Cosa succederà se il Nintendo Switch fallisce

Getty Images Di Adam James/3 marzo 2017 23:07 EDT

Un Nintendo felice e sano rende l'industria del gioco felice e sana, il che è di grande beneficio per il consumatore - questo sappiamo che è vero. Fresco del fallimento della Wii U, tuttavia, Nintendo sta combattendo una battaglia in salita mentre lanciano il loro nuovo, tanto atteso ibrido console portatile: Nintendo Switch. Anche se speriamo sicuramente che l'ultimo hardware di gioco innovativo di Nintendo alla fine si cementi come un successo, non possiamo fare a meno di chiederci: cosa succederà se il Nintendo Switch fallisce?

Nintendo potrebbe sviluppare una console domestica tradizionale

Il Nintendo Switch è ovviamente sottodimensionato rispetto ai suoi concorrenti nello spazio della console di casa - PlayStation 4 di Sony e Xbox One di Microsoft. Con il lancio a metà ciclo abbastanza recente sia della Xbox One S truccata che della più potente PlayStation 4 Pro, e con la bestiale Microsoft Progetto Scorpione all'orizzonte, Nintendo chiaramente non poteva fregare l'adesione alla corsa agli armamenti della console di casa.



Invece di stupirci con la risoluzione 4K e l'elevata gamma dinamica, lo Switch mira a stupire come un palmare da gioco dedicato e intuitivo che si collega facilmente al televisore, fornendo l'esperienza della console domestica aggiuntiva quasi come un vantaggio aggiuntivo. Switch è senza dubbio innovativo, ma se fallisse, Nintendo sembrerebbe non avere altra scelta se non quella di unirsi alla suddetta corsa agli armamenti.

Immagina, se vuoi, una console domestica con specifiche tecniche in linea con PlayStation 4 Pro, ma con il nome Nintendo su di esso. Quindi, immagina di giocare Breath of the Wild, Mario Kart 8 Deluxe, Super Mario Odysseye una serie di altre superbe esclusive Nintendo con risoluzione 4K, con un'alta gamma dinamica abilitata. Proprio così pensiero fa cadere gli occhi in un coma zuccherino di felicità visiva. Ciò che perderemmo in termini di innovazione, ci limiteremmo a compensare la fedeltà visiva - e anche se non vedremo che ciò accadrà presto, questo tipo di fantasia potrebbe concretizzarsi se Nintendo Switch non riuscisse a vendere un numero accettabile di unità.

Nintendo potrebbe smettere del tutto di creare console domestiche

Getty Images

Se il Nintendo Switch dovesse fallire, una console paragonabile a quella della concorrenza potrebbe essere la prossima iterazione di Nintendo di intrattenimento in salotto. Tuttavia, Nintendo potrebbe anche prendere una strada completamente diversa: uscire completamente dal business dell'hardware della console di casa.



È difficile immaginare un futuro in cui Nintendo non abbia una sorta di scatola nel tuo salotto. Per anni, i videogiochi sono stati sinonimo del marchio 'Nintendo' e, indipendentemente dalla console a cui stavi giocando, probabilmente i tuoi genitori hanno semplicemente detto: 'Oh, mio ​​figlio è nella sua camera da letto e gioca a Nintendo'. Tuttavia, quei giorni sono finiti e veramente finiti, con PlayStation e Xbox che hanno stabilito con fermezza un significativo riconoscimento del marchio. E con le vendite meteoriche della PlayStation 4 di Sony - con la Xbox One di Microsoft che vende anche molto, molto rispettabilmente - Nintendo è in pericolo di cadere completamente fuori dai giochi. Se lo Switch non fa un salto considerevole, potrebbe essere l'ultima console Nintendo che abbiamo mai visto.

Nintendo potrebbe diventare il principale sviluppatore di software di terze parti

La possibilità di un futuro senza Nintendo nello spazio della console è certamente triste, almeno quando si tratta di innovazione, ma questo non vuol dire che sarebbe tutto negativo. Se Nintendo avesse mai deciso di abbandonare l'attività di produzione di hardware, quasi sicuramente lo avrebbero fatto mai smettere di creare software. E siamo onesti: realizzare giochi fantastici è sempre stato ciò che Nintendo fa meglio. Non hanno mai avuto la console più potente sul mercato - con GameCube che è l'ultimo a rimanere relativamente paragonabile ai suoi concorrenti in termini di specifiche tecniche - ma Nintendo ha sempre creato giochi eccezionali.

migliori incantesimi minecraft

Il pensiero di giochi sviluppati da Nintendo in esecuzione su PC o su future console Xbox e PlayStation è allettante, per non dire altro. Non possiamo negare di esserci meravigliati dell'idea di un gioco di ruolo Pokémon open world su hardware potente con reti avanzate o di giocare a una versione di The Legend of Zelda: Breath of the Wild che presenta la fedeltà visiva di Orizzonte: Zero Dawn. È decisamente utopico, e ci sono alcune strade che Nintendo potrebbe percorrere se prendessero questa strada.



