La verità non raccontata di Black Widow

Di Christopher Gates/2 aprile 2018 11:30 EDT/Aggiornato: 29 aprile 2019 16:39 EDT

È stata una strada lunga e difficile per Natasha Romanoff, la super-spia con il nome in codice Black Widow. In un mondo pieno di supereroi che indossano costumi luminosi e colorati, è qualcosa di diverso: una donna che si attacca alle ombre, che flette la mente con la stessa frequenza dei suoi muscoli e che non si preoccupa di attraversare alcune linee per portare a termine il lavoro . Niente di tutto ciò l'ha rallentata: è passata dall'infiltrata sovietica a un agente della S.H.I.E.L.D. Ha guidato il Vendicatori, e divenne una stella sul grande schermo nel MCU. In breve, se c'è qualcosa da fare nell'universo Marvel, probabilmente la Vedova Nera lo ha fatto.

Eppure, come ogni agente segreto degno del suo sale, Natasha ha ancora i suoi segreti. Un passato oscuro. Un costume rubato. Una carriera sul grande schermo che è stata impantanata in polemiche. Per fortuna, abbiamo tutti i dettagli per te qui, ma non diffondere queste informazioni in giro. Le spie apprezzano la loro privacy e la Black Widow non fa eccezione - e fidati di noi, non vuoi andare dalla sua parte cattiva.



Un travestimento così buono, non l'avresti mai riconosciuta

La vedova nera fece la sua prima apparizione nel 1964, ma se non fosse per il nome, non sapresti che è lei. Non solo a Natasha manca la sua tuta nera e il suo bob rosso, ma al suo debutto non è l'eroica spia che hai imparato a conoscere e ad amare. È malvagia fino in fondo.

In effetti, al suo debutto, Natasha non combatte nemmeno. Durante una delle prime avventure di Iron Man, combatté contro Anton Vanko, uno scienziato sovietico noto anche come Crimson Dynamo, e poi lo aiutò a disertare negli Stati Uniti. In Stan Lee e Don Heck Tales of Suspense # 52, l'Unione Sovietica manda la Vedova Nera e il suo partner, l'agente segreto super forte Boris Turgenov, negli Stati Uniti per vendicarsi. Mentre la vedova usa il suo fascino femminile per sedurre e distrarre Tony Stark (onestamente, non ci vuole molto sforzo), Boris attacca Vanko e ruba la sua super tuta.

La vedova nera è un po 'più attiva la sua prossima uscita, Tales of Suspense # 53e si mette il suo costume Tales of Suspense # 64, anche se lo è un insieme di maschera e mantello pesante a rete, non la tuta attillata per cui è conosciuta oggi. Tuttavia, durante queste prime apparizioni, Black Widow è poco più di uno stereotipo dell'era della Guerra Fredda: la bella e affascinante femme fatale che usa il suo aspetto per manipolare gli uomini nel fare il loro sporco lavoro. Sarebbe passato un po 'di tempo prima che Natasha emergesse come un personaggio complesso, capace e completamente indipendente. Comunque, meglio tardi che mai.



Hai bisogno di un aspetto migliore? Ruba qualcun altro!

Conosci il costume più iconico di Black Widow. L'hai visto diverse volte in film come Uomo di ferro 2, I Vendicatori, Age of Ultron, e Capitan America guerra civile. L'abito nero aderente. I capelli rosso vivo. Quei braccialetti eleganti (e ultra-pericolosi), meglio conosciuti come Black Widow's Bite.

A quanto pare, nessuno di quelli le apparteneva, almeno non in origine. Nel 1941, un eroe in costume di nome Miss Fury ha debuttato nelle sezioni sui fumetti dei giornali e il suo look dovrebbe apparire molto familiare ai fan di Black Widow. Come Natasha, la socialite Marla Drake è scivolata in un elegante vestito nero - uno realizzato in pelle di pantera, nel caso di Fury - quando è uscita per combattere il crimine. Miss Fury non era la prima supereroe femmina, ma lei era il primo supereroe femminile creato da una donna, che ha rapidamente guadagnato un certo numero di fan.

