I costumi più deludenti del film sui supereroi

Di David Opie/13 marzo 2018 13:44 EDT

Dagli uomini che possono saltare alti edifici in un unico legame alle donne che sono venerate come divinità, i film di supereroi e le persone che li interpretano rappresentano la fuga al loro estremo. Tuttavia, nonostante sia pieno di magia, alieni e divinità, questi adattamenti dei fumetti devono ancora trovare il modo di rimanere radicati in modo che il pubblico possa relazionarsi con i personaggi sullo schermo.

Ovviamente, la sceneggiatura sfumata e la recitazione forte sono entrambe le chiavi del successo dei film di supereroi, ma se anche la grafica non sembra realistica, non ci vorrà molto perché il pubblico si senta sconvolto dagli eventi che si svolgono nel film. In questi giorni, gli effetti speciali in mostra sono di solito abili nel dare vita ai nostri eroi preferiti, eppure una cosa con cui molti film lottano ancora sono i costumi.



meravigliarsi se

Che i costumisti scelgano spandex, pelle o anche qualcosa di più naturale, non è sempre facile rimanere fedeli al materiale originale senza rendere ridicoli i nostri eroi. Nella vita reale, la maggior parte di questi abiti da fumetto apparirebbe strana senza essere in qualche modo modificata e, sfortunatamente, i film non sempre vanno bene. Unisciti a noi mentre diamo un'occhiata ai costumi deludenti del film più deludenti che hanno contribuito a rovinare alcuni dei nostri personaggi dei fumetti preferiti.

The Thing (Michael Chiklis)

Mentre i Fantastici Quattro sono una delle squadre più famose della Marvel nei fumetti, il loro viaggio sul grande schermo è stato spesso meno che cosmico. Il recente tentativo di Josh Trank di riavviare il franchising è stato probabilmente il ancora più fuorviato, lottando per iniettare oscurità nel materiale perdendo lo spirito divertente e spensierato del materiale sorgente. Il primo ampiamente rilasciato Fantastici Quattro il film non è andato molto meglio, ha segnato solo 27% su Rotten Tomatoes, ma almeno la recitazione in mostra non era altrettanto degna di essere viziata.

In effetti, Michael Chiklis è stato piuttosto impressionante nel ruolo di Ben Grimm, ricordando al pubblico esattamente perché tutti si sono innamorati dell'attore durante il suo periodo Lo scudo. Sfortunatamente, gran parte della sua esibizione è andata persa dopo la trasformazione una volta trasformata in Thing, una mostruosità rocciosa che sembrava fatta di spugna di plastica arancione. È stato encomiabile per la squadra alle spalle Fantastici Quattro per provare a dare vita a Grimm usando trucco ed effetti pratici, in particolare perché la CGI non sarebbe andata molto meglio all'epoca. Alla fine, però, questa versione deludente della Cosa non riuscì ancora a raggiungere il segno ed era chiaramente tutt'altro che fantastico.



Daredevil (Ben Affleck)

A parte la rappresentazione dei sensi radar di Matt Murdock, poco altro ha funzionato nel primo adattamento cinematografico di temerario. Dalla prestazione utile di Ben Affleck al modo radicale in cui il regista Mark Steven Johnson ha rielaborato il personaggio di Bullseye, questa rappresentazione di Man Without Fear ha dato a critici e fan il materiale di partenza non mancano le delusioni.

È stato fatto uno sforzo per mantenere il costume da supereroe di Daredevil fedele ai fumetti, mantenendo quella tonalità unica di cremisi, ma l'intera cosa sembrava una reliquia passata dai vecchi tempi della posta-Matrice cinema. Pelle imbarazzante, cerniere inutili e una maschera che non sembrava adattarsi perfettamente al viso di Ben Affleck, tutto ciò toglieva al personaggio in modi che Murdock non meritava.

Per questo motivo, la pressione è stata esercitata sull'adattamento di Marvel Netflix per migliorare il costume di Daredevil in un modo che fosse più realistico - e per la maggior parte ci sono riusciti, anche se non abbiamo visto il completo per intero fino alla fine della Stagione 1. Le modifiche che facevano sembrare qualcosa che Murdock avrebbe potuto progettare nella vita reale avrebbero potuto essere meno fedeli ai fumetti, ma erano ancora un enorme miglioramento rispetto ai thread consegnati ad Affleck per il suo film nel 2003.



Catwoman (Halle Berry)

Il solo catwoman film rilasciato fino ad oggi segnato 9 percento su Rotten Tomatoes e ci vorrebbero più di nove vite per contare ogni motivo. Un grande flop al botteghino, questo fuorviante veicolo Halle Berry ha incassato appena $ 82 milioni con un budget di $ 100 milioni e ha contribuito a uccidere supereroi femminili al cinema per oltre un decennio. Il dialogo risibile e la CGI tutt'altro che insignificante erano in parte da biasimare, ma era chiaro dal momento in cui abbiamo visto per la prima volta il nuovo costume Catwoman che Batman era fortunato ad essere allontanato da questa scusa scusa di un franchise.