Innanzitutto, Nintendo potrebbe mettere i propri giochi su ogni piattaforma - diffondendo l'amore, costruendo la propria base di fan e massimizzando i profitti. Potrebbero anche scatenare una guerra di offerte, vendendo i diritti di esclusività per i singoli giochi al miglior offerente. Forse lo scenario più probabile, tuttavia, sarebbe che Nintendo dice a Sony dove spingere i loro DualShock e firma un accordo di alto profilo - ed estremamente redditizio - con Microsoft. Il cattivo sangue tra Sony e Nintendo, derivante da un tentativo interrotto di una collaborazione rivoluzionaria, è ben documentato dagli storici del gioco - e tutto ciò assicura che Nintendo non avrebbe mai più avuto a che fare con Sony. Allineare i loro banner con Xbox consentirebbe a Nintendo di attaccarlo a PlayStation una volta per tutte, fornendo a Xbox un boost di proporzioni quasi bibliche.

Ovviamente, è ovvio che si tratta di pura speculazione, ma comunque ragionevole.

Nintendo potrebbe continuare la sua linea DS

Getty Images

Sebbene Nintendo abbia avuto difficoltà in alcune delle recenti guerre per console, il Titan del gioco ha quasi dominato lo spazio del palmare.

Secondo Le statistiche di Nintendo, le cifre di vendita dei palmari Nintendo sono storicamente sorprendenti. Il 3DS ha venduto oltre 65 milioni di unità al 31 dicembre 2016, con un numero di vendite DS che arriva a ben 154 milioni di unità! Per fare un confronto, la Sony ha da tempo smesso di comunicare ufficialmente i dati di vendita della PlayStation Vita, con il palmare fermo su circa 15 milioni di unità In tutto il mondo. Con la PlayStation Portable di Sony che è l'unico palmare dedicato al gioco in assoluto a sfidare veramente il regno dei loro concorrenti come re dei giochi portatili, Nintendo sarebbe sciocca a mai concedere spazio in questo segmento del settore dei giochi. Anche con l'ascesa del gioco mobile - a cui Nintendo sta iniziando a partecipare - Nintendo sicuramente insisterà nel mantenere la propria posizione di veri leader del gioco portatile continuando la sua linea di dispositivi DS di grande successo.

Nintendo raddoppierebbe sul cellulare

A partire da ora, Nintendo si accontenta semplicemente di immergere le dita dei piedi nelle acque mobili - pianificando solo di rilasciare due o tre giochi mobili all'anno. Piuttosto che tuffarsi a capofitto nel gioco mobile, Nintendo sta progettando in modo intelligente di rilasciare giochi di qualità esclusivamente premium su dispositivi iOS e Android, continuando la loro lunga tradizione di qualità rispetto alla quantità. Tuttavia, se il Nintendo Switch dovesse svanire e alla fine passasse alla storia come solo un altro Wii U, Nintendo quasi sicuramente guaderebbe la vita in profondità nel pozzo nero ... ehm, cassa di denaro ... che è il gioco mobile.

Con il successo meteorico di Pokémon GO, Nintendo è ben consapevole dei soldi che si possono ottenere mettendo la sua proprietà intellettuale sui dispositivi mobili. Nonostante il calo piuttosto ripido del gioco, Pokémon GO è stato un fenomeno globale che ha incassato qualche soldo serio. Se il Nintendo Switch dovesse fallire, Nintendo cercherà indubbiamente un po 'di soldi facili, oltre a un aumento fiducia degli investitori. Niente grida come denaro contante agganciando alcune balenee Nintendo vede abbastanza bene da sapere dove può guadagnare qualche soldo velocemente - e non stiamo parlando di comporre 877-CASH-NOW.

Nintendo potrebbe trasformarsi in una compagnia di giocattoli

Getty Images

Amiibos. Li ami o li odi, è meglio credere che Nintendo stia raccogliendo un impasto serio con la loro linea di figure da collezione.

Se o no puoi effettivamente trovare quello specifico Amiibo veramente voglio, ci sono buone probabilità che - se sei un fan di Nintendo negli Stati Uniti - hai una collezione Amiibo. Superando di gran lunga anche le aspettative di Nintendo, lo sono state quelle di Amiibo un grande successo in un mercato non siamo particolarmente abituati a trovare prodotti Nintendo in: il mercato dei giocattoli.

Ha senso, davvero - Nintendo e giocattoli. In molti modi, l'hardware e i giochi di Nintendo sembrano giocattoli stessi, e lo intendiamo nel migliore dei modi. I giocattoli sono divertenti e l'unione unica di Nintendo di hardware e software proprietari quasi ha sempre portato a esperienze divertenti, simili a giocattoli. Data la famosa gamma di personaggi di Nintendo, la maggior parte dei quali sono mostrati in modo prominente come Amiibos, in realtà è sorprendente che Nintendo non si sia già avventurato più a fondo nel mercato dei giocattoli, creando una linea di giocattoli che - a differenza di Amiibos - non ha nulla a che fare con i giochi.

Se lo Switch dovesse fallire, Nintendo avrebbe senza dubbio ripensato e riorganizzato la sua strategia - e la presa in consegna del mercato dei giocattoli sarebbe sicuramente in votazione.

