George Lucas era davvero arrabbiato per il ritorno di Palpatine in Rise of Skywalker?

Lucasfilm / Disney Di Mike Floorwalker/7 gennaio 2020 11:16 EDT/Aggiornato: 7 gennaio 2020 11:18 EDT

Guerre stellari i fan possono essere difficili da accontentare, ma il creatore dell'amato franchise è ancora più duro.

Secondo il sito Web di voci rumoroseAbbiamo ottenuto questo coperto, George Lucas non era solo incertoStar Wars: The Rise of Skywalker lo scrittore / regista J.J. La decisione di Abrams di riportare l'Imperatore Palpatine per il capitolo conclusivo della Saga di Skywalker - fu decisamente irritato.



Ovviamente,WGTC cita solo le sue fonti sempre anonime - ma dobbiamo dire, questo si adatta abbastanza bene alle osservazioni fatte in passato dall'attore Ian McDiarmid, che ora ha interpretato il malvagio imperatore in tutte e tre le trilogie. Parlando conSpia digitalealla prima del Regno Unito diRise of Skywalker, McDiarmid ha indicato che per quanto riguarda Lucas, Palpatine fu fatto dopo essere stato buttato giù da un albero sulla Death Star II che esplodeva alla fine del 1983Star Wars: Return of the Jedi.

linda cardellini avengers

'Pensavo fosse morto', ha detto McDiarmid. 'Perché quando l'abbiamo fatto Il ritorno dello Jedie sono stato gettato nello scivolo verso l'inferno galattico, era morto. E io (ho chiesto a Lucas): 'Oh, è tornato?' E (Lucas) disse: 'No, è morto'. Quindi ho appena accettato '(viaIndiewire).

Potrebbe averlo fatto, ma Abrams no. Secondo il regista Colin Trevorrow, inizialmente scelto per la regiaRise of Skywalker, Il ritorno dell'imperatore Palpatine è stato tra i primi contributi di Abrams al progetto dopo essere stato riportato a bordo per sostituire il Jurassic World mastermind in franchising, che è partito alla fine del 2017 (ma conserva ancora un merito nella foto).



Non sarebbe stata la prima volta che Lucas era scontento del lavoro di Abrams

Jason Merritt / termine / Getty Images

Anche dare credibilità al rapporto è il fatto che Lucas è noto per non essere stato totalmente entusiasta del lavoro di Abrams suStar Wars: The Force Awakens, che pensava non avesse abbastanza possibilità. (I fan potrebbero ribattere che la trilogia prequel è la prova che Lucas tende a prenderne alcunitroppi possibilità, ma non è né qui né lì.)

Il CEO della Disney Bob Iger lo ha spiegato nel suo recente libro di memorie,The Ride of a Lifetime: lezioni apprese da 15 anni come CEO della Walt Disney Company. Mentre Iger ha riconosciuto che probabilmente non ha aiutato il fatto che Lucas avesse ancora qualche difficoltà a rinunciare al controllo del lavoro della sua vita, le critiche del creatore erano piuttosto schiette.

'Poco prima della sua uscita globale, (la presidente di Lucasfilm Kathleen Kennedy) è stata proiettata Il risveglio della forza per George ', scrisse Iger. 'Non ha nascosto la sua delusione. 'Non c'è niente di nuovo', ha detto. In ciascuno dei film della trilogia originale, era importante per lui presentare nuovi mondi, nuove storie, nuovi personaggi e nuove tecnologie. In questo, ha detto, 'Non c'erano abbastanza salti visivi o tecnici in avanti' '(viaScreenRant).



Lucas non era il solo a pensarlo;Il risveglio della forza è stato criticato presto e spesso per essere essenzialmente un remake diStar Wars: una nuova speranza. A volte, tuttavia, può sembrare che ripassare la trilogia originale sia esattamente ciò che i fan volevano dai sequel; l'unico dei film a scommettere con scelte narrative audaci è quello che criticano più spesso, e sembra anche essere il preferito di Lucas.

George Lucas era un grande fan di The Last Jedi

Di tutti i film sequel, Lucas ha risposto in modo più favorevoleL'ultimo Jedi, che è stato scritto e diretto da Rian Johnson. Probabilmente non è una coincidenzaL'ultimo Jedi contiene il file la maggior parte degli elementi della storiadai trattamenti originali di Lucas per i sequel di uno dei tre film e il minor numero di punti di trama riciclati dei film precedenti della serie.

Mentre Lucas non ha mai commentato pubblicamente il film, più negozi hanno riferito dopoL'ultimo JediIl rilascio che il creatore aveva parlato con Johnson. Secondo uno dei rappresentanti di Lucas, Lucas era 'complementare' e ha detto a Johnson che pensava che il film fosse 'ben fatto'.

La stragrande maggioranza dei critici sentito allo stesso modo, sebbeneL'ultimo Jedi ha dimostrato di essere estremamente divisivo tra i fan. Quegli stessi fan, tuttavia, hanno anche presoRise of Skywalker al compito di essere troppo preoccupati di correggere molti corsiL'ultimo Jedile scelte narrative (come il problema della parentela di Rey, per nominarne solo una), e per aver sacrificato la coerenza nell'interesse di stipare in quantità schiaccianti di dettagli sui servizi dei fan.

È quasi come se la stragrande maggioranza diGuerre stellari i fan non lo sannoche cosa diamine che vogliono, e gli sforzi di Disney e Abrams per placarli sarebbero falliti in ogni caso. Di 'quello che vuoi sui film prequel di Lucas; potrebbero aver caratterizzato una scrittura volgare, una recitazione terribile e un CGI ancora peggiore, ma almeno sono stati costruiti su una visione coerente a cui Lucas si è attenuto, nel bene e nel male.