Perché siamo preoccupati per Dragon Age 4

Di Dani Lee Collins/4 febbraio 2020 15:20 EDT

era del Dragoè stato a lungo un punto fermo nella scena dei giochi di ruolo grazie all'abilità di BioWare nel creare storie complesse e personaggi memorabili. Dragon Age: Origins ha rubato molti cuori con la sua ambientazione fantasy eroica oscura e l'enfasi sulla scelta del giocatore. Dragon Age 2 seguito nel 2011, spostando il franchising di due passi avanti e un passo indietro. Sebbene a delusione per alcuni, il sequel ha lucidato il sistema di combattimento principale e altre meccaniche, gettando le basi per Dragon Age: Inquisition, il trionfo multi-regione lanciato nel 2014.

È passato più di mezzo decennio dall'ultimo gioco della serie, lasciando i fan affamati della prossima puntata. Sebbene Electronic Arts e BioWare abbiano confermato il progetto, la mancanza di comunicazione, le ristrutturazioni dell'azienda, il declino della qualità del gioco e le voci preoccupanti hanno lasciato molti preoccupati per il destino di Dragon Age 4. Ecco cosa devi sapere sulla situazione in BioWare e le implicazioni per era del Drago serie.



I dettagli su Dragon Age 4 rimangono scarsi

BioWare ne ha preso in giro uno nuovo era del Drago titolo ai The Game Awards nel 2018 tramite un trailer di un minuto. Il video è incentrato su una rappresentazione del Lyrium Idol introdotto in Dragon Age 2 prima di culminare in un'immagine di Soloe Fen'Harel, accompagnato da #TheDreadWolfRises. Anche se sembrava confermare Dragon Age 4 sarebbe incentrato sulla ricaduta delle azioni di Solas nel trasgressore DLC, la rivelazione e l'accompagnamento post sul blog di Mark Darrah e Matthew Goldman generato più domande che risposte.

Nonostante Darrah assicuri che il prossimo era del Drago il gioco è in lavorazione da 'un bel po 'di tempo', gli sviluppatori hanno offerto poco altro per placare i fan. Nel luglio 2019, era del Drago autore principaleAnnunciato Patrick Weekes Dragon Age: Tevinter NightS, un'antologia di era del Drago i racconti usciranno il 10 marzo 2020. Ciò sembra confermare le voci secondo cui il prossimo gioco avrebbe avuto luogo nel Impero di Tevinter.

Più tardi nel 2019, Mark Darrah ha inviato una serie di tweet mostra arte in stile manoscritto illuminato, uno screenshot di un percorso invernale e una gif di un ragno a quattro zampe. Lo ha seguito a Dragon Age Day a dicembre con un screenshot 'leggermente redatto' mostrando quello che sembra un ramo o foglie in un quadratino nell'angolo in alto. Questo è tutto. BioWare ed Electronic Arts non hanno condiviso altri dettagli sul gioco.



Dragon Age 4 ha perso il suo principale produttore

Circa nove mesi dopo che BioWare ha presentato The Dread Wolf Rises ai The Game Awards, Fernando Melo, il produttore principale del progetto, ha lasciato la compagnia. Melo è stato in studio per 12 anni, lavorando come produttore per Dragon Age: Origins e Dragon Age 2.

'Stasera ho dovuto scrivere il mio nome nel nostro pub locale, insieme a molti altri colleghi fantastici nel corso degli anni, e mi ha ricordato che molte persone non sono più qui che mi mancano molto', Melo ha twittato nel suo ultimo giorno.

giochi in cui giochi come il cattivo

Sebbene Melo sembrasse uscire di buon livello, le sue parole di separazione indicano una tendenza preoccupante per le partenze di alto profilo dallo studio. Il produttore principale di Inno lasciato BioWare solo pochi giorni prima, e Chad Robertson,Innoprincipale sviluppatore di servizi live, ha seguito l'esempio nel mese di ottobre. Mentre sia Melo che Robertson affermano di aver lasciato i rispettivi progetti in buone mani, è difficile immaginare come sarà il futuro di entrambi i franchise senza il coinvolgimento dei membri chiave del team.



Oltre Mark Darrah e Matthew Goldman, quanti era del Drago i veterani rimangono con la compagnia? E saranno in grado di rimanere fedeli agli aspetti della serie di cui molti giocatori si sono innamorati?

EA ha già cancellato Dragon Age 4 una volta

Per un gioco presentato per la prima volta al pubblico alla fine del 2018, Dragon Age 4 ha già una storia lunga e a scacchi. Secondo KotakuJason Schreier, lavorare su Dragon Age 4 iniziato nel 2015 dopo il rilascio di Dragon Age: Inquisitionè acclamato dalla critica trasgressore espansione. Mentre parte del Inquisizione squadra trasferita aMass Effect: Andromeda, Mike Laidlaw, Mark Darrah e alcune decine di sviluppatori hanno iniziato a sognare la prossima voce della serie con il nome in codice 'Joplin'.

