Chi ha davvero creato i supereroi più iconici

Di Mansoor mithaiwala/7 febbraio 2017 13:55 EDT/Aggiornato: 7 marzo 2018 12:08 EDT

Se non hai mai letto un fumetto, visto un film di supereroi o visto uno spettacolo televisivo di derivazione Marvel o DC, probabilmente ne hai sentito parlare almeno alcuni; è difficile andare ovunque in questi giorni senza imbattersi in qualche menzione di Superman, Captain America o Iron Man, tra un elenco crescente di altri. Ma anche se sei un grande fan dei fumetti, c'è ancora una buona possibilità che tu non sappia chi ha creato quei personaggi, ed è per questo che abbiamo approfondito la storia del medium per portarti le storie segrete di alcuni dei più grandi del mondo supereroi.

come addestrare il tuo drago singhiozzo

Superman - Jerry Siegel e Joe Shuster

Uno dei primi supereroi del mondo, Superman debuttò nel giugno 1938 a Fumetti d'azione n. 1. Lo scrittore Jerry Siegel e l'artista Joe Shuster hanno creato il personaggio e lo hanno venduto a Detective Comics per un misero $ 130 dopo aver fallito nel trovare un acquirente per la parte migliore degli anni '30. Forse era la loro giovane età, o forse perché i supereroi in costume non erano ancora decollati. Tuttavia, non si può negare che Siegel e Shuster abbiano probabilmente creato il supereroe più iconico del mondo.



Sebbene Superman non sia apparso per la prima volta fino al 1938, la sua concezione iniziato cinque anni prima, nel racconto autopubblicato di Siegel Il regno del superuomo, con il suo amico Shuster che disegna il malvagio Superman. Mentre quella versione del personaggio era un cattivo, gettò le basi per quello che divenne l'Uomo d'acciaio che conosciamo e amiamo.

Quando Siegel e Shuster crearono la bozza originale di Superman nel 1933, essi erano adolescenti che vivevano nel quartiere di Glenville di Cleveland, Ohio, durante il culmine della Grande Depressione. Si incontrarono alla Glenville High School, una connessione che Siegel una volta descrisse come 'le sostanze chimiche giuste che si uniscono', secondo Roger Stern in Superman: The Sunday Classics: 1939-1943. Mentre Siegel è nato e cresciuto a Cleveland, Shuster era un immigrato canadese, la cui famiglia si trasferì in Ohio quando Shuster aveva circa dieci anni. Da adolescenti, i due ufficialmente si è unito all'industria dei fumetti lavorando per National Allied Publications, scrivendo e disegnando i New Fun Comics dell'azienda. Ma dopo che Superman ha debuttato nel 1939, le loro vite sono cambiate e sono diventate leggende nel mondo dei fumetti. Entrambi rimasero membri attivi del settore fino alla morte negli anni '90 (Shuster nel 1992 e Siegel nel 1996).

Non ci sono mai state polemiche su chi ha creato Superman, ma dopo aver visto un personaggio che avevano venduto per una miseria diventare un'icona globale, gli Siegels and Shusters hanno combattuto DC (e l'eventuale società madre Warner Bros.) per decenni, cercando un risarcimento aggiuntivo prima finalmente risolvere il caso nel 2013, con il tribunali a favore di DC sugli eredi di Siegel e Shuster.



Batman - Bob Kane e Bill Finger

The Caped Crusader. Il Cavaliere Oscuro. The Batman: il più grande detective del mondo. Creato da Bob Kane e Bill Finger, Batman ha debuttato in Detective Comics # 27 nel 1939. Divenne rapidamente uno dei supereroi più famosi del settore, ma sfortunatamente, per anni, tutto l'apprezzamento per la creazione di Batman andò a Kane e non a Finger.

Secondo La storia del fumetto di Steranko, Kane assunse Finger, un povero venditore di scarpe con aspirazioni di fumetti da Denver, CO, che incontrò Kane a una festa di riunione delle superiori, come scrittore di fantasmi, e insieme modellarono il concetto originale di Batman di Kane nel personaggio che conosciamo oggi. E questo era il problema: Kane, un newyorkese che andava a scuola con la leggenda dei fumetti Will Eisner, creduto 'il problema di essere uno scrittore o un artista' fantasma 'è che devi rimanere piuttosto anonimo senza credito. Tuttavia, se si vuole il 'credito', allora si deve smettere di essere un 'fantasma' o un seguace e diventare un leader o un innovatore '.