Leggendario artista Marvel John Romita Sr. è tra questi. Nel 1970, mentre illustrava Incredibile uomo Ragno, Romita apprese che la Marvel aveva i diritti di Miss Fury (il predecessore della Marvel, Timely Comics, era solito farlo pubblicare compilation della striscia di giornali di Fury). Romita ha detto al suo collaboratore di Spidey Stan Lee che gli sarebbe piaciuta la possibilità di disegnare un libro di Miss Fury un giorno - era una delle preferite di Romita quando era un bambino - e Stan suggerì invece di trasformare Black Widow in Miss Fury. Romita ha scambiato la maschera di Miss Fury per la scossa di capelli rossi della Vedova Nera, e la rinnovata Vedova Nera ha debuttato in The Amazing Spider-Man # 86. Lo sguardo è stato Natasha da allora.



Una prima meravigliosa - con un grande avvertimento

La Black Widow è stata la prima supereroe femminile della Marvel, ma c'è un problema: non è la Black Widow a cui stai pensando. La vedova nera che Timely creò nel 1940 era un sensitivo di nome Chiaro chiaroveggente (sì, sul serio) che è stato assassinato dopo una cattiveria andata male, per poi essere riportato in vita per lavorare come un superpotere servitore dello stesso Satana. In effetti, tutto il suo concerto è stato quello di uccidere malfattori in modo che il suo capo potesse raccogliere le loro anime condannate un po 'più velocemente. Sì, lo è vero strano.

La nostra Vedova Nera potrebbe non essere stata la prima supereroina della Marvel per un paio di decenni, ha un grande vantaggio rispetto al suo predecessore: Natasha Romanoff è stata la prima Vedova Nera a ottenere il suo lungometraggio. Claire Voyant è apparsa solo poche volte e non ha mai avuto un libro normale da chiamare a casa. La seconda vedova, nel frattempo, ha contribuito a dare il via al secondo volume di Avventure incredibili. Secondo gli storici comici di TwoMorrows, Natasha è stata persino la prima donna eroe della Marvel a protagonista nel suo film normale, anche se eroi dell'età dell'oro come Timely's Ms. America, Namora e Blonde Phantom rendono questa affermazione un po 'complicata.

Sfortunatamente, il primo periodo di Black Widow come headliner non durò a lungo. Mentre la striscia di Natasha mescolava meravigliose opere d'arte con commenti sociali appuntiti, lei Avventure incredibili i co-protagonisti, gli Inumani, si sono dimostrati molto più popolari e l'escursione solista della Vedova Nera si è conclusa dopo otto puntate.

Quando Daredevil ha bisogno di aiuto, Black Widow si lancia in soccorso

Grazie a scrittori e artisti come Frank Miller, Brian Michael Bendis, Mark Waid e Ed Brubaker, Daredevil è diventato uno degli eroi più famosi della Marvel, in particolare tra i fan dei fumetti hardcore. Nel 1971, tuttavia, il vecchio hornhead era nei guai: il suo libro in corso non stava vendendo molto bene. Creativamente, le cose erano stagnanti.

La Marvel inizialmente decise di scuotere le cose mettendo Iron Man e Daredevil nello stesso fumetto, ma temerario lo scrittore Gerry Conway mi è venuta un'idea diversa. Come ricorda Conway, 'Ero un fan di Natasha e pensavo che lei e Daredevil avrebbero avuto una chimica interessante' (anche se ammette che forse gli sarebbe piaciuto Black Widow perché è un 'succhiatore di rosse'). Lui aveva ragione. La vedova si unì a Man Without Fear Daredevil # 81 e bloccato per oltre 40 numeri. Ha anche ottenuto il suo nome aggiunto al titolo del libro in Daredevil e la vedova nera n. 93, dove rimase fino al n. 108.

Le vendite sono aumentate di conseguenza e con Black Widow come co-protagonista, temerario riscoperto il suo solco. Durante la corsa alla Black Widow sul titolo, Natasha e Matt Murdock hanno iniziato a frequentarsi e si sono trasferiti a San Francisco (presumibilmente, mostrando che una coppia non sposata che vive insieme ha messo la Marvel nei guai con Autorità del codice dei fumetti). Quando lo scrittore Steve Gerber ha assunto il libro, tuttavia, ha significato la fine della più grande coppia di potere della Marvel. Quando fu sparato al migliore amico di Matt, Foggy Nelson, Daredevil tornò alla Grande Mela per aiutare. La Vedova Nera rimase indietro. 'Non mi è mancata,' disse Gerber. 'Daredevil funziona meglio come solitario.'

L'originale Glass Spider?

