La verità non raccontata di The Juggernaut

Di Elle Collins/23 maggio 2018 7:15 EDT/Aggiornato: 25 maggio 2018 19:49 EDT

In Deadpool 2, Deadpool rivela di essere un fan di Juggernaut. Nonostante l'interesse di quest'ultimo per nient'altro che distruzione e caos, l'antieroe titolare non può smettere di parlare di quanto sia bello il gigante con l'elmetto. Naturalmente, man mano che i supereroi vanno, Deadpool è anche abbastanza lontano nella distruzione e nel caos. Ora che abbiamo visto tutti il ​​Juggernaut sullo schermo, oltre a una rappresentazione abbastanza perfetta di ciò di cui è capace, potresti chiederti quale sia il suo affare.

Nel film, il Juggernaut menziona brevemente di avere un fratello psichico su una sedia a rotelle, e anche se non hai mai letto un fumetto, probabilmente non è difficile indovinare che sta parlando del leader degli X-Men Charles Xavier, aka Professor X (soprattutto dato che Deadpool va in giro sulla stessa sedia a rotelle all'inizio del film).



Qual è la storia del Juggernaut? Nonostante sia in circolazione da più di 50 anni, non è il supercattivo più noto. Ecco uno sguardo alla storia che ha compilato e al suo posto nei fumetti e nei film di X-Men dal suo arrivo nel 1965. Questa è la verità non raccontata di Juggernaut.

Fratellastro del Professor X.

In Uncanny X-Men # 12, il Professor Xavier riempie gli X-Men sull'origine del Juggernaut. Charles Xavier era un ragazzo intelligente e sensibile. Aveva un fratellastro più grande di nome Cain Marko, tuttavia, che era un boor e un bullo. Sono stati rivali per tutta la vita, anche se Xavier è stato in grado di avere il sopravvento una volta manifestati i suoi poteri psichici. Da giovani adulti, i due erano oltreoceano (originariamente perché stavano combattendo nella guerra di Corea, anche se questo era stato lasciato fuori dalle versioni successive) e si sono imbattuti in una grotta che conteneva 'il sacro tempio perduto di Cyttorak'. Caino afferrò un rubino da una statua dall'aspetto strano e lo trasformò nell'inarrestabile colosso noto come Juggernaut.

La caverna è crollata con Xavier a malapena in fuga, e anni dopo, Marko ha dato la caccia al suo odiato fratellastro per distruggerlo. L'elmetto distintivo del Juggernaut lo rende immune ai poteri psichici del Professor X, e quella prima battaglia con gli X-Men, come molti successivi, ruotò attorno agli X-Men manovrando il Juggernaut in una posizione in cui potevano togliersi l'elmetto, permettendo a Xavier per stendere il whammy psichico.



Alimentato dal Demone Cyttorak

Quelle prime storie non erano molto interessate a Cyttorak, ma alla fine fu rivelato essere un demone che una volta era stato adorato come un dio sulla Terra prima di essere bandito in una dimensione dove il tempo si è fermato. Prima apparizione inDoctor Strange, Stregone Supremo # 44, è un essere di distruzione e caos, motivo per cui sceglie avatar terrestri inclini alla distruzione (di cui Caino Marko non era il primo) e concede loro il potere di provocare indicibili devastazioni in suo nome.

In Incredibili X-Men Vol. 2 # 15-19, l'artista Jorge Fornes ha creato l'aspetto definitivo di Cyttorak rendendolo una gigantesca versione disumana del Juggernaut stesso. Mentre il Juggernaut indossa tradizionalmente un'armatura rossa con un grande elmo a cupola, Cyttorak è una creatura rossa con una grande testa a cupola. Dando forma al personaggio e alle sue motivazioni, le storie successive introducono retroattivamente una maggiore intenzione alle prime storie del Juggernaut, in cui il suo comportamento in precedenza era sembrato guidato solo da un impulso. Le azioni di Caino Marko erano caotiche, ma erano esattamente tanto caotiche quanto Cyttorak voleva che fossero.

Le migliori amiche di Black Tom Cassidy

InUncanny X-Man# 101, il Juggernaut inizia una lunga e malvagia collaborazione con il florido cineasta irlandese Black Tom Cassidy. Nella prima storia, la loro alleanza esisteva davvero solo per giustificare la sorprendente presenza del Juggernaut a Cassidy Keep, il castello irlandese appartenente alla famiglia di Black Tom e suo cugino Sean Cassidy, l'X-Man noto come Banshee.



Tuttavia, Black Tom e Juggernaut rimasero stretti alleati per anni. È una sorta di partnership supercriminale: Black Tom ha piani e schemi, mentre il Juggernaut ha i muscoli per realizzarli. Black Tom preferisce i discorsi floridi (il gioco di parole è inteso) e ha il comportamento di un gregario, loquace cattivo, mentre il Juggernaut ti dice solo che ti distruggerà e poi fa del suo meglio per seguirlo.

