I peggiori film del 2017

Di Looper Looper/28 agosto 2017 12:40 EDT/Aggiornato: 5 febbraio 2018 6:42 EDT

Ecco la triste verità sull'attività cinematografica: per quanto potremmo sperare in un'esperienza di visione classica ogni volta che entriamo nel nostro teatro locale, non tutti i film possono essere Vertigine o Cittadino Kane. Avrai sempre qualche disastro mescolato con i capolavori, e il 2017 non è diverso. Mentre l'anno ha prodotto alcuni film davvero fantastici, ha avuto anche una buona parte di clunkers, da film horror malformati e biopics mal fatti a blockbuster prepotenti che potrebbero darti un'emicrania. Ecco uno sguardo ad alcune delle uscite meno ispirate che Hollywood ha pubblicato tra gennaio e dicembre: una vera galleria di ladri di idee incomprensibili, esecuzioni imperfette ed errori. Forse il tempo dimostrerà la critica sbagliata su alcuni di questi film, ma a questo punto, non sembra probabile - e sono le scelte più (non) popolari per i film peggiori in assoluto del 2017.

The Bye Bye Man

Con film come Diviso, Esci, e Arriva di notte, 2017 è stato un anno piuttosto solido per l'orrore. D'altra parte, abbiamo anche avuto film come The Bye Bye Man. Scritto da Jonathan Penner e diretto da Stacey Title, questo film spaventoso di gennaio è stato descritto come un 'insulto ai fan dell'orrore,' un 'film incredibilmente inetto,' e ultimo, ma non per importanza, 'uno dei thriller infestati più vuoti e senza senso che abbia mai fallito il pubblico di genere'.



Ovviamente, The Bye Bye Man meritava totalmente il drumming prese dalla critica. Come film, fallisce ad ogni livello immaginabile, dalla recitazione alla regia fino alle uccisioni ridicole e senza sangue. E la cosa peggiore di tutte per i fan dell'horror, la mitologia del cattivo non ha senso. Che succede con le monete? Che succede con il treno? Che succede con il casino CGI di un segugio infernale? Non lo scopriamo mai, e per fortuna, probabilmente non avremo un sequel per ulteriori follow-up.

Quindi sì, non ci pensare. Non dirlo E sicuramente non guardarlo. Probabilmente non siamo i primi a fare quella battuta, ma è comunque un buon consiglio.

Insonne

Diretto da Baran bo Odar, Insonne è un remake americano di un thriller francese chiamato Notti in bianco, ma mentre il film straniero è stato salutato come 'uno dei migliori film d'azione del 21 ° secolo', l'adattamento in lingua inglese è il peggior tipo di film al mondo: non è buono, ma non è neanche ridicolmente cattivo. Invece, è bleh nel mezzo della strada. O come critico Matt Zoller Seitz mettilo, Insonne è 'divertente a volte ma non abbastanza divertente, a volte eccitante ma mai abbastanza eccitante', che non è esattamente un sostegno decisivo.



La trama segue un poliziotto di Las Vegas di nome Vincent (Jamie Foxx) che ruba una considerevole spedizione di cocaina da spacciatori locali; naturalmente, i criminali non sono felici e rapiscono suo figlio; Foxx entra Prese modalità, ma i suoi tentativi di salvataggio sono ostacolati da un persistente ufficiale degli affari interni (Michelle Monaghan) e da una brutta ferita da coltello al fianco. Certo, sembra una premessa promettente, ma probabilmente sarebbe meglio controllare l'originale. Dopotutto, Insonne è così noioso che Justin Chang del Times L.A. ammette che il film lo ha effettivamente messo a dormire.

The Shack

Nel 2007, l'autore William P. Young ha pubblicato The Shack, un romanzo best-seller su dolore, colpa e Dio. Dieci anni dopo, è stato trasformato in un film con Sam Worthington, Octavia Spencer e Tim McGraw. Non indovinerai mai quale interpreta Dio.

