La verità non raccontata di Penn & Teller: Fool Us

Di David L. Lebovitz/4 dicembre 2019 13:04 EDT

Penn & Teller: prendici in giro è iniziato in Inghilterra nel 2011, è stato chiuso, è stato ripreso sulla CW nel 2015 e da allora è stato un pilastro della rete. La premessa dello spettacolo è semplice: un mago ottiene un set da cinque a dieci minuti per mostrare il leggendario duo di magia Penn & Teller, solo una volta. Penn & Teller quindi cercano di indovinare come è stato fatto il trucco. Se vengono ingannati e non riescono a capirlo, il mago in questione riceve un trofeo e un posto Penn & TellerLo spettacolo di lunga data di Las Vegas.

Con una mezza dozzina di stagioni e oltre, per non parlare dei video di YouTube con milioni di visualizzazioni, è stato un successo di rating e un creatore di molti successi virali. È senza dubbio il luogo più popolare per la magia nel paese. Come per qualsiasi cosa che coinvolga la magia, però, offuscamento e cattiva direzione sono i nomi del gioco. C'è di più nello spettacolo di quello che sembra, e qui vi presentiamo con la verità non raccontata di Penn & Teller: prendici in giro.



Le donne fanno meglio su Penn & Teller: Fool Us

La magia ha una storia di essere un club per ragazzi nella migliore delle ipotesi e di essere assolutamente misogino nella peggiore delle ipotesi. Il Magic Circle, la più grande organizzazione magica britannica, esiste dal 1905 ma non ha permesso alle donne fino al 1991. Le donne sono state viste solo come assistenti e oggetti di scena fino a poco tempo fa, e gli atti femminili si stanno facendo strada sempre più sul palco. Penn ha visto un aumento delle bambine che vogliono mostrargli trucchi negli ultimi anni e nota che sua figlia è più interessata alla magia di suo figlio. Stupidaci in particolare fa uno sforzo consapevole per includere più maghi donne.

Aiuta sicuramente il fatto che hanno più successo nell'ingannare Penn & Teller rispetto alle loro controparti maschili. Di Penn's propria stima, circa il 12 percento dei concorrenti su tutta la linea li ingannano. C'erano sei maghi femminili solisti nella quinta stagione. Di quei sei, cinque li hanno ingannati. Questo, secondo le sue stime, fa parte di una tendenza più ampia: l'essere estranei ha costretto le donne a imparare la magia in modi nuovi

'Le donne che sono state escluse da quel club hanno ritmi, stili e sfumature nel modo in cui fanno magie che non capisco', afferma Penn. 'Ed è fantastico!' Stima che entro i prossimi cinque o dieci anni, la più grande stella della magia sarà una donna.



Stessi vestiti, spettacolo diverso

Durante Alyson HanniganLa prima stagione come ospite, i fan hanno notato che indossava lo stesso vestito ogni episodio. All'epoca, pochi hanno riconosciuto che l'ospite precedente Jonathan Ross ha indossato lo stesso abito per due stagioni o che Penn e Teller indossano sempre gli stessi abiti gessati.

Lo spettacolo ha riconosciuto questo, affermando tramite il suo pubblicista che 'Il guardaroba di Alyson Hannigan è realizzato a scopo di montaggio. È la stessa ragione per cui Penn & Teller indossano sempre gli stessi abiti e cravatte. ' Questo è un aspetto comune della reality TV in tutte le sue forme.

Il semplice verità è la maggior parte della stagione è girato in diversi giorni, ogni giorno copre diversi tipi di atti. Ciò consente agli editori di unire diversi atti di giorni diversi per creare un episodio coerente ma vario. Anche se, ad esempio, la maggior parte delle carte magiche viene lanciata nello stesso giorno, gli stessi abiti consentono agli editori di mettere un singolo atto di carte nello stesso episodio di mentalisti e illusionisti.



Rilasciano il codice in modo che i fan possano capire i trucchi

Dopo ogni atto Penn & Teller: prendici in giro, Penn si rivolge all'esecutore e spiega come pensa che il trucco funzioni nel codice. Gli spettatori casuali potrebbero essere sconcertati, ma c'è spesso abbastanza per sentirsi sollevare il sipario.

Questo è di progettazione - è perché Penn & Teller vogliono membri del pubblico curiosi di capire i trucchi. Come per tutto, non si tratta di esporre nessuno, ma di favorire la curiosità

Dice Penn che le sue spiegazioni mirano al '15enne Penn & Tellers là fuori'. Il suo gergo include 'ricerche di parole chiave' in modo che gli aspiranti maghi possano ricercare i trucchi che vedono. Teller nota che il doublepeak aiuta insegnare alle persone nuove tecniche senza rovinare il trucco: 'Se diciamo,' Il termine 'aggraffatura di sfiato' significa qualcosa per te? ' Ciò porta qualcuno che potrebbe essere veramente interessato alla magia delle carte per la 'piegatura dello sfiatatoio' di Google, e impareranno una cosa davvero interessante che potrebbero essere in grado di usare '.

