Spiegato l'intero retroscena di Storm

Di Chris Sims/27 aprile 2020 14:28 EDT

Delle dozzine di personaggi della Marvel Comics che possono rivendicare l'appartenenza agli X-Men, ci sono pochissimi che possiedono il puro potere che Ororo Munroe comanda come Storm. Lei esercita un potere assoluto sul tempo stesso, con la possibilità di fare qualsiasi cosa, dal mirare a fulmini fulminanti alla creazione di uragani a pieno regime, per assicurarsi che sia soleggiato con una leggera brezza il giorno del matrimonio di Jean Grey.

Ma mentre la maggior parte delle storie dei mutanti inizia quando i loro poteri mutanti si manifestano e raggiungono il loro punto più alto quando si uniscono alla squadra leggermente cult di Charles Xavier di eroi temuti e odiati, Storm ha il tipo di vita che persino Ghiottone penserebbe che sia piuttosto complicato. Dal suo viaggio d'infanzia come riccio di strada a diventare un supereroe e un combattente di strada ai tempi (sì, più di una volta) che è diventata un dio, ecco l'intero retroscena di Storm, uno dei più grandi personaggi della Marvel.



La storia dietro i genitori di Storm

Come molti di noi, la storia di Ororo Munroe inizia con i suoi genitori. Suo padre era David Munroe, un fotoreporter di New York City il cui lavoro lo ha portato in tutto il mondo. È una carriera piacevole e normale, soprattutto per gli standard di un universo in cui il giornalista più famoso ha poteri di ragno radioattivo e passa la maggior parte del suo tempo a combattere contro un uomo con tentacoli di robot attaccati alla schiena.

La madre di Ororo, d'altra parte, aveva un passato molto più interessante. In X-Men # 102, N'Daré Munroe è stata definita una 'principessa africana', con tutta la specificità della sua cultura che ti aspetteresti da un fumetto pubblicato nel 1976 - vale a dire nessuno. Anni dopo, avremmo avuto qualche dettaglio in più. Alla fine si sarebbe rivelato che N'Daré e Ororo erano discendenti di una sacerdotessa di nome Ayesha, che esercitava una magia così potente che si pensava fosse la Maga Suprema del mondo antico, l'equivalente della sua era di oggi Doctor Strange. Mentre i poteri di Ororo erano sicuramente il risultato del gene X, quell'eredità mistica avrebbe modellato sia il modo in cui era percepita da coloro che la circondavano, sia il modo in cui era in grado di trarne potere negli anni successivi.

N'Daré avrebbe incontrato David mentre era in America, e i due si sarebbero innamorati e si sarebbero sposati prima di dare alla luce la loro prima e unica figlia. Alla fine, stancandosi di affrontare il razzismo e la tensione che si stava solo aggravando con l'emergere di mutanti, N'Daré avrebbe incoraggiato David a prendere un posto di lavoro in un conflitto in Egitto, e si sarebbero trasferiti al Cairo con i loro sei anni vecchia figlia al seguito. Purtroppo, ecco dove la tragedia sarebbe colpita.



La più grande paura di Storm

X-Men # 102 pin La storia d'origine di Storm nella vita reale Suez Crisis del 1956. All'epoca aveva perfettamente senso, facendo di Ororo una supereroina di 25 anni. Ma eccoci qui, 45 anni dopo, e forse ha circa 30 anni. Questo è un chiaro esempio di come legare le storie di origine agli eventi del mondo reale possa diventare fonte di confusione se i tuoi personaggi hanno abbastanza successo da rimanere per un po '. Ma davvero, i dettagli del conflitto che li circonda non sono così importanti. Tutto ciò che conta davvero è che la famiglia Munroe sia andata al Cairo in modo che David potesse coprire un conflitto militare che si è avvicinato troppo a casa. Come, troppo vicino. Chiudi in modo esplosivo.

Quando Storm aveva solo sei anni, un aereo da combattimento fu abbattuto sul Cairo, e nel tipo di sfortuna che sembra affliggere i allegri mutanti della Marvel, si schiantò direttamente nella casa dei Munroes. Il disastro uccise sia David che N'Daré, e mentre Ororo sopravviveva, fu lasciata sepolta sotto le macerie. Quando si svegliò dopo essere stata eliminata, si rese conto di essere stata sepolta viva con i cadaveri dei suoi genitori, svenendo di nuovo prima di svegliarsi per scavare, un processo tortuoso che durò tre giorni.