Mettendo da parte la tuta classica che Michelle Pfeiffer ha dimostrato potrebbe apparire alla grande sullo schermo, il regista Pitof ha firmato un costume BDSM dall'aspetto economico che non apparirebbe fuori posto in un negozio di Halloween. La povera Halle Berry è stata costretta a indossare un reggiseno come un top, guanti a maniche lunghe con artigli attaccati all'estremità e un goffo casco di plastica, completo di orecchie di gatto generiche. Nonostante i suoi migliori sforzi, è stato difficile prendere Berry seriamente vestita in così tanta pelle e l'idea che qualcuno avrebbe combattuto il crimine in questo vestito era ridicola nella migliore delle ipotesi e peggiorosa nel peggiore dei casi. Anche se vivi nove volte, sarebbe difficile trovare un costume da supereroe più deludente sullo schermo.

Acciaio (Shaquille O'Neal)

Considerato uno dei più grandi giocatori della storia della NBA, Shaquille O'Neal ha continuato a registrare numerosi album rap e recitare nel suo reality show televisivo, ma una delle sue imprese più impressionanti si è verificata nel 1997, quando ha intitolato il suo film di supereroi. Sfortunatamente, il film stesso era meno impressionante, al limite anche a volte imbarazzante, nonostante Steel sia associato alla leggenda dei supereroi Superman nei fumetti.

Gran parte della generale mancanza di qualità del film è riassunta al meglio dal costume di fortuna che O'Neal è stato costretto a indossare nel ruolo principale. Essenzialmente una versione povera di Iron Man, l'armatura di Steel assomigliava più all'abito che Tony Stark ha costruito per primo in una caverna mentre era tenuto prigioniero dai terroristi. Mentre la mazza distintiva di Steel rimase, lo scudo, il mantello e l'elmetto furono tutti rimossi per evitare qualsiasi legame con Superman, che Steel sostituì brevemente nei fumetti dopo la morte del Figlio di Krypton. Dopo Acciaio bombardato duramente al botteghino, O'Neal ha evitato per molto tempo ruoli da protagonista, concentrandosi invece sul suo ritorno al mondo dello sport insieme all'apparizione televisiva occasionale.

Batman (George Clooney)

L'aspetto di Batman si è evoluto più volte sia nei fumetti che sullo schermo, cambiando per adattarsi a qualsiasi tono sia richiesto per ogni particolare incarnazione di Caped Crusader. Di conseguenza, i fan hanno visto tutto da una versione oscura e ultra realistica di Dark Knight Inizia Batman alle delizie campy dell'originale di Adam West Batman Programma televisivo. Mentre quest'ultimo costume non era certo il migliore che il genere di supereroi abbia da offrire, aveva senso nel contesto dell'era e del tono generale che i produttori stavano cercando. Sfortunatamente, non si può dire lo stesso dell'outfit di George Clooney Batman e Robin.

rimorchio del punitore

Clooney non era l'unico addobbato male, ma senza altre incarnazioni dal vivo con cui confrontarle, Poison Ivy e Mr. Freeze sembravano solo un po 'ridicoli in confronto, mentre Batman di Clooney era un affronto per i fan che erano rimasti attaccati dal Segue Crusader con cappuccio Batman per sempre.

Andato era l'abito nero aerodinamico indossato da Michael Keaton nei primi due film di Batman. Al suo posto c'era un costume cromato blu che includeva pattini a pipistrello segreti e ovvi capezzoli a pipistrello, che sporgevano dal petto di Clooney con un tocco distraente. Il merchandising era la chiave per il successo della serie Batman sin dall'inizio, ma pochi avrebbero potuto prevedere che Warner Bros. sarebbe andato fino in fondo e vestire Clooney come un vero giocattolo sollevato direttamente dallo scaffale.

Lanterna Verde (Ryan Reynolds)

Sembra strano guardare indietro ora che lo stesso genere che ha reso Ryan Reynolds una superstar nel Piscina morta il franchise ha quasi ucciso la sua carriera solo pochi anni prima. In seguito a ruoli poco brillanti in Lama: Trinità e X-Men Origins: Wolverine, Reynolds è apparso in quello che è stato probabilmente il suo peggior film di supereroi fino ad oggi, Lanterna verde. Interpretato come l'Emerald Knight, il primo concerto da supereroe headliner di Reynolds non è riuscito a recuperare i suoi budget di produzione e ha sprecato il potenziale di un affascinante personaggio DC nel processo.

La CGI dall'aspetto plastico è diventata la norma del corso di Lanterna verde, animando a malapena i numerosi alieni e pianeti in mostra con qualsiasi tipo di anima. Un modo in cui questi effetti speciali avrebbero potuto funzionare bene, però, era nella costruzione del seme di Lanterna Verde. Poiché il suo costume è un altro costrutto verde creato dall'anello nei fumetti, il regista Martin Campbell e il suo team hanno pensato che CGI potesse essere usato anche per creare l'abito nel loro film. Sfortunatamente, ciò che il team di post-produzione ha inventato sembrava ancora più falso degli alieni che lo circondavano, togliendo ancora di più da Reynolds e dalla sua lotta per creare qualcosa dalla sceneggiatura sottile.

