Il film popolare Santas si è classificato peggiore in assoluto

Di Matthew Jackson/21 novembre 2019 15:49 EDT

Babbo Natale è apparso nei film quasi da quando i film sono stati in giro. Come quasi ogni altro aspetto della cultura popolare, il mitico donatore di regali è diventato un punto fermo del cinema, con decine di attori che interpretano diverse versioni del personaggio nel corso di oltre un secolo.

Di quei tanti, molti attori che indossano l'abito rosso, una manciata si è alzata per diventare le incarnazioni classiche di Babbo Natale, apparendo sullo schermo più e più volte mentre le famiglie rivisitano le loro apparizioni nei film ogni singolo dicembre. Il film più popolare di Babbo Natale non sono solo personaggi stagionali benevoli che si presentano ogni anno su film amati. Hanno anche contribuito a modellare le nostre idee moderne su chi è Babbo Natale e chi può essere.



Ma anche tra questi Babbo Natale perennemente popolari, alcuni sono migliori di altri, e siamo qui per scoprire quale Babbo Natale regna sovrano. Dai tradizionali St. Nicks al raccapricciante Kris Kringles, ecco le versioni cinematografiche più popolari diBabbo Natale(non ci sono speciali TV qui) classificati dal peggio al migliore

Rare Exports ha una visione molto diversa di Babbo Natale

Esportazioni rare: un racconto di Natale non è una storia di Babbo Natale in senso tradizionale. In realtà, è un Film horror di Natale, ma ciò non lo rende meno convincente. Il film si ispira al folklore finlandese, ricordandoci che ci sono molte diverse interpretazioni delle figure natalizie che danno regali e dispensano punizioni in tutto il mondo. Ciò che rende questa svolta particolarmente efficace è la capacità del film di radicare la sua storia in alcuni aspetti dell'iconografia natalizia che tutti riconosciamo, dalle renne ai vecchi con la barba.

Hai mai sentito la scusa che tutti gli uomini barbuti che vediamo per strada vestiti da Babbo Natale non sono i 'veri' Babbo Natale, ma piuttosto i suoi aiutanti che si vestono come lui per trasmettere messaggi dai bambini? Esportazioni rare prende quell'idea e la fa diventare un'oscura fiaba in cui i molti aiutanti barbuti di Babbo Natale iniziano a lavorare per sollevare il vero Babbo Natale, che è un antico essere cornuto che è stato imprigionato in un blocco di ghiaccio per secoli e desidera ardentemente essere libero in modo da poter punire ancora una volta i bambini. Questa versione di Babbo Natale non appare fino al culmine del film, ma l'immagine di lui è così imperdonabilmente oscura e fredda che potrebbe deformare la tua comprensione del Natale per sempre in modi sia divertenti che spaventosi.



Rise of the Guardians presenta un supereroe Babbo Natale

Le 5 Leggende non è un film di Natale nel senso più stretto, anche se è stato rilasciato intorno al Ringraziamento nel 2012 per legarlo al botteghino delle festività natalizie. Se devi collegare il film a una particolare vacanza, in realtà è un film di Pasqua, perché una grossa fetta della trama ruota attorno a quel giorno e ai preparativi del Coniglietto di Pasqua. Il film ha un Babbo Natale davvero memorabile, però.

stelle del pedone lanciate

Questa volta, Babbo Natale si chiama Nicholas St. North. È un ragazzo corpulento e chiassoso con un forte accento russo, doppiato da Alec Baldwin. Il nord è il capo dei Guardiani, un gruppo di esseri mitici che custodiscono gli ideali dell'infanzia. Come la maggior parte di Babbo Natale, vive al Polo Nord, ama il Natale e bazzica un po 'con gli elfi. A differenza della maggior parte dei Babbo Natale, North è anche un feroce guerriero, che conduce i Guardiani in battaglia con un paio di spade e non si riduce mai da un combattimento. Anche se non è il personaggio principale in Le 5 Leggende (che sarebbe Jack Frost), il Nord di Baldwin infonde al film un profondo senso di gioia e meraviglia. È un personaggio sempre pronto per un'avventura e una risata di pancia, ed è facile capire perché i bambini potrebbero aggrapparsi a lui come il tipo di Babbo Natale divertente che vorrebbero sentire scendere dai loro camini.

