Finalmente capiamo la fine di The Sopranos

Di Matthew Jackson/18 luglio 2019 13:04 EDT/Aggiornato: 28 maggio 2020 18:26 EDT

Nel 1999, una serie originale HBO ha chiamatoI Sopranoiniziò con un gangster che entrava nell'ufficio di uno psichiatra. Quello che avrebbe potuto essere l'inizio di una brutta battuta invece è diventato una delle serie televisive più acclamate di tutti i tempi.

Nei 20 anni trascorsi dal suo debutto su HBO, e nei 12 anni trascorsi dal finale della serie, la mitologia circostante I Soprano è solo cresciuto. Lo spettacolo attira nuovi fan anno dopo anno, interi libri sono stati scritti analizzandone la profondità tematica e narrativa e la serie ha persino ispirato un film prequel.



Ma quando la maggior parte delle persone ci pensaI Soprano, quasi tutti pensano prima al finale. Quando l'ultimo episodio, 'Made In America', è andato in onda nel giugno 2007, ha immediatamente suscitato polemiche per il suo finale improvviso e ambiguo. La gente sta ancora discutendo quel colpo finale fino ad oggi. Ma c'è di più in ciò che è successo oltre a quel momento di chiusura. Con oltre un decennio di senno di poi e discussioni, finalmente capiamo la fine di I Sopranoe stiamo per rompere tutto.

Niente più terapia per Tony Soprano

Una delle relazioni più importanti in I Soprano, altrimenti il relazione più importante, è tra il boss della mafia Tony Soprano (James Gandolfini) e il suo terapista, il dott. Jennifer Melfi (interpretato da Lorraine Bracco). Per sette anni, i due ballarono l'uno attorno all'altro nell'ufficio ovale di Melfi, poiché la terapista era spesso estasiata e talvolta respinta dal suo cliente gangster. Rendendo le cose ancora più complicate, a volte Tony era innamorato e talvolta stufo del suo terapeuta. In tutto questo, la connessione personale e professionale è quasi finita in più di un'occasione, ma i due sembravano sempre ritrovarsi a vicenda.

Quindi, nel penultimo episodio della serie, Melfi arriva a una realizzazione dopo che un collega la incoraggia a leggere come Tony, in quanto sociopatico, potrebbe semplicemente approfittarne. Convinto che la stesse usando, Melfi interrompe Tony durante una sessione finale tesa. Durante la guerra con Phil Leotardo (Frank Vincent) e la famiglia criminale Lupertazzi, Tony non tenta di chiamarla o contattarla, e per quanto ne sappiamo, considera la loro relazione, proprio come lei. Se Tony fosse uscito vivo dalla serie, è possibile che avrebbe cercato cure simili ad un certo punto in futuro, ma Melfi sembrava intenzionato a chiuderlo fuori dalla sua vita.



Un lavoro di successo e un amico caduto

Estremità sciolte e destini incerti sono un segno distintivo di I Soprano'stagione finale, e da nessuna parte è così evidentemente più devastante che nel caso di Silvio Dante, il consigliere della famiglia criminale DiMeo e uno dei più fidati amici e consiglieri di Tony.

laurie form

Nel penultimo episodio della serie, 'La cometa blu', il capo di Lupertazzi Phil Leotardo è in cerca di vendetta e ordina una serie di colpi coordinati contro la famiglia criminale DiMeo per aver ucciso suo fratello. E purtroppo, è allora che Silvio (interpretato da Steven Van Zandt) viene presentato a un paio di proiettili. Silvio e Patsy Parisi (Dan Grimaldi) stanno scappando da Bada Bing quando due uomini aprono il fuoco. Patsy inizia a sparare e riesce a scappare, ma Silvio viene colpito più volte e le sue ferite lo fanno atterrare in un'unità di terapia intensiva.

Nel finale della serie, 'Made In America', viene rivelato che Silvio è in coma a causa delle sue ferite e che i dottori non si aspettano che si svegli. Trascorre l'ultimo episodio della serie in supporto vitale, e sebbene Tony lo visiti in ospedale, l'episodio termina prima che impariamo qualcosa in più sul suo destino. Sembra che il secondo uomo più potente della famiglia DiMeo vivrà i suoi ultimi giorni in un letto d'ospedale, mettendo fine a uno dei personaggi di supporto più avvincenti dello show.



film numero uno

Il futuro della famiglia Lupertazzi

Phil Leotardo non è un fan di Tony Soprano, ma il capo dei Lupertazzi famiglia criminale trascorre gran parte del finale della serie in clandestinità, chiamando il suo underboss, Butch DeConcini (Greg Antonacci), attraverso i telefoni pubblici nelle stazioni di servizio di Long Island. Ma mentre Butch è uno dei membri più spietati della famiglia, alla fine si stanca dell'ossessione di Phil per la distruzione della famiglia DiMeo. Quindi Butch chiede a Tony di sedersi e, sebbene non offra l'esatta posizione di Phil, dà a Tony la sua benedizione di fare 'fai quello che devi fare' per quanto riguarda Phil.

