Spiegazione della motivazione di Thanos e 'The Snap'

Di Matthew Jackson/27 agosto 2019 10:28 EDT

Nessun cattivo di film è stato discusso, scritto e celebrato tanto negli ultimi anni quanto Thanos, il Titano Pazzo nel cuore del Marvel Cinematic Universela saga infinita da record. Quando ha fatto la sua prima apparizione sul grande schermo nella scena della coda di I Vendicatorinel 2012, Thanos era un nome che solo i fan dei fumetti conoscevano, un cattivo che ha suscitato paura nei cuori Vendicatori lettori, ma non significava nulla per i non iniziati. Tutto è cambiato nel 2018 con l'arrivo di Avengers: Infinity War, in cui Thanos - fino a quel momento un cattivo burattinaio periferico nell'MCU - si dimostrò la più grande e più grave minaccia che gli Eroi più potenti della Terra avessero mai affrontato, e divenne rapidamente un'ossessione globale.

Anche adesso, mesi dopo Avengers: Endgame è arrivato nei cinema e si è alzato per diventare il film più grande di tutti i tempi, stiamo ancora parlando delle molte complessità all'interno di Thanos come personaggio, dalla sua vita per i suoi 'figli' adottivi alla sua ricerca di 'equilibrio' al perché esattamente ha scelto di usare le Pietre dell'Infinito come e quando ha fatto . Con tutto ciò in mente, facciamo un tuffo nel profondo dei motivi di Thanos e di come il suo 'Snap' che altera l'universo si unì.



La caduta di Titano

Il viaggio che alla fine divenne la Saga dell'Infinito nella MCU iniziò sul pianeta Titano, quando Thanos era un giovane. Thanos ha descritto il suo pianeta natale come un paradiso quando viveva lì, ma lo ha visto affrontare un problema crescente mentre invecchiava: esaurimento delle risorse e sovrappopolazione. Mentre i leader di Titano cercavano soluzioni, Thanos si fece avanti con un'idea radicale: uccidere casualmente metà della popolazione indipendentemente dalla ricchezza o dallo status in modo che l'altra metà potesse prosperare.

Per questo suggerimento, Thanos fu esiliato dal suo pianeta natale, ma su Titano la sua previsione si realizzò. Osservò il suo mondo crollare e deteriorarsi fino a quando la sua civiltà si estinse e il pianeta stesso fu reso inabitabile. La sua idea era radicale, ma per la mente instabile di Thanos, la caduta di Titano rese evidente che aveva ragione, anche se nessun altro era d'accordo con lui. Ciò che è iniziato come l'idea di un pazzo è cresciuto nella sua mente, diventando una causa che consuma tutto ciò che diventerà il lavoro della sua vita.

Thanos the Warlord

La distruzione del suo popolo su Titano convinse Thanos che il resto dell'universo era pronto a subire lo stesso destino e che era l'unico con la convinzione di fermare la sofferenza in arrivo. Credeva davvero che, se avesse potuto liberare l'universo di metà della sua popolazione in un modo in definitiva 'equo' e 'spassionato', avrebbe potuto salvare la metà sopravvissuta dalla fame e dalla povertà.



Per raggiungere questo obiettivo, Thanos inizialmente adottò un approccio più convenzionale al suo piano di semi-sterminio e reclutò nella sua causa eserciti alieni come il Chitauri. Divenne un conquistatore, passando da un pianeta all'altro e massacrando metà di ogni popolazione che incontrò. Mentre lavorava, trovò quelli che erano effettivamente d'accordo con la sua causa e diventarono suoi discepoli, che adottò come suoi 'Figli'. Tra loro c'erano Corvus Glaive, Proxima Midnight, Cull Obsidian e Ebony Maw, che era un oratore particolarmente dotato in grado di tradurre in parole la missione e il messaggio di Thanos in modo tale che lo stesso Titano incoraggiò e adottò la mitologia auto-esaltante. Non era più solo un conquistatore, ma un liberatore, non un assassino ma un salvatore.

