettile nazista si lanciava verso di lui. Dopo che i soldati se ne furono andati, uscì dalla tomba - e in un mondo in cui fu improvvisamente, devastantemente solo.

La vita in cattività

La libertà di Max ebbe vita breve. Fu catturato ancora una volta e portato ad Auschwitz, uno dei numerosi campi di concentramento che i nazisti costruirono nella Polonia occupata. Max è stato costretto a lavorare come a unità di comando speciale, un membro di una banda di lavoro che ha dovuto sbarazzarsi dei corpi delle persone uccise nelle camere a gas del campo. Col passare degli anni, Max divenne sempre più vuoto, e meno incline a credere nei salvatori.



Max trovò comunque un piccolo conforto in una riunione all'interno del campo. Trovò Magda, la ragazza che aveva lavorato nella sua scuola, e cominciò tranquillamente a fomentare la rivoluzione con i suoi compagni prigionieri. Quando gli uomini diffidenti protestarono, dicendo che una rivolta avrebbe causato brutali ritorsioni naziste, Max spiegò con calma tutte le volte che aveva seguito quelle linee di pensiero. Aveva avuto molte opportunità di reagire, ha detto, contro gli autori di Kristallnacht, i personaggi dell'autorità bigotta e gli ufficiali all'interno del campo. Non li aveva presi, per paura della distruzione i nazisti avrebbero fatto piovere sugli ebrei di conseguenza. 'E indovina un po ',' chiese ai suoi scettici bunkmati: 'Li hanno uccisi comunque.'

Come nel nostro mondo, i dettagli si ribellarono il 7 ottobre 1944. Nel caos assicurativo, Max e Magda fuggirono nella campagna polacca.

attore di joffrey

La bella vita?

Magda e Max fuggirono sui monti Carpazi dell'Europa orientale con nomi assunti. Diventarono la famiglia Magnus e ebbero una figlia di nome Anya. Ma Max iniziò a setarsi contro la loro vita tranquilla: era cresciuto in città e il ritmo lento della vita rurale si stava moltiplicando. Max voleva anche trasferirsi in un posto più affollato per trovare lavoro come falegname e possibilmente frequentare l'università. Contro i desideri di Magda, si trasferirono nella città sovietica di Vinnytsia.

Il suo primo giorno in città ha portato alla tragedia. Dopo aver sistemato la sua famiglia in una locanda, Max trovò lavoro in un cantiere. Il caposquadra ha preso atto della precaria situazione di vita e della mancanza di connessioni in città e ha tentato di ingannarlo dalla retribuzione della sua giornata. In un impeto di rabbia, i poteri magnetici di Max riemersero e lanciò un piede di porco alla testa del caposquadra.

Un'altra tragedia formativa

Max corse dal luogo di lavoro alla locanda e scoprì, con suo orrore, che era in fiamme, con la sua giovane figlia dentro. Max si rese conto che poteva usare i suoi poteri per creare uno scudo protettivo attorno a se stesso e Magda, e iniziò a tentare di salvare Anya dall'edificio in fiamme. Tuttavia, è stato fermato dalla polizia che era stata chiamata dal caposquadra. Una folla si formò e sottomise Max mentre cercava di liberarsi e strappare sua figlia dalle fiamme. Non lo rilasciarono finché il corpo di Anya non cadde dall'edificio e atterrò di fronte alla folla.

Perdendo il controllo dei suoi poteri, Max emise un potente impulso elettromagnetico che uccise diversi poliziotti e astanti. Magda fu scioccata dai poteri distruttivi di suo marito e dalla rabbia corrosiva - lo chiamò un mostro e fuggì nella notte. Max fuggì dalla città e seppellì il corpo di Anya nel bosco. Assunse un'altra nuova identità, assumendo il mantello dei Sinti Romani Erik Magnus Lehnsherr, al fine di evitare le autorità e cercare Magda.