John Wick formazione

Come prevedibile, questo è stato un evento incredibilmente traumatico per la giovane mutante, lasciandola con un'intensa claustrofobia che l'avrebbe tormentata per tutta la sua vita adulta. Anche come membro degli X-Men, l'idea di essere seppellita viva rimarrebbe la sua più grande paura, e rimarrebbe come una delle sue pochissime debolezze, facendola rimanere paralizzata dall'orrore anche nel vivo della battaglia. Alla fine, dopo averci affrontato, la paura diventerebbe meno intensa, ma lei preferisce ancora sicuramente essere all'aperto.



Prima di essere un supereroe, era una ladra

Dopo essere fuggita dal luogo della morte dei suoi genitori, e presumibilmente essere stata ritenuta morta nella carneficina che seguì l'incidente, Ororo si ritrovò senza casa per le strade. Fortunatamente - per alcune definizioni di 'fortunato' - è stata accolta da qualcuno che non solo le ha dato una casa ma le ha insegnato un mestiere qualificato che le avrebbe fornito nel presente e tornare utile nella sua futura carriera come avventuriero superpotente.

Sfortunatamente, quella persona era Achmed El Gibár e il commercio in questione era un ladro. Achmed era essenzialmente l'equivalente del Cairo di Fagin Oliver Twist, un ladro che impiegava un esercito di borsaioli di borseggiatori per raccogliere merci maltrattate, principalmente saccheggiato dai numerosi turisti del Cairo. Storm, la cui mente brillante era già in mostra anche in giovane età, era naturale, e iniziò così rapidamente a diventare una delle protette più abili di Ahchmed. Anche una volta abbandonata la vita del piccolo crimine che ha segnato la sua giovinezza, avrebbe continuato a usare quelle esperienze. Ad esempio, il suo costume è spesso raffigurato con una serie nascosta di grimaldelli, strumenti che sono particolarmente utili per qualcuno con un particolare disgusto per essere intrappolato.

Nel tipo di coincidenza che accade molto per gli X-Men, uno dei turisti abbastanza sfortunati da farsi raccogliere la tasca da Ororo era, ovviamente, Charles Xavier. Naturalmente, non è riuscita a cavarsela con questo - i lettori di mente sono, dopo tutto, abbastanza difficili da ingannare - ma nonostante il fatto che l'abbia riconosciuta immediatamente come una mutante, Xavier non si è offerto di accettarla e addestrarla far parte della sua prima classe di X-Men. Invece, fu distratto dal sovrano criminale regnante del Cairo, Amahl Farouk, che serviva da ospite umano per il malvagio criminale chiamato il Re delle Ombre, uno dei I cattivi più spaventosi della Marvel. Sia Xavier che il Re Ombra notarono Ororo in quel momento, con il Re Ombra che la segnava come potenziale vittima e strumento per il male futuro e Xavier la classificò come potenziale recluta.

La storia d'amore tra Black Panther e Storm

Dopo aver trascorso anni come un ladro per le strade del Cairo, Ororo ha deciso di lasciare la città, sentendo ciò che di solito viene descritto nei fumetti come un irresistibile impulso a vagare a sud alla ricerca della patria di sua madre. Il viaggio la portò attraverso il deserto del Sahara e, sebbene inizialmente non avesse trovato una nuova casa, trovò qualcun altro che stava esplorando il mondo per la prima volta.

Si chiamava T'Challa e, come forse già saprai, sarebbe cresciuto fino a diventare la pantera nera. Prima che potesse prendere l'identità della Pantera Nera e diventare un re, però, dovette attraversare un rito di passaggio, facendo il suo piccolo vagabondaggio fuori da Wakanda da adolescente. Mentre lo faceva, inciampò in una ragazza che era stata rapita e dopo averla salvata, lei girò i tavoli, salvando lui usando le sue nuovissime abilità mutanti per controllare il tempo.

Nelle prossime settimane, Ororo e T'Challa si innamorerebbero rapidamente e inizierebbero il tipo di storia d'amore appassionata che solo due adolescenti superpotenti con zero supervisione dei genitori possono avere. Purtroppo, non è durato. Mentre i loro sentimenti reciproci erano ancora molto forti, il dovere di T'Challa nei confronti di Wakanda venne prima di tutto e alla fine dovette tornare da solo nella sua terra natale. Questa non sarebbe stata l'ultima volta che si sono incontrati, comunque, e sicuramente non sarebbe la fine della loro storia d'amore.