10 cloverfield lane 2

Mentre conduceva la sua missione sul pianeta Zen-Whoberi, incontrò una bambina coraggiosa e curiosa di nome Gamora, e le piacque. Mentre i suoi soldati massacravano il suo popolo, Thanos si unì a Gamora e la adottò come sua figlia.

Infinity Quest

Negli anni che seguirono Thanos coltivò la spietatezza in Gamora e sua sorella adottiva, Nebulosa, 'regalandole' ciascuna con miglioramenti cibernetici per compensare i suoi difetti percepiti in ciascuno di essi. Nel tempo questa competizione ha suscitato il suo affetto, e Gamora è cresciuto fino a diventare il favorito tra tutti i suoi figli.



Fu anche durante questi anni che Thanos venne a conoscenza di un modo più rapido ed efficiente per raggiungere il suo obiettivo di equilibrio nell'universo: The Infinity Stones, sei 'singolarità' rimaste dalla creazione dell'universo. Le Pietre erano immensamente potenti, al punto che persino gruppi di esseri non erano in grado di avere un contatto prolungato con loro, e nel corso dei millenni erano stati dispersi in tutta la galassia.

Thanos iniziò a vedersi come l'unico degno di maneggiare le Pietre e di usare il loro potere di alterare la realtà per raggiungere i suoi scopi con il semplice schiocco delle dita. Era equipaggiato con legioni di soldati e una piccola ma mortale banda di fedeli comandanti, ma per ottenere le Pietre aveva bisogno di mezzi più intimi e iniziò a cercare alleati nella sua causa.

Alleanze fallite

Sebbene avesse iniziato a considerarsi come eguale risolutore di problemi pragmatici e messia cosmica, per il resto della galassia Thanos era spesso visto come un signore della guerra radicale che conduceva attraverso la violenza e una spietatezza. Quando iniziò a volgere gli sforzi verso la caccia alle Pietre dell'Infinito piuttosto che continuare semplicemente la sua missione attraverso la conquista, prese un approccio che era una specie di ibrido, fondendo la sua reputazione di signore della guerra con il suo obiettivo di equilibrio cosmico.

Ciò significava che Thanos aveva bisogno di alleati nella caccia agli Stones, anche se non avevano necessariamente bisogno di sapere cosa stesse realmente cercando. Dopo essere riuscito ad acquisire la Pietra Mentale nella forma di uno scettro, Thanos ha escogitato un piano per afferrare tranquillamente due Pietre contemporaneamente. Per fare ciò ha disegnato l'asgardiano Loki, che lui stesso aveva progettato per conquistare la Terra, e si è prestato lo scettro e un esercito di Chitauri in cambio della consegna del Tesseract, che ospitava la Pietra spaziale. In seguito ha anche inviato lo zelota Kree Ronan l'Accusatore per acquisire la Pietra del Potere in una misteriosa Sfera, e ha silenziosamente inviato Gamora a caccia del più segreto degli Stones, la Pietra dell'Anima.

Tutti questi piani alla fine fallirono. Loki fu contrastato dai Vendicatori e Ronan fu ucciso dai Guardiani della Galassia. Nel frattempo, Gamora ha percepito il male nel gioco finale di Thanos e ha bruciato la mappa sulla Pietra dell'Anima dopo averla trovata.

Lo farò io

Nel corso di pochi anni si sono verificati due eventi importanti che hanno convinto Thanos che era giunto il momento di smettere di fare affidamento sulle alleanze e sui suoi figli per ottenere le Pietre per lui e semplicemente iniziare la caccia personalmente. Il primo arrivò quando l'intelligenza artificiale nota come Ultron distrusse lo scettro e liberò la Pietra Mentale, che mise il Thor Asgardiano sulla pista di Thanos mentre iniziava a indagare sulle Pietre. Il secondo arrivò quando il re asgardiano Odino andò in esilio e Loki assunse il dominio di Asgard, lasciando vulnerabili gli altri nove regni. Thanos usò questa debolezza per invadere Nidavellir, il regno dei nani, e costringere il nano Eitri a dargli un guanto abbastanza forte da trasportare tutte e sei le pietre. Con un alloggiamento per le Pietre in mano, Thanos e i suoi eserciti iniziarono il loro attacco.