Potrebbero concentrarsi maggiormente sulle console plug-and-play

Se il Nintendo Switch dovesse fallire, Nintendo ha ancora un sacco di trucchi da raggiungere.

Se c'è una cosa che Nintendo ha fatto bene nell'ultimo anno, sta tirando le nostre corde del cuore nostalgiche. E nulla ricorda i ricordi d'infanzia come giocare all'hardware Nintendo classico. L'incursione di Nintendo nel plug-and-play si è rivelata un enorme successo, considerando sia la ricezione critica che il fatto che non puoi ancora comprare quella dannata cosa! Certo, stiamo parlando del Nintendo Entertainment System: NES Classic Edition. Coloro che hanno avuto la fortuna di averne preso uno al lancio sono stati più che soddisfatti: dopotutto, puoi giocare a 30 titoli NES classici preinstallati su ciò che sembra reale per un prezzo follemente ragionevole.

La NES Classic Edition è senza dubbio andata oltre quanto sperava Nintendo. Anche prendendo in considerazione la propensione di Nintendo a produrre carenze artificiali e ad aumentare la domanda dei consumatori, non si può negare il fatto che nessun'altra società di videogiochi detiene il potere sulla nostra nostalgia più di Nintendo. Le possibilità sono quasi illimitate e non è irragionevole supporre che una Super NES Classic Edition sia da qualche parte all'orizzonte - a cui seguiranno solo una N64 Classic Edition e potenzialmente una graziosa piccola GameCube Classic Edition. Non approfondiamo nemmeno il potenziale aggiunto delle edizioni da collezione!

Il futuro di Nintendo nello spazio della console potrebbe probabilmente morire, ma la nostalgia per i successi passati dell'azienda non lo farà mai. Abbiamo una sola richiesta: la prossima volta metti un cavo più lungo sul controller!

Nintendo si metterebbe in vendita?

Getty Images

Un caso estremo esiste come potenziale esito di un fallimento di Nintendo Switch, ed è uno che non possiamo ignorare. Se la nuova console portatile della società non riuscisse a stupire, Nintendo potrebbe concepibilmente tagliare e funzionare vendendo la società al miglior offerente - essenzialmente chiamandola si chiude prima dell'inizio veramente diventa duro.

Quindi chi sarebbe in fila per avvolgere i loro avidi meathook intorno a Mario e compagnia? Beh, forse non sorprende, Disney - che sembrano il pretendente più probabile e il migliore. Se qualcuno sa come gestire correttamente la proprietà intellettuale - e con successo - è Disney, come si vede dal successo dei film Marvel e Star Wars. Con Mario, Zelda, Metroid e Pokémon a disposizione della Disney, le possibilità per questi personaggi al di fuori del gioco sarebbero illimitate. (Dopo il film di Super Mario Bros., I film a tema Nintendo non hanno altro posto dove andare ma su.)

Ovviamente, la Disney non sarebbe stata l'unica compagnia che si sarebbe fatta la bocca per comprare Nintendo. Apple sarebbe sicuramente amore rivendicare la proprietà della famosa società di gioco in modo che potessero avere un punto d'appoggio più forte nel settore dei giochi. La Sony farebbe sicuramente un'offerta, ma indoviniamo che Nintendo preferirebbe cadere sulla spada piuttosto che ammettere la sconfitta della loro arcinemica. È anche possibile che Nintendo si vendesse a Microsoft, solo per colpire Sony con un duro colpo sotto la cintura.

Se c'è una cosa che Nintendo ha - oltre alla grande proprietà intellettuale - è l'orgoglio, ed è difficile immaginare che l'azienda funzioni e funzioni. Ma comunque, dicono che tutti hanno un prezzo ... quindi non lo sai mai.

In realtà, nulla cambierebbe

Getty Images

Nintendo è Nintendo. E Nintendo lo farà sempre essere Nintendo. Marciano al ritmo del proprio tamburo mentre si rifiutano di conformarsi alle norme del settore e un hardware guasto non lo cambierà, almeno non ancora. Nintendo sanguina l'innovazione e l'industria ne ha un disperato bisogno, anche in un momento in cui i giochi per console sono più salutari, se non più sani, di quanto non siano mai stati. Un Nintendo forte fa bene a tutti, poiché mantiene l'equilibrio all'interno dell'ecosistema di gioco, impedendo a PlayStation e Microsoft di sentirsi a proprio agio o rimanere troppo statici. La concorrenza è buona. Forse non per i produttori, ma sicuramente per noi, i consumatori.

Nintendo ha un track record incredibile con l'hardware, di cui possiamo davvero solo chiamare i guasti di Wii U e Virtual Boy. Lo Switch non dovrebbe essere così dolce - il che è del tutto alla speculazione così presto - Nintendo non si arrenderà. La loro cassa di guerra è ancora abbastanza piena e avrebbero molte opzioni da considerare quando tornano al tavolo da disegno per la loro prossima macchina.

Sulla base del loro passato, è sicuro supporre che la loro prossima console poteva avere successo, anche se Switch non lo è. Ma speriamo sicuramente che lo sia.