Penn & Teller odiano i reality show

David Becker / Getty Images

Penn & Teller: prendici in giro è, in definitiva, un talent show televisivo, che esiste da quasi l'alba del medium. Il tono, tuttavia, è diverso dalla maggior parte. È molto più gentile e la maggior parte degli atti sono professionisti anziché dilettanti. Questo è tutto perché Penn & Teller non sopporto i talent show.

Penn ritiene che la maggior parte dei giudici dei talent show non siano gli esperti che sostengono. Crede che atti innovativi come Bob Dylan e Tiny Tim fallirebbe idolo americano mentre gli atti mediocri avrebbero avuto successo, e ha detto 'Non mi piace quando le persone ci dicono cosa guardare o ascoltare'. Quando gli fu dato un talent show, sapeva che doveva essere diverso.

originali Netflix

Un aspetto comune dei reality show è guardare le persone fallire, venire in corto o altrimenti mettersi in imbarazzo. Penn non ha tempo per quello. 'L'idea di guardare qualcuno fare qualcosa di difficile e godersi il nervosismo e il fallimento', dice, 'non fa parte del modo in cui voglio vivere la mia vita'. Era anche un concorrente Apprendista di celebrità ed era disgustato dal modo in cui Donald Trump trattava le persone. Pensa Penn Stupidaci penitenza parziale per il suo ruolo in questo.

L'unico punto di Stupidaci è come suggerisce il titolo - puoi ingannare questi due giudici? Nessun giudizio di valore viene emesso, al di fuori del complimento occasionale di Penn & Teller. Il pubblico decide se un atto è 'buono' o ha una capacità di resistenza.

Penn & Teller: Fool Us è stato ispirato dai maghi che condividono trucchi

Penn & Teller sono stati i pilastri di Las Vegas per lungo tempo e lo chiamano 'la magica capitale del mondo'. I maghi più seri finiscono lì ad un certo punto, e molti finiscono nel backstage di uno spettacolo di Penn & Teller. Quasi invariabilmente, sfoggeranno un trucco. Sono momenti come questi che ha ispirato lo spettacolo.

Dopo aver visto un trucco, Teller si complimenterà con il mago o ammetterà di essere stato ingannato. 'In questi momenti', osserva Penn, 'c'è questa meravigliosa sensazione condivisa - quando tutti nella stanza sanno di non sapere esattamente cosa sta succedendo.' Anche se non vengono ingannati, a volte basta vedere il trucco fatto bene.

Volevano mostrare al pubblico come sono i maghi insieme, confrontandolo con i musicisti che suonano le canzoni gli uni per gli altri. Anche se un chitarrista conosce già una canzone, ascoltare la versione di qualcuno può offrire qualcosa di nuovo. Così, Penn & Teller: prendici in giro.

Qualcuno nel backstage di Penn & Teller: Fool Us conosce i trucchi

Domanda: Come può Penn & Teller essere sicuro di aver capito bene?

Risposta: qualcuno lo sa già.

Nonostante il malinteso comune che i maghi non rivelino mai i loro segreti, cosa che Teller è pronto a sottolineare non lo è che credeva ampiamente tra i veri maghi - le persone hanno bisogno di sapere. Ciò è particolarmente vero in televisione, dove il blocco è importante tanto quanto il trucco stesso. Durante le prove per lo spettacolo, i maghi rivelare i loro trucchiad alcuni dei produttori / consulenti di magia. Per sei stagioni, i produttori in questione furono il defunto Johnny Thompson, un vero mago del mago idolatrato dal campo e Michael Close, un mago molto rispettato a pieno titolo. Dalla morte di Thompson, Close è stato, per la maggior parte dei conti, l'unico consulente.

Penn & Teller si consultano nel backstage durante lo spettacolo per determinare se hanno davvero capito il trucco. In rare occasioni entreranno e annulleranno Penn & Teller, incluso uno momento controverso quando il duo apparentemente l'ha capito prima che i giudici prendessero una decisione per loro.

Lunghi tempi di attesa tra gli atti dal vivo

Brook Mitchell / Getty Images

Penn & Teller: prendici in giro è tutt'altro che live e la maggior parte delle stagioni sono girate in un periodo di due settimane. Di conseguenza, i servizi fotografici possono essere lunghi e estenuanti per i padroni di casa, gli spettacoli e il pubblico. Ciò include lunghi tempi di attesa tra i segmenti.

Il mago Matt Disero, che era nello show e parla molto della sua esperienza, avverte altri aspiranti imbroglioni per preparare ritardi. Disero seguì un mago che era pesante sugli oggetti di scena e quindi richiedeva una lunga pulizia. Disero non andò avanti per un'altra mezz'ora a causa di tutta la pulizia richiesta. Secondo la sua stima, si tratta di due atti di dieci minuti in 45 minuti.

gemme dell'universo di Steven

Il lungo periodo che intercorre tra gli atti può suscitare l'entusiasmo di una folla, soprattutto in una città di viaggio come Las Vegas. C'è un fumetto di riscaldamento tra una recita e l'altra, ma fa così tanto. Disero consiglia di oscillare per le recinzioni, se non altro per riavere la folla.