Incontro con Charles Xavier

Nei panni di Erik Lehnsherr, Magneto si recò nella nuova nazione di Israele. Fu qui che incontrò un giovane Charles Xavier, quando entrambi lavoravano in un ospedale psichiatrico. Si legarono mentre si prendevano cura di una paziente catatonica di nome Gabrielle Haller, discutendo come facevano sul posto che i mutanti occupavano nel mondo. Nessuno dei due ha rivelato di avere poteri mutanti, ma hanno messo in risalto le loro posizioni di superiorità e coesistenza mutante e si sono aggrappati a loro.

film nascosto

Ancora un'altra situazione estremamente stressante li ha costretti a rivelare i loro poteri, quando un'organizzazione malvagia ha chiamato IDRA guidato da un nazista di nome Baron Strucker venne a rapire Haller. La posizione di un deposito di oro nazista mal sistemato era stata impiantata nella memoria di Haller, come risultò. Charles ed Erik hanno dovuto usare le loro abilità nascoste per salvare Haller. Poco dopo si unirono per una missione di salvataggio, Erik si rese conto che non poteva risolvere le divergenze di opinione tra lui e Charles sul futuro dei mutanti e partì da solo.

Diventando Magneto

Charles Xavier ed Erik Lehnsherr erano prodotti del loro ambiente. Xavier ebbe una vita relativamente tranquilla, crescendo in una casa della crosta superiore negli Stati Uniti. Gli fu permesso di entrare gradualmente nei suoi poteri mutanti, circondato da conforto e con la tacita approvazione delle persone che lo circondavano. D'altra parte, l'intera vita di Lehnsherr è stata un'educazione all'estrema crudeltà che le persone possono scatenare su coloro che percepiscono come diversi. La sua eredità ha portato alla morte di tutta la sua famiglia. Ogni volta che aveva rivelato i suoi poteri agli umani, era stato cacciato fuori città. Semplicemente non riusciva a capire il punto di vista di Charles sull'armonia mutante e umana.

Il tempo di Erik come Sonderkommando lo rese pienamente consapevole della fonte delle scorte d'oro naziste, del tipo nascosto nella memoria di Haller. Come parte del suo lavoro, aveva imparato a strappare l'oro dai denti degli ebrei assassinati, a beneficio dei nazisti. Era ovvio che avrebbe dovuto usare l'oro rubato per impedire che qualcosa di simile a quel genocidio si ripetesse, questa volta per il genere mutante. Decollò con l'ambito HYDRA d'oro e lo usò per finanziare il suo piano di pace: il dominio mutante del mondo.

Una casa per i mutanti

Inizialmente, Magneto ha creato una base di operazioni fuori dal mondo. L'asteroide M divenne la dimora di mutanti disillusi che credevano nella causa di Magneto. Ha presentato i suoi piani per un mondo governato da mutanti -homo superior, come li ha chiamati - e ha trovato un pubblico ricettivo nelle persone che erano state perseguitate per i loro poteri innati. Sua Fratellanza dei Mutanti Malvagi ha effettuato attacchi a basi militari e altre installazioni nella speranza di avviare il rovesciamento dell'ordine umano. Fu sempre respinto, tuttavia, da Xavier squadra ostinata di X-Men.

Dati i temi del bigottismo e della lotta per i diritti civili nel cuore degli X-Men, la serie non ha impiegato molto a prendere l'idea del separatismo. Magneto tentò di impadronirsi del paese immaginario di Santo Marco, creando una patria mutante protetta. Riuscì a conquistare il paese, ma non riuscì a trattenerlo contro un attacco guidato da X-Men. Booby intrappolò il paese con armi nucleari, nella speranza di spazzare via la sua unica opposizione. Poiché era solo il quarto problema, fallì. Ma non era l'ultima volta che avrebbe tentato di realizzare il suo sogno di una patria mutante.

Test delle convinzioni

Magneto non ha mai tenuto duro alla sua fede nella supremazia mutante a lungo. La nuova ondata degli anni '80 X-Men gli scrittori, con il loro amore per sovvertire i tropici dei fumetti e approfondire la storia dei personaggi, non hanno lasciato intatto il Big Bad di X-Men. Magneto iniziò a mettere in discussione le sue convinzioni quando ha quasi ucciso Kitty Pryde in uno scontro con gli X-Men. Dato che Pryde è una giovane donna ebrea, Magneto ha messo in dubbio esattamente fino a che punto sarebbe disposto ad andare per assicurare la pace ai mutanti. Ha vacillato sulla sua linea dura più volte da allora, ad un certo punto ha persino assunto il ruolo di preside nella scuola di Charles Xavier. Potrebbe aver guidato la Fratellanza dei mutanti malvagi, ma non riesce proprio a rimanere malvagio.

Ma ogni nuovo gruppo di scrittori deve giocare con il contrasto tra la visione pacifica della convivenza di Charles e la militanza di Magneto, ovviamente. Quindi Magneto si ritrova regolarmente a indossare l'elmetto e ad andare a complottare sempre più attacchi contro l'umanità.