Joplin aveva una visione chiara, strumenti e una pipeline di produzione in atto, un processo che ha entusiasmato le persone coinvolte. La squadra aveva imparato dagli errori e dalla conseguente crisi Inquisizione. Sebbene di portata ridotta, Joplin offrirà maggiore scelta e profondità mentre giocavi come gruppo di spie nell'Impero di Tevinter. Le decisioni avrebbero conseguenze, le aree cambieranno nel tempo e la trama ramificata offrirebbe il massimo valore di rigiocabilità.

Sfortunatamente, Joplin non ha mai visto la luce del giorno. BioWare ha sospeso il gioco nel 2016, spostando l'intero team su Mass Effect: Andromeda durante gli ultimi mesi di sviluppo. Sebbene i lavori su Joplin siano ripresi nel 2017, EA ha annullato il progetto alcuni mesi dopo e ha trasferito la maggior parte dello staff di BioWare a Inno nel tentativo di salvare il tiratore tormentato.

EA non sembra avere fretta di rilasciare Dragon Age 4

Dragon Age: Inquisition ha vinto oltre 150 premi, tra cui Gioco dell'anno 2014e si è distinto con il lancio di maggior successo nella storia di BioWare. Nonostante ciò, l'editore Electronic Arts non sembra molto interessato a spingere un sequel fuori dalla porta. Secondo il CFO Blake Jorgensen, Dragon Age 4 non verrà rilasciato per almeno altri due anni.

Jorgensen ha consegnato questa notizia durante una telefonata agli utili nell'ottobre 2019. Sebbene 'siano in corso piani per quel prodotto', Jorgensen ha dichiarato che i fan non avrebbero avuto la possibilità di giocare Dragon Age 4 fino a dopo l'anno fiscale 2022, che si concluderà il 31 marzo 2022. Sebbene Mark Darrah affermasse che BioWare stava lavorando Dragon Age 4 per un po 'quando la società ha presentato per la prima volta il progetto, questa sequenza temporale, combinata con un aggiornamento del direttore generale di BioWare Casey Hudson, racconta una storia diversa.

tom holland parkour

'Uno dei nostri progetti ha un team ampio e in crescita a Edmonton che lavora attraverso la pre-produzione e, sulla base dei progressi che sto vedendo, posso confermare che effettivamente il Dread Wolf si alza,' Hudson ha condiviso un post a settembre 2019.

Mentre è possibile Dragon Age 4 da allora è entrato in produzione, la scelta della parola di Jorgensen durante il bando degli utili alla fine di ottobre implica che il progetto rimane nelle fasi di pianificazione.

Dragon Age 4 sta ricevendo il trattamento 'giochi come servizio'

Quando BioWare ha spostato la sua attenzione su Inno nel 2017, una squadra di scheletri è rimasta a lavorare su un nuovo Dragon Age 4 concetto. Lo studio riavviato ufficialmente il progetto ad un certo punto tra la fine del 2017 e l'inizio del 2018 con il nome in codice 'Morrison'. Non è chiaro quali funzioni, se presenti, verranno trasferite da Joplin all'iterazione attualmente in fase di sviluppo.

Secondo Jason Schreier, Dragon Age 4 sarà costruito su InnoGli strumenti e la base di codice e presenteranno elementi di servizio in tempo reale, un elemento emergente del modello di business di EA. La scelta di costruire la prossima voce di una serie nota per le sue campagne di gioco di ruolo per giocatore singolo utilizzando il framework per un titolo di sparatutto e bottino solo online sta raccontando in sé e per sé. Cosa sarebbe a Dragon Age 4 con elementi live e online sembrano persino?

Numerose teorie sono emerse basandosi su Innostruttura propria. Mark Darrah e Mike Gamble precedentemente accennato a quello Inno'gli 'storytelling reattivi' e gli elementi di storytelling post-lancio si sarebbero probabilmente fatti strada era del Drago. Altri hanno suggerito che Morrison consentirà ai giocatori di controllare i compagni usando la modalità cooperativa drop-in / drop-out.

Mentre questi elementi potrebbero spingere il era del Drago serie a nuovi livelli, molti fan rimangono preoccupati a causa di Il noto uso di EA delle microtransazioni. Le preoccupazioni sono emerse anche usando Inno, un gioco con una storia disastrosa di per sé, come base per il prossimo capitolo di una delle serie più amate di BioWare.

BioWare ha colpito una zona difficile

Negli ultimi anni, BioWare ha colpito muro dopo muro e ha perso alcuni dei suoi migliori talenti nel processo. Oltre alla partenza di Fernando Melo e Chad Robertson, il direttore creativo Mike Laidlaw ha lasciato l'azienda dopo 14 anni poco prima del Dragon Age 4 riavviare nel 2017.