La trama è incentrata su Mack (Worthington), un padre americano con un accento australiano che ha perso sua figlia a causa di un serial killer. Anni dopo, sta ancora lottando, ma le cose cambiano quando riceve una lettera dal Signore. L'Onnipotente vuole che Mack visiti la cabina dove è stata assassinata sua figlia, e una volta che Mack arriva, viene accolto da Gesù (Avraham Aviv Alush), dallo Spirito Santo (Sumire Matsubara) e da Dio Padre (Spencer), noto anche come 'Papa' .' I quattro trascorrono il resto del film a occuparsi dei problemi di Mack, facendo strada verso il perdono e la felicità, e oltrepassando il fatto che Mack abbia ucciso suo padre.



No sul serio. Capita.

Se stai cercando verità profonde sulla religione, potresti essere meglio servito a dare un'occhiata Silenzio o Cavalleria, come The Shack è stato descritto da Geoffrey Macnab come 'propaganda del New-Age-cristiano-felice'. Owen Gleiberman riassunto come 'una sessione di terapia con card di garanzia', ​​mentre Peter Bradshaw è stato offeso dalla 'teologia del kiddiespeak' del film. Non troverai alcuna risposta alle grandi domande della vita qui (a meno che tu non voglia sapere se Dio è un fan di Neil Young), ma d'altra parte, tu volere arrivare a vedere Sam Worthington correre su Jesus in uno sprint soprannaturale attraverso un lago. Quindi c'è quello.

Collide

Mentre Collide è uno dei peggiori film dell'anno, non si può incolpare il direttore del casting: il film è pieno di talento. Ma solo perché il tuo film vanta nomi impressionanti, ciò non significa che valga tutti i soldi che hai speso per i tuoi attori.

Diretto e scritto da Eran Creevy, Collide segue un giovane truffatore (Nicholas Hoult) che rinuncia alla sua vita criminale dopo essersi innamorato di un barista (Felicity Jones). Ma in una tragica svolta, la sua ragazza ha bisogno di un trapianto di rene, quindi il nostro eroe innamorato si unisce al suo vecchio capo dello spaccio di droga (Ben Kingsley) per un ultimo punteggio, sperando di rubare un po 'di coca da un pericoloso signore del crimine (Anthony Hopkins). Sfortunatamente, Hoult non riesce a tenere insieme il film, e secondo Miscela del cinema'S Gregory Wakeman, la 'sceneggiatura è così lontana dall'essere fantastica che in realtà è diabolica'.

Indiewire'S David Ehrlich dà molta colpa a Creevy per l'incompetenza dietro la macchina da presa, risultando in una mossa 'con la credibilità di una soap opera e la creatività di una pubblicità di automobili'. Tuttavia, quasi tutti i critici concordano sul fatto che se guarderai questa cosa, probabilmente otterrai un calcio da Hopkins e Kingsley: i vincitori dell'Oscar masticheranno tutto lo scenario in vista.

Tutti gli occhi su di me

Tupac Shakur era uno degli artisti più influenti della sua generazione e meritava sicuramente un film biografico migliore di quello Tutti gli occhi su di me. Diretto da Benny Boom, È esplora la relazione di Shakur con sua madre tossicodipendente, la sua rivalità con il Notorious B.I.G. e la sua amicizia con Jada Pinkett Smith. Bene, 'esplorare' potrebbe essere una parola troppo carina: il film brilla sulla carriera del rapper, colpendo i momenti salienti invece di scavare davvero nella sua vita. Come molti, molti, molti i critici hanno sottolineato, il film è più simile a una pagina di Wikipedia che a un film reale.

cast di karate kid

Mentre molti critici hanno dato credito alla star Demetrius Shipp Jr. per aver interpretato Tupac, altri hanno sbattuto la sceneggiatura e il montaggio del film, con Aisha Harris di Ardesia descrivendolo solo leggermente meglio di 'un film diretto su DVD che raccoglieresti per un paio di dollari da un cestino Wal-Mart'. Tuttavia, la più grande critica è quella Tutti gli occhi su di me sfiora le polemiche; la maggior parte concorda sul fatto che il film gestisca il caso di violenza sessuale di Tupac irresponsabile, se non addirittura disgustoso. Speriamo un giorno che un futuro regista realizzi un film Tupac che scava un po 'più a fondo.