Anche se la comunità dei fumetti ha sempre riconosciuto il contributo di Finger nella creazione di Batman, è qualcosa a cui Kane ha ammesso solo molti anni dopo, nella sua autobiografia Batman and Me, di tutti i posti. Ha accreditato Finger, 15 anni dopo la morte di Finger, per aver dato a Batman un abito grigio, un cappuccio, occhi tagliati a fessura, un mantello e guanti, invece dell'idea originale di Kane di un abito rosso e nero, una maschera da domino, bauli e ali. Ma non è tutto. Jerry Robinson, che ha lavorato con Kane e Finger, ha affermato che anche Finger era responsabile dell'identità di Batman. 'Ho sentito di far parte di una squadra. Sfortunatamente, Bob non la pensava così, soprattutto con Bill. Avrebbe dovuto accreditare Bill come co-creatore, perché lo so; Ero lì ... Era molto innovativo. Gli slogan, Dynamic Duo e Gotham City, erano tutti Bill Finger. '



Nonostante l'indignazione della comunità, DC Comics ha solo accreditato Kane. Non lo era fino al 75 ° anniversario di Batman nel 2014 che l'editore ha finalmente annunciato di aver accreditato Finger da quel momento in poi. E per celebrare l'annuncio (e l'occasione), DC rilasciato una speciale stampa gratuita del debutto di Batman, Detective Comics # 27, con Kane e Finger che ricevono credito. Il cambiamento non si applica solo ai fumetti; si applica a tutte le forme di media. Uno ha semplicemente bisogno di guardare i crediti in entrambi The Dark Knight Rises e Batman v Superman: Dawn of Justice notare la differenza.

Wonder Woman - William Moulton Marston

Wonder Woman non è solo uno dei primi supereroi femminili al mondo; è considerata una icona femminista, uno che le Nazioni Unite hanno concesso all'ambasciatore onorario per l'empowerment di donne e ragazze nel 2016 (fino a quando una petizione online non li ha spinti a revocare esso). Ha senso che Wonder Woman abbia un titolo del genere, dal momento che il suo creatore, William Moulton Marston, lo era anche una femminista convinta autoproclamata.

Come dottorato laureata ad Harvard, Marston proviene da una formazione in psicologia e istruzione. Ha lavorato nei dipartimenti di psicologia delle università americana e di Tufts, non esattamente qualcuno che ti aspetteresti di vedere creando un iconico supereroe. Ma Marston credeva che i fumetti avessero bisogno di qualcuno per combattere il 'mascolinità da paralizzare il sangue'trovato nel mezzo in quel momento, e voleva creare un personaggio che potesse puntare su a fondamento dell'amore e non pura brutalità (o semplicemente l'uso di gadget, nel caso di Batman).

Forse l'aspetto più intrigante della carriera di Marston prima di creare Wonder Woman è il suo lavoro sviluppare il test del rilevatore di bugie. Ha creato il test della pressione arteriosa sistolica, un componente chiave nel poligrafo di John Larson. Sebbene non confermati, molti fan e storici credono che Marston abbia preso ispirazione dal test del poligrafo per l'iconico Lasso della verità di Wonder Woman. Marston potrebbe avere tutto il merito per il suo lavoro, ma non sarebbe arrivato lontano senza l'aiuto di sua moglie, Elizabeth Holloway Marston, la sua partner non ufficiale e musa—E quello che ha convinto Marston a rendere il personaggio una donna in primo luogo.

Nel 1947, pochi anni dopo il debutto di Wonder Woman Fumetti All-Star nel 1941, Marston è morto di cancro—Ma la sua eredità continua chiaramente a sopravvivere. E nonostante non sia mai stato direttamente associato all'industria, DC ha riconosciuto il contributo di Marston al loro successo onorandolo nel Cinquanta che hanno reso grande DC pubblicazione che celebrava il 50 ° anniversario dell'azienda.

Flash - Gardner Fox e Harry Lampert

La maggior parte dei supereroi più iconici del mondo ha sempre avuto lo stesso alter ego, ma Flash è un'eccezione. Personaggi multipli sono stati i Flash e compongono la cosiddetta famiglia Flash, ma tutto doveva iniziare da qualche parte - e che da qualche parte era con Jay Garrick, il Golden Age Flash che ha debuttato in Fumetti Flash n. 1 nel 1940, dallo scrittore Gardner Fox e dall'artista Harry Lampert.