Quella volta era una dea

Dopo le sue brevi avventure con la futura Pantera Nera, Ororo sarebbe finalmente arrivata a casa di sua madre in Kenya, dove è stata accolta da una donna di nome Ainet. Ainet svilupperebbe un legame molto stretto con la giovane mutante e la considererebbe una figlia fino alla sua morte. Tutti gli altri nel loro villaggio, tuttavia, consideravano Ororo qualcosa di molto diverso: una dea letterale.

Non è difficile immaginare il perché. A questo punto, i poteri di Ororo si erano pienamente manifestati, e anche senza alcun addestramento, il suo innato controllo sul tempo era uno spettacolo sbalorditivo da vedere. Forse sorprendentemente, adorare un adolescente come un dio in realtà ha funzionato abbastanza bene per tutti i soggetti coinvolti. Anche se Ororo ha creduto a se stessa, ha usato i suoi poteri con benevolenza, aiutando non solo il gruppo che l'aveva accolta, ma l'intera area circostante.

Alla fine, ovviamente, qualcuno è venuto per dirle diversamente. Charles Xavier, avendo perso i suoi studenti originali dopo averli inviati in missione sull'isola vivente di Krakoa - e averlo fatto segretamente perso a secondo squadra che ha inviato dopo di loro, che non avremmo scoperto fino al 2006 - stava mettendo insieme un nuovo gruppo di mutanti per una missione di salvataggio. Grazie a molte persone che parlavano della dea vivente che controllava il tempo, non ha avuto problemi a rintracciare il bambino che aveva incontrato al Cairo tanti anni prima. La informò che in realtà non era una dea (maleducata), ma una mutante, e che i suoi poteri potevano essere meglio usati facendo esplodere robot viola giganti con fulmini. Incredibilmente, Ororo fu d'accordo e prese il nome in codice Storm come membro dei nuovissimi X-Men.

Diventando il leader degli X-Men

Mentre inizialmente aveva un po 'di difficoltà ad adattarsi agli altri X-Men (in gran parte a causa del fatto che continuava a camminare senza vestiti), Storm si è rapidamente abituata a una vita di supereroi come il membro più potente della squadra . Infatti, dopo che Ciclope lasciò gli X-Men dopo che Jean Gray fu giustiziato sulla luna per il crimine del genocidio planetario - sai, roba per X-Men - Storm fu nominato il leader, senza alcuna discussione da parte del resto della squadra.

Purtroppo, il mandato iniziale di Storm come leader è stato in gran parte segnato da storie di vari supercattivi che hanno una cotta per lei, in particolare Doctor Doom e Dracula - sì, Dracula - e Ororo dovette rimproverare i loro affetti indesiderati. Doom, come ci si potrebbe aspettare, non ha risposto bene a questo, e ha cercato di controllare Storm intrappolandola nel suo stesso corpo trasformandola in 'cromo vivente', che ha innescato la sua claustrofobia al punto che ha evocato un uragano che ha quasi cancellato Latveria dalla mappa. Dracula non andò molto meglio nel reparto 'romanticismo', ma riuscì a trasformare brevemente Storm in un vampiro nel tentativo di renderla la sua ultima sposa. La maledizione è stata rotta da Kitty Pryde, ma ha portato a storie di un'altra realtà in cui Storm è diventato pieno-crepuscolo su tutti, prendendo il nuovo nome, sicuramente, esagerato ma comunque piuttosto fantastico di 'Bloodstorm'.

era tutto un sogno

Oltre a quegli incidenti e una sfortunata tendenza verso storie in cui ha perso i suoi poteri per qualche motivo, il tempo di Storm come leader degli X-Men ha caratterizzato un sacco di sviluppo del personaggio che l'ha forgiata in uno dei leader più competenti e rispettati nell'universo Marvel . In effetti, mantenne la leadership della squadra al ritorno di Ciclope e, anni dopo, riuscì a sconfiggerlo in una battaglia per determinare chi avrebbe guidatomentre non aveva i suoi poteri. Abbastanza impressionante sotto ogni aspetto.