I due sono stati partner per così tanto tempo che è diventato comune tra i fan di X-Men vederli comeuna coppia romantica sottotestuale, anche se questo non è mai diventato canonico nei fumetti, ed è caduto ai margini con la fine della loro collaborazione negli anni più recenti.

Non solo un cattivo degli X-Men

Più della maggior parte dei criminali degli X-Men, il Juggernaut ha ampliato il suo raggio d'azione per minacciare quasi tutti meraviglia eroe. Nonostante la sua connessione familiare con il Professor X, non essere lui stesso un mutante rende il Juggernaut facile da separare dalla mitologia X. Inoltre, un ragazzo enorme che sfonda i muri e non può essere fermato da alcuna forza conosciuta è un utile tipo di cattivo per tutti gli usi da avere in giro.

Ha incontrato Doctor Strangenel 1969 Doctor Strange # 182. Ottenere i suoi poteri da un artefatto demoniaco lo ha reso un cattivo naturale e, come notato sopra, è stato in una storia di Doctor Strange che Cyttorak è apparso per la prima volta sul pannello. Mentre gli X-Men si stavano prendendo una pausa dalle nuove storie nei primi anni '70, i Juggernaut hanno combattuto la Bestia da solo (e di recente blu) in Avventure incredibili # 16, oltre ad affrontare l'altro famoso inarrestabile colosso della Marvel L'incredibile Hulk # 172. Anche il Juggernaut avrebbe combattuto Thor più volte, in particolare in Thor # 411–412.

La più grande battaglia del Juggernaut con un supereroe non mutante, tuttavia, potrebbe anche essere stata la migliore storia in cui sia mai apparso.

le eredità

Spider-Man combatte il Juggernaut

Il Juggernaut ha affrontato molte volte gli X-Men i fan dei fumetti ben letti saranno d'accordoche una delle migliori storie di Juggernaut non presenta affatto gli X-Men. Quella storia è 'Nulla può fermare il Juggernaut', da Incredibile uomo Ragno # 229 e 230. Juggernaut arriva a New York City in cerca della sensuale Madame Web, perché lui e Black Tom pensano che i suoi poteri possano dare loro un vantaggio sugli X-Men. Spider-Man non riesce a impedire alla Juggernaut di raggiungere il Web e, dopo che è stata mandata in ospedale, rintraccia il gigantesco colosso e fa uno sforzo disperato per sconfiggerlo.

Funziona così bene perché fermare l'inarrestabile è ciò che fa Spider-Man. Uno dei suoi tratti più importanti è la sua riluttanza a rinunciare, non importa quante volte fallisce o quanto si senta senza speranza. Questo rende il Juggernaut un grande nemico, perché è fondamentalmente l'equivalente umano del grosso pezzo di macchinari che Spider-Man lotta per sollevare in 'The Final Chapter' da Incredibile uomo Ragno # 33 - spesso discusso come la più grande storia di Spider-Man di sempre.

Lotta al bar con Colosso

Una delle altre apparizioni più memorabili del Juggernaut durante gli anni '80 era in Uncanny X-Men 183, che si svolge all'indomani dell'originale Guerre segrete crossover. Su Battleworld, dove era ambientato quel crossover, Colosso si innamorò di una donna aliena che morì tragicamente. Quando ritorna sulla Terra con gli altri X-Men adulti, racconta a Kitty Pryde di questo incontro, che le spezza il cuore a causa dei suoi sentimenti per Colosso. Wolverine, che è sempre stato protettivo nei confronti di Kitty, decide di portare Colossus in un bar, farlo ubriacare e picchiarlo.

ncis cade

Ha risparmiato il disturbo, tuttavia, dall'aspetto casuale di un fuori costume Cain Marko. Wolverine manipola i due in combattimenti, e poi lui e Nightcrawler stanno indietro e guardano mentre i due giganti super potenti hanno una delle più grandi risse da bar di tutti i tempi. L'intero stabilimento viene distrutto nella lotta, anche se il Juggernaut sorprende tutti donando un enorme rotolo di denaro per finanziare la sua ricostruzione. Decolla, Colosso apprende la sua lezione e Wolverine è soddisfatto.

Un inarrestabile X-Men

Durante la corsa di Chuck Austin come scrittore degli X-Men, Black Tom Cassidy ha escogitato un piano per il Juggernaut per manipolare il fratellastro facendolo entrare negli X-Men in modo da poter distruggere la squadra dall'interno. Una volta che iniziò a risiedere alla Xavier School, tuttavia, il Juggernaut scoprì che stava facendo amicizia e trovando un posto a cui appartenere per la prima volta. In particolare fece amicizia con un giovane mutante noto come Squid Boy - e quando Black Tom uccise Squid Boy, quella fu l'ultima goccia per la loro lunga collaborazione. Il Juggernaut divenne un vero alleato degli X-Men e rimase nella squadra per anni.