Fox, nativo di Brooklyn e laureato alla St. Johns University, ha praticato la legge a New York per due anni prima di rendersi conto che la Grande Depressione aveva reso la sua carriera insostenibile. Sotto il consigli del suo amico di vecchia data e redattore di National Allied Publications Vin Sullivan, si rivolse ai fumetti e ha iniziato a contribuire praticamente a tutte le serie della gamma DC. Ha iniziato la sua carriera come collaboratore, ma la sua carriera decennale alla fine avrebbe rimodellato il settore.

Lampert, invece, nativo newyorkese e vignettista, allontanato dai fumetti di supereroi all'inizio. Abbiamo pagato $ 10 a pagina per Fumetti Flash, ha lasciato solo una manciata di problemi, quindi ha trascorso il resto della sua carriera disegnando cartoni animati come Il re e il rosso e Bianco e blu, tra gli altri. Stranamente, Lampert non sapeva quanto fosse amato tra i lettori e i collezionisti di fumetti fino agli anni '90, quando un amico lo informò della sua fama. L'anno successivo fece un viaggio a San Diego per il Comic-Con. 'Lì sono stato salutato', ha detto Lampert Washington Post nel 1996. 'Non ci potevo credere. Ero su questo pannello. La gente veniva da me per autografi! '

Nonostante la partenza anticipata di Lampert, Fox continuò Fumetti Flash e alla fine passò ad altri eroi (e altri editori). Ma forse il suo contributo più cruciale - non solo alla DC, ma all'intera industria - fu il concetto di multiverso. Con il suo Flash di due mondi! comico, ha introdotto l'idea di più terre portando il Flash originale nell'età dell'argento.

Capitan America - Joe Simon e Jack Kirby

Molto prima dello sviluppo della Marvel e della sua famosa lista di supereroi, i fumettisti Joe Simon e Jack Kirby guidarono la carica con tre personaggi durante il loro mandato dirigendo il precursore dell'azienda, Timely Comics: The Human Torch (da non confondere con la torcia umana dei Fantastici Quattro ), Namor the Sub-Mariner e Captain America, l'ultimo dei quali ha debuttato Captain America Comics # 1 nel 1941 colpì Adolf Hitler in faccia e divenne rapidamente uno dei supereroi più popolari mai creati.

Simon, nato a Rochester, New York, ha iniziato a lavorare nei dipartimenti d'arte di vari giornali della zona. Dopo essersi trasferito a New York City, ha iniziato lavorando per Paramount Pictures, ritocco di fotografie di celebrità. 'Ho ritoccato alcuni dei seni più famosi dei film: Gloria Swanson, Joan Crawford, Bette Davis, Carole Lombard e Dorothy Lamour,' in seguito ha scherzato. Ma l'industria cinematografica non faceva per lui, quindi prese un lavoro alla Fox Comics, dove incontrò il suo futuro collaboratore Jack Kirby.

Kirby, nativo di New York, è cresciuto povero nel Lower East Side circondato da bande e altre famiglie immigrate. Sebbene combattere fosse inevitabile, Kirby disse usciva leggendo riviste di pasta e fumetti. Dopo aver frequentato il Pratt Institute per non più di una settimana, se ne andò e si insegnò a disegnare: un inizio piuttosto umile per il ragazzo oggi considerato come il Re dei fumetti. Passò un po 'da editore a editore fino ad atterrare a Timely e lavorare con Simon. Poco dopo, Kirby fu arruolato nell'esercito durante la seconda guerra mondiale. E dopo aver visto il campi di concentramento in prima persona, tornò all'industria dei fumetti con un fervore così identificabile nel suo lavoro su Captain America, Red Skull e persino Darkseid di DC.

Il contributo unico di Kirby quasi non è accaduto. Ha detto nella sua autobiografia I creatori di fumetti che aveva pianificato di assumere Al Avison e Al Gabriele per aiutare Kirby a scrivere il primo numero in modo che potessero rispettare la scadenza. Ma come ha detto Simon, Kirby gli disse: '' Prenderò la scadenza. Me ne occuperò da solo (tutto) e fisserò la scadenza. ' Non mi aspettavo questo tipo di reazione ... Ho aderito ai desideri di Kirby e, si è scoperto, sono stato fortunato. Potrebbero esserci stati due Als, ma c'era solo un Jack Kirby.