Storm è abbastanza abile quando si tratta di coltelli

Il talento naturale di Storm per la leadership non si è concluso con gli X-Men. In Uncanny X-Men # 169, Kitty Pryde - la giovane mutante con cui Storm aveva stretto un legame fraterno, al punto del suo amore per Kitty fu ciò che le permise di smettere di essere solo un vampiro - fu rapita. I colpevoli erano i Morlock, un gruppo di mutanti che, a differenza degli X-Men (che sono ridicolmente attraenti anche quando sono ricoperti di pelo blu), avevano mutazioni che li hanno lasciati evitati dalla società.

Come i personaggi di H.G. Wells che li hanno ispirati, i Morlock vivevano sottoterra, in particolare nelle fogne di New York City. Ma a differenza Gli altri abitanti delle fogne più famosi di New York, erano meno interessati alla pizza che al rapimento di tredicenni e costringendoli al matrimonio, cosa che volevano da Kitty. Storm e il resto degli X-Men ne furono comprensibilmente spaventati e decisero di metterlo fine, ma combattere i Morlock sul loro terreno di casa si rivelò un po 'più difficile di quanto si aspettassero, e la squadra fu catturata. Per salvare Kitty e il resto degli X-Men, Storm dovette sfidare Callisto, leader dei Morlock, alle condizioni del malvagio. Il risultato fu una lotta di strada senza armi da fuoco fino alla morte, con Storm ancora colpita dagli effetti di Plague, una Morlock con il potere di infettare le sue vittime con una malattia debilitante.

Ciò che Callisto non sapeva, ovviamente, era che prima di essere un X-Man, Ororo passava anni per le strade, ed era molto più brava a combattere con i coltelli del tuo supereroe medio. (Lo sguardo sul viso di Callisto quando Storm afferra senza sforzo il coltello che lei lancia a lei - attratto Uncanny X-Men # 170 di Paul Smith - è una delle migliori raffigurazioni nella storia dei fumetti di qualcuno che si rende conto di aver appena incasinato vero cattivo.) Durante lo scontro, Storm usò il suo mantello per legare il braccio di Callisto - un bel po 'di combattimento sporco - e poi la scagliò attraverso le costole. Dopo aver perforato un polmone, Storm lasciò Callisto per morire sul sudicio pavimento delle fogne mentre lei se ne andava in un silenzio gelido. Diede a Storm il rispetto dei Morlock (e Callisto, che sopravvisse per un po 'grazie ad alcune cure superpotenti), ma, soprattutto, servì a ricordare che Storm non era qualcuno con cui fare casino.

Quella volta era una dea (di nuovo)

La tendenza di Storm a far sottrarre i suoi poteri era certamente sfortunata, ma per essere del tutto equa da molto tempo X-Men lo scrittore Chris Claremont, è almeno un po 'comprensibile se lo consideri da un aspetto narrativo. È molto difficile creare tensione e pericolo se la tua storia presenta qualcuno che ha poteri divini di controllo del tempo, abilità di assassinio del coltello e forza di volontà così intensa che a volte riesce a smettere di essere una vampira. Il lato positivo, tuttavia, è che Storm temporaneamente depotenziato in realtà ha portato ad alcuni dei suoi momenti più iconici. Uno, ovviamente, stava picchiando un Ciclope completamente potenziato per assumere la guida degli X-Men. L'altro è quando è diventata per breve tempo la dea del tuono, completa di un magico martello asgardiano.

Come ci si potrebbe aspettare, tutto ciò faceva parte di una trama di - chi altri? - Loki, che stava di nuovo tentando di mettere in imbarazzo e / o assassinare Thor. Dopo aver rapito una Tempesta depotenziata mentre era in giro con i Nuovi Mutanti, Loki creò un martello magico chiamato Stormcaster e lo diede a Ororo. Come il Mjolnir di Thor, Stormcaster permise a Ororo di trasformarsi in una forma asgardiana corazzata, e non solo ripristinò la sua capacità di controllare il tempo, ma Stormcaster le garantì anche tutte le altre notevoli abilità di Thor.

riferimenti impazziti in anime oscure

Mentre Storm fu brevemente tentato di abbandonare la Terra e riabbracciare la divinità, governando potenzialmente su Asgard al fianco di Loki, Storm si rese conto che il ragazzo così malvagio che la sua stessa esistenza spinse i Vendicatori a stare insieme non era probabilmente al livello. Ha distrutto Stormcaster con il suo potere, ma la storia del martello non era del tutto finita. Come molti elementi di La tesi della Marvel sulla mitologia norrena, Stormcaster sembrava essere legato a un ciclo di morte e rinascita. È tornato (ed è stato nuovamente distrutto) in più occasioni, ogni volta concedendo fragorosi poteri a Storm.