Inevitabilmente, grazie alla natura della narrazione dei fumetti di supereroi, Juggernaut sarebbe tornato alla supercriminalità. Tuttavia, il suo tempo negli X-Men è servito ad approfondire il suo personaggio e mostrare che nonostante sia un bullo per tutta la vita e un criminale incallito, è ancora un essere umano con emozioni e non oltre la redenzione.

X-Men: The Last Stand

The Juggernaut ha fatto il suo debutto cinematografico nel 2006X-Men: The Last Stand, il terzo film della serie X-Men. Con una valutazione del 58 percento suPomodori marci, Ultimo atto è comunemente considerato un po 'un casino, in parte perché introduce una tonnellata di personaggi dei fumetti senza prendersi il tempo di fornire retroscena o sviluppo del personaggio. Il Juggernaut, interpretato da Vinnie Jones, soffre particolarmente di questo problema, dato che non si preoccupano nemmeno di farlo diventare il fratellastro di Xavier. Semplificano anche le cose rendendolo un mutante, piuttosto che potenziato da un mistico rubino, che sarebbe una strana misura per l'universo del film X.

Tuttavia, il Juggernaut ottiene una scena davvero memorabile, inseguendo Kitty Pryde attraverso un grande edificio, con i suoi poteri mutanti che le permettono di attraversare le pareti mentre semplicemente le attraversa mentre procede. È un po 'divertente che si adatta ai personaggi, ma nel complesso è stato comunque un adattamento deludente.

Paura stessa

La storia del crossover della Marvel del 2011 Paura stessa, creato da Matt Fraction e Stuart Immonen, presentava sette mistici martelli malvagi creati dal dio della paura asgardiano noto come Serpente. Ognuno di quei martelli finisce nelle mani di un cattivo o eroe della Marvel che poi diventa un avatar del Serpente. Il Juggernaut riceve uno di questi martelli e diventa Kuurth, lo Spezzatore di Pietra. Mentre la maggior parte di questi personaggi torna al loro solito sé dopo la storia, ha rovinato tutto per il Juggernaut.

A Cyttorak non piaceva che il suo campione fosse potenziato da un altro dio, ed era convinto dall'X-Man noto come Magik a rimuovere il suo potere da Caino Marko. Magik intendeva diventare lei stessa la nuova Juggernaut, ma Cyttorak scelse invece suo fratello Colosso e gli diede i poteri di Juggernaut, oltre alla sua pelle metallica e alla sua super forza. Quando il crossover finì, Colosso rimase il Juggernaut e Marko rimase più o meno un uomo normale (sebbene fosse ancora un enorme muscoloso).

Riconnettersi con Cyttorak

Mantenere Colosso nei panni di Juggernaut per alcune storie interessanti per un po ', ma la natura circolare della narrazione dei fumetti di supereroi ha significato che Cain Marko alla fine sarebbe tornato al ruolo. Ciò è accaduto in una storia intitolata 'The Once and Future Juggernaut', che ha attraversato Incredibili X-Men Vol. 2 # 15-19, scritto da Chris Yost e disegnato da Jorge Fornes.

Dopo che Colosso si liberò dei poteri Juggernaut con l'aiuto di Magik, Cyttorak chiamò psichicamente Juggernaut recenti e potenziali, tra cui Colosso, Magik e Cain Marko, nel suo tempio. Il cattivo degli X-Men chiamato Living Monolith, che diventa di dimensioni giganti quando assorbe energia sufficiente, assunse brevemente il potere di Cyttorak e divenne un Juggernaut impensabilmente enorme. Colosso, contro i desideri di sua sorella Magik e degli altri X-Men, chiese a Cyttorak di restituirgli il potere, ma il demone lo diede nuovamente a Caino Marko, rendendolo il Juggernaut più potente che sia mai stato.

Deadpool 2

L'aspetto del Juggernaut in Deadpool 2 non è stato pubblicizzato, quindi il suo arrivo potrebbe essere una sorpresa, ma a questo punto la parola è fuori. C'è un sacco di ambientazioni su un mostro nel seminterrato della prigione mutante chiamata Ice Box prima che un Juggernaut davvero imponente emerga per diventare un alleato di Russell, l'adolescente mutante in difficoltà al centro della trama del film. Questo Juggernaut è una creazione interamente digitale (accreditato come 'se stesso', malo sceneggiatore Rhett Reese ha rivelatoche è interpretato da Ryan Reynolds), il che gli consente di incarnare le assurde proporzioni della versione a fumetti del personaggio in un modo che Vinnie Jones non avrebbe mai potuto. Avrà anche una rissa massiccia con il suo vecchio rivale di fumetti, Colosso.

Colossus, Negasonic Teenage Warhead e Yukio riescono a mettere fuori combattimento il Juggernaut alla fine del film, ma si vede mescolare alla fine del film e il suo ritorno per i sequel futuri sembra inevitabile. Dopotutto, è il Juggernaut e nessuna forza può fermarlo.