The Punisher (Dolph Lundgren)

Marvel e Netflix si sono recentemente uniti per dare a Frank Castle il trattamento che merita sullo schermo, creando un temerario spinoff show che è riuscito a catturare il fascino sfuggente del Punitore nei fumetti. È stata una lunga strada per arrivare qui, però. Prima che Jon Bernthal si dipingesse un teschio sul petto nella nuova serie, altri tre attori hanno interpretato il Punitore nel film con vari gradi di successo.

Sia che tu abbia un preferito in particolare o pensi che tutti e tre i film non siano riusciti a catturare Castle efficacemente sullo schermo, la rappresentazione del personaggio di Dolph Lundgren nel primo film di Punisher è probabilmente il libro a fumetti meno preciso, almeno in termini visivi. Rimuovendo il logo del teschio dal petto, questa versione deludente di Castle sembrava qualsiasi altro eroe d'azione angosciante degli anni '80 e, diversamente da altre menzioni in questa lista, il costume del Punitore è probabilmente il più facile da ottenere, anche per gli standard della Hollywood degli anni '80 . Senza CGI o elaborato disegno di costume necessario, come mai potrebbero sbagliare così tanto?

Captain America (Matt Salinger)

Creato nel 1990 per coincidere con il cinquantesimo anniversario del debutto nel fumetto di Captain America, l'adattamento cinematografico di Albert Pyun è stato infine pubblicato direttamente nel video nel 1992 e rimane uno dei più criticamente deludente film di supereroi di tutti i tempi. Con Matt Salinger, figlio dell'autore J. D. Salinger, Capitano America si è preso dolorose libertà con il materiale di partenza e sarebbe stato meglio stare sul ghiaccio in modo permanente.

In mancanza di un budget ragionevole o di una sceneggiatura, Capitano America è visto come una curiosità per i fan irriducibili della Marvel desiderosi di vedere come uno dei loro eroi preferiti sia stato precedentemente trattato in un film. Quegli stessi puristi potrebbero essere disattivati ​​dal costume dall'aspetto economico che non sembra adatto ad essere indossato da un supereroe, in particolare in contrasto con i nuovi film interpretati da Chris Evans. Dall'alto verso il basso, il vestito sembra essere stato realizzato in un negozio di costumi, ma sono le orecchie di gomma che perseguiteranno gli spettatori molto tempo dopo che i titoli di coda saranno finalmente disponibili.

Deadpool (Ryan Reynolds)

Il costume visto nell'assolo Piscina morta il film è facilmente uno dei fumetti più accurati mai raffigurati sul film, dando vita al Mercenario con la bocca direttamente dai pannelli di un fumetto. Tuttavia, non è stato sempre così. Riduci al deludente debutto cinematografico di Deadpool in X-Men Origins: Wolverine, e i fan erano indignati quel regista Gavin Hood e la sua squadra si sono presi tali libertà con il personaggio. Non è insolito modificare il costume di un eroe per farlo funzionare per il cinema, ma questa versione di Deadpool era quasi impossibile da riconoscere dal materiale originale.

Fox non ha solo alterato drasticamente l'origine e le capacità di Deadpool per questo prequel ricevuto male, ma anche il costume rosso del marchio Merc non si vedeva da nessuna parte. Al suo posto c'era una figura silenziosa, senza camicia, che sembrava uno scarto senza volto di uno dei Combattimento mortale Giochi. Fortunatamente, la stella Ryan Reynolds ha ancora visto il potenziale in questo personaggio e ha combattuto per il suo ritorno nei cinema ovunque. Ci è voluto dieci lunghi anni, ma si è scoperto che valeva la pena aspettare. Deadpool è diventato uno dei di maggior successo I film con rating R di tutti i tempi, battendo entrambi i record al botteghino e la quarta parete con allegria.

Spawn (Michael Jai White)

Produrre occuperà sempre un posto speciale nella hall of fame dei supereroi per essere stato il primo adattamento da fumetto a recitare un personaggio afroamericano, precedendo Acciaio nel giro di poche settimane nel 1997. Tuttavia, è qui che finiscono i riconoscimenti. Incapsulando tutto ciò che era sbagliato nei fumetti negli anni '90, questa interpretazione dell'iconico antieroe di Todd McFarlane era appena coerente e finì per ricevere un punteggio infernale di appena il 18 percento su Pomodori marci.

Nei fumetti originali, il costume di Spawn è parte integrante della sua identità, e il mantello in particolare gioca un ruolo vitale nell'uso dei suoi poteri. Qui, però, Mark A.Z. Dippé e il suo team furono costretti a ricreare il mantello demoniaco usando il CGI sottoparte che non riuscì nemmeno a superare la raccolta quando il film fu pubblicato per la prima volta negli anni '90. Inoltre, la muscolatura scomoda della tuta sembrava far sembrare che Spawn fosse appena uscita da un videogioco economico piuttosto che dalle pagine dei fumetti. Come uno degli antieroi più popolari degli anni '90, Spawn meritava di meglio, anche se è il leader riluttante dell'esercito dell'inferno.