Cose che solo gli adulti notano in The Princess Bride

Di Lauren Thoman/3 ottobre 2019 18:23 EDT

C'è una carenza di film perfetti al mondo, ma uno che si avvicina di più alla maggior parte è quello di Rob Reiner La sposa principessa. Rilasciato nel 1987 e adattato fedelmente dal romanzo di William Goldman, La sposa principessa è una storia senza tempo di scherma, combattimenti, torture, vendette, giganti, mostri, inseguimenti, fughe e vero amore, ed è spesso citato come uno dei film più amati di tutti i tempi.

Eppure, vicino alla perfezione come La sposa principessa è, contiene ancora alcuni elementi che, quando lo guardi da adulto, ti fanno inclinare la testa e dire 'Aspetta, cosa?' I dettagli, i punti della trama e le linee di dialogo che si sono tutti riuniti in un tutto incantevole quando eri un bambino ora saltano fuori e si rifiutano di essere ignorati. Anche se la tua impressione generale del film è ancora incredibilmente positiva (come dovrebbe essere), ecco alcune scene, linee e circostanze in La sposa principessa potresti aver perso da bambino, ma non puoi fare a meno di notare come un adulto.



La principessa sposa è tecnicamente un film di Natale

Forse sei uno dei pochi con gli occhi da aquila che per primo ha notato questo da bambino, ma la maggior parte di noi brilla proprio sul fatto che La sposa principessa è impostato durante Periodo natalizio. Le decorazioni di Babbo Natale sono sparse intorno al nipote (Fred Savage) stanza disordinata, in particolare quella appesa dietro il nonno (Peter Falk) alla porta dell'armadio. Inoltre, c'è un albero da tavolo decorato con luci visibili attraverso la porta della camera da letto e quando la madre (Betsy Brantley) apre le tende del nipote, un tetto coperto di neve fiancheggiato da luci può essere notato fuori dalla finestra.

Mark Hamill Crisi su Infinite Terre

Anche La sposa principessa il libro stesso è un regalo di Natale. È dato al nipote avvolto in una carta allegra di Babbo Natale. E se vuoi portare il tema natalizio un passo avanti, puoi persino vederlo portato avanti nei costumi per le sezioni delle fiabe del film, con Buttercup (Robin Wright) e Prince Humperdink (Chris Sarandon) che passano gran parte del film vestito di ricchi rossi e blu gelido d'inverno e Vizzini (Wallace Shawn) in un verde festivo della foresta.

Fezzik ha superpoteri simili a Mr. Fantastic

A prima vista, non c'è nulla di sbagliato nella scena in cui Buttercup cerca di fuggire da Vizzini, Fezzik (Andre the Giant) e Inigo Montoya (Mandy Patinkin) saltando giù dalla loro nave e tentando di nuotare in salvo. Comincia a nuotare verso la nave non identificata in lontananza, ma si ferma quando sente lo stridio delle anguille urlanti, che Vizzini la avverte 'diventa sempre più rumorosa quando stanno per nutrirsi di carne umana'. Le offre la possibilità di tornare in salvo per nuotare, poi Fezzik afferra l'anguilla in cima alla sua testa con un pugno grande come una palla da bowling e tira fuori un ranuncolo agitato ma non rovinato.



Tutto nella scena segue, fino a quando non ti rendi conto che Buttercup non è mai tornato sulla barca. Lei ha nuotato lontano per alcuni colpi solidi, mettendola a circa mezzo chilometro di distanza dalla barca, ma poi calpestò spaventosamente l'acqua fino a quando Fezzik diede un pugno sull'anguilla e la riportò a bordo della nave. Dal momento che la barca non ha mai indicato di aver cambiato rotta, l'unico modo per far accadere questa scena è se le braccia di Fezzik si estendessero improvvisamente a una lunghezza assurdamente lunga di probabilmente almeno otto piedi. Potrebbe essere un gigante, ma non lo è quello molto di un gigante.

Il piano di Cliffs of Insanity di Vizzini non aveva molto senso

Il piano di Vizzini una volta che la sua barca raggiunge le Cliffs of Insanity è semplice. Fezzik porterà il suo gruppo sulla faccia pura delle scogliere, usando la lunga fune penzolante che scende dalla cima, e poi si spingeranno verso Guilder e uccideranno Buttercup, incitando in tal modo una guerra. Quando arrivano alla base delle scogliere, un trionfante Vizzini proclama che non importa che la nave dietro di loro li abbia quasi raggiunti. Come spiega, 'Solo Fezzik è abbastanza forte da risalire la nostra strada', aggiungendo che il loro inseguitore 'dovrà navigare per ore fino a quando non troverà un porto'.