Getty Images

I fan dei fumetti non erano i soli a pensare che Daredevil e Black Widow fossero una coppia fantastica. Angela Bowie, modella, attrice e moglie della leggenda del rock David Bowie, pensato anche io. Nel 1975, poco dopo aver perso il ruolo di protagonista in per Wonder Woman film televisivo, Bowie acquistato i diritti a Daredevil e Black Widow e ha iniziato a sviluppare una serie TV nella speranza di dare alla sua carriera di attore un grande impulso.

Non ha funzionato. Bowie reclutato Shadows e The Dirty Dozen la stella di Ben Carruthers nel ruolo di Daredevil e Natasha Korniloff, che ha aiutato il marito di Angela a inventare i suoi costumi più oltraggiosi, disegna gli abiti. La coppia ha realizzato alcuni scatti promozionali per aiutare a vendere lo spettacolo alle reti, ma questo è tutto ciò che il progetto ha mai ottenuto. Nessuna sceneggiatura è stata scritta, nessuna scena è stata filmata e nessuno studio era interessato all'acquisto dello spettacolo.

Anni dopo, Angela Bowie ha detto al sito dei fan L'uomo senza paura che lo spettacolo di supereroi proposto era semplicemente troppo costoso e complicato per le reti per affrontare gli anni '70 e, di conseguenza, il progetto ha lottato per trovare una casa. Non sappiamo ancora esattamente come sarebbe stata Bowie per la Vedova Nera, ma non ci sentiamo troppo male per lei: dopo aver divorziato da David nel 1980, Bowie divenne un autore autorevole e giornalista, per non parlare di a Celebrità Fratello maggiore concorrente.

Più super di quanto pensi

Nel film, Natasha non ha veri superpoteri. È davvero brava a intrufolarsi, combattere e far esplodere le cose. Come ogni spia che merita il suo sale, Black Widow ha molti gadget utili per aiutarla, ma alla fine della giornata è il suo allenamento, i suoi riflessi rapidi e la sua mente affilata come un rasoio che aprono la strada alla vittoria.

Nei fumetti, le cose sono leggermente diverse. Per la maggior parte, scrittori e artisti tendono ad attribuire alle capacità superiori di Natasha al suo tempo al stanza rossa, una struttura di addestramento sovietica. Una storia, tuttavia, rivela che Natasha ha qualcosa di un po 'più speciale che le scorre nelle vene. Nel 2004 sei numeri Vedova Nera serie, Natasha scopre che la Sala Rossa ha fatto il lavaggio del cervello a lei e ad altri 27 orfani, ha dato loro falsi ricordi e li ha iniettati con uno speciale siero super soldato per trasformarli in armi.

Grazie ai miglioramenti chimici di Natasha, guarisce da quattro a cinque volte più velocemente di un normale essere umano, non si ammala mai e invecchia molto, molto più lentamente di quanto dovrebbe. Inoltre, la Red Room ha sviluppato uno speciale spray al feromone che impedisce ai suoi agenti di attaccare chiunque lo indossi, un prodotto che Nick Fury ha usato più volte per mantenere in riga Natasha. Mentre la Red Room rimane una parte importante della storia di origine della Vedova Nera, i suoi superpoteri non arrivano quasi mai, probabilmente per mantenere la Natasha dei fumetti in linea con la sua controparte sul grande schermo (anche se, dobbiamo dire, l'idea che il La vedova cavalca le sue capacità e il suo ingegno da solo è anche molto, molto più bello).

Natasha contro Tony Stark nella corsa al grande schermo!

È la stessa vecchia storia. Dirigenti di studio sono sorpresi quando i film d'azione guidati da donne fanno grandi affari al botteghino e improvvisamente tutti si affrettano a capitalizzare. Questo è certamente vero nel 2018, quando Wonder Woman's il successo ha Marvel sentirsi molto meglio sulla sua prossima avventura di supereroi a guida femminile, Capitano Marvele un possibile Black Widow in solitario. Non eccitarti troppo, però. Natasha è già stata su questa strada prima, e non ha avuto un lieto fine la prima volta.

Nel 2004, quattro anni prima che Tony Stark avviasse il Marvel Cinematic Universe, Tomb Raider e Uccidi Bill ha dimostrato che le star d'azione femminili hanno fatto appello al pubblico e Lionsgate ha voluto entrare. Lo studio ha assunto l'attore e sceneggiatore David Hayter, che aveva appena scritto le sceneggiature dei primi due film di X-Men, per portare la Vedova Nera sul grande schermo. La sceneggiatura di Hayter seguì i fumetti abbastanza da vicino e lo scrittore era pronto a salire sulla sedia del regista quando Lionsgate staccò la spina.