Anche se hanno iniziato presto nel settore, sia Simon che Kirby hanno lavorato nei fumetti - o, almeno, in qualche forma d'arte - per il resto della loro vita. Kirby deceduto nel 1994 a causa di insufficienza cardiaca, ma Simon vissuto fino al 2011, il tempo sufficiente per vedere Captain America fare il suo debutto nel Marvel Cinematic Universe.

migliori film di gangster

Hulk - Stan Lee e Jack Kirby

Getty Images

Un colosso furioso instabile dalla pelle verde che prese vita dopo che lo scienziato Bruce Banner fu esposto alle radiazioni gamma in un esperimento andato storto, l'Hulk si distinse rapidamente nel ruolo della Marvel come personaggio unico in un mare di repliche - e i lettori avevano Stan Lee e Jack Kirby per ringraziare.

Lee, nato Stanley Martin Lieber, è cresciuto a New York durante la Grande Depressione. Come molte famiglie in quel periodo, i genitori di Lee saltato da un appartamento all'altro e da lavoro a lavoro. 'Sono nato da genitori poveri ma umili' Disse Lee nel 2006. La sua famiglia vissuto in 'un appartamento al terzo piano affacciato sul retro. Ho sempre desiderato che potesse avere finestre sulla strada. Principalmente, ho letto molto. Altrimenti, ho cercato di uscire. ' Uno dei primi lavori di Lee è stato lavorare per Kirby e Joe Simon come un ragazzo d'ufficio. Ma dal momento che il duo aveva troppo da scrivere, hanno iniziato a dare a Lee del lavoro da fare. E, bene, il resto è storia. '... dissero:' Ehi Stan, pensi di poterlo scrivere? ' Quando hai diciassette anni, cosa sai? Ho detto: 'Certo, posso farcela!' E quello è stato.

Potrebbe non essere più alla guida della Marvel, ma Lee ha mantenuto una presenza attiva nel settore dei fumetti e dell'intrattenimento. A parte i suoi cammei umoristici nei film Marvel, Lee ha fondato la Stan Lee Foundation nel 2010 per supportare i programmi di alfabetizzazione negli Stati Uniti e creare il Comic Expo, La più grande convention di fumetti di Los Angeles nel 2011. Sebbene molti degli amici e collaboratori di Lee siano deceduti, sta ancora andando forte - in effetti, ha recentemente festeggiato il suo 94 ° compleanno.

Thor - Larry Lieber, Stan Lee e Jack Kirby

Thor è unico perché non è solo un supereroe, è un dio. Viene dalla mitologia norrena da cui Stan Lee, Larry Lieber e Jack Kirby hanno tratto ispirazione quando hanno creato una versione dell'antico dio per gli anni 1962 Journey into Mystery # 83. Lee, che allora dirigeva la Marvel, assegnò a suo fratello Lieber la sceneggiatura del problema, con Kirby a scrivere.

A differenza di suo fratello maggiore, Lieber non è immediatamente entrato nel mondo dei fumetti. Sebbene fosse sempre interessato al disegno (ed era anche bravo a farlo), non entrò alla High School of Music and Art come voleva, quindi dopo il diploma di scuola superiore, si unì all'Aeronautica durante la guerra di Corea. Dopo aver terminato la sua carriera, ha iniziato a lavorare per Magazine Management, la società che possedeva Timely Comics. Fu attraverso il suo lavoro con Magazine Management che Lieber iniziò a lavorare con suo fratello alla Marvel. 'Stan ha inventato la trama, e poi me la darebbe, e scriverei la sceneggiatura,' Caro detto della sua routine lavorativa. Deve divertirsi - lo sta ancora facendo al momento della stesura di questo libro, incentrato sui fumetti di Spider-Man dopo il suo ottantesimo compleanno.

Per quanto riguarda Thor, è difficile dire chi abbia avuto l'idea del personaggio, anche se non si può negare che tutti e tre abbiano avuto un ruolo fondamentale. Nella sua autobiografia, Excelsior !: The Amazing Life of Stan LeeLee spiega che poco dopo aver creato Hulk, voleva creare un personaggio che potesse essere più forte. L'unico modo che sarebbe stato possibile era di fare un dio, e così nacque Thor. 'Dopo aver scritto uno schema che descrive la storia e i personaggi che avevo in mente', ha ricordato, 'ho chiesto a mio fratello Larry di scrivere la sceneggiatura perché non avevo tempo'.