St. Nick è piuttosto adorabile in Ernest Save Christmas

Il Ernest i film di solito assumono la forma del personaggio del titolo (interpretato da Jim Varney) entrando in testa in uno scenario incredibile, e poi collaborando con un gruppo di personaggi molto meno goffi che possono servire come suoi uomini / donne etero per risolvere il problema . Ernest salva il Natale potrebbe essere la più pura distillazione di questa dinamica, perché l'uomo etero che Ernest trascorre gran parte del film recitando è Babbo Natale stesso.



Questa versione di Santa (Douglas Seale) si imbatte in Ernest quando si reca in Florida per nominare un attore in difficoltà e un conduttore televisivo locale per bambini come suo successore al titolo di Babbo Natale. Certo, Ernest è maldestro e all'oscuro, ma anche eternamente ottimista, e i due uomini si piacciono immediatamente.

La versione di Santa di Seale è una versione classica di Miracolo sulla 34a strada tradizione. Dimostra pazienza e gentilezza di fronte agli ostacoli del mondo reale, e prova immediatamente simpatia per le persone che stanno lottando. Funziona particolarmente bene quando è in coppia con Ernest, perché la sua presenza ricorda che, per quanto strano e travolgente possa essere Ernest, è nel cuore un uomo molto gentile che sta solo cercando di rendere felici le persone. Inoltre, il sacco magico di Babbo Natale - che distribuisce sfere incandescenti che poi diventare regali - è un'aggiunta piuttosto magica alla tradizione.

Tim Allen è il protagonista della trilogia di Babbo Natale

Il Babbo Natale trascorre gran parte del suo tempo libero in un film su un ragazzo che non vuole davvero essere Babbo Natale. La premessa del film originale è che Scott Calvin (Tim Allen) bussa accidentalmente Babbo Natale dal tetto alla vigilia di Natale, indossa il vestito rosso e diventa il prossimo Babbo Natale, il tutto negando tutto ciò che sta accadendo. Alla fine del film, Scott ha abbracciato il suo destino come il nuovo Kris Kringle, e riesce a passare i prossimi due film dimostrando quanto ama il suo nuovo lavoro, al punto che è disposto a combattere ogni sorta di magia fuori forze per mantenerlo.

Il Babbo Natale di Tim Allen è assolutamente allegro, trasmettendo un semplice senso di calore non appena ha deciso di abbracciare il suo nuovo concerto come avatar di allegria natalizia. È il tipo di Claus che lascia cadere tutto per giocare a calcio con i suoi elfi, e dentro Il Babbo Natale 2, è persino disposto a rinunciare a un po 'della sua razione di magia natalizia per dedicarsi ai bambini per un po'. Tuttavia, c'è qualcosa nel suo stile generale che va sempre un po 'troppo vicino a, bene, Tim Allen come esiste come star della sitcom. È un po 'troppo evidente che stiamo guardando qualcuno che Usato essere solo un ragazzo normale, e questo elimina un po 'l'allegria.

David Huddleston è piuttosto allegro in Santa Claus: The Movie

Anche se è passato allo status di culto grazie all'impulso annuale di rivisitare i film di Natale ogni dicembre, Babbo Natale: il film è un po 'un casino. Il film inizia con l'uomo che morirebbe Babbo Natale in una tormenta (migliora), quindi introduce una mitologia un po 'confusa, poi introduce una storia secondaria che potrebbe essere un film tutto suo che coinvolge una vacanza soprannominata 'Natale 2' ogni marzo. È molto da accettare e non sempre in senso positivo.

