La verità sulla ricostruzione di Paul Walker per Fast and the Furious - Esclusiva

Di AJ Caulfield/21 gennaio 2020 13:46 EDT/Aggiornato: 11 marzo 2020 15:44 EDT

La morte del 2013 diFast & Furious franchigia sostegno di Paul Walker è stato uno shock per tutti. Walker, che interpretava Einstein dal cuore gentile al volante Brian O'Conner nel franchise d'azione, aveva solo 40 anni quando è morto in un incidente a veicolo singolo. Era anche nel mezzo delle riprese Furioso 7, lasciando il regista James Wan e lo scrittore Chris Morgan a capire cosa fare del personaggio di Walker e il modo migliore per onorare l'attore in quella che sarebbe stata la sua apparizione finale sullo schermo.

Wan, Morgan e la gente dello studio Universal Pictures hanno deciso di farlo far andare in pensione Brian O'Connerdalla vita delle corse su strada piuttosto che essere uccisoFurioso 7. Pertanto, era necessario implementare la tecnologia CGI per riportare in vita l'attore in modo da completare l'arco narrativo di Brian in questo modo. Il risultato finale è stato un tributo visivamente impressionante, emozionalmente commovente a Walker e ai suoiFast & Furious personaggio, ma il viaggio per arrivarci era tutt'altro che semplice.



Looper recentemente ha parlato con Bill Brzeski, lo scenografo diFurioso 7, che ha rivelato la verità sulla ricostruzione di Paul Walker per il settimoFast & Furious film.

Han Solo lo so

Non è stato facile ricreare Paul Walker dopo la sua morte

Come ha spiegato Brzeski, il compito di ricreare la somiglianza di Walker ha richiesto un sacco di tempo, sforzi e denaro - soprattutto dal momento che l'attore aveva ancora una fetta significativa del film da girare al momento della sua morte nel novembre 2013. Per farlo, ilFurioso 7il team ha collaborato con Weta Digital, la società di effetti visivi con sede in Nuova Zelanda fondata da Peter Jackson che ha prodotto effetti per Il Signore degli Anelli'Gollum e Il pianeta delle scimmie Cesare. Essi ancheportato i fratelli dell'attore, Caleb e Cody, per girare filmati stand-in su cui versioni CGI del viso di Walker e filmati più vecchi di lui da precedenti Fast & Furious i film sono stati collocati.

film sandman

'Quando Paul Walker è morto, ricreando per Veloce 7 era una cosa laboriosa. Costa un sacco di soldi e molto tempo da fare. È stata una terribile tragedia e ha avuto un terzo del film. Le persone non si rendono davvero conto di quanto del film gli fosse rimasto ', ha detto Brzeski. 'Ci hanno lavorato attorno ed è stato difficile.'



In totale, c'erano circa 260 scatti per cui Caleb e Cody Walker hanno filmatoFurioso 7 in cui una versione CGI del volto di Paul fu posta sopra la loro. Altri 90 filmati già ripresi di Walker che sono stati riconfigurati per adattarsi meglio al film, tra cui il famoso scatto di chiusura di Brian Walker e Dom Toretto di Vin Diesel che si scambiano un addio e guidano le loro auto in direzioni separate.

Questo approccio agli effetti visivi sta diventando sempre più comune

Brzeski ha continuato a elogiare Weta Digital per i suoi sforzi nel creare un rendering realistico di Paul Walker perFurioso 7, affermando, 'Erano i tipi che hanno aperto la strada a quello che hanno chiamato un' effetto Weta 'in cui avrebbero (...) costruito una persona attraverso tutti i tipi di algoritmi pazzi e cose del genere.'

dolore naruto

Weta Digital è anche la società su cui ha lavoratoGemelli Uomo, il thriller d'azione diretto da Ang Lee con Will Smith in un doppio ruolo: il sapiente assassino Henry Brogan e il clone di 20 anni più giovane di se stesso, Jackson Brogan. Smith ha interpretato entrambi i personaggi Gemelli Uomoed è stato sviluppato digitalmente tramite la tecnologia CGI per creare il personaggio di Jackson, altrimenti noto come 'Junior'. È essenzialmente la stessa tecnologia utilizzata infurioso 7, semplicemente usando un rendering CGI di uno Smith dall'aspetto più giovane in cima al volto dell'attore reale.



Gli studi cinematografici lo stanno usandoapproccio agli effetti visivisempre di più in questi giorni. Nel 2019, altri due film di grande valore oltreGemelli Uomomescola filmati live-action con CGI per alterare le apparenze degli attori. Marvel Studios 'Capitano Marvel ha invecchiato sia Samuel L. Jackson (Nick Fury) che Clark Gregg (Phil Coulson) - un must dal momento che il film è ambientato nel 1995 - e l'epopea del gangster di Martin ScorseseL'irlandese è tornato indietro di un certo numero di attori per raccontare i viaggi dei personaggi attraverso diversi decenni.

In conclusione, Brzeski lo predisse questa tecnologia migliorerà solo con il tempo: 'Come qualsiasi cosa, ci vuole solo un po 'e migliora sempre di più'.