Più tardi nell'episodio, Phil viene individuato dal soldato Walden Belfiore (Frank John Hughes) e ucciso a colpi di pistola fuori da un distributore di benzina. La sua testa viene quindi schiacciata dal suo SUV ancora in movimento, mettendo fine definitivamente al boss dei Lupertazzi. Naturalmente, ciò non significa che la famiglia sia morta. Dando a Tony il permesso di uccidere Phil in cerca di pace, Butch si è effettivamente imposto come capo della famiglia e ha inaugurato una nuova era per le operazioni di New York. Se questo significhi o meno una pace duratura con la famiglia DiMeo nel New Jersey, beh, questo non è discusso nel finale. Ma anche se qualcuno chiama una tregua, Butch ha dimostrato di essere uno stratega brutale in passato. Potrebbe essere contento di calmare le cose per ora, ma se vede un vantaggio commerciale nel perseguire più violenza, l'uomo sceglierà sicuramente questa opzione.

Un amico dell'FBI

L'ultima stagione diI Soprano non si trattava solo di gangster, dato che avevamo anche un sacco di agenti dell'FBI Dwight Harris (Matt Servitto). Questo ragazzo ha passato anni a indagare su Tony e la famiglia DiMeo, ma ha comunque sviluppato una sorta di rispetto per Tony, soprattutto dopo che il boss della mafia si è fatto avanti con informazioni su Ahmed e Muhammad (rispettivamente Taleb Adlah e Donnie Keshawarz), due ragazzi che forse ho finanziato gruppi terroristici attraverso truffe con carta di credito.

In 'Made In America', Tony cerca di usare più sporcizia sugli uomini musulmani come leva per ottenere informazioni sulla posizione di Phil. L'agente dell'FBI dice a Tony di cercare stazioni di servizio a Oyster Bay, poiché probabilmente sta usando i telefoni pubblici perché non riesce a mettere le mani su un 'cellulare pulito'. Quando Harris viene a sapere che apparentemente Phil è morto, celebra momentaneamente, indicando un legame più stretto con Tony di quello che è disposto ad ammettere.

Harris è ancora un Agente dell'FBI, tuttavia, ed è destinato a continuare a indagare su Tony, soprattutto perché le accuse potrebbero essere in atto su Tony qualche tempo dopo 'Made in America'. Detto questo, Harris ha anche notato l'aiuto di Tony nelle sue indagini sul terrorismo, quindi gli alimentati potrebbero fornire un certo vantaggio e una garanzia per il personaggio di Tony se il tempo in prigione dovesse mai entrare nella discussione.

Incombenti problemi legali per Tony Soprano

Tony Soprano ha molto da affrontare nel finale della serie. C'è la guerra con la famiglia Lupertazzi, l'imminente matrimonio di sua figlia e la continua mancanza di direzione di suo figlio. Inoltre, deve anche affrontare una nuova minaccia di azione penale. Il gangster viene a sapere per la prima volta che potrebbe essere nei guai quando viene rivelato che Carlo Gervasi (Arthur J. Nascarella), uno dei suoi capitani, probabilmente ha iniziato a girare la famiglia dopo che suo figlio è stato arrestato con l'accusa di droga.

E questo non è solo Tony essere paranoico. Perfino il suo avvocato, Neil Mink (David Margulies), pensa che Carlo abbia trasformato il testimone dello stato, e che probabilmente significherà accuse per Tony sotto forma di accusa di pistola, accusa di frode interstatale e forse anche di omicidio. Tony è frustrato dalla notizia, ma Neil gli assicura che 'le prove sono lì per essere vinte', suggerendo che ha molte strategie nella sua tasca posteriore se dovesse arrivare a quello.

Quindi Tony va in galera dopo che lo spettacolo è finito? La prigione si profila nel suo futuro? Non lo sappiamo. Non sappiamo nemmeno se luihaun futuro. Ma se Tony è uscito vivo dal finale, queste accuse sono qualcosa con cui dovrà fare i conti con l'altro lato della guerra dei Lupertazzi.

L'ascesa di Paulie Walnuts

La rivelazione che Carlo Gervasi è scomparso e probabilmente lanciato sulla famiglia lascia Tony con un problema di struttura del potere, che è ulteriormente esacerbato dalla morte di Bobby Baccalieri (Steve Schirripa) e dallo stato comatoso di Silvio Dante. Nel tentativo di rimettere le cose in pista, Tony offre Paulie Gualtieri (interpretato da Tony Sirico) leadership del vecchio equipaggio di Carlo. Paulie inizialmente rifiuta, citando la superstizione, ma accetta dopo che Tony minaccia di fare di Patsy Parisi - la cui famiglia sta per fondersi con quella di Tony attraverso il matrimonio - invece dell'equipaggio.