È un po 'un peccato, perché in realtà il film presenta un'interpretazione piuttosto divertente di Babbo Natale di David Huddleston. La combinazione di calore e presenza chiassosa di Huddleston lo fa sentire un po 'come se il pupazzo di neve parlante di Burl Ives Rudolph la renna dal naso rosso aveva scambiato ruoli con Babbo Natale. È folle, è gentile, è esuberante ed è in grado di apparire sia confortantemente umano che più grande della vita. La scena in cui fa amicizia con un ragazzo orfano senzatetto per le strade di New York City e lo porta a vedere la slitta è particolarmente gioiosa.

Kurt Russell non è il tuo tipico Babbo Natale in The Christmas Chronicles

Non appena abbiamo visto un Kurt Russell un po 'più grande iniziare a indossare varie versioni di peli nei suoi film, sapevamo che il suo turno nel grande abito rosso non poteva essere lontano. Per fortuna, Netflix di Le cronache di Natale siamo arrivati ​​a Russell prima che fosse abbastanza grande per interpretare il gentile, docile Babbo Natale, e invece abbiamo Kurt Russell - Action Claus.

Le cronache di Natale segue un fratello e una sorella che catturano accidentalmente un'immagine di Babbo Natale su una videocamera e, nella loro ricerca per ottenere più filmati, finiscono per far deragliare il suo volo della vigilia di Natale. Babbo Natale è quindi costretto a collaborare con i bambini per salvare il Natale, ma anche mentre sta lottando per preservare le vacanze, diventa chiaro che Babbo Natale è più interessato a salvare la famiglia che ha incontrato di ogni altra cosa.

La versione di Russell di Babbo Natale è, prevedibilmente, piena del tipo di fascino che ci aspettiamo da lui. È accattivante, è divertente e con il giusto paio di occhi, è persino piuttosto sexy nel ruolo. Il film non funziona bene come alcuni altri in questa lista, ma 'Kurt Russell come Babbo Natale' non sarebbe mai stato noioso.

Arthur Christmas dimostra che Babbo Natale deve essere un po 'pazzo

Arthur Natale fa parte di un piccolo sottogenere di film di Babbo Natale che stabilisce che il ruolo di Babbo Natale non appartiene a un solo uomo, ma invece fa parte di un lignaggio secolare legato alla famiglia Claus. L'attenzione del film è in gran parte su Arthur, l'attuale figlio minore di Babbo Natale, mentre tenta di salvare il Natale dopo un errore di consegna del regalo significa che un bambino non riceverà il suo regalo. Tuttavia, la storia ci presenta un'intera famiglia di Babbo Natale passati, presenti e futuri, ognuno con la propria visione del significato del periodo natalizio.

Mentre potremmo scegliere Arthur come il miglior Babbo Natale qui, in realtà non possiamo vederlo nel ruolo fino alla fine del film, il che significa che il vero campione di Arthur Natale è in realtà la 'Grandsanta' di Arthur. Doppiato da Bill Nighy, Grandsanta è un supercentenario scontroso e un po 'pazzo che non è stato il Babbo Natale regnante dagli anni '40, e quindi crede ancora nel vecchio modo di fare le cose. La sua dipendenza da metodi più tradizionali e la sua mancanza di comprensione del mondo moderno significa che si trova in un bel po 'di problemi, ma il suo amore per il Natale e la classica iconografia di slitte e renne lo rendono immediatamente amabile. Inoltre, è la prova vivente che per fare il lavoro di Babbo Natale, dovresti essere più che un po 'pazzo.

L'originale Miracle on 34th Street ha un iconico Kris Kringle

Miracolo sulla 34a strada detiene ancora la distinzione di essere il film 'Babbo Natale nel mondo reale' fondamentale oltre sette decenni dopo la sua uscita, e il film funziona incredibilmente bene in gran parte a causa della meravigliosa interpretazione di Edmund Gwenn nei panni di Kris Kringle, un uomo che passeggia per New York il Giorno del Ringraziamento e inizia per cambiare la vita.