Il matrimonio di Storm e Black Panther

Anni dopo essersi innamorati per la prima volta nei rispettivi viaggi di auto-scoperta, Ororo Munroe e T'Challa di Wakanda si sarebbero ritrovati di nuovo grazie alla loro importanza nel piccolo - ed estremamente coincidente - mondo dei supereroi. Questa volta, però, le cose erano diverse. Nonostante avessero doveri molto più intensi da adulti di quanto non abbiano mai avuto da adolescenti - inclusa la dominazione di una delle nazioni più potenti dell'universo Marvel, nel caso di T'Challa - i due eroi avevano un controllo molto maggiore sulla loro vita, e non lo erano disposto a lasciare che le circostanze li separino.

Dopo una vorticosa storia d'amore che ha avuto luogo sullo sfondo del Guerra civile evento - un conflitto che ha portato Capitano America e Uomo di ferro per essere ospiti del matrimonio terribilmente terribili - Storm e Black Panther erano sposati in quello che la Marvel definiva 'il matrimonio del secolo'. Con ciò, e un rapido viaggio verso un altro piano dell'esistenza dove ottenne l'approvazione ufficiale di Bast, il dio pantera, Storm divenne la regina di Wakanda. Secondo lo stesso professor Xavier, questo l'ha resa la più importante mutante viva. Essendo un'amata celebrità di fama mondiale che governava una nazione importante al fianco di suo marito, Storm era il nuovo volto del genere mutante per il cittadino medio della Marvel.

Il matrimonio inizialmente è andato abbastanza bene, con la prima coppia della Marvel che ha servito sia come Vendicatori che come membri in un elenco completo per i Fantastici Quattro, mentre Reed e Sue Richards avevano problemi di matrimonio in un'altra dimensione. Storm è stata persino in grado di continuare con i suoi doveri di X-Man, con il suo status internazionale che conferiva una legittimità alla squadra che non avevano mai avuto prima.

La rottura della coppia più potente della Marvel

Purtroppo, alcune cose non dovrebbero mai durare, specialmente per quanto riguarda i matrimoni di supereroi. Dopo un conflitto tra Avengers e X-Men nel 2012, il titolo è stato appropriatamente intitolato Avengers vs. X-Men, Ororo e T'Challa si ritrovarono ai lati opposti di un conflitto incentrato sulla Fenice. Ad un certo punto, la Pantera ha nominato gli X-Men nemici dello stato di Wakanda, che non si è trovato bene con Storm. Le differenze divennero inconciliabili e il matrimonio fu annullato, liberando Storm per ricongiungersi alla sua squadra originale.

Non aveva finito con Wakanda, comunque, o con il compito di governare una nazione. Mentre T'Challa era altrimenti occupata a occuparsi di una versione futura del suo paese in viaggio nel tempo che aveva conquistato la maggior parte dello spazio cosmico - sai, roba da fumetti - Storm tornò a Wakanda per aiutare la gente, tra cui era ancora abbastanza amata da occasionalmente essere adorato come una dea (di nuovo). Questo alla fine la portò a conciliare le cose con T'Challa, e mentre il loro matrimonio e il loro rapporto romantico erano ancora finiti, questa volta si separarono in buoni rapporti.

Dopo che gli X-Men formarono la loro nazione separatista sull'isola mutante di Krakoa - che, se prestavi attenzione sopra, ebbe la sua prima apparizione nella stessa storia di Storm stessa - Ororo fu fatto membro del corpo dominante di Krakoa, il Consiglio tranquillo. Il Consiglio era composto da 12 mutanti, divisi in quattro fazioni, chiamate per le stagioni. Storm faceva parte di Summer, al fianco di Jean Gray e Nightcrawler, e ebbe un grande successo con il noleggio delle leggi della loro nuova nazione, il che è sia impressionante che sorprendente se si considera che il consiglio presentava anche Mister Sinister e Apocalypse.