Baywatch

Basato sullo show televisivo di successo con David Hasslehoff e Pamela Anderson, Baywatch stelle Dwayne Johnson e Zac Efron come bagnini distrutti che trascorrono le loro giornate salvando vite, facendo battute e combattendo il crimine. Onestamente, sulla carta, sembra che dovrebbe funzionare totalmente. Ma dopo Baywatch uscito nelle sale a maggio 2017, il film ha ispirato una serie di articoli con titoli come 'Baywatch è un disastro senza risate, ''Come osa il Baywatch Il film è così cattivo,' e 'Aiuto! Heeeeeeeeeelp!'

Allora, che succede con l'odio? Forse è perché il film si è concentrato un po 'troppo sulle battute che coinvolgono parti del corpo e fluidi. Zac Efron suona con i genitali di un morto sembra divertente? O che ne dici di Jon Bass che tiene le sue parti intime bloccate su una sedia? Abbinalo a un enorme aiuto dell'umorismo da panico gay - per non menzionare un sacco di gag che coinvolgono vomito, scroto e scemi - e puoi vedere perché i critici non hanno sentito il bisogno di salvare questo film da annegamento al botteghino.

Diario di un bambino Wimpy: The Long Haul

Diario di un bambino Wimpy: The Long Haul è la quarta voce di una serie di miserabili film per bambini e se ami i tuoi figli, non li lascerai mai guardare nessuno di questi film. Il primo, pubblicato nel 2010, si è concluso con un misero 53 percento valutazione di approvazione su Rotten Tomatoes. Il secondo si allontanò zoppicando 47 percento, mentre la terza parte è rimbalzata con 51. Ma che ci crediate o no, le cose peggiorano The Long Haul... molto, molto peggio.

O come critico cinematografico Christy Lemire per dirla, 'Non saprai mai quanto sono buoni i primi tre Diario di un bambino Wimpy i film erano fino a quando non sei costretto a vedere il quarto. '

Diretto da David Bowers, The Long Haul trova la famiglia Heffley in un viaggio attraverso l'America. Teoricamente, dovrebbero andare a casa della nonna, ma Greg (Jason Drucker) e suo fratello maggiore Rodrick (Charlie Wright) hanno piani segreti per visitare una convention di videogiochi. E lungo la strada, il pubblico è bombardato da una sfilata infinita di vomito proiettile, bottiglie piene di urina e più battute sulla cacca di quanto si possa immaginare.

Vero, umorismo volgare può essere divertente, ma come Keith Watson di Rivista inclinata ha scritto, 'il problema fondamentale con The Long Haul... non è tanto la grossolanità del suo umorismo quanto la pigrizia con cui viene eseguita. '

Underworld: Blood Wars

Kate Beckinsale interpreta il personaggio di Selene dal 2003. Lascialo entrare per un momento. Abbiamo visto tre diversi presidenti in quel periodo: per non parlare dell'invenzione dell'iPhone, della creazione di YouTube e di quattro serie separate di Olimpiadi estive. In altre parole, ha fatto il Malavita film per molto, molto tempo. È un peccato che siano tutti così terribili.

Al passo con la tradizione, Underworld: Blood Wars totalmente all'altezza della reputazione mostruosamente orribile della serie. (Solo Underworld: Evolution ha un punteggio peggiore con Rotten Tomatoes 16 percento.) E non entreremo nemmeno nella 'trama'. I vampiri combattono i lupi mannari. Selene indossa molta pelle. La regia non ispirata, il dialogo è pestato e secondo Ben Kenigsberg di Il New York Times, questo film 'è così pesante con l'esposizione che si potrebbe pensare che la regista, Anna Foerster, e la sceneggiatrice, Cory Goodman, abbiano deciso di completare una tesi invece di un sequel'.

In altre parole, è probabilmente il momento di guidare un palo nel cuore di questo franchise e lasciare che Kate Beckinsale passi a cose più grandi e migliori. Ha ucciso abbastanza Lycan per una vita.

