Cose che solo gli adulti notano in Edward mani di forbice

Di Morgana Santilli/16 ottobre 2019 18:14 EDT

Prima Tim Burton divenne noto per essere la mente dietro L'incubo prima di Natale, che lo ha portato alla notorietà gotica per decenni a venire, ha ideato e diretto un film oscuro e toccante diverso su 'un uomo insolitamente gentile'. Edward mani di forbice è la storia agrodolce di Edward (Johnny Depp), un uomo creato da un anziano inventore (Vincent Price) che muore prima di poter finire il suo lavoro. Edward viene lasciato con le forbici per le mani, ascoltando la sua vita precedente come parte di una macchina per fare biscotti. Quando l'intrepido venditore di Avon Peg Boggs (Diane Wiest) scopre Edward che languisce da solo in una gigantesca dimora spettrale sopra la sua piccola città suburbana, lo abbatte dal nascondiglio e fa del suo meglio per introdurlo nella sua comunità.

Il film è, a sua volta, delizioso e straziante, attraente per gli spettatori di tutte le età per quasi tre decenni. I bambini che l'hanno visto al suo rilascio nel 1990 rischiano di avere una visione diversa da adulti, e ai bambini di oggi mancheranno probabilmente alcuni dei temi o riferimenti più toccanti del film. Ma ciò significa solo che avranno sempre qualcosa da guadagnare rivedendo questo film senza tempo sull'identità, l'amore e il sacrificio.



storia infinita

Il sipario di Vincent Price in Edward mani di forbice

Anche 'anni 90 i bambini non ricordano necessariamente Vincent Price. Al tempo di Edward mani di forbice'rilascio, Price si stava avvicinando alla fine della sua vita - ma che vita era! Price aveva lavorato nel cinema e in televisione dalla fine degli anni '30, guadagnandosi un nome soprattutto all'interno il genere horror. Questo è iniziato presto per lui, con un ruolo nel film Basil Rathbone e Boris Karloff La Torre di Londra nel 1939, seguito l'anno successivo dal ruolo titolare in L'uomo invisibile ritorna. Da lì, i ruoli horror continuavano ad arrivare, con classici come La casa di cera, La mosca (e il suo sequel), e Casa sulla collina stregata. Il pubblico contemporaneo degli anni '90 lo avrebbe probabilmente riconosciuto di più dalla sua apparizione come ospite The Muppet Show o la sua narrazione e il brivido da brivido ossessivo di 'Thriller' di Michael Jackson.

Tim Burton era ovviamente un grande fan di questa icona horror. Nel 1982, il giovane regista chiese a Price di narrare il suo cortometraggio di sei minuti 'Vincent, 'tutto su un bambino che vuole essere proprio come Vincent Price. Il piccolo Vincent aspira ad essere uno scienziato pazzo, quindi è opportuno che, per il suo ultimo ruolo davvero importante, Price interpreti un inventore più simpatico in stile Frankenstein che dia vita al gentile Edward per il suo desiderio di compagnia.

Le critiche di Edward mani di forbice alla periferia delle piccole città

È ovvio per tutti che Edward non appartiene alla periferia, ma ciò che potrebbe essere meno ovvio per l'insieme più giovane è la critica atroce di quell'ambiente insulare. Immediatamente all'arrivo di Edward, le casalinghe iniziarono a chiamarsi, teorizzando a vicenda chi potesse essere l'uomo misterioso con Peg. Inizialmente accolgono questo strano uomo nuovo, questa creatura con le forbici per le mani. Ma man mano che la vita di Edward diventa più complicata, i cittadini si affrettano a girarlo, temendo la sua differenza. Un veterano del barbecue di Boggs che è legato a lui per avere una disabilità, dicendogli di non lasciare che nessuno lo chiami portatore di handicap, in seguito si riferisce a Edward come un 'paralitico'. Kim's (Winona Ryder) fidanzato, Jim (Anthony Michael Hall), decide immediatamente che Edward è un mostro, che sia le sue mani di forbice che il suo comportamento calmo significano che non si adatta agli altri ragazzi.



Tutti in questa città conoscono tutti gli altri e inserendo qualcuno di nuovo - e decisamente unico - nelle loro razze, risentimento, paura e caos. In questo modo, il film funge da messaggio per tutti coloro che si sono mai sentiti un emarginato: non ci si adatta qui, ma non è colpa tua. È più probabile che gli adulti riconoscano la mentalità all'interno del gruppo dei cittadini della città, anche se i giovani spettatori potrebbero comprendere la sensazione generale di essere esclusi o fraintesi.

Il peso della donna di periferia

La critica suburbana nasce in questo film in un altro modo: come si sentono le donne nelle loro relazioni sentimentali. Joyce e la sua sfrenata sessualità casalinga infelice sono l'esempio più ovvio di questo tema. Quando incontriamo per la prima volta Joyce (Kathy Baker), sta tentando di sedurre l'idraulico che ripara la sua lavastoviglie. Non appena Edward arriva in città, decide che è il suo nuovo obiettivo. Gli dà da mangiare la sua insalata di ambrosia, prova un piacere eccessivo nel ricevere un taglio di capelli da lui, e inizia persino un piccolo scherzo che lo fa fuggire dopo che lei si è arrampicata su di lui.

