Perché i biglietti per il cinema sono così costosi?

Shutterstock Di Meg Bucholtz/18 febbraio 2020 12:54 EDT

È diventato un ritornello familiare negli ultimi 20 anni circa che la cattura di un film è un'incursione generosamente costosa per le famiglie. A partire da luglio 2019, ilil costo medio del biglietto del cinema è di $ 9,26, il che significa che la tua tipica famiglia americana di quattro persone paga poco più di $ 37 solo per entrare - prima che una di quelle concessioni eternamente costose entri nel mix. Naturalmente, i biglietti possono ottenere fino a $ 20 al pop, a seconda della posizione del teatro (cinema nelle città più grandi tendono ad essere più cari) e il tipo di film che viene mostrato (ad esempio, IMAX, 3D o standard).

È un fatto noto e facilmente osservabile che i biglietti per il cinema sono costosi, ma è meno ovvioperché questo è. Di chi è la colpa per il costo elevato? Bene, non è facile come puntare le dita contro i conglomerati teatrali delle aziende che bramano un alto margine di profitto. L'industria cinematografica è una bestia complessa che cresce ogni anno di più in quanto i successi richiedono più soldi per essere realizzati e che possono in qualche modo filtrare verso il consumatore quotidiano. Inoltre, l'intera economia dell'intrattenimento di massa sta subendo una sua radicale trasformazione.



7 di nove

Ecco alcuni dei motivi principali per cui colpire lo schermo locale sembra sempre più costoso oggi - e perché ciò non significa necessariamente la morte per una notte al cinema che alcuni pensano che potrebbe essere.

Il formato delle entrate del cinema

Shutterstock

Uno dei segreti meglio custoditi nell'industria cinematografica è come i cinema vengono pagati per le proiezioni. Non importa se sei Regal Cinemas, una delle più grandi catene teatrali negli Stati Uniti, o il teatro indie mamme e pop: il formato è lo stesso e ognuno lotta con esso a modo suo. Gli studi di distribuzione inviano film ai cinema in una data di uscita e il teatro, ovviamente, li proietta, ma il trucco sta nel chi ottiene quanto da ogni biglietto del cinema e quando. Nella settimana di rilascio, lo studio di distribuzione riceverà circa il 90 percento di quei soldi, e il resto andrà a teatro. Nelle settimane successive, tale proporzione si sposta a favore del teatro: 80/20 per la settimana 2, 70/30 per la settimana 3 e così via. Questo è il motivo per cui i film che fanno bene possono rimanere così a lungo in un teatro e perché i flop scompaiono così velocemente dalla circolazione: il teatro non può letteralmente permettersi di far funzionare le bombe al botteghino, anche se significa invece proiettare un film più vecchio su un altro schermo. È una cosa più sicura, finanziariamente. Ma i migliori ritorni sono sempre in quella prima settimana, avvantaggiando gli studi molto al di là dei teatri.

Potresti averlo già indovinato, ma questo formato di pagamento èancheperché le concessioni sono ben al di sopra del normale prezzo al dettaglio. Le concessioni sono il flusso di entrate più consistente per un teatro poiché la volubilità dei profitti al botteghino non può sostenerlo da sola. Se il tuo teatro locale sembra aggressivo nel prevenire la gente roba furtiva dentro, ora capisci un po 'meglio perché.



Il passaggio alla proiezione digitale ha contribuito all'aumento dei prezzi dei biglietti

Ian Gavan / Getty Images

Allo stesso modo il flusso di entrate dei film favorisce gli studi, così anche la battaglia sul passaggio dal cinema alla proiezione digitale nei cinema. Lo diamo per scontato ora, ma quando la discussione iniziò a trasformare i cinema in digitale nel 2000, nessuno sapeva chi avrebbe pagato per questo. Sebbene le riprese digitali siano iniziate nel 1996 a un livello indipendente, la conversazione non è stata realmente ripresa fino a quandoil rilascio di Star Wars: Attack of the Clones nel 2002, che cosa è il film di più alto profilo finora girato interamente in alta definizione. Questo argomento è rimasto in gran parte a livello industriale per anni da lì; gli studi erano ansiosi di passare al digitale il più presto possibile perché riducevano drasticamente i loro costi di distribuzione (inserire un salto nella posta è molto più economico delle bobine di film fragili). I teatri erano meno entusiasti: il pubblico certamente preferiva la chiarezza e la rigidità della proiezione digitale, ma le apparecchiature digitali e il conseguente costo di turnover erano moltissime più cari dei proiettori a bobina. Inoltre, poiché i proiettori per bobine sono meccanici e quindi più facilmente riparabili, possono essere mantenuti a lungo termine rispetto a quelli digitali. I teatri sapevano perfettamente che, sebbene il pubblico potesse preferire la proiezione digitale, non li avrebbe condotti nei cinema in modo abbastanza misurabile da recuperare i costi di upgrade da soli.

Questo avanti e indietro è andato avanti per un certo numero di anni fino a quando dirigenti finanziari specializzatisviluppato un tipo unico di tassa affinché gli studi aiutassero i teatri a recuperare i costi, anche se dovevano comunque pagare una parte dell'upgrade estremamente costoso su cui avrebbero dovuto rimborsare i prestiti. Alcuni teatri indipendenti semplicemente non è sopravvissutodopo la transizione, perché puoi solo aumentare così tanto i prezzi dei biglietti e avere ancora persone che vogliono andare al cinema.

Declino generale del patrocinio teatrale

Shutterstock

Un altro grande motivo della crescente spesa per il patrocinio teatrale è una classica spirale di domanda e offerta: sempre meno persone vanno al cinema, quindi i prezzi devono aumentare perché i costi non cambiano.