Aveva senso solo per Lee assegnare Kirby come artista, perché era un appassionato appassionato degli antichi dei - in effetti, aveva fatto una versione di Thor per DC negli anni '50. 'Aveva la barba rossa, ma era una figura leggendaria, che mi piaceva. Mi è piaciuta la figura di Thor a Washington, e ho creato Thor alla Marvel perché ero per sempre innamorato delle leggende ', ha detto Kirby. 'Sapevo tutto di queste leggende ed è per questo che sapevo di Balder, Heimdall e Odin. Ho cercato di aggiornare Thor e di metterlo in un costume da supereroe. Ci stava benissimo e tutti lo adoravano, ma era ancora Thor. '

Iron Man - Stan Lee, Larry Lieber, Don Heck e Jack Kirby

Grazie a Robert Downey, Jr. e al Marvel Cinematic Universe, Iron Man potrebbe essere il personaggio Marvel più famoso al mondo, ogni film da allora I Vendicatori interpretato da Iron Man ha incassato oltre $ 1 miliardo in tutto il mondo, Dopotutto. Il fatto è, Iron Man, che ha debuttato in Tales of Suspense # 39 nel 1963, non esisterebbe senza il lavoro di Stan Lee, Larry Lieber, Don Heck e Jack Kirby.

Leggere, ispirato da l'eccentrico Howard Hughes, voleva creare un nuovo tipo di supereroe, uno che sarebbe andato contro gli archetipi a cui erano abituati i lettori Marvel. 'Penso di essermi dato il coraggio. Era il culmine della guerra fredda ' Disse Lee. 'I lettori, i giovani lettori, se c'era una cosa che odiavano, era la guerra, era l'esercito. Quindi ho un eroe che lo ha rappresentato al centesimo grado. Era un produttore di armi, forniva armi per l'esercito, era ricco, era un industriale. Ho pensato che sarebbe stato divertente prendere il tipo di personaggio che nessuno vorrebbe, nessuno dei nostri lettori vorrebbe, e spingerlo giù per la gola e renderli simili a lui. ... E divenne molto popolare '.

il tesseract

All'epoca, generalmente Lee ha elaborato la trama e consegnato le redini a Lieber, che ha scritto la sceneggiatura, e Kirby ha disegnato il personaggio e disegnato la copertina. Ma questa volta, invece di Kirby che ha scritto tutto il problema, il team ha fatto in modo che Heck si unisse a loro come artista della storia.

Nato nel 1929, Heck è cresciuto nel Quartiere della Giamaica del Queens, New York, durante la Grande Depressione. Sebbene non abbia iniziato nel settore fino a quando non aveva 20 anni, Heck ha detto che il suo interesse è iniziato quando aveva circa cinque o sei anni, quando provato a disegnare Paperino. Se non fosse stato per un amico del college che lo aveva coinvolto in Harvey Publications, la carriera di Heck avrebbe potuto essere molto diversa: lui intervistato e lavorato per l'editore da oltre due anni prima di dedicarsi al lavoro freelance per aziende come Quality Comics, Hillman Comics e infine Atlas Comics (un successore di Timely, ma il predecessore della Marvel). Dopo aver incontrato Lee, Heck iniziò a lavorare ad Atlas il 1 ° settembre 1954, dove avrebbe continuato a creare Iron Man nove anni dopo.

Wolverine - Roy Thomas, Len Wein e John Romita

Non si può negare che Hugh Jackman abbia lasciato il segno su Wolverine, probabilmente il più famoso degli X-Men. Ma Jackman ha solo modellato la sua interpretazione del personaggio basandosi su idee che i creatori di Wolverine — Roy Thomas, Len Wein e John Romita — hanno concepito decenni fa. Wolverine, un mutante, è noto per i suoi artigli retrattili e il suo ineguagliabile fattore di guarigione, ma a volte le persone tendono a dimenticare che il personaggio è in realtà canadese, non americano, e questo era intenzionale. Prima apparizione in L'incredibile Hulk # 180 nel 1974, Wolverine divenne rapidamente un membro di spicco degli X-Men e della Marvel Comics nel suo insieme.