Tranne il fatto che la corda è lì implica che Vizzini è già stato in questa posizione e ha legato la corda in alto per prepararsi a questa parte del piano. Presumibilmente, non l'ha fatto assolo gratuito si dirige verso la cima e poi torna indietro. Probabilmente si è ancorato proprio nel porto di cui sostiene che l'altra nave non può assolutamente sapere. Inoltre, le rovine del castello in cima sembrano implicare che a un certo punto, questa era una destinazione ben percorsa a Guilder, il che significa che la posizione del porto non dovrebbe essere un tale mistero. Ciò pone due domande. Uno, perché Vizzini non ha usato il porto per cominciare, dato che sapeva chiaramente dove si trovava? E due, perché dovrebbe presumere che nessun altro avesse quella conoscenza?



La traiettoria di Westley su per le scogliere solleva molte domande

Tutto sulla sequenza di Cliffs of Insanity La sposa principessa è innegabilmente elettrizzante, dalla corsa su per la parete della scogliera a quella di Westley (Cary Elwes) capacità 'inconcepibile' di aggrapparsi alle rocce invece di precipitare sul terreno sottostante. Tuttavia, se si considerano i colpi di Westley che si arrampicano pochi secondi prima che Vizzini tagli la corda, non ha senso che sia in grado di afferrare la parete di roccia nel momento in cui sentirà che la corda inizia a scivolare. Westley stava penzolando a ben otto piedi dalla parete della scogliera, il che significa che avrebbe dovuto oscillare sulla corda e saltare sugli scogli per avere la possibilità di finire nella posizione in cui alla fine lo troviamo. Anche se ce n'era abbastanza tempo per lui di averlo fatto tra i colpi (non c'era), perché voluto lui? Stava facendo molto meglio tempo sulla corda di quanto non faccia sugli scogli.

il trono di spade gore

Come ulteriore strato di mistero, come hanno fatto gli stivali di Westley a diventare così pieni di pietre una volta raggiunto la cima? In ogni colpo che abbiamo visto di Westley arrampicarsi sulla corda, le sue gambe scalciavano liberamente all'aria aperta, lontano dalle rocce. Cosa stava facendo nei pochi secondi in cui la telecamera non era su di lui che non gli avrebbe solo permesso di aggrapparsi alla parete rocciosa, ma di riempire gli stivali di pietre? Forse non lo sapremo mai.

Il senso dell'onore di Inigo avrebbe potuto farlo uccidere

Quando alla fine Westley raggiunge la cima delle Cliffs of Insanity, Inigo gli offre gentilmente la possibilità di riprendere fiato, dicendo che possono aspettare fino a quando non sarà pronto a duellare. Mentre questo atto sembra motivato dall'onore, Inigo potrebbe anche aver avuto un motivo egoistico. Poco prima di questo momento, Inigo dice a Vizzini che combatterà con la mano sinistra per far durare più a lungo il duello. Concedere a Westley il tempo di riprendersi potrebbe essere stato al servizio dello stesso obiettivo, con Inigo che trovava poca soddisfazione nel battere un avversario senza fiato.

Tuttavia, c'è un'altra indicazione del senso dell'onore di Inigo in questa scena, che avrebbe potuto rivelarsi mortale. Nel riferire la storia dell'omicidio di suo padre, Inigo consegna a Westley la sua unica arma senza esitazione prima del loro duello. Se Westley avesse avuto meno integrità di Inigo, avrebbe potuto ucciderlo subito e lì, mentre era disarmato e indifeso. Che non sembra nemmeno che uno spadaccino si comporti in modo meno che onorevole in questo momento, parla molto del tipo di personaggi che sono, ed è il motivo per cui facciamo il tifo per entrambi.

L'intrigante retroscena di Fezzik

Da bambino, potrebbe essere stato difficile distinguere ogni linea di dialogo durante la lotta di Fezzik con Westley, dato che entrambi i partecipanti trascorrono gran parte della scena esercitando in modo significativo se stessi e occasionalmente soffocando. Tuttavia, se riesci a cogliere tutte le linee di Fezzik, potresti essere lasciato a desiderare molte più informazioni sulla vita ingenua della Groenlandia prima che arrivasse a lavorare per Vizzini.

All'inizio, quando Fezzik si offre di combattere Westley nel combattimento corpo a corpo, spiega che 'odio le persone morire imbarazzate', ponendosi la domanda di Oms Fezzik ha visto morire imbarazzato ed esattamente quale fosse il suo ruolo nella loro morte. Dice anche a Westley, quando spiega perché ha così tanti problemi a combattere un singolo avversario, che è più abituato ai gruppi, in particolare 'combattere le bande per enti di beneficenza locali'. La sua logica secondo cui diversi tipi di combattimenti si basano su diversi set di abilità è solida, ma è difficile semplicemente ignorare il fatto che il passato di Fezzik sembra aver incluso un significativo lavoro mercenario per le organizzazioni no profit del vicinato. Mentre nessuno vuole a Principessa sposa remake, non vorremmo alzare il naso a un prequel che esplora esattamente ciò che fa sì che questi 'enti di beneficenza locali' in Groenlandia stessero sostenendo che richiedessero loro di avere la propria squadra bruta.