Colpì per primo a Xandar, dove il Nova Corps (indebolito dagli eventi di Guardiani della Galassia) ha mantenuto la Power Stone e ha vinto una vittoria facile. Ha affrontato Thor e Loki per prendere la Pietra Spaziale, quindi ha rapidamente superato i suoi sforzi per ottenere le altre Pietre, ma a un costo elevato. Su Vormir, dopo aver estratto la sua posizione da Gamora, Thanos imparò che per ottenere la Pietra dell'Anima doveva sacrificare ciò che amava. Dopo aver menzionato che aveva fallito prima e che ora non poteva fallire, Thanos ha ucciso Gamora per la Pietra, dimostrando che sarebbe davvero andato in ogni modo per raggiungere il suo obiettivo.

Finalmente la vittoria

Thanos si assicurò la sesta e ultima Infinity Stone sulla Terra dopo una battaglia a Wakanda, strappando la Mind Stone dalla testa dell'androide Vision. Sebbene Thor lo abbia quasi ucciso in quel momento, Thanos era ancora in grado di schioccare le dita e finalmente raggiungere il suo obiettivo. La metà di tutte le creature viventi è stata spazzata via in tutto l'universo in pochi istanti.

L'enorme quantità di energia emessa usando tutte e sei le pietre contemporaneamente bruciò gravemente il braccio di Thanos e sciolse il guanto sulla sua mano. Anche mandò brevemente la sua coscienza nella Pietra dell'Anima, dove vide Gamora com'era quando la incontrò per la prima volta, una ragazza curiosa disposta a confrontarlo con qualsiasi cosa. Fu qui, in questo posto tra i mondi, che Thanos fu di nuovo invitato a confrontarsi con quanto era disposto ad andare, mentre il giovane Gamora gli chiedeva quanto costava per realizzare il suo sogno. La sua risposta: 'Tutto'. Tuttavia, mentre si ritirava nel luogo di pensionamento prescelto per vedere il sole sorgere su 'un universo riconoscente', sorrise a se stesso. Thanos non era mai stato personale, ma in quel momento provò un profondo senso di realizzazione personale, indipendentemente dal costo dei suoi sforzi.

pietre di sankara

Perfettamente bilanciato

Quando Thanos incontrò Gamora, le regalò una lama ingioiellata e commentò che era 'perfettamente bilanciato, come tutte le cose dovrebbero essere'. Se c'è una sola sfaccettatura della sua ideologia che Thanos sembrava sostenere sopra tutti gli altri, era l'idea dell'equilibrio come forza trainante nel cuore della pace e della prosperità universali, un'idea rafforzata dalla caduta di Titano e dalla sua sicurezza a Gamora più tardi nella sua vita che il suo pianeta natale era 'un paradiso' ora che le risorse erano abbondanti.

Con questo in mente, molti fan hanno sollevato la questione del perché Thanos non avrebbe semplicemente usato gli Infinity Stones per creare Di Più risorse o trasformare alcune materie prime in nuove risorse in modo che l'universo possa prosperare senza che nessuno muoia. Secondo guerra infinita co-scrittore Stephen McFeely, le risorse non sono mai state il punto. Il punto era dare alle civiltà una seconda possibilità per ottenere le cose giuste e imparare una lezione.

'No, si tratta di libero arbitrio' McFeely ha detto. '(Raddoppio delle risorse) non risolve il problema. Ci arriveremo tra milioni di anni da adesso. Questa è un'opportunità per le persone per farlo bene. Si fida di loro, sai?

