La vera ragione per cui non sentiamo più Steve Martin

Getty Images Di Christopher Gates/10 marzo 2017 9:00 EDT/Aggiornato: 9 ottobre 2019 12:21 EDT

Forse lo conosci come Georg Festrunk, uno dei Saturday Night Liveragazzi selvaggi e pazzi. Forse lo conosci come Navin R. Johnson, l'eroe senza senso in Il cretino. Forse lo conosci comePadre della sposa, o un membro di I tre amigos!o come uno dei comici stand-up più influenti e popolari di tutti i tempi.

Ma non importa come ti sei reso conto per la prima volta di Steve Martin, è una buona scommessa che non lo hai visto in giro ultimamente. Tra la bomba al botteghino del 2011 Il grande anno e Ang Lee's 2016 esperimento tecnico La lunga passeggiata di mezz'ora di Billy Lynn, l'attore un tempo prolifico ha registrato solo due crediti cinematografici - ed entrambi erano parti di doppiaggio. La recente assenza di Martin ci ha lasciato in difficoltà per i bei vecchi tempi quando era un appuntamento fisso sul grande schermo, e chiedendosi come una superstar internazionale potesse scomparire dai cinema così rapidamente.



Abbastanza facilmente, a quanto pare. Ecco perché non vediamo più molto di Steve Martin.

Steve Martin è impegnato a suonare musica bluegrass

Getty Images

Esatto: Steve Martin non è solo un attore abile e un fumetto standup, ha anche braciole musicali. Nel suo libro di memorie Nato in piedi, Martin afferma di aver preso il banjo a 17 anni - e da allora non ha più guardato indietro. La musica banjo ha avuto un ruolo cruciale nelle routine degli anni '70 di Martin, ma è stato solo alla fine degli anni 2000 che si è reinventato come musicista serio.

Nel 2007, una canzone scritta ed eseguita da Martin, 'The Crow', è apparsa sull'album di Tony Trischka Doppio Banjo Bluegrass Spettacolare. 'The Crow' è diventato un successo bluegrass - il primo singolo importante di Martin dalla sua melodia di novità 'King Tut' - e la sua carriera musicale è decollata. Da allora, è in tournée con la band bluegrassRanger ripidi del canyon, eseguito più volte al Grand Old Oprye pubblicato una manciata di singoli e album, tra cui la canzone vincitrice del Grammy 'Love Has Come for You'.



In un'intervista con National Public Radio, Radio Pubblica, Martin ha ammesso che il banjo potrebbe essere un gusto acquisito, ma ha sostenuto che c'è qualcosa di misterioso e unicamente americano al riguardo. 'C'è qualcosa di molto convincente al riguardo per certe persone', ha detto Martin. 'Mi piacerebbe pensare che sia perché siamo americani e il banjo è veramente uno strumento americano e cattura qualcosa del nostro passato.'

Steve Martin ha una seconda carriera come autore di successo

Getty Images

Non dovrebbe sorprendere così tanto Steve Martin, che ha scritto Storia di L.A., Bowfinger, e Roxanne, ha un modo con le parole (anche se un credito 'scritto da' sui 2006 Pantera Rosa remake è un buon argomento contro quello), ma i critici sono rimasti sorpresi da come sfumato, scuro e sentimentaLa prima novella di Martin, degli anni 2000 Shopgirl, si era scoperto essere. Piace anche ai lettori -Shopgirl ha debuttato al n. 6 del New York Times' elenco dei bestseller e rimasto tra i primi dieci per circa 15 settimane.

Shopgirl alla fine divenne un film ben accolto, interpretato da Martin, Claire Danes e Jason Schwartzman, e nel frattempo Martin continuò a scrivere. Nel 2003, ha rilasciato Il piacere della mia compagniae l'ho seguito nel 2010 con Un oggetto di bellezza.



Tuttavia, il libro di maggior successo di Martin non è fiction: il suo libro di memorie del 2007, Born Standing Up: A Comic's Life, racconta l'ascesa di Martin all'apice della fama standup e la sua decisione di ritirarsi dalla commedia nel 1981 per concentrarsi sulla sua carriera cinematografica sempre più esigente. Tempo mettere Nato in piedi sesto nella sua lista dei primi dieci libri di saggistica del 2007, mentre altri comici, tra cui Jerry Seinfeld, hanno elogiato il libro per la sua onestà e realismo. Ma secondo Martin, Nato in piedi non riguarda solo le prove e le tribolazioni del mondo della commedia stand-up, ma una storia ispiratrice di un uomo fatto da sé. 'Penso che sia in qualche modo una storia americana', ha detto Martin National Public Radio, Radio Pubblica, 'perché ho iniziato senza alcun talento. Non avevo regali se non la perseveranza. '

Steve Martin scrive e produce opere teatrali, incluso un musical nominato a Tony

Getty Images

Data la passione di Steve Martin sia per la musica che per la scrittura, ha senso che la star alla fine si volgesse a Broadway. Nel 2014, Martin e la sua collaboratrice musicale Edie Brickell hanno scritto e prodotto Stella luminosa, un dramma musicale ispirato all'album del duo L'amore è venuto per te. Il gioco è arrivato a Broadway nel 2016, dove ha collezionato cinque Nomination Tony, tra cui Best Musical, Best Book in a Musical e Best Score, ma persi per il colosso culturale noto come Hamilton.