Da dove viene il picnic di Vizzini?

La 'Battaglia di ingegno', in cui Vizzini parla in tondo fino a quando non muore finalmente una risata di metà trionfante da un sorso di vino avvelenato da iocano, è una delle scene più iconiche in un film composto quasi interamente da scene iconiche, quindi è facile perdere che il picnic organizzato di fronte a Vizzini non ha quasi senso. Vizzini non trasportava nulla quando lasciò la barca e prese l'ascensore Fezzik su per le Cliffs of Insanity, né sembrava avere rifornimenti che lo aspettavano in cima.

Allora, dove trovò i due calici, una bottiglia di vino, due mele, un pezzo di formaggio, un pezzo di pane e un coltello da formaggio, per non parlare della tovaglia su cui era disposta? Aveva appena installato tutto su una roccia casuale, pronto per partire? E se sì, perché? Doveva essere il pranzo per lui e la sua squadra? Ma allora, perché solo i due calici? O era Vizzini in qualche modo così intelligente che non solo previde che sarebbero stati seguiti da Florin e inseguiti su una scogliera, ma sapeva anche che il loro inseguitore avrebbe migliorato il suo muscolo assunto e sarebbe venuto personalmente per Vizzini? Se è così, supponiamo che dopotutto avesse ragione - davvero non dovrebbe andare contro un siciliano quando la morte è in pericolo.

L'atto di West Dread Pirate Roberts non è affatto affascinante

Sopra ogni altra cosa, La sposa principessa è una storia di 'vero amore', con Westley e Buttercup che rappresenta l'ultimo ideale di due persone completamente racchiuse l'una nell'altra. Tuttavia, sebbene la maggior parte delle scene della coppia insieme siano davvero degne di nota, ce n'è una che sporge esattamente come il contrario. Forse Westley è ancora nel personaggio di Dread Pirate Roberts quando insinua che le promesse delle donne sono prive di valore o che Buttercup 'non è capace di amare' perché si è fidanzata con un altro uomo dopo che il suo vero amore è stato ucciso. Non è tanto di una scusa - anche considerando il suo personaggio da pirata, suona ancora come se stesse esprimendo i suoi veri sentimenti - ma è qualcosa.

Meno scusabile è quando Westley alza il pugno a Buttercup, dicendole: 'Era un avvertimento, altezza', prima di aggiungere che da dove viene, ci sono 'penalità quando una donna mente'. Pirata o no, questo tipo di violenza minacciata è violenta e offensiva, indipendentemente dal fatto che Buttercup abbia detto o meno la verità (cosa che, per la cronaca, era). Dopo questo, il film ruota rapidamente per rivelare la vera identità di Westley, e da allora in poi, lui e Buttercup sembrano hunky dory, ma in un mondo più realistico, probabilmente non dimenticherà mai che il suo partner una volta si è rifiutato di crederle, ha detto la sua parola era inutile, la chiamava infedele e minacciava di colpirla per non aver gradito quello che aveva detto.

migliori film di mostri

Forse la morte dovrebbe fermare il vero amore

'La morte non può fermare il vero amore' è una linea immensamente quotabile, ma quando ci pensi, non è un mantra molto ragionevole da vivere. Quando Westley chiede perché Buttercup non lo abbia aspettato, lei risponde, praticamente, che era morto. Ricorda, se n'era andato per cinque anni interi e dichiarato morto ad un certo punto durante quel periodo. Sapendo che la sua possibilità di sposarsi per amore è morta con Westley, Buttercup invece ha accettato un matrimonio combinato con un principe, il che non era affatto irragionevole per una donna della sua posizione in un ambiente medievale in cui si svolge la storia.

Tuttavia, secondo Westley, avrebbe dovuto continuare ad aspettarlo, nonostante la sua lunga assenza e la morte dichiarata legalmente. Secondo la sua logica, l'unica linea di condotta accettabile per una donna che ha perso un partner è rimanere fedele per sempre e non sposato per il resto della sua vita, con la possibilità che non lo sia veramente morto e potrebbe, eventualmente, tornare in vita. Detto così, è una meraviglia che Buttercup non lo abbia trascinato su per quella collina solo per poterlo spingere di nuovo in basso.

Buttercup merita più credito in The Princess Bride

Probabilmente una delle scene più memorabili in La sposa principessa è l'incubo di Buttercup di essere stato fischiato pubblicamente per le scelte che ha fatto durante il film, come il suo accordo per sposare Humperdink se la vita di Westley viene risparmiata. Buttercup è afflitto dalla paura di aver fatto la cosa sbagliata. E da bambina, è facile essere d'accordo con lei, presa dall'idea romantica che avrebbe dovuto scavare nei suoi tacchi e rifiutarsi di compromettere i suoi ideali, sostenendo l'idea che il vero amore conquisterà tutto e che il suo legame con Westley è sufficiente per superare qualsiasi ostacolo lanciato, che si tratti di pretendenti rivali, di un esercito avversario o di una morte letterale.

Ma da adulto, è più facile vedere che Buttercup potrebbe essere ingiustamente diffamato. Nel corso del film, Buttercup mostra un coraggio esemplare, mantenendola fresca attraverso molteplici rapimenti, rifiutando ripetutamente di essere rasa al suolo dal potente Principe Humperdink e suggerendo strategie per risolvere i conflitti che minimizzerebbero lo spargimento di sangue. Come una donna di una modesta fattoria, Buttercup non avrebbe molto potere, ma usa la leva che deve fare per fare un affare disinteressatamente che crede che proteggerà Westley, a costi enormi per se stessa. È solo una volta che crede di aver assicurato la libertà di Westley che finalmente scatena le sue vere opinioni su Humperdink, respingendo il suo licenziamento di lei come una 'ragazza sciocca' dicendogli che 'non è altro che un codardo con un cuore pieno di paura'. Tutti salutano Queen Buttercup, davvero.

Fezzik probabilmente uccise l'Albino

Quando Inigo ha avuto l'idea di chiedere all'uomo in nero (aka Westley) di aiutarlo a pianificare l'assalto del suo castello per trovare e uccidere il conte Rugen (Christopher Guest), lui e Fezzik seguono le urla di Westley fino al boschetto che nasconde l'ingresso del Pozzo della Disperazione. Lì incontrano l'Albino (Mel Smith), il servitore di Rugen che mantiene la fossa in sua assenza. Inigo chiede all'Albino dove possono trovare l'Uomo in Nero, ma l'Albino non dice nulla, apparentemente troppo intimidito dalle dimensioni di Fezzik e dalla spada di Inigo. Inigo chiede a Fezzik di 'correre la sua memoria', e Fezzik in seguito dà un duro colpo all'Albino sulla cima della testa, facendo collassare l'Albino nella sua carriola. Fezzik poi si scusa, dicendo che 'non intendeva correre così forte.'

Guardando questa scena da bambino, è facile supporre che Fezzik abbia semplicemente eliminato l'Albino, ma guardandolo da adulto, diventa chiaro che l'Albino è probabilmente morto. Il colpo che colpisce alla testa sembra estremamente forte, probabilmente causa un sanguinamento catastrofico al cervello, e i suoi occhi rimangono aperti mentre si piega, ricordando l'aspetto di Vizzini quando è morto prima nel film. Anche se l'Albino non è morto subito, Fezzik e Inigo lo lasciano lì senza cure mediche, rendendo probabile che il grave trauma cranico che ha subito avrebbe portato alla morte.

Inigo probabilmente morì dopo la fine di The Princess Bride

Dopo aver trascorso l'intero film a costruirlo, Inigo Montoya's lo scontro finale con il Conte Rugen è a dir poco spettacolare, con un inseguimento che attraversa gran parte del castello, un momento di devastante dubbio quando Rugen sorprende Inigo nello stomaco con un pugnale lanciato e, infine, un brivido di tremendo trionfo quando Inigo si raduna e uccide il conte Rugen, gridando ripetutamente la linea che si stava preparando a pronunciare da quando aveva 11 anni: 'Ciao. Mi chiamo Inigo Montoya. Hai ucciso mio padre. Preparati a morire.'

Dopo la morte del Conte Rugen, Inigo parte alla ricerca del resto del suo gruppo, e gli viene offerta la posizione di Dread Pirate Roberts di Westley prima che i quattro eroi si lancino su cavalli bianchi. Ma è probabile che Inigo non vivrà mai per esplorare una nuova entusiasmante carriera nella pirateria. Ha subito esattamente le stesse ferite del Conte Rugen - pugnalate a ciascuna spalla e più profonde all'intestino - che si sono rivelate fatali nell'uomo a sei dita. Inigo riuscì a radunarsi e vincere il suo duello, ma fu probabilmente l'adrenalina che gli permise di ignorare la gravità delle sue ferite e rimanere in piedi. Una volta che il quartetto fu fuori pericolo e l'adrenalina di Inigo svanì, probabilmente precipitò giù dal suo cavallo bianco e - da quando sembrava che il gruppo si fosse diretto verso le montagne selvagge e non da un medico - morì di perdita di sangue. Fidati di noi, non ci piace più di te.