Questa offerta di lavoro, oltre alla tendenza di Tony a fare affidamento su di lui sopra tutti gli altri membri della famiglia durante le fasi finali della guerra dei Lupertazzi, pone Paulie nella posizione di essere il secondo uomo più potente della famiglia. È il capitano più importante della famiglia, così come il sottotono della recitazione, che lo renderebbe la recitazione capo dovrebbe succedere qualcosa a Tony. La serie non esplora mai più questa trama, ma è sicuramente divertente pensare a una famiglia criminale gestita da Paulie Walnuts.

Come sarà il futuro per A.J. Soprano?

Anche in il finale della serie di I Soprano, A.J. Sopranos continua la sua serie di essere il pasticcio della famiglia, molto tempo dopo che sua sorella sembra aver messo insieme il suo atto. Almeno adesso ha una ragazza, e la loro relazione sembra essere l'unica cosa a cui tiene davvero, specialmente dopo che la sua macchina è esplosa durante un incidente. Come A.J. per dirla, si sente libero ora che la sua auto è andata, ragionando che ridurrà la dipendenza dal petrolio straniero non guidando. I suoi genitori già frustrati sono ulteriormente irritati quando A.J. decide di voler arruolarsi nell'esercito e andare in Afghanistan.

Dopo aver parlato con il suo terapista e aver tirato alcune corde, Tony si sente come se avesse finalmente capito cosa fare per suo figlio. Sulla scia della tregua tra le famiglie, ottiene A.J. un lavoro presso la casa di produzione cinematografica di Little Carmine Lupertazzi, e si offre di comprare a suo figlio una nuova auto. E dal momento che non sarà un SUV che consuma gas, A.J. lo accetta nell'offerta e ottiene una nuova BMW. Sarà finalmente questo un percorso stabile per A.J.? Bene, se il passato è un prologo, probabilmente no. E questo è particolarmente vero se il suo caro vecchio papà in realtà morde il proiettile negli ultimi secondi della serie.

Come sarà il futuro per Meadow Soprano?

Dopo una serie di relazioni che si sono concluse male, Meadow Soprano (interpretato da Jamie-Lynn Sigler) termina la serie con una nota ottimistica, poiché sembra che la sua vita stia finalmente per riunirsi. Sta finendo la scuola di legge ed è fidanzata con il figlio di Patsy Parisi, Patrick (Daniel Sauli). Inoltre, l'azienda di Patrick vuole assumerla con uno stipendio iniziale di $ 170.000. Non è affatto un brutto ingresso nella vita adulta.

attori sia in Star Wars che in Star Trek

Le cose diventano un po 'più interessanti quando Meadow rivela dove vuole intraprendere la carriera di avvocato in futuro. Vuole difendere i gruppi che sono ingiustamente perseguiti e oppressi dal governo federale e menziona specificamente la comunità italo-americana come parte della sua missione. Dopotutto, sente che suo padre viene maltrattato per accuse fasulle, ma mentre spiega la sua decisione a suo padre, la faccia di Tony cambia. Non vuole dire a sua figlia la verità sulla sua professione, ma sa che se continua su questa strada, imparerà alcune cose molto inquietanti su di lui, il suo futuro suocero Patsy Parisi, e molto di altre persone in cui è cresciuta. Indipendentemente dal fatto che provi a respingerla o meno, è un'ipotesi di nessuno, ma la carriera scelta da Meadow potrebbe significare una grave tensione per i Soprano.

Tenere insieme una famiglia

Meadow Soprano non è l'unico personaggio con una lunga e difficile strada romantica. La sorella di Tony, Janice Soprano Baccalieri (Aida Turturro), si sposò una volta prima che la conoscessimo nella serie. Poi, è stata catturata di nuovo nel mondo di Tony quando è tornata nel New Jersey. Era fidanzata con Richie Aprile (David Proval), gli aveva sparato a morte, poi si era legata a Ralph Cifaretto (Joe Pantoliano), solo che Tony alla fine lo avrebbe ucciso. Gli appuntamenti sono difficili quando lo sei coinvolto con la folla. Alla fine, si stabilì con Bobby Baccalieri dopo la morte di sua moglie, solo per perderlo a causa di un colpo alla fine di 'La cometa blu'.