Come ha spiegato Hayter, oltre a tutti quei film d'azione diretti da donne che hanno fatto bene, 'abbiamo avuto BloodRayne e ultravioletto'... che no. Il Flop guidato da Charlize Theron Aeon Flux è stata l'ultima goccia. Dopo quello fallito, Lionsgate ha deciso di non andare avanti Vedova Nera. È un peccato per Hayter, che ama così tanto il personaggio da nominare sua figlia Natasha, ma è anche peggio per i fan della Vedova. Mentre Natasha ha finalmente fatto il suo debutto cinematografico nel 2010 Uomo di ferro 2, Black Widow è stato un aiutante per quasi un decennio. Stiamo ancora aspettando quel film da solista - e aspettiamo, aspettiamo e aspettiamo.

Black Widow 1.0

Natasha non è stata la prima vedova nera in Marvel Comics, e non è stata nemmeno la prima vedova nera nell'universo cinematografico dell'azienda, anche se non sapresti se non hai guardato Marvel Agente Carter - quale, a giudicare dalle valutazioni, probabilmente non l'hai fatto.

oc choppers

Nella serie, Hayley Atwell ha ripreso il suo ruolo Captain America: The First Avenger offrendo ai fan uno sguardo all'interno della Strategic Scientific Reserve, il predecessore di S.H.I.E.L.D. Come una delle uniche donne agenti della SSR, Peggy Carter deve combattere il sessismo sul posto di lavoro, facendo anche del suo meglio per rovesciare Leviathan, un'agenzia sovietica di spionaggio con gli occhi sul genio di Howard Stark e sulle invenzioni mortali. Durante lo spettacolo, Carter si dirige con un assassino Leviatano noto solo come Dottie Underwood, che funge da controparte malvagia di Peggy - e che è anche la prima vedova nera dell'MCU.

Agente Carter in realtà non usa mai il nome in codice Black Widow per Dottie, ma se stai prestando attenzione, è chiaro (e se non lo sei, i produttori dello show ha confermato la connessione). Come Natasha, Dottie è un prodotto del programma di formazione della Red Room. Come Natasha, Dottie è stata addestrata per essere sia spensierata che spietata. Combattono persino l'uno con l'altro: una volta l'attrice Bridget Regan ha capito dove Agente Carter stava prendendo il suo personaggio, ha studiato Le scene di combattimento di Scarlett Johansson per assicurarsi che entrambe le spie avessero lo stesso stile.

Non il tuo giocattolo - o di chiunque altro

La vedova nera di Scarlett Johansson è una delle parti migliori di I Vendicatori: l'era di Ultron, ma non lo sapresti dalla merce del film. Mentre tutti gli altri Vendicatori erano davanti e al centro sugli scaffali dei negozi di giocattoli, Natasha si notava solo in sua assenza. Diamine, nelle versioni di action figure della scena più bella di Black Widow - sai, quella in cui guida una motocicletta dal retro di un quinjet in movimento - Hasbro la sostituì con Iron Man e Captain America.

Non è solo una svista. È una tendenza sessista e può essere fatta risalire a un solo uomo: Ike Perlmutter, l'ex dirigente di Toy Biz che comprato Marvel negli anni '90 e l'ho venduto alla Disney nel 2009. Presumibilmente, Perlmutter lo pensa i 'giocattoli per ragazze' non vendonoe ha usato la sua posizione di CEO della Marvel per porre il veto alla merce Black Widow ancora e ancora.

Non furono solo i fan a rimanere delusi dalla mancanza di oggetti da collezione della Vedova. Mark Ruffalo, che interpreta Bruce Banner e Hulk nell'MCU, ha portato Marvel al compito su Twitter. Nel 2016, un imbarazzato presidente della Marvel Studios Kevin Feige (che, in particolare, non ha risposto a Perlmutter da poco dopo Age of Ultron presentato in anteprima) lo ha promesso le cose andrebbero meglio. Almeno Natasha è in buona compagnia: I guardiani della galassia Gamora lo era similmente escluso dal merchandising del primo film, mentre Rey, il personaggio principale in Star Wars: The Force Awakens, ha ricevuto un trattamento simile quando è uscito il suo film.