Ma Stella luminosa non è stata la prima incursione di Martin nella sceneggiatura. Nel 1993, Martin ha scritto Picasso al Lapin Agile, che raffigura una conversazione tra Picasso e Albert Einstein alla vigilia dei due più grandi successi degli uomini (la teoria della relatività di Einstein e quella di Picasso Le giovani donne di Avignone). Picasso al Lapin Agile divenne una sensazione nazionale nel 2009, quando i genitori oltraggiati si opposero al 'comportamento discutibile' dei personaggi e impedirono con successo agli studenti della La Grande High School dell'Oregon di montare una produzione.

Per difendere la reputazione della sua opera teatrale, Martin si offrì di finanziare una produzione fuori dal campus di Picasso e ha scritto a editoriale minaccioso nella Grand Osservatore in cui sosteneva che, nonostante il contenuto per adulti della commedia, 'lo spirito della commedia e il suo sostegno alle arti e alle scienze sono appropriati per i giovani occhi e menti'.

cast 24

Steve Martin ha una nuova famiglia (ish) di cui occuparsi

Getty Images

Steve Martin tende a mantenere la sua vita privata per sé. Nel 2007, ha invitato i suoi amici più cari per una cena che si è rivelata essere un matrimonio a sorpresa. Nel 2012, quando l'attore aveva 67 anni, la moglie di Martin, ex New York Times lo staff Anne Stringfield, ha dato alla luce il comico Primogenito- e nessuno lo sapeva da mesi.

La figlia di Martin ha fatto notizia all'inizio del 2013, quando il suo rappresentante ha confermato l'arrivo del bambino Noi settimanali. A Martin, tuttavia, non importava elaborare molto oltre. Durante un'apparizione The Late Show con David LettermanMartin ha scherzato dicendo che lui e Stringfield hanno chiamato il loro figlio Conquistador, dicendo: 'Non volevo andare con uno di quei nomi strani di Hollywood. Conquistador è una dichiarazione '. Fino ad oggi, solo la famiglia di Martin e gli amici intimi conoscono il vero nome della ragazza.

Ma non dare per scontato che non sia un padre devoto - in effetti, il nuovo bambino è un grande motivo per cui Martin non ha assunto più ruoli cinematografici o teatrali. 'Quando ero più giovane, ero egoista e concentrato sulla mia carriera', ha detto The Telegraph. 'Ora, sto solo in giro a casa a giocare con (mia figlia). È ottimo.'

Steve Martin organizza mostre d'arte e colleziona capolavori

Da quando ha acquistato la sua prima stampa nel 1968, Steve Martin è stato un appassionato collezionista d'arte, con una collezione che include tutto più Picasso ai grungy cartoni animati alternativi dell'artista americano dei fumetti Robert Crumb. Mentre Martin mantiene la sua collezione personale tipicamente privata (a parte una mostra con sede a Las Vegas che ha allestito perché sembrava 'divertente'), il comico ha usato la sua fama per attirare l'attenzione su un artista canadese poco conosciuto di nome Lawren Harris organizzando una mostra apparso a Los Angeles, Boston e Toronto.

Certo, per Martin, collezionare arte non è solo divertimento e giochi. Nel 2004, ha acquistato 'Landscape With Horses' dal pittore olandese Heinrich Campendonk per $ 850.000, solo per sapere in seguito che il pezzo era uno dei 44 falsi prodotto da un gruppo di criminali tedeschi. A quel punto, Martin aveva già venduto il dipinto (che era stato autenticato da un esperto prima di acquistarlo) a un altro collezionista per $ 500.000, e lo stratagemma non gli ha impedito di integrare i falsari, che ha definito 'abbastanza intelligente'.

'Gli hanno dato una lunga provenienza e hanno falsificato le etichette', afferma Martin, 'ed è uscito da una collezione che mescolava immagini legittime con immagini false.'

Steve Martin non crede più che la sua routine di standup sia rilevante

Il 18 febbraio 2016, Steve Martin è salito sul palco del Beacon Theatre di New York e ha consegnato a Stand-up di 10 minuti- il suo primo in 35 anni. Non dare per scontato che sarà una cosa normale. La prestazione unica è stata fatta a favore del headliner Jerry Seinfeld dopo un'apparizione in Seinfeld Comici in auto Prendendo il caffèe, a tutti gli effetti, Martin non tornerà presto al circuito di standup.

Martin interruppe bruscamente la commedia standup nel 1981, quando era al top del suo gioco, e da allora è stato riluttante a discutere della sua carriera comica. Come ha spiegato durante il suo Comici in auto Prendendo il caffè aspetto, 'La commedia che ho fatto era così legata all'era da cui stavamo uscendo, che era il Vietnam, e parte del mio obiettivo era di essere assurdo in un momento molto serio'. Alla fine degli anni '70, anche lo stand-up di Martin.