Lo spazio tra di noi

Povero Asa Butterfield. Se le cose fossero andate diversamente, avrebbe potuto esserlo Uomo Ragno. Invece, ha finito per recitare Lo spazio tra di noi, un film che critico AA. Dowd descritto come 'il tipo di lacrimogeno a base di formaggio fuso, completamente privo di vergogna, che può indurire anche i più feroci ceneri a cinici cinici'.

Questa fregatura fantascientifica di un romanzo di John Green—The Fault in Our Starman, se vuoi, inizia con un gruppo di astronauti in viaggio verso il pianeta rosso, ma evidentemente hanno saltato tutti i loro test medici perché si scopre che uno degli scienziati (Janet Montgomery) è incinta. Muore dando alla luce su Marte e suo figlio Gardner (Butterfield) trascorre i successivi 16 anni nello spazio. Alla fine, rischia di venire sulla Terra per trovare suo padre perduto da tempo e incontrare una ragazza (Britt Robertson) con cui sta chattando online; durante il suo viaggio, il film cerca disperatamente di strattonare le corde del tuo cuore, sperando di suscitare una sorta di emozione diversa dalla noia.

Forse la storia avrebbe potuto funzionare meglio se Butterfield e Robertson avessero fatto una coppia convincente, ma la coppia non ha alcuna scintilla. Di conseguenza, siamo trattati da una storia d'amore di seconda categoria, una versione di Maudlin di Il marzianoquel critico Kimber Myers dice 'l'equivalente del gelato dell'astronauta, privo di sostanza e sbriciolato a pezzetti alla minima pressione'.

Patatine fritte

Hai mai desiderato che Hollywood riportasse in vita l'umorismo omofobico degli anni '90? Hai mai desiderato i bei vecchi tempi del panico gay? No? Quindi potresti voler passare Patatine fritte, un film che pensa che due tizi si abbracciano è semplicemente disgustoso.

Scritto e diretto da Dax Shepard, il film si concentra su due poliziotti in moto: Jon Baker (di nuovo Shepard, rendendolo suo Cittadino Kane), un sensibile asso in bicicletta che si è unito alle forze di polizia per impressionare sua moglie (Kristen Bell), e Frank 'Ponch' Poncherello (Michael Pena), un agente dell'FBI dipendente dal sesso che è andato sotto copertura. Insieme, stanno cercando di sballare un poliziotto sporco (Vincent D'Onofrio), ma in realtà passano la maggior parte del loro tempo a guardare le donne, a scherzare sulle feci dei gatti e a toccarsi accidentalmente le parti private degli altri.

Con un film così di classe, non dovrebbe sorprenderlo Patatine frittemanca di ruoli ben scritti per le donne. Invece, come critico Simon Abrams per dirla in parole povere, è pieno di 'personaggi femminili troppo sessuati e poco sviluppati che Shepard usa per riaffermare continuamente l'eterosessualità di Ponch e Baker'. Tutto sommato, Patatine fritte è il tipo di commedia che dà al genere un brutto nome e ci fa meravigliare di cosa stessero pensando questi attori quando si sono uniti al film.

Seriamente, Michael Pena è meglio di così. Vincent D'Onofrio è meglio di così. E anche Dax Shepard dovrebbe cercare di essere migliore di così.

La mummia

Da quando Iron Man è entrato in scena nel 2008, gli studi cinematografici hanno cercato disperatamente di copiare il modello Marvel. Di conseguenza, abbiamo ottenuto il MonsterVerse, il DC Extended Universe, e ora abbiamo il Dark Universe, un tentativo della Universal di incassare la mania del supereroe. Ma invece di fare affidamento sul parlare di procioni o dei dei tuoni, l'Universo Oscuro è tutto basato sui mostri cinematografici classici come la Sposa di Frankenstein, l'Invisibile e la Mummia.