Vedova nera 1, Joss Whedon 0

All'inizio, Joss Whedon e Black Widow sembravano una partita fatta in paradiso. Whedon è diventato famoso come l'amministratore di eroi d'azione femminili complessi e avvincenti in spettacoli simili Buffy the Vampire Slayer, Angelo, e Lucciola, e il suo credito geek è oltre ogni dubbio. Se qualcuno nel mondo dello spettacolo riuscisse a trovare la Black Widow, i fan sembravano pensare, sarebbe Joss. Anche Scarlett Johansson la pensava così. Johansson dice: 'Quando ho letto (il Vendicatori sceneggiatura), era proprio come 'Oh, grazie, Joss!' '

Le cose hanno funzionato abbastanza bene per la prima Vendicatori film. Il secondo? Non così tanto. In Age of Ultron, Natasha ottiene una lunga sottotrama dedicata alla sua storia d'amore in erba con Bruce Banner, e ad un certo punto si ferma per spiegare perché si farebbero una coppia fantastica. È un mostro, dice, perché ha il carcassa in agguato dentro di lui. È un mostro, nel frattempo, perché gli scienziati sovietici nella Sala Rossa l'hanno sterilizzata mentre la trasformava in una super spia, privandola della capacità di svolgere i suoi doveri materni.

È uscito dai fumetti, in cui il siero super soldato della Red Room trasforma i corpi delle donne contro i loro stessi grembi, ma i fan non erano ancora entusiasti della scena sfumature misogine, che sembrava ridurre un personaggio affascinante alla somma delle sue parti riproduttive. Essi fai sapere a Whedon. In seguito, Whedon lasciò Twitter - afferma che lo era il social network semplicemente troppo rumoroso, anche se ammette anche che gran parte di quel rumore proveniva da lamentele - e in seguito ha cercato di spiegare che la linea 'monster' si riferiva più per il passato assassino di Natasha della sua infertilità. Era troppo poco, troppo tardi. Il danno era già stato fatto.

Un aspetto diverso

Dopo gli eventi di Capitan America guerra civile, Natasha Romanoff scelse la squadra di Captain America e scappò con Cap, Falcon e Wanda Maximoff per formare una squadra di supereroi sotterranei. Al momento di guerra infinita, Il Team Cap stava ancora svolgendo missioni, un accordo complicato dalla relazione amorosa in erba di Wanda con Vision. Durante questo periodo sotto copertura delle loro vite, il Team Cap è stato costretto a mantenere un profilo basso - o almeno il più basso possibile dei supereroi - e che includeva un aspetto leggermente nuovo per Natasha: i suoi capelli rossi distintivi erano tinti di biondo.

Secondo Johansson, il cambiamento nel colore dei capelli era una richiesta da parte dei registi Joe e Anthony Russo, che volevano che i personaggi sembrassero impegnati nel camuffarsi e mostrare prove del passare del tempo. È stato anche un po 'un omaggio all'altra grande vedova nera di Marvel Comics, Yelena Belova.

'Volevano solo che avessimo un aspetto diverso, e quindi per me, ho pensato, va bene, forse forse darò un piccolo occhiolino e un cenno al tipo di storia dell'altra vedova che è stata bruciata', Disse Johansson.

Due famiglie

In tutto l'Universo Cinematografico Marvel, abbiamo solo uno scorcio della vita passata della Vedova Nera come assassina russa, ma da quegli scorci è chiaro che i suoi primi anni erano tutt'altro che facili. Fu reclutata, addestrata, sterilizzata e le fu insegnato a uccidere senza pietà, e alla fine riuscì a superare tutto ciò per diventare un'eroina. In Avengers: Endgame, Natasha deve fare i conti con entrambe le parti di questa esistenza. Presto nota nel film che 'non ha avuto niente' prima dei Vendicatori e che pensa alla squadra come alla sua famiglia e come alla sua ragione per continuare a cercare di essere una persona migliore anche in un mondo post-Thanos.

Quando Natasha e Clint Barton vengono inviati a Vormir per ottenere la Pietra dell'Anima, apprendiamo tramite lo Stonekeeper (aka Red Skull) che suo padre si chiamava Ivan. Questo è significativo perché sono informazioni che nemmeno Natasha stessa sapeva fino ad allora. Era così ignorante di gran parte della storia della sua famiglia che il nome di suo padre era una rivelazione profonda, che le ricordava da dove veniva e la redenzione che stava cercando di guadagnare attraverso i suoi eroi.