La verità dietro Avengers: la scena della decapitazione di Endgame

Di Meg Bucholtz/28 ottobre 2019 16:32 EDT

Dopo che il Capitano Marvel (Brie Larson) salva Tony Stark (Robert Downey Jr.) e Nebula (Karen Gillan) dalla morte imminente nello spazio profondo, riportandoli in salvo nel quartier generale dei Vendicatori,Avengers: Endgame vede una manciata di eroi che decollano furiosamente per cacciare Thanos (Josh Brolin) per punizione. È tutto un violento rigonfiamento e un trombone rafforzato per due interi minuti prima che finisca con Thor (Chris Hemsworth) che decapita bruscamente Thanos in un momento di pura rabbia. Ci fermiamo abbastanza a lungo da catturare le reazioni inorridite di un paio di alleati prima di un brutale taglio al nero. L'intera scena era decisamente antitetica rispetto a ciò che la maggior parte del pubblico si aspettava quando entrarono nella loroFine del gioco proiezioni quella notte dell'aprile 2019 - sia tematicamente che in termini di ciò che chiunque si aspetterebbe di vedere in un film di proprietà della Disney e distribuito.

Lo staff del montaggio era ben consapevole di questo fatto eAvengers: Endgame il co-editore Jeff Ford ha recentemente parlatoCollider per parlare di come realizzare questa scena particolare. Ha tacitamente ammesso che anche per l'Universo Cinematografico Marvel, la decapitazione era al di fuori del solito standard di violenza e che molti pensieri sono entrati nella sequenza.



'La maggior parte di noi dell'equipaggio sono genitori e hanno figli piccoli, e penso che faccia parte di ciò che siamo. Ci pensiamo, ma soprattutto, riguarda la portata della storia ', ha detto Ford. 'Quindi, ad esempio, è necessario? Ed è significativo dal punto di vista narrativo? Ed è garantito? Se riesci a rispondere a queste domande e ritieni di aver bisogno di qualcosa che potrebbe essere scioccante o violento, qual è il modo più abile di gestirlo in modo da non alienare il pubblico? '

La scala di Vendicatori:Fine del gioco non può diventare molto più grande, nemmeno per l'MCU, e con quello dovrebbero arrivano espressioni delle circostanze estreme, dei problemi e delle emozioni degli eroi. Per Thor, quelle emozioni sono appena successe a spingerlo a tagliare la testa a Thanos. La morte di Thanos sottolinea anche una nuda verità: essa poteva è stato così facile, e nonostante il riconoscimento da parte degli eroi della posta in gioco enorme e dello sforzo altrettanto massiccio fatto Avengers: Infinity War ucciderlo prima di lo scatto, fallirono miseramente.

peggiori trailer di film

La decapitazione di Endgame non riguardava la violenza casuale ⁠ - riguardava Thor

Ford in seguito descrisse la necessità tematica della brutalità come parte dell'arco del personaggio di Thor Avengers: Endgame, spiegando che 'parte della storia è che Thor ha a che fare con qualcosa che davvero non avrebbe dovuto fare'.



Quando Thor perde la pazienza, di solito è un errore, e questo è stato in diversi punti della trama di tutti i film in cui è descritto. Le sue azioni in Fine del gioco sono stati il ​​culmine di tutto ciò che ha fatto ed è stato fino a quel punto: un primo figlio gentile, giusto e impulsivo sovraccaricato dalle aspettative di tutti (e le sue), portato alla porta del fallimento finale. Macellare Thanos in un tale atto di esagerazione era un aggravamento del fallimento, perché anche se non si poteva riprendersi l'azione dimezzante dell'universo di Thanos Guanto dell'Infinito, l'omicidio vuoto non è nemmeno il miglior metodo per affrontare un eroe.

Suoperché Thor ha scelto di fare ciò che ha fatto a Thanos Avengers: Endgame, oltre a fallire letteralmente metà dell'universo nel film precedente, che il dio del tuono cade completamente a pezzi nei cinque anni seguenti. 'Avresti dovuto andare per la testa' è stata la provocazione di Thanos guerra infinita - e quando gli viene chiesto a Thor perché ha appena tagliato la testa a metà frase di Thanos, risponde: 'Sono andato per la testa'. Thor si lasciò definire dall'errore commessoGuerra infinita,e di Thanos, fino all'ultimo momento. Ciò distruggerebbe il morale e il senso di sé di qualcuno una volta che il momento li avesse raggiunti.

Rendere la realtà fedele

La finalità è un concetto sfuggente da catturare in un franchising come l'MCU. Il pubblico sa che sta arrivando di più e che la realtà sospesa dell'universo dei supereroi permette praticamente qualsiasi cosa sullo spettro delle possibilità. Morte è abbastanza difficile da ingrassare nel mondo del cinema Marvel, ma le conseguenze sono ancora più nebulose e scivolose.Vendicatori:Fine del gioco è innanzitutto un film sul fallimento: fissa lo stato dell'essere dell'universo, ma non fissa le persone esistenti al suo interno. La scena della decapitazione di Thanos lo dimostrò e servì come un modo per dare una forte conseguenza all'interno di ciò che Ford descrisseCollidercome 'contesto fantasy di fantascienza'.



voleva chris pratt

Ha inoltre spiegato, 'C'è un'irrealtà in questi film (...) Quindi c'è un livello di quello che è leggermente astratto da ciò che è reale. E così vuoi ancora che abbiano una sorta di impatto viscerale, vuoi che i personaggi lo sentano, ma allo stesso tempo, le persone stanno facendo cose che a volte le persone non possono fare. '

C'è una grande differenza emotiva tra una travolgente e iper-fantastica guerra di tutti i personaggi - come la battaglia finale climatica inVendicatori:Fine del gioco - e Thor, beh, intimo omicidio di Thanos. Racconta una storia più complicata e sfumata di qualsiasi scena di combattimento. Tuttavia, Ford ha notato che ilFine del gioco la squadra non voleva 'essere sciocca', motivo per cui vedi solo l'oscillazione di Thor e un po 'di sangue sulla faccia di Nebula - gore implicito piuttosto che qualcosa di simile a un film slasher. Il risultato finale è stato una scena che ha fornito il tempo per ottenere il realismo estremamente realistico del film e non ha alienato un pubblico che avrebbe potuto trattenere la violenza grafica.

In tutto, il punto della scena della decapitazione di Thanos inAvengers: Endgame era quello di alzarsi in faccia agli spettatori e dire: 'Questo è finito, e non può essere riparato come pensavi che potesse essere.Tu - e, soprattutto, essi - Devo conviverci. '