Sfortunatamente per la Universal, hanno pasticciato l'intera serie proprio fuori dal cancello. La mummia bombardato al botteghino domesticoe il film è stato ferito dalla critica. Glenn Kenny ha trovato la scena di 'avventura' di apertura che coinvolge ribelli iracheni abbastanza insipido, mentre Molly Freeman ha notato che l'omonima mummia (Sofia Boutella) è stata sessualizzata senza una buona ragione. Molti sono rimasti delusi dai personaggi piatti, soprattutto considerando le stelle coinvolte. E se pensavi che la sceneggiatura fosse meno originale, beh, i padroni di casa di Mezzo nella borsa non potrei essere più d'accordo, come hanno sottolineato come La mummia elemento sollevato da film come Forza vitale e Un lupo mannaro americano a Londra.

Ma peggio di tutto, La mummia ha provato a creare un universo cinematografico in sole due ore, mentre l'MCU si è svolto in diversi film. Cercando di gettare le basi per un futuro franchising in una sola volta, la storia ha sofferto e, di conseguenza, La mummia ha impostato questo universo lungo un percorso piuttosto oscuro.

Transformers: The Last Knight

Bene, finalmente Michael Bay l'ha fatto. Alla fine ha fatto il peggio trasformatori film di tutti i tempi. Nemmeno il grande Anthony Hopkins, in tutta la sua gloria esagerata, riuscì a salvare questo pasticcio dallo scarabocchio delle parti di Autobot. La trama ha qualcosa a che fare con King Arthur, Stanley Tucci e uno staff magico, ma in realtà è solo una scusa per i robot CGI di distruggersi a vicenda mentre i membri del pubblico prendono Tylenol per affrontare i loro mal di testa in costante crescita.

Cosa si può dire di qualcuno L'ultimo cavaliere per riassumere la sua orribile? Peter Travers di Rolling Stone lo ha definito 'il prodotto cinematografico più tossico del 2017' e Ty Burr di Il Boston Globe ha scritto che lo stile visivo di Bay 'suggerisce la vera nausea fisica'. Come se ciò non bastasse, la trama trascina anche il povero Harriet Tubman nel mix. È un'eroina americana, ed è così che la rimborsiamo?

Ma alla fine della giornata, è praticamente lo stesso vecchio-stesso vecchio. Le battaglie sono combattute. Le donne sono oggettificate. Minoranze razziali sono derisie molti soldi vengono fatti al botteghino ... anche se non così tanto come di solito questa volta. Se lo abbini all'imminente partenza di Mark Wahlberg e Michael Bay, quindi forse è sicuro supporre che gli Autobot e i Decepticon si siano finalmente fatti a pezzi nell'oblio. Possiamo solo sperare di essere così fortunati.

Il cerchio

Con alcuni film, puoi dire subito che saranno terribili. Ma quando gli altri bombardano, è un po 'più sorprendente. Prendere Il cerchio, per esempio. È basato su un romanzo del pluripremiato autore Dave Eggers ed è stato diretto da James Ponsoldt di The Spectacular Now e La fine del tour. Presentava anche un who's who di grandi nomi di Hollywood, tra cui Emma Watson, Tom Hanks, John Boyega e Patton Oswalt.

Tuttavia, questo film di fantascienza non è stato all'altezza del suo potenziale. Non solo i personaggi sono sottosviluppati (critico Katie Walsh li descrive come 'cifre e stereotipi, privi di profondità o sfumature'), ma il film non fa nulla di originale o interessante con i suoi temi. Una società internet raccapricciante conosciuta come The Circle vuole creare un mondo in cui la privacy è un ricordo del passato, in cui le telecamere si trovano in ogni angolo e tutte le tue informazioni sono online. Sfortunatamente, il film ti colpisce proprio sopra la testa con il suo messaggio - o come David Sims per dirla, 'È tutto come un episodio di Specchio nero, Se Specchio nero non ha fatto alcuno sforzo per essere sottile. '

Quindi, mentre il talento coinvolto è piuttosto impressionante, ricorda che conoscere è buono, sapere tutto è meglio e sapere che questo film non vale la pena, il tuo tempo è il migliore di tutti.

