Perché Hollywood non lancerà più Edward Furlong

Di Benjamin Davis Brockman/29 marzo 2017 9:05 EDT/Aggiornato: 12 aprile 2018 12:49 EDT

Con l'uscita del 1991 Terminator 2: Judgment Day, Edward Furlong è stato catapultato dall'anonimo tredicenne all'idolo superstar per adolescenti. Il suo debutto come giovane rinnegato John Connor sotto la protezione del suo robot lentamente diventando senziente patriarca gli è valso il Premio del film MTV per le migliori 'Prestazioni rivoluzionarie'. Furlong ha continuato a recitare accanto ad alcuni dei migliori talenti di Hollywood, tra cui Jeff Bridges, Meryl Streep e Edward Norton. Come spesso accade, tuttavia, il suo picco iniziale ha lasciato il posto a tempi difficili in età adulta. La storia di Furlong si svolge come un caso da manuale di celebrità dell'ex bambino. Ecco perché Hollywood ha detto 'hasta la vista' all'attore un tempo promettente.

Ha una lunga storia di droghe e alcol

Parte della storia di Edward Furlong si svolge come quelle di giovani stelle un tempo in difficoltà Macaulay culkin, Christian Slater e Drew Barrymore. Furlong prima è andato in riabilitazione calciare la cocaina e l'alcool nel 2000, ma non era abbastanza per prevenire la sordida serie di eventi che seguirono. Nel 2001 lo era ricoverato in ospedale per overdose dopo una serata fuori con Paris Hilton e Natasha Lyonne. Più tardi quell'anno fu arrestato due volte nella stessa notte, una volta per guida senza patente e ancora, solo quattro ore dopo, per un DUI. Una serie di periodi in riabilitazione ordinati dalla corte e vari altri problemi legali hanno rallentato gli sforzi dell'attore per riguadagnare terreno a Tinseltown e gli ha impedito di riprendere il suo ruolo come John Connor in T3: Rise of the Machines, in cui la parte è andata a un altro giovane attore ancora travagliato, Nick Stahl.



È stato afflitto da problemi domestici

All'epoca Edward Furlong fu scritturato T2, la sua famiglia era già coinvolto in problemi domestici. Aveva vissuto con la zia e lo zio quando arrivarono le notizie che avrebbe recitato con la mega star Arnold Schwarzenegger in quello che sarebbe diventato uno dei più grandi successi della storia, e l'annuncio ha spronato una battaglia di custodia accesa tra sua madre e il suo surrogato genitori, che fungevano anche da suoi dirigenti. La battaglia si estese ben oltre la produzione del film, lanciando a nuvola temporalesca scura sulla strada polverosa del futuro di Furlong.

Nonostante sia ricercato per parti di alto profilo, il quindicenne ha suscitato polemiche fidanzandosi con la sua Ex tutor di 29 anni (e stand-in sul set) Jacqueline Domac. La preoccupazione della sua famiglia alla fine portò alla sua emancipazione legale e finanziaria. I suoi ex guardiani hanno tentato senza successo di accusare Domac di stupro legale, ma il rapporto è esploso da solo: Domac ha affermato che Furlong era fisicamente violento, facendolo finalmente causa per trattenere i fondi che aveva guadagnato come suo manager.

La sua immagine da ragazzaccio divenne decisamente cattiva

Nel 2004, la carriera di Edward Furlong era passata direttamente al video. Mentre lavoravo al film indipendente Jimmy e Judy nel settembre di quell'anno, Furlong - un membro della PETA - fu arrestato in un negozio di alimentari del Kentucky per ubriachezza tentando di liberare aragoste dal vivo da un serbatoio di visualizzazione. Sebbene non fosse chiaro a nessuno (probabilmente incluso lo stesso Furlong) se l'incidente fosse di natura politica, aveva tre ore nel 'carro armato' per pensarci prima che il regista lo ha salvato. Era sul set di Jimmy e Judy che Furlong ha incontrato il co-protagonista e la futura moglie Rachael Bella. I due si sono sposati nel 2006 e hanno avuto un figlio, Ethan, appena cinque mesi dopo, ma la loro relazione si è rivelata molto difficile. Bella ha finito per presentare diversi ordini restrittivi dopo di lui presumibilmente la picchiava durante una droga. Si è separata da lui nel 2009 e in seguito ha chiesto il divorzio, citando differenze inconciliabili a seguito di una serie di terrificanti messaggi vocali che minacciano di 'picchia lei e il suo nuovo ragazzo con catene e pipistrelli.' In un'altra svolta oscura e tragica, Furlong fu escluso dal contatto con suo figlio dopo il 6 anni è risultato positivo alla cocaina dopo essere stato sotto la sua custodia.



Non è più un bambino

Nel quarto di secolo dal suo debutto sul grande schermo, la carriera di Edward Furlong ha avuto delle svolte sfortunate, ma come tutti sappiamo, Hollywood è un luogo instabile. Rimanere rilevante nei panni di un ex attore bambino è abbastanza duro, ma come noto ragazzo di festa, è quasi impossibile. Le apparenze recenti hanno rivelato che il suo stile di vita ha avuto il suo pedaggio sul vecchio idolo degli adolescenti. Mentre trovare parti di alto profilo da adulto si è rivelato difficile, ci sono pochissime lacune nel suo curriculum. Furlong sta ancora lavorando, di recente sulla serie YouTube Star Trek: Renegades.

Non ha scelto i film, i film lo hanno scelto

Tony Bill, il regista del film di Edward Furlong del 1993 Una casa nostra, ha scritto una lettera di presagio all'agente del 15enne, dicendo: 'Eddie Furlong non ha scelto i film, i film l'hanno scelto e ha avuto un pesante tributo.'Purtroppo, le premonizioni erano esatte. Furlong è stato letteralmente raccolto dall'anonimato cast su un angolo di strada di Pasadenae si è trasformato in fama e fortuna, ma ciò che è iniziato come una favola dagli stracci alla ricchezza si è svolto più come un sogno di febbre minacciosa.

Il pubblico ricorderà sempre Furlong come il ragazzo scontento del Nemico pubblico maglietta, strappando le strade di Los Angeles su un ciclomotore, rubando i bancomat con il bambino con muggine di Saluta i tuoi pantaloncini. Anche John Connor si perse molto prima di realizzare il suo destino di leader mitico. La vita reale racconta qui un tipo molto diverso di storia dei perdenti, ma Furlong non si è arreso, ed è ancora considerato un attore di talento. La sua strada dalla stella del bambino all'adulto travagliato è un classico avvertimento dell'alto prezzo della fama, ma tali tragedie hanno anche lasciato il posto a storie di redenzione altrettanto classiche. Come dice John Connor: 'Il futuro non è fissato. Non c'è altro destino se non quello che facciamo per noi stessi. '