I pacchetti promozionali richiedono più tempo dell'atto

Una parte importante di qualsiasi talent show televisivo è fornire una storia, un motivo per fare il tifo per l'attore in questione. La maggior parte dei talent show usalo come un modo per spingere i vincitori desiderati, ma senza tale motivazione, Penn & Teller: prendici in giro usa questi segmenti di sfondo per raccontare storie interessanti e mostrare trucchi. Mago e Stupidaci concorrente Kostya Kimlat ha condiviso le sue esperienze nello show, incluso uno sguardo approfondito ai pacchetti promozionali.

Settimane prima dell'arrivo dell'atto a Las Vegas, hanno avuto alcune conversazioni telefoniche con i produttori per ottenere la narrazione generale. Una volta che il talento arriva in città, lavorano con i propri produttori per rendere il loro spot irresistibile e unico. Inoltre, scelgono quali trucchi magici sarebbero più belli sulla fotocamera. Le riprese iniziano in anticipo e si interrompono nei siti preselezionati intorno alla Striscia. Per ottenere il massimo effetto dalla magia delle carte, spesso mettono in evidenza attrezzature speciali come telecamere al rallentatore.

Tutto sommato, trascorrono dalle quattro alle sei ore a registrare a Las Vegas per uno spot di 30 secondi. Questa è una vera magia di editing.

Fooling è il gancio ma non il punto di Penn & Teller: Fool Us

Sicuramente il punto di uno spettacolo chiamato Stupidaci è ingannare qualcuno, vero? È proprio lì nella descrizione dello spettacolo: sciocco Penn & Teller. No, questo è un esca e interruttore. Il vero obiettivo è quello di evidenziare nuove stelle nella magia, il che non è un segreto se si dovesse chiedere a chiunque sia mai stato nello show.

Dice Matt Disero l'intero team di produzione è molto più interessato a qualcuno che ha un set fantastico che ingannare Penn & Teller. Ha anche riconosciuto che lo spettacolo gli ha fornito l'accesso a consulenti di magia di livello mondiale che altrimenti non avrebbe potuto permettersi. Il mago Nathan Coe Marsh, che aveva un set nello show, ha definito l'angolazione 'scema noi' a 'Espediente' e un 'gancio divertente' prima di riconoscere il vero scopo dello spettacolo.

Indipendentemente dal fatto che un determinato atto ottenga o meno il FU Trophy, ottengono un ottimo nastro e l'esposizione sul palco più grande possibile. cassiere osserva che la messa a fuoco sull ''aspetto sciocco e banale' di come viene fatto un trucco è solo un modo per far sentire il pubblico a casa come se vedessero ciò che la folla vede.

Lo status di paria di Penn & Teller era una finzione

Ethan Miller / Getty Images

Penn & Teller si sono raffigurati a lungo come avversari della comunità magica. Hanno lanciato il loro atto come magia per le persone che odiavano la magia. Hanno rivelato segreti e il loro stile non ortodosso si è scontrato con la tradizione. Sicuramente essere nel loro spettacolo danneggia la posizione della comunità magica?

No. Era tutto un atto, e maghi di grande amore Penn & Teller: prendici in giro.

Penn ha riconosciuto soffiando il loro stato di paria percepito 'sproporzionato'. Penn & Teller piaceva sia ai vecchi che ai giovani, ma c'era una piccola percentuale di maghi della loro età a cui non piacevano. Quelli furono usati da Penn & Teller per raffigurarsi come vittime, ma 'era tutto un clamore e lo sapevamo'. Dato che hanno un teatro che porta il loro nome a Las Vegas, ha funzionato chiaramente.

Quanto a Stupidaci? La comunità magica lo ama in modo schiacciante. C'è qualche costernazione tra gli atti che non è andato molto lontano, ovviamente, ma la maggior parte apprezza la vetrina. Il mago Jon Finch ha chiesto a 13 maghi dello spettacolo, e c'è stata solo una risposta ambivalente. Il resto andava da 'ci sono stati alcuni brutti atti in occasione' a 'questo ha fatto meraviglie per la mia carriera'.

Esibirsi per David Copperfield è stato terrificante

Penn & Teller non sembrano temere molto. Come in ogni atto, la loro routine non è così pericolosa come sembra, ma si esibiscono ininterrottamente da quasi 50 anni. Hanno messo le loro opinioni politiche là fuori perché tutti possano vederle. Sono stati apertamente risentiti della religione. Prendono dei rischi e sembrano inarrestabili.

Almeno fino a quando il mago di fama mondiale David Copperfield dovevano giudicarli.

Alla premiere della sesta stagione, Penn & Teller girò i tavoli e provò a vedere se il loro atto potesse ingannare Copperfield. Erano visibilmente nervosi, ma come per qualsiasi cosa facciano, è difficile incolpare chiunque pensi che lo stiano fingendo. Penn reso molto chiaro, tuttavia - era reale quanto reale poteva ottenere. 'Non vedo Teller tremare da 20 anni,' disse Penn, 'e ho dovuto chiedere un bicchiere d'acqua perché la mia bocca si asciugava di cotone.'