Cinquanta sfumature più scure

Il seguito di Cinquanta sfumature di grigio, Cinquanta sfumature più scure ti lascerà contorcersi dal dolore ... ma forse è quello che vuole il film. Questo è sicuramente ciò che Christian Grey (Jamie Dornan) e Anastasia Steele (Dakota Johnson) vogliono, e dopo essersi separati nel primo film, sono tornati insieme nella beatitudine BDSM.

Naturalmente, se speri in un capolavoro cinematografico, preparati a rimanere deluso. Come sottolineato da Il tempo di New York'S Manohla Dargis, il film è pieno di 'brusche oscillazioni di tono, deviazioni senza uscita ed esibizioni su linea piatta, anche della signora Johnson'. E se stai cercando la titolazione, probabilmente non la troverai nemmeno qui. Certo, Dornan e Johnson sono belli, ma questo non può compensare la mancanza di tensione sessuale. Come Laura Bennett di Ardesia per dirla: 'Per ogni cappero di una camera da letto coreograficamente inventato, ce ne sono tre che sono sexy circa quanto un annuncio Geico'.

Tienilo a mente quando Cinquanta sfumature liberate si presenta nel 2018. Dopotutto, gli annunci Geico sono molto più economici di un biglietto per il teatro.

Anelli

Forse più di ogni altro genere, i film horror sono noti per generare sequel dopo sequel fino a quando il pubblico dimentica ciò che ha reso il film originale così speciale in primo luogo. Questo è vero per Halloween, Incubo su via Elm, Attività paranormale-e adessoL'anello. Quasi 15 anni dopo che l'amato remake americano è arrivato nei cinema nel 2002, abbiamo una nuova versione annacquata chiamata Anelli.

Prendendo in prestito la trama del primo film, il film è incentrato su Julia (Matilda Lutz), una giovane donna che scopre il suo ragazzo (Alex Roe) ha recentemente visto il famigerato video maledetto che ogni fan dell'orrore conosce così bene. Sta scadendo il tempo prima che Samara esca dalla TV, quindi Julia si mette all'opera, sperando di salvargli la vita e fermare Samara trovando i suoi resti.

Ma ai critici non importava molto della ricerca di Julia. Evan Saathoff di Birth.Movies.Death. ha scritto che il film 'diventa qualcosa di molto peggio di un brutto: noioso. E anche male. Ma così, così noioso. ' È supportato da A.A. Dowd of Il A.V. Club, che ha detto 'Il vero problema con Anelli... è che i personaggi sono insignificanti. ' E Peter Sobczynski di RogerEbert.com il film è stato definito 'più stancante che spaventoso'.

In altre parole, Anelli commette il più grande peccato di qualsiasi film horror. È decisamente noioso.

Il libro di Enrico

Dopo il successo critico di Sicurezza non garantita e il successo finanziario di Jurassic World, il regista Colin Trevorrow ha fatto un grave passo falso Il libro di Enrico. Certo, il suo terzo lungometraggio ha un poster fantastico, ma il film stesso è stato descritto come un 'dramma sentimentalmente rivoltante'presentando' il presunzione più ridicola di qualsiasi film americano quest'anno. ' Queste sono alcune parole piuttosto forti, ma come Peter Travers di Rolling Stone sottolinea, ciò è probabilmente dovuto al fatto che 'il film oscilla tra il pianto strappalacrime e il thriller poliziesco del WTF'.

Il titolare Henry (Jaeden Lieberher) è un 11enne follemente intelligente che trascorre le sue giornate inventando macchine Rube Goldberg, investendo in borsa e occupandosi dell'adorabile fratello (Jacob Tremblay) e ossessionato dai videogiochi (Susan Carpenter ). Nella vera tradizione geniale del cinema, Henry è odiosamente intelligente - corregge costantemente ogni adulto che lo circonda, dai dottori ai presidi della scuola - spingendo Evan Saathoff a Birth.Movies.Death. per scrivere: 'Non ricordo l'ultima volta che il cinema ci ha regalato un eroe così compiaciuto e antipatico'. Abbastanza presto, questa Einstein dalle dimensioni ridotte scopre che il suo giovane vicino (Maddie Ziegler) viene abusato dal patrigno del suo commissario di polizia (Dean Norris), quindi, naturalmente, Henry decide che l'unico modo per salvare la situazione è convincere sua madre a prendere parte a un elaborato complotto per l'assassinio.