Sebbene abbia ricevuto recensioni generalmente positive dalla critica, Dragon Age 2 rilasciato a un ampio contraccolpo dai giocatori nel 2011. Lo studio è riuscito a riconquistare parte dei perduti origini folla con Inquisizione nel 2014, sebbene il ciclo di sviluppo quasi catastrofico quasi fatto correre la squadra nel terreno.

personaggi dell'ombra della guerra

Mass Effect: Andromeda, l'ultima aggiunta al riverito Effetto di massa serie, ha scosso la fiducia dei fan quando è uscito nel marzo 2017 dopo aver speso cinque anni tortuosi di sviluppo. In risposta, BioWare ha messo il franchising in pausa e ridimensionò il suo studio di Montreal.

E poi c'è Inno, un gioco che ha trascorso quasi sette anni di sviluppo. Nonostante abbia spinto il rilascio da fine 2018 a marzo 2019, Inno lanciato con una serie di problemi, traendo delusione e ira sia dalla critica che dai giocatori. Anche se lo studio rimescolato per salvare il progetto, rimane un paria nella comunità di gioco.

BioWare ha diversi progetti in fase di sviluppo

Al di là Dragon Age 4, BioWare sembra avere un numero crescente di progetti nel suo piatto. Nel novembre 2019, Jason Schreier ha condiviso informazioni su 'Inno 2.0 ', un progetto destinato a apportare enormi cambiamenti al tiratore di giochi di ruolo online. Secondo il rapporto, BioWare ha dozzine (forse centinaia) di dipendenti lavorando alla revisione tra i suoi uffici di Edmonton e Austin. Queste squadre hanno già trascorso mesi a fare a pezzi e ricostruire il Inno struttura.

Nello stesso rapporto, Schreier ne ha confermato una nuova Effetto di massa il gioco era entrato in pre-produzione nell'ufficio di Edmonton sotto la direzione del regista Mike Gamble. Gamble ha lavorato come produttore Mass Effect: Andromeda e è andato su Twitter il N7 Day del 2019 per chiedere ai fan cosa vorrebbero vedere nella prossima puntata. Sebbene sia ancora in fase iniziale di sviluppo, il progetto dovrà probabilmente affrontare un'enorme pressione a causa della scarsa risposta Andromeda, proprio come la situazione del Inquisizione la squadra si è trovata dentro.

Voci di a Effetto di massa remaster della trilogia spuntato a metà gennaio grazie a a Tweet criptico con la didascalia '#MassRelays'. Basato sull'hasthag e i fan dei video di accompagnamento teorizzano i piani di BioWare di rilasciare finalmente un pacchetto aggiornato contenente tutti e tre i giochi con il titolo 'Mass Effect: Mass Relays Edition. '

A questo punto, sembra che BioWare stia cercando di rivitalizzare non uno, non due, ma tre franchising allo stesso tempo, un carico di lavoro pesante per un'azienda che continua a perdere membri chiave del team.

Dragon Age 4 potrebbe cadere vittima della febbre di Star Wars

Un quarto franchising potrebbe essere rientrato sul ring per competere con le risorse e l'attenzione di BioWare. Il 23 gennaio 2020,Jordan House of Cinelix ha affermato che due fonti diverse avevano confermato che EA ha unStar Wars: Knights of the Old Republic rifare nelle opere. Maison trapelò accuratamente l'esistenza del Spettacolo televisivo di Obi-Wan una settimana prima della conferma ufficiale, dando credito alle sue parole.

Che cosa significa questo? Secondo Maison, il progetto servirà più come una re-immaginazione / sequel che un vero Cavalieri della Vecchia Repubblica remake. BioWare ha sviluppato il gioco originale sotto la direzione di Casey Hudson, e lo ha fatto rilasciato ad acclamazione duratura nel 2003. Obsidian Entertainment ha sviluppato il sequel meno apprezzato ma ancora popolare,Knights of the Old Republic 2 - The Sith Lords, su suggerimento di BioWare.

Mentre Maison non ha dichiarato se BioWare avrebbe gestito le voci SPORCO sequel, EA potrebbe cogliere l'occasione per incassare il recente Guerre stellari febbre. Jedi: Ordine caduto ha superato le aspettative di vendita dell'editore. Con il conclusione del Skywalker saga, i fan chiedono già molto di più Guerre stellari soddisfare. Un nuovo Guerre stellari il titolo potrebbe riempire quel vuoto e contribuire a rivitalizzare la reputazione di BioWare, ma lo studio ha una quantità limitata di risorse e talenti. I sacrifici dovrebbero essere fatti.

EA ha sacrificato Dragon Age 4 almeno una volta prima e potrebbe finire di nuovo sul ceppo, specialmente con Guerre stellari soldi sulla linea.