La prima cosa che vediamo nel film di Babbo Natale di Gwenn è avvicinarsi a un negozio prima del Macy's Thanksgiving Day Parade è impostato per iniziare e informare il proprietario, con una serietà piuttosto affascinante, che ha messo le sue decorazioni di renne nell'ordine sbagliato. Da lì, dopo aver rimproverato il Babbo Natale della parata per essere ubriaco sul posto di lavoro, si è messo al lavoro come Babbo Natale residente di Macy per il periodo natalizio, a quel punto inizia a professare a tutti che è il vero affare.

Gran parte della trama di Miracolo sulla 34a strada riguarda gli altri personaggi che discutono se Kris sia davvero Babbo Natale, ma dal momento in cui lo incontriamo, Gwenn non lascia dubbi sul fatto che sia l'articolo originale. Dal suo affascinante ingresso a quella leggendaria scena che tira la barba, rimane per molti fan del cinema di Natale il Babbo Natale definitivo, ed è ancora facile capire perché.

Richard Attenborough è un vero regalo in Miracle on 34th Street

Il remake di Miracolo sulla 34a strada non dovrebbe funzionare. All'epoca della sua uscita nel 1994, nessuno metteva in dubbio il ruolo del film originale nella lista di film classici di Natalee trovare una nuova versione per il grande schermo sembrava così sconsiderato che anche Macy ha rifiutato di partecipare. Quindi, lo sceneggiatore John Hughes ribattezzò il grande magazzino 'Cole's' e la produzione continuò comunque.

In qualche modo, il 1994 Miracolo lavorato. Potrebbe non salire allo stesso livello del suo predecessore, ma è diventato un classico di Natale a sé stante, e Lord Richard Attenborough può prendersi una fetta piuttosto grande del merito per questo. Non c'era forse nessun altro attore benevolo e barbuto al mondo che avrebbe potuto intervenire in modo convincente per riempire le scarpe di Edmund Gwenn per Miracolo rifare un po 'come ha fatto Attenborough, e anche ora guardarlo nel film è come guardare un trucco magico. Come Gwenn prima di lui, ha appena diventa Babbo Natale, pieno di gravitas e calore e piccoli svolazzi di piacere per le vacanze. La scena in cui comunica con una ragazza sorda usando il linguaggio dei segni rimane uno dei grandi lacrimatori del film natalizio, e rimane uno dei grandi film di Babbo Natale. In qualche modo, contro ogni previsione, è persino meglio di Gwenn.

Ed Asner è il perfetto Babbo Natale negli Elfi

Elfo è un film su Buddy (Will Ferrell), un essere umano che si è intrufolato nel sacco di Babbo Natale da bambino e si è fermato al Polo Nord, dove è stato adottato da uno degli elfi. È solo quando Buddy è un adulto adulto che viene rivelata la verità sulla sua eredità, e inizia un viaggio a New York City per trovare suo padre.

Poiché gran parte del film si concentra sull'avventura di Buddy e le sue buffonate da pesce fuor d'acqua nella Grande Mela, ElfoLa versione di Babbo Natale è solo un personaggio secondario, che compare all'inizio del film e poi di nuovo nei momenti climatici per offrire a Buddy un po 'di incoraggiamento e, naturalmente, mettere in moto gli eventi che gli permettono di salvare Natale. Tuttavia, Ed Asner rende istantaneamente indimenticabili le poche scene che ha nei panni del Grande Uomo. Il suo Babbo Natale è mondano, umoristico e senza sciocchezze, emettendo lo stesso tipo di vibrazioni aspre che lo stop-motion di Babbo Natale Rudolph la renna dal naso rosso inizialmente avuto.

Sotto quell'esterno consumato dal mondo, tuttavia, c'è una gentilezza e una pazienza innata per il Babbo Natale di Asner che lo rende la migliore versione possibile di Babbo Natale sul grande schermo. È stato in giro per il blocco, e lo dimostra, ma se c'è una cosa che questo ragazzo ha imparato a volare in giro per il mondo ogni anno per secoli, è che l'amore è al centro dello spirito natalizio.