Più sottili sono le prime interazioni tra Peg e suo marito Bill (Alan Arkin), che sembra ascoltare solo per metà tutto ciò che sua moglie sta dicendo. Peg fa chiaramente il peso del lavoro emotivo in casa, e Bill assume una posizione più distanziata, indifferente e poco emotiva riguardo agli avvenimenti della sua famiglia. E ovviamente il ragazzo di Kim, Jim, è il ragazzo jock tossico per eccellenza dei drammi adolescenti: turbolento, possessivo, cattivo e manipolatore. L'implicazione che questo tipo di relazioni è tutto ciò che la periferia ha da offrire alle sue donne è una cosa dura, e quella che il pubblico più giovane, privo di esperienza romantica, probabilmente non avrebbe imparato fino a quando non saranno molto più grandi.



linda cardellini avengers

L'importanza del tocco

I bambini sono molto propositivi riguardo al tatto, usando le mani per aiutarli a capire il mondo che li circonda. (Quante volte i genitori hanno dovuto ammonire i loro figli per 'guardare, non toccare!') Ma è difficile dire se capiscono perché il tocco è così importante, specialmente nel contesto delle relazioni interpersonali. Poiché Edward non ha mani umane, si sente come se mancasse. Non è in grado di toccarsi il viso, figuriamoci il volto di chiunque ami, come dimostra la sua dolorosa carezza dell'inventore dopo che l'anziano cadde a terra morto.

L'inventore ha creato Edward per alleviare la sua solitudine, ma poiché non è stato in grado di finirlo, ha condannato Edward a una vita priva di contatto fisico. Edward ne è molto consapevole, osservando quando Peg lo incontra: 'Non ho finito'. E verso la fine del film, quando Kim gli chiede di abbracciarla, guarda tristemente le sue forbici e risponde: 'Non posso'. Più che una disabilità fisica, l'incapacità di Edward di toccarlo gli impedisce di poter esprimere affetto fisico, bloccando così le sue connessioni emotive con coloro che lo circondano. Questa distanza emotiva si manifesta alla fine del film, quando si rende conto che deve anche mantenere una distanza fisica dai normali cittadini.

Edward mani di forbice fonde la cultura degli anni '90 con un'estetica della metà del secolo

I bambini di oggi potrebbero trovarsi un po 'confusi da alcuni dei simboli della vita nel 1990. Per cominciare, il lavoro di Peg come commesso di Avon che va di porta in porta sembrerà obsoleto in questa era di Internet. Le persone che vendono articoli in genere fanno molto lavoro sui social media invece di cercare di suonare le campane e sollecitare i clienti di persona. E sebbene la società esista ancora, Avon sta diventando meno rilevante in un mondo pieno zeppo di aziende di trucco e cura della pelle che si sforzano tutte di proteggere il loro mercato - non importa che la maggior parte dei bambini non sappia o si preoccupi troppo di trucco iniziare con.

migliori film d'azione

Un altro spicco degli anni '90 è la segreteria telefonica di Boggs - e ovviamente il telefono stesso è collegato e collegato a un cavo. La macchina utilizza ancora nastri per registrare messaggi, un altro oggetto estraneo per il moderno bambino digitale. E la televisione dei Boggs è una vecchia CRT, molto lontana dagli schermi piatti di oggi. Oltre a tutto ciò, Burton trasmette un sacco di estetica degli anni '60 - nella moda, le tavolozze dei colori, la sempre presente musica di Tom Jones - per catturare una sensazione di la periferia della sua infanzia, confondendo ulteriormente i giovani spettatori che non hanno vissuto nessuno dei due periodi. Anche se i Millennial riconosceranno alcuni echi della loro giovinezza, è probabile che la prossima generazione sentirà che, nonostante la rilevanza emotiva del film, è in gran parte un pezzo d'epoca.

I legami di Edward mani di forbice con Frankenstein

Ognuno ha un'immagine mentale di Il mostro di Frankensteine probabilmente molte persone, indipendentemente dall'età, sanno che è stato portato in vita da uno scienziato. Ma è probabile che i temi del romanzo di Mary Shelley non siano ben noti tra la folla più giovane e le loro connessioni con i temi Edward mani di forbice sarebbe difficile per quel gruppo scegliere. Il romanzo originale di Shelley era orribile perché proponeva un concetto scioccante: e se un uomo costruisse un altro uomo usando parti umane? E se quell'uomo fosse diventato come Dio, avesse fatto qualcosa che solo Dio avrebbe potuto fare?

Victor Frankenstein, a differenza dell'inventore di questo film, non è un personaggio terribilmente simpatico. I suoi motivi per fare un uomo sono per illusione egoistica, e trascura il mostro una volta che prende vita. L'inventore, d'altra parte, fa un uomo che tratta come un figlio. Ma il messaggio di fondo è lo stesso: avrebbe dovuto intromettersi negli affari meglio lasciato a un creatore sconosciuto?

La vita di Edward, proprio come il mostro di Frankenstein, è piena di sfide basate sulla paura che gli altri hanno di lui, nonostante la sua natura gentile. È frainteso, condannato a condurre quella che crede sia una vita incompleta. Dovrebbe mai essere stato creato in primo luogo? Gli adulti letterari noteranno questo parallelo, così come quelli che hanno familiarità con le altre opere di Burton come 'Vincent' o entrambe le incarnazioni Frankenweenie, che mostra che Burton tiene Frankenstein e il suo mostro vicini al suo cuore.

Le relazioni parentali di Edward

Gli adulti, e in particolare quelli con figli propri o che sono amici intimi con altri genitori, noteranno le interazioni di Edward con le figure dei genitori nella sua vita più acutamente di quanto farebbe un bambino. Inventor è una figura paterna per Edward, non solo costruendolo, ma guidandolo gentilmente attraverso lezioni di etichetta e leggendolo poesia. Quando l'inventore crea le mani per Edward, le presenta a suo figlio a forbice come a Natale presente - l'ultimo grande dono che gli era rimasto da fare. Quando l'inventore muore, Edward rimane solo con la sua memoria e con il desiderio infinito di essere completato.

Peg lo trova e, nella vera forma materna, decide immediatamente che lo porterà giù dalla sua torre e lo aiuterà a trovare il suo posto nella società. Incoraggia le sue abilità uniche, cerca di aiutarlo a nascondere le sue cicatrici facciali e lo accoglie incondizionatamente nella sua casa e nella sua famiglia. Quando qualcuno dice a Edward che se perde le sue forbici e prende le mani umane non sarà più speciale, Peg risponde con sicurezza, 'Comunque sia, Edward sarà sempre speciale'. Parlato come una vera mamma! È gratificante il fatto che, anche se così tanto va storto per Edward nel corso di questo film, almeno avesse avuto due figure genitoriali che si prendevano chiaramente cura di lui e del suo benessere.

Non è solo limonata

Circa un terzo del film, Edward viene presentato per la prima volta alla figlia di Peg, Kim. Sfortunatamente, è un'introduzione traumatica che coinvolge molte urla e la deflazione di un letto ad acqua, quindi quando Bill mette Edward sul divano pieghevole nel seminterrato, offre anche un drink al giovane sorpreso. Quando Edward chiede di cosa si tratta, Bill risponde 'Lemonade', che sembra abbastanza innocuo. Ma ciò che i bambini probabilmente non vedranno è che Bill ha effettivamente versato liquore per Edward, probabilmente una sorta di whisky.

Edward lo beve tutto in una volta con l'aiuto di una cannuccia ed è immediatamente sopraffatto dalla sensazione di bruciore. Il giorno dopo, mentre sta tagliando i cespugli di Peg, lei gli offre la vera limonata, e la menzione di ciò fa sì che Edward vomiti. Uno spettatore più giovane ha meno probabilità di stabilire una connessione tra alcol e limonata in questo contesto rispetto a qualcuno che ha un po 'più di esperienza con il bere.

Sfruttare Edward

A prima vista, sembra che i cittadini abbracciano Edward e le sue abilità uniche - e in qualche modo, lo fanno. Sono colpiti dalla sua abilità artistica con topiari e parrucchieri, incoraggiandolo ad aprire il suo salone. Ma nessuno di loro lo ha mai pagato per il suo lavoro, e viene portato per lo spettacolo e racconta come se fosse un oggetto. Il ragazzo di Kim vede Edward come uno strumento conveniente con cui derubare suo padre, usando le sue forbici per aprire una porta di massima sicurezza. E una volta che le cose iniziano a peggiorare per il povero Edward, la maggior parte dei cittadini sceglie di rivolgersi a lui, dicendo che hanno sempre saputo che c'era qualcosa di sbagliato in lui, che era pericoloso.

film in fase di rifacimento

Con l'eccezione della famiglia Boggs, a nessuno importa di Edward, tranne quello che poteva fare per loro. Lo amano solo mentre possono sfruttarlo. Per molti bambini, le piacevoli interazioni che Edward ha all'inizio del film possono sembrare autentiche, ma è più probabile che gli adulti vedano come Edward si sta abituando ingenuamente senza accorgersene. È contento per un po 'e si sente in gran parte benvenuto, quindi è confuso e frustrato quando nessuno dei cittadini viene in suo aiuto. È una visione triste della società, ma che sottolinea il tema principale di questo film: è difficile adattarsi quando si percepisce una differenza, fisica o no. È difficile essere amati completamente per quello che sei.