Thomas, nato a Jackson, nel 1940, era un appassionato lettore di fumetti, un hobby che ha mantenuto per tutta la vita. In breve dopo la laurea dal college nel 1961, acquistò il suo primo fumetto Marvel, Fantastici Quattro # 1e si innamorò. Quattro anni dopo, Lee assunto lui come scrittore di staff e ha scalato le classifiche. All'inizio degli anni '70, quando Lee divenne l'editore della Marvel, Thomas gli successe come caporedattore e uno dei suoi primi atti come nuovo grande capo fu quello di far creare al suo scrittore Wein un nuovo eroe canadese chiamato Wolverine.

Non si sa molto della prima vita di Wein, tranne per il fatto che eraun bambino malato.' Fu ricoverato in ospedale a sette anni e suo padre gli portò una pila di fumetti, scatenando il suo amore per il mezzo. Ha trascorso gli anni scolastici e universitari studiare arte e padroneggiare un mestiere che userebbe durante una lunga carriera che includeva periodi in Marvel e DC - e includeva la creazione di Wolverine, un personaggio che crede sia il suo maggior successo finanziario lavoro.

Dopo essere stato incaricato di Wolverine, Wein assegnato L'allora direttore artistico della Marvel, John Romita, progettò il personaggio. Romita, nato a Brooklyn nel 1930, ha frequentato la School of Industrial Art da adolescente, ma il suo amore per il disegno è iniziato quando aveva solo cinque anni. Alle medie disegnava lo scenario e lo sfondo delle opere teatrali della sua scuola. lui ha iniziato nel settore della produzione di articoli per Lester Zakarin, che conosceva dai tempi della scuola. È una leggenda dei fumetti, ma abbastanza stranamente, il suo unico rimpianto è che lui non è nato un decennio prima. Voleva sempre essere tra i grandi fumetti della fine degli anni '30 e '40.

Spider-Man - Stan Lee e Steve Ditko

Spider-Man, creato da Stan Lee e Steve Ditko, ha debuttato in Amazing Fantasy # 15 nel 1962, ed è diventato senza dubbio il supereroe Marvel più iconico. Gran parte della sua popolarità è dovuta alla sua relatività con i giovani lettori, in particolare i giovani ragazzi. Ha iniziato come un bambino bizzarro e bizzarro del Queens che trascorre la maggior parte del suo tempo a stressarsi per la scuola e il denaro: a cosa non si riferisce? E a differenza della maggior parte degli altri supereroi, Spider-Man è cresciuto nelle sue abilità da solo, senza un mentore o un aiutante. Lee si rivolse al suo frequente collaboratore, Jack Kirby, per dare corpo al personaggio, ma per un motivo o per l'altro, a Lee non piaceva quello che Kirby stava facendo. Così si rivolse a Ditko anziché.

'Una delle prime cose che ho fatto è stata quella di inventare un costume. Una parte vitale e visiva del personaggio. Dovevo sapere come appariva ... prima di fare qualsiasi guasto, 'Ditko detto in un saggio. 'Ad esempio: un potere aggrappato per non avere scarpe o stivali duri, uno sparatutto nascosto contro una pistola a rete e una fondina, ecc.' Ditko, nato in Pennsylvania, ha studiato alla Cartoonists and Illustrators School di New York sotto la guida dell'illustratore Batman Jerry Robinson, ma non prima di arruolarsi nell'esercito alla fine della seconda guerra mondiale. Non molto tempo dopo essere stato dimesso dall'esercito, Ditko soffriva di tubercolosi. Dopo un anno di recupero, si è lanciato in una serie di fumetti a partire da Charlton Comics e successivamente dalla Marvel.

A differenza della maggior parte degli altri creatori delle epoche Golden e Silver, Ditko non lavora più nel settore, né è un membro accanito della comunità dei fumetti. Piuttosto, è un recluso; secondo Avvoltoio, la sua ultima fotografia pubblicata è stata scattata quasi 50 anni fa. In effetti, lui non ha condotto un'intervista dal 1969, solo pochi anni dopo la sua improvvisa partenza dalla Marvel nel 1966. Tuttavia, Ditko rimane venerato tra i fan dei fumetti e i collezionisti per il suo lavoro su Spider-Man, Doctor Strange e Captain Atom, tra altri personaggi e storie. Anche se c'è un po 'di confusione sul fatto che Ditko o Kirby meriti il ​​merito per aver disegnato la prima copertina di Spider-Man, non c'è confusione su chi abbia effettivamente creato il personaggio.