Iron Man Death

Oltre all'omicidio e alla molestia, c'è un intero pezzo di film su un bambino che muore di cancro, che è un po 'strano in un film che sta provando a recitare come un simpatico film di Amblin. Come Justin Chang del Los Angeles Times notato, il film 'non ha alcuna computazione sulla mungitura di abusi su minori, malattie terminali e lutto familiare per un aumento emotivo a buon mercato', ma se sei interessato a guardare cosa succede quando un regista e uno sceneggiatore prendono ogni decisione sbagliata, allora Il libro di Enrico potrebbe essere il film per te.

Wish Upon

quando Wish Upon uscito nei cinema a luglio, ha dovuto affrontare una forte concorrenza Guerra per il pianeta delle scimmie. Il Apessequel si è allontanato con a Valutazione di approvazione del 93 percento su pomodori marci. Quanto a Wish Upon? Diciamo solo che Broad Green e Orion Pictures probabilmente vorrebbero non aver investito $ 12 milioni in questo film spaventoso.

Diretto da John R. Leonetti (Annabelle) e scritto da Barbara Marshall (Virale), Wish Upon segue un emarginato del liceo di nome Clare (Joey King) che entra in possesso di una misteriosa scatola coperta di scrittura cinese. Scopre rapidamente che la scatola può esaudire sette desideri, ma sfortunatamente la cosa maledetta è posseduta da un demone. Certo, lo spirito malvagio ti darà il desiderio del tuo cuore, ma in cambio qualcuno morirà.

Naturalmente, il modo ovvio per battere questa scatola è semplicemente smettere di desiderare, ma Chiara non ne ha mai abbastanza. Vuole essere popolare, vuole uscire con il ragazzo del posto, vuole che suo padre inizi a suonare il sassofono (cosa?), E se deve pagare il 'prezzo del sangue', beh, così sia. Tragicamente, mentre Clare era impegnata a realizzare i suoi sogni - in cambio di amici e familiari - gli spettatori erano bloccati con 'un combinazione insoddisfacente di Destinazione finale e La scatola'e, peggio ancora, non è stato loro permesso di recuperare i propri soldi, il che è una svolta molto più spaventosa di qualsiasi cosa accada nel film.

La casa

Ecco la triste verità: puoi assumere tutti i comici che desideri, ma se non hai una sceneggiatura solida, il tuo film non farà ridere. Questo è il problema con La casa, l'ultimo di Andrew Jay Cohen e Brendan O'Brien (Vicinato, Mike e Dave hanno bisogno di date del matrimonio). Il film chiede semplicemente troppo alle sue star, Will Ferrell e Amy Poehler, e invece di dare loro una sceneggiatura forte con cui giocare, si basa quasi esclusivamente sulle loro abilità di improvvisazione; come Owen Gleiberman di Varietà sottolinea 'Non è così che funziona un film davvero divertente'.

perché sta finendo la gente della palude

La 'commedia' ruota attorno a due genitori, Scott (Ferrell) e Kate (Poehler), che aprono un casinò nella casa del loro amico (Jason Mantzoukas). Sperano di usare i loro guadagni per pagare le tasse universitarie di loro figlia, ma come probabilmente hai indovinato, le cose vanno selvaggiamente fuori controllo. Presto, i due diventano mafiosi suburbani, usando droghe e tagliando le dita, ma mentre sembra che questa premessa stravagante possa portare ad alcune buone gag, Michael Nordine di Indiewire dice che il film è meno come una commedia e più come 'un bizzarro test di resistenza'.

Non aiuta il film inizia con uno scherzo sulla violenza e le cose vanno solo in discesa da lì. In effetti, è così male che ha ispiratoRichard Roeper per scrivere una recensione piena di zinger come 'Non sarei sorpreso se un esperto di codice Morse scopre che Ferrell e Poehler stavano sbattendo le palpebre' SALVACI! ' ad un certo punto durante le riprese. ' Dato tutto il veleno che ha provocato, ