Piccoli dettagli che ti sei perso in The Witcher

Di Christopher Gates/20 dicembre 2019 7:42 EDT

Anche prima del suo debutto, Netflix di The Witcher aveva legioni di fane con buone ragioni. Non solo il titolare Witcher, Geralt of Rivia, ha recitato in alcuni dei videogiochi più famosi degli ultimi dieci anni e mezzo, ma i racconti e romanzi di Andrezej Sapkowski sono amati in tutto il mondo. Lo spettacolo potrebbe essere nuovo, ma la gente lo sa già The Witcher molto molto bene.

Non saranno delusi. La prima stagione del tanto atteso adattamento dei libri di Sapskowski da parte di Netflix rimane straordinariamente fedele allo spirito dei romanzi, ed è piena di piccoli dettagli che solo quelli ben versati nelle vie del Continente noteranno.



Ci sono cenni ai racconti che hanno generato la serie. Ci sono apparizioni di persone importanti del passato del franchise. Ce ne sono, ovviamente, alcuni videogioco Easter eggs. A meno che tu non sia un super fan di Witcher, potresti non catturare tutti questi dettagli la prima volta, ma ehi! Ne avrai bisogno alcuni motivo per rivedere la serie durante la lunga attesa per la stagione 2.

Una melodia per ogni occasione

The Witcher non ha una sequenza di crediti di apertura tradizionale, ma ha un tema musicale. 'Geralt of Rivia', scritto dai compositori Sonya Belousova e Giona Ostinell, accompagna la carta del titolo all'inizio di ogni episodio. È una melodia solida, che pone perfettamente le basi per l'azione da seguire. Ascolta attentamente, tuttavia, e ti renderai conto che anche 'Geralt of Rivia' è diverso ogni volta che lo ascolti, cambiando per adattarsi meglio all'umore dell'episodio che introduce.

All'inizio di 'Betrayer Moon', ad esempio, una cantante femminile porta la melodia inquietante, dando inizio alla battaglia di Geralt contro la principessa maledetta che divenne la striga. In 'Of Banquets, Burials and Bastards', che approfondisce la storia delle origini di Ciri, 'Geralt of Rivia' viene rallentato e subisce un battito quasi militaristico.



Occasionalmente, 'Geralt of Rivia' non si presenta affatto. Non è forzato nello spettacolo se non si adatta alla scena del pre-titolo, che è la chiamata giusta. Tuttavia, la canzone è una bella pietra di paragone quando appare, ed è divertente sentire come cambia da episodio a episodio.

Appare l'altro Geralt

The Witcher non è il primo adattamento live-action dei romanzi di Andrzej Sapkowski. Nel 2002, l'attore Michal Zebrowski ha interpretato Geralt nella serie TV polacca The Hexer, che è stato anche modificato in un lungometraggio critico. Come quello di Netflix The Witcher, The Hexer storie adattate dai primi due libri di Witcher di Sapkowski, L'ultimo desiderio e Spada del destino, mescolando alcuni elementi originali.

Guinan

Zebrowski non ha fatto il cameo The Witcher, ma ciò non gli ha impedito di interpretare di nuovo Geralt - una specie di. Mentre è ancora Henry CavillLa bella tazza che vedranno sullo schermo, i fan polacchi dovrebbero trovare la voce di Geralt molto familiare. Sì, è vero: Zebrowski lo è fornendo il dialogo di Geralt in The WitcherIl doppiaggio in lingua polacca, riprendendo il ruolo che ha giocato quasi 20 anni fa.



Non è un dettaglio che la maggior parte degli spettatori di lingua inglese noterà, ma è una bella sorpresa per i fan polacchi nel pubblico. The Witcher non è nemmeno l'unico progetto adiacente Geralt che Zebrowski ha in cantiere. L'attore dopperà anche Keanu Reeves nel prossimo videogioco Cyberpunk 2077, prodotto da CD Projekt Red, la società dietro i videogiochi Witcher.

I loghi ti dicono tutto ciò che devi sapere

I simboli che compaiono all'inizio di ogni episodio di The Witcher sono pieni di spoiler, ma noterai solo se conosci davvero le tue cose. Come il tema musicale 'Geralt of Rivia', la scheda del titolo è diversa in ogni episodio. Il titolo è sempre lo stesso, ovviamente, ma il logo dietro di esso cambia, offrendo suggerimenti su ciò che sta per accadere - almeno per le persone che hanno letto i libri.

Ad esempio, il primo episodio, 'The End's Beginning', presenta l'immagine di un'eclissi solare. Se hai letto il racconto di Andrzej Sapkowski 'Lesser Evil', sai che la principessa Renfri è nata sotto un cosiddetto 'sole nero', portando un mago a supporre che fosse maledetta. Abbastanza sicuro, 'The End's Beginning' racconta la storia di Renfri fino al suo finale brutale e sanguinante.

'Betrayer Moon' viene fornito con una foto di artigli e un giglio temeriano, che suggerisce la striga maledetta. Il logo di 'Of Banquets, Bastards and Burials' è una spada circondata da un albero (familiare), il che è appropriato per un episodio che illustra in dettaglio come i genitori di Ciri si sono incontrati, secondo 'Una domanda di prezzo'. Se vuoi, puoi vedere i dettagli completi su Reddit, anche se attenzione: se hai familiarità con la serie Witcher, rovinerà lo spettacolo per te. Se non lo sei, sarà tutto incomprensibile.