In 'Made In America', Janice è ancora in lutto, ma in qualche modo sta già guardando al suo futuro. Mentre parla a Tony di quello che farà dopo, menziona che è determinata a tenere insieme sua figlia e i suoi figliastri, nonostante i figli di Bobby vogliano vivere con i parenti. 'Sono una brava madre', insiste, e anche se potrebbe avere una lotta di fronte a lei, avrà anche aiuto. Una delle condizioni della tregua di Tony con Butch era che Janice fosse compensata finanziariamente per la sua perdita, quindi mentre continua a perdere amanti, almeno avrà un po 'di pasta.

caratteri freccia

Tony vive alla fine?

Uno dei più discussi e scene controverse inSopranos la storia - anzi, la storia della TV - inizia quando Tony e la sua famiglia si incontrano per cena. 'Don't Stop Believin' di Journey sta squillando per i relatori del ristorante e mentre i quattro membri della famiglia Soprano si presentano per un pasto, la tensione sta diventando sempre più insopportabile. Passiamo da ragazzi dall'aspetto ombroso seduti al bancone a Meadow che lottano per parcheggiare la macchina fuori. Quindi, proprio mentre sua figlia sembra camminare nel ristorante, Tony alza lo sguardo e lo schermo diventa nero.

Allora, cos'è successo? Bene, ci sono due interpretazioni di base, quindi cominciamo con il più ottimista. In questa versione, il taglio al nero è semplicemente il nostro ultimo momento con Tony Soprano, e possiamo vedere che il suo futuro sarà pieno di tensione e incertezza. Sì, la guerra è stata vinta, i suoi figli sembrano felici e si sta accontentando di un pasto tranquillo. Ma quel tizio al bancone è ombroso, qualsiasi cosa sarebbe potuta succedere a Meadow per strada, e Tony deve alzare lo sguardo ogni volta che suona il campanello sopra la porta del ristorante perché deve essere sicuro di non essere in agguato. Tony è vivo, ma non è mai al sicuro. Se sopravvive alla serie, passerà il resto dei suoi giorni a temere per la sua vita, e quella scena finale era semplicemente la nostra connessione con lui che veniva chiuso per sempre.

Tony muore alla fine?

Certo, forse Tony Soprano è uscito vivo dallo spettacolo ... ma è possibile che Tony si sia fatto esplodere il cervello in quella tavola calda. È probabile che lo schermo diventi nero perché è il momento in cui Tony muore. Il taglio improvviso è il suo punto di vista come personaggio, con l'oscurità che mostra che la sua vita è finita. In realtà ci sono alcune prove a sostegno di questa teoria, poiché la possibile morte di Tony è stata prefigurata in precedenza nello show. Nell'episodio della sesta stagione 'Soprano Home Movies', Bobby Baccalieri e Tony parlano della natura della morte, quando Bobby teorizza che la morte è semplice, rapida e che 'probabilmente non la senti nemmeno quando succede'.

Questa piccola frase suggerisce fortemente che negli ultimi momenti di Tony, non ha sentito il proiettile che lo ha messo in basso o addirittura realizzato che stava per morire. E poiché la scena è essenzialmente dal suo punto di vista, anche noi non riusciamo a sentire il colpo di pistola. Forse il ragazzo ombroso con la giacca Members Only è andato in bagno a prendere una pistola alla volta Il Padrino, tornò fuori e sparò a Tony in testa. Non l'abbiamo visto perché non lo è nemmeno lui, ed è possibile che uno dei più grandi personaggi della storia della TV sia rimasto morto in quel ristorante del New Jersey.

Cosa pensano gli scrittori della fine di The Sopranos

Cindy Ord / Getty Images

Allora, che cos'è? Tony Soprano è vivo o morto dopo quel colpo finale? Il creatore della serie David Chase (nella foto sopra) è sempre rimasto notoriamente cauto spiegando la scenae poco dopo la trasmissione dell'ultimo episodio, ha insistito sul fatto che 'nessuno stava cercando di essere audace' con l'ultimo momento. A Chase è stato chiesto più volte di riflettere sul finale degli anni dal finale della serie, e ogni volta è rimasto relativamente ambiguo nella sua interpretazione. Fans un brivido all'inizio del 2019 quando ha fatto riferimento a una 'scena della morte' per Tony in un'intervista, ma in seguito ha chiarito che si riferiva a un'idea precedente che era stata scartata, e non alla scena finale che ha finito per girare.

Alla fine, forse la migliore spiegazione per la scena è venuta Sopranos lo scrittore Terence Winter. 'La mia interpretazione è stata che, quando sei Tony Soprano, anche uscire per un gelato con la tua famiglia è pieno di paranoia', Disse Winter. 'Ha seminato una vita di omicidi, caos e tradimento. E tutti quelli che entrano, un ragazzo con la giacca di un membro ... questo potrebbe essere il ragazzo o potrebbe essere il ragazzo. Ti guardi sempre alle spalle e ad un certo punto, che sia successo o meno quella notte, quando vivi quella vita, un giorno, qualcuno uscirà dalla stanza di un uomo, e questo è tutto per te.