Inoltre, lo stile unico di Martin aveva una durata di conservazione limitata. Nel suo libro di memorie Nato in piedi, Martin descrive la sua routine come una serie di battute senza una battuta finale. 'Se continuassi a negare loro la formalità di una battuta finale, il pubblico alla fine sceglierebbe il proprio posto per ridere, essenzialmente per disperazione', ha spiegato. Funziona solo se il pubblico non ha preso piede. 'Il mio atto era concettuale', ha detto Martin Seinfeld. 'Una volta che il concetto è stato dichiarato e tutti lo hanno capito, è stato fatto.'

Steve Martin ha perso il suo vantaggio

Forse è una buona cosa che Steve Martin abbia rinunciato alla commedia tanti anni fa. Nel 2010, un evento in suo onore è stato ritenuto così noioso che il suo ospite, la 92a Strada Y di New York, ha offerto ai partecipanti rimborsi completi.

Per un'ora la giornalista Deborah Solomon ha intervistato Martin sull'arte, gli artisti e il suo romanzo Un oggetto di bellezza, che si svolge nel mondo dell'arte di Manhattan. Non era quello che il pubblico voleva sentire. A metà dell'evento, un rappresentante di Y ha consegnato a Solomon un messaggio, invitandola a chiedere di più sull'esperienza dello show business di Martin. Quando Solomon lesse ad alta voce il messaggio, il pubblico esultò.

'La Y non mi ha mai detto quello che voleva', ha detto Solomon in seguito, accusando la sede di 'rafforzare gli aspetti più filistei di una cultura che valorizza le celebrità e premia le mostre sull'arte'. In una dichiarazione, Martin ha difeso Solomon, un amico personale che ha definito 'un grande intervistatore', e ha osservato che eventi simili che aveva tenuto con Solomon erano andati abbastanza bene.

Tuttavia, Martin non ha perso completamente il suo tocco. Pur sostenendo che il modo in cui Y gestiva la situazione era, nella migliore delle ipotesi, 'scortese', Martin non poté fare a meno di aggiungere, 'Per quanto riguarda lo standard di eccellenza della Y, non può essere così alto perché questa è la seconda volta che io' sono apparso lì '.

Steve Martin sta invecchiando troppo

Getty Images

Ammettiamolo: anche per un giovane, girare un film può essere un'esperienza estenuante. Nonostante l'immagine glamour di Hollywood, gli attori spesso lavorano ore estremamente lunghe, dormono pochissimo e non ottengono sempre giorni liberi. Viaggiare in luoghi esotici per le riprese potrebbe sembrare divertente, ma significa anche passare settimane, se non mesi, lontano dalla propria famiglia e dagli amici.

Steve Martin non sembra avere più la pazienza per tutto ciò, almeno non su base regolare. In un'intervista con Biografia, Martin ha detto: 'È difficile, il processo di creazione di un film', prima di aggiungere, 'Se uno studio avesse la sua strada, ti farebbero lavorare 14 ore al giorno, ogni giorno. Man mano che invecchi, la tua vita diventa in realtà più importante della tua carriera, che ci crediate o no. '

Tuttavia, ciò non significa che Martin si stia ritirando completamente dalla recitazione (nella stessa intervista, afferma che recitare è 'divertente', purché le ore non siano troppo lunghe). In effetti, meno è interessato alla recitazione, meglio pensa di ottenere. 'Non mi preoccupo di tutto quanto prima', dice Martin. 'A volte quando lasci andare tutta quella roba, inizi a diventare davvero bravo. Vedremo...'

Steve Martin potrebbe facilmente organizzare un ritorno. Ma lui vuole?

Getty Images

Nonostante abbia trascorso alcuni anni fuori dai riflettori, Steve Martin è ancora uno dei nomi più rispettati sia nella commedia che nella recitazione drammatica - nel 2009, Il guardiano lo ha persino nominato uno dei migliori attori che non è mai stato nominato per un Oscar (Martin ha ricevuto un Oscar onorario nel 2013). Come accennato in precedenza, il suo ritorno di una notte a commedia stand-up ha fatto notizia in tutto il paese.

Non è nemmeno come se Martin fosse completamente scomparso. Ha ospitato gli Oscar tre volte. Fa ancora apparizioni regolari nei talk show a tarda notte e, più recentemente, ha fatto un tour con il suo buon amico e collega leggenda della commedia Martin Short in uno spettacolo di due persone chiamato Una serata che dimenticherai per il resto della tua vita. Non è un problema se lui o no poteva organizzare un ritorno di successo - la vera domanda è: ha tempo?

Tra la musica, la scrittura, il teatro, il collezionismo d'arte e la sua nuova famiglia, Steve Martin è un uomo impegnato e impegnato e sembra sinceramente interessato a tutto ciò che sta facendo. Sembra più che probabile che Martin continuerà a lavorare ai suoi progetti di passione mentre prende la parte occasionale o il ruolo di recitazione vocale a basso stress, e onestamente? Va bene. Dopo 50 anni di intrattenimento per gli altri, è giunto il momento che Martin si concentri sulle cose che creano lui Sorridi.