Gli ultimi 10 anni sono stati un lento ma costante declino per il cinema, anche se potrebbe sembrare strano dato come ogni nuovo Marvel Cinematic Universe la rata sembra infrangere uno o più record al botteghino. Perché la gente non va al cinema come una volta? Sì, Netflix offre la possibilità di rivedere i preferiti senza correre rischi su una non garanzia al botteghino, e questo fa sicuramente parte dell'equazione, ma va anche notato che non dobbiamo aspettare come facevamo per la distribuzione domestica di nuovo più film, neanche. Ricorda quando era dalle sei alle otto mesi prima dell'uscita di un DVD? Come vivevamo? Il gusto dei media generazionali sono cambiati e ora possiamo acquistare una licenza digitale per la visualizzazione a casa in poche settimane dopo il rilascio iniziale, lo streaming sarà dannato. Man mano che i supporti fisici diminuiscono e le cere di archiviazione digitale, la visione di film ad alta definizione può andare ovunque e in qualsiasi momento.

Inoltre, anche la disparità tecnologica tra teatro e visione domestica si è ridotta. Televisori 4K e soundbar multicanale convenienti a unità singola hanno portato la maggior parte dei vantaggi del patrocinio del teatro a casa senza l'inferno di altre persone, per citare un tocco di Sartre. In breve: semplicemente non è necessario andare a teatro come era fino al 2010 circa. Salvo alcune eccezioni (ci arriveremo tra un minuto), molte persone non vanno più al cinema.

il creatore dell'accademia dell'ombrello

L'ascesa della televisione e la sovrapposizione tra i media

Shutterstock

A causa del declino del mecenatismo teatrale e del conseguente aumento dei prezzi dei biglietti, la televisione è in ascesa nel panorama dei nuovi media. La gente ama ancora e guarda i film, ma è sicuro dire che questa è la prima volta nella storia dei mass media che la televisione contesta davvero il film sia in termini di qualità comparativa della produzione che di domanda di bulbi oculari. Come televisione di prestigio in streaming e il cavo a pagamento allo stesso modo continua a spendere somme quasi cinematografiche e sfocando la linea nel valore della produzione, sembra che l'unica qualità distintiva tra televisione e film in futuro sarà il tempo di esecuzione e la quantità di episodi iterativi in ​​una determinata serie. La televisione è un mezzo intrinsecamente più flessibile che può adattarsi al consumo medio, al contrario delle opportunità offerte dai film. Le persone daranno più possibilità alla televisione prima di allontanarsi da essa; con il film, si tratta semplicemente di scegliere di non vedere affatto un singolo film se non è una garanzia sufficiente.

La portata della televisione di prestigio continua ad ampliarsi man mano che le reti diminuiscono e l'abbonamento a pagamento, con le sue minori restrizioni sui contenuti, diventa più audace in quali storie sceglie di raccontare e come viene fatto. Nel frattempo, il film sembra fare sempre più affidamento ogni trimestre sul familiare e in franchising. Non c'è nulla di intrinsecamente sbagliato in questo - i franchising sono incredibilmente redditizi e popolari, di cui le catene teatrali hanno bisogno per motivi di affidabilità - ma l'affaticamento del franchising è reale, e il pubblico alla ricerca di uno spirito più indipendente potrebbe avere un momento più facile trovarlo in televisione in questi giorni. E ancora: non devono uscire di casa per questo.

Tutto ciò significa che i teatri devono ottenere più soldi dalle persone che fare andare al cinema, spiegando così perché i biglietti sono così costosi.

I teatri moriranno a causa del prezzo dei biglietti?

Shutterstock

Anche se i prezzi elevati dei biglietti per i film probabilmente non uccideranno i cinema come li conosciamo, potrebbero non comportarsi più come eravamo abituati.

Ora che andare a teatro non è più una necessità culturale, significa che coloro che vanno veramente vogliono essere lì. La passione equivale alla lealtà, e questo è il miglior genere di cose da avere in qualsiasi attività commerciale. Per le persone a cui interessano davvero gli aspetti più tecnici del cinema, tutti i televisori 4K da 86 pollici nel mondo non possono sostituire la visione di un film al suo posto giusto e questo può solo essere in un teatro per molti amanti del cinema. Non tutti si preoccupano dei dettagli profondi del cinema, e va bene - significa che il mercato teatrale potrebbe dover spostare la priorità su un prodotto di lusso più couture. I teatri, indipendenti e simili, sono iniziati vendere di nuovo alcol e fornendo pasti in teatroE questo perché sono interessati a catturare un mercato meno incentrato sulla famiglia e rafforzare il senso del lusso. Il maggior costo dei biglietti è giustificato dall'esperienza.

Alcune delle cifre più recenti suggeriscono che il vecchio adagio secondo cui lo streaming uccide i cinema potrebbe non essere nemmeno vero. Numeri pubblicati di recente daCNBC rivelare che coloro che trasmettono molto in streaming hanno effettivamente maggiori probabilità di andare a teatro. Ha senso: se sei un demonio in streaming, probabilmente ami il film in generale, quindi vuoi vedere alcuni film in teatro. Il cinema dell'evento è il nome del gioco, su misura per gusti specifici. Un'intervista diIndiewire con più dirigenti della mostra è particolarmente illuminante: 'Non c'è più un pubblico di massa, il che è un sollievo perché non c'è mai stato', ha detto al sito il co-responsabile del TIFF (Toronto International Film Festival). 'Ora è un buon momento per prestare maggiore attenzione a ogni persona che guarda. Cosa li motiva, cosa premia il tempo che trascorrono con noi? ' Lo spostamento non ha più bisogno di sembrare un volo commerciale economico - e questo può essere una buona cosa, anche con un prezzo di ammissione più alto.