La meccanica dello Snap

Separatamente, ciascuna delle Pietre dell'Infinito è l'essenza distillata di un particolare elemento dell'esistenza, e come tale hanno ciascuna abilità individuali uniche. La Pietra della realtà può cambiare il modo in cui le persone percepiscono le cose, la Pietra del tempo può alterare il flusso del tempo, la Pietra dello spazio può trasportare le persone su grandi distanze e così via. Insieme sono le forze combinate che compongono l'esistenza - e, come diceva l'Antico Uno, 'il flusso del tempo' - come le vediamo nelle nostre vite quotidiane. Con solo uno puoi cambiare un aspetto dell'esistenza. Con tutti e sei, puoi cambiare tutto sull'esistenza, a condizione che tu abbia la volontà di sognarlo in essere.

Questo spiega perché Thanos aveva bisogno di tutte e sei le Pietre per imporre la sua volontà sull'intero universo contemporaneamente, ma come funziona effettivamente lo scatto di Thanos quando viene messo in pratica? Bene, la Pietra Spaziale sarebbe ovviamente utile per raggiungere grandi distanze, e la Pietra dell'Anima potrebbe aiutare a spazzare via varie forme di coscienza, ma l'atto fisico reale di ridurre i corpi in polvere è stato il lavoro della Pietra del Potere.

'La Pietra del Potere li stava facendo uscire dall'esistenza', guerra infinita Supervisore VFX E DeLeeuw ha detto.

Distruggere le pietre

Raggiunti i suoi obiettivi, Thanos si ritirò su un pianeta bellissimo e isolato per vivere una vita tranquilla, ma si rese presto conto di avere un altro compito da completare. Aveva trascorso anni della sua vita viaggiando nel cosmo per acquisire le Pietre e usarle tutte in una volta lo aveva indebolito in modo significativo. Sarebbe ancora possibile per qualcun altro venire avanti, sopraffarlo e portare via le Pietre per annullare ciò che aveva fatto. Con questo in mente, Thanos ha evocato tutte le sue forze rimanenti e 'ha usato le Pietre per distruggere le Pietre'. Quasi morì nel processo, ma le Pietre furono 'ridotte in atomi' sotto il suo comando. Giorni dopo, i Vendicatori arrivarono per fare esattamente quello che aveva temuto, e quando disse loro che non potevano prendere le Pietre perché le Pietre non esistevano più, Thor lo decapitò. Thanos morì credendo di aver ottenuto una vittoria finale a causa dell'umiltà della sua realizzazione che anche lui non avrebbe dovuto brandire di nuovo le Pietre, ma la storia non era finita.

L'inevitabile ego di Thanos

Nel disperato tentativo di annullare la sofferenza causata da Thanos, i Vendicatori hanno sviluppato un metodo di viaggio nel tempo per tornare indietro e recuperare le Pietre in modo da formare il loro guanto e riportare indietro la metà perduta della vita nell'universo. Il loro piano funzionava fino a quando Thanos, dopo aver assistito a fenomeni insoliti nel cervello cibernetico della Nebulosa passata, accedeva ai suoi ricordi condivisi con il suo sé futuro e si rendeva conto di quale fosse il piano. Cinque anni prima di ottenere effettivamente le Pietre, Thanos si rese conto di cosa avrebbe fatto il suo sé futuro e decise di preservarlo.

Nel processo, la ricerca di Thanos per un equilibrio 'spassionato' nell'universo prese la forma di una vendetta personale contro i Vendicatori. Dopo aver catturato la Nebulosa futura e aver usato la sua tecnologia di viaggio nel tempo per spostarsi nel futuro, Thanos scoprì che i Vendicatori avevano già annullato le sue azioni e dichiarò che avrebbe massacrato tutta la Terra come punizione. Non si trattava più dell'equilibrio, ma della vittoria, e l'assalto alimentato dalla rabbia di Thanos sul pianeta servì da prova che c'era sempre un ego nel cuore della sua folle crociata. Le sue ultime parole, prima di rendersi conto che Tony Stark aveva vinto gli Stones e stava per spazzarlo via, furono 'Sono inevitabile', esponendolo per quello che era sempre: un tiranno il cui sogno principale era quello di dimostrarsi giusto.