Come parlare Witcher come un professionista

In The Witcher, i personaggi non parlano solo inglese. I personaggi magicamente inclini usano anche l'Elfico, o il Discorso degli Elfi, per lanciare incantesimi, sollevare maledizioni e causare caos e malizia.

il trono di spade errori

Se ascolti attentamente, tuttavia, potresti riconoscere alcune parti del vocabolario Elder Speech. Scusa, questo non significa che sei un mago. L'autore Andrezej Sapkowski ha basato l'Elder Speech su un miscuglio di lingue diverse, tra cui irlandese, gallese, inglese, tedesco e latino. Google Translate non sarà di grande aiuto nel decifrare Elder Speech, ma con un dizionario creato dai fan, un abbonamento Rosetta Stone e abbastanza tempo libero, puoi probabilmente gestirlo.

Ma con così tante fonti diverse, come funziona The WitcherIl suono di Elder Speech è così bello? Facile: il linguaggio è stato progettato da un professionista. Vedi, Sapkowski in realtà non ha creato un linguaggio completamente realizzato - i libri contengono solo frammenti di Elder Speech - quindi Netflix ha dovuto introdurre David J. Peterson per riempire gli spazi vuoti. Quel nome suona familiare? Dovrebbe. Peterson è lo stesso ragazzo che HBO ha assunto per creare Dothraki e Valyrian per Game of Thrones. Il lavoro di Peterson in quello show è stato grandioso, e da quello che abbiamo visto finora, i suoi sforzi The Witcher sono altrettanto buoni.

La connessione ai giochi

Netflix lo ha chiarito The Witcher si basa sui libri, no i videogiochi, ma lo spettacolo ha una connessione di gioco importante. Devi solo guardare i titoli di coda per trovarlo.

Per la maggior parte degli spettatori, i nomi Tomek Baginski e Platige Image - uno di The WitcherI produttori esecutivi e la compagnia di produzione polacca che fa lo spettacolo, rispettivamente - non significheranno molto. Coloro che amano davvero i giochi, tuttavia, sanno che Baginski, un animatore nominato all'Oscar, ha diretto i fantastici film che hanno portato tutti e tre i CD di Projekt Red Witcher titoli alla vita.

Infatti, senza Platige e Baginski, The Witcher probabilmente non sarebbe arrivato allo schermo. Baginski, che è anche nel consiglio di sorveglianza di Platige, è stato colui che ha lanciato The Witcher su Netflix. Inizialmente, Baginski voleva fare un film basato su due racconti di Sapkowski. Netflix lo ha aiutato a convincerlo a fare una serie TV, e ha portato showrunner Lauren Schmidt Hissrich a bordo. Il resto è storia.

Rub-a-dub-dub

L'immagine più famosa di Geralt di Rivia non è l'uccisore di mostri a cavallo, che cavalca nel deserto per combattere qualche brutta bestia. Non è Geralt rinchiuso in una battaglia di vita o morte con una creatura feroce. È, in ogni caso, lo strigo immerso in una vasca da bagno in legno, con le gambe aperte, lasciando solo un poco all'immaginazione.

È un momento dalla scena iniziale del videogioco acclamato dalla critica di CD Projekt Red The Witcher 3: Wild Hunt, sebbene ormai sia diventato molto più grande. Nel 2015, il sito web PC Gamer ha usato uno screengrab di Geralt nella vasca come immagine di intestazione in ogni storia che ha pubblicato The Witcher. Presto l'immagine è diventata un meme da solo. I cosplayer hanno iniziato ricreare il momento iconico nelle fotografie. CD Projekt Red and Dark Horse creato una statua per commemorare la scena. È iniziato come uno scherzo del pesce d'aprile, ma ora puoi acquistare la cosa reale per $ 80.

Mentre lo spettacolo di Netflix si basa sui libri, non sui giochi, rende omaggio alla scena dell'episodio cinque, 'Appetiti in bottiglia'. Poco dopo incontra Yennefer, la maga attira Geralt nel bagno. Puoi indovinare cosa succede dopo. In realtà non è la prima volta che vediamo Geralt fare il bagno nella serie - lo strigo si pulisce anche prima del banchetto nell'episodio quattro - ma guarda quella posa. Stella data L'affetto di Henry Cavill per i giochi di CD Projekt Red, non c'è modo che sia un incidente.

cobra kai serie di masterizzazione

Tutti Cavill, sempre

The WitcherI combattimenti con la spada sono così impressionanti - sul serio, si deve ritenere che il macello di Blaviken sia creduto - che sarebbe facile supporre che la bravata acrobatica raddoppia gestita tutto il sollevamento pesante. Non vero. The Witcher lo showrunner Lauren Schmidt Hissrich ha detto a Looper che la star Henry Cavill ha fatto le sue acrobazie nello show. Ognuno di loro.

'Non c'è mai un punto in cui vedi qualcuno sullo schermo come Geralt che non è lui', dice Hissrich. 'È sempre Henry.' In realtà, tale annuncio si estende oltre le scene di combattimento. Cavill non ha usato stand-in, anche quando la maggior parte del suo viso e del corpo è nascosto. Se vedi la mano di Geralt, il suo stivale o il suo gomito, sullo schermo è Cavill.

In effetti, Cavill era così dedicato al ruolo che indossava il suo costume, incluso il suo set completo di armature, mentre si fa colazione o si fa un pisolino. La maggior parte degli extra portava spade finte, ma quella di Cavill non era solo reale. Ha aiutato a progettare l'arma, personalizzandola a suo piacimento. A tutti gli effetti, Cavill è Geralt - e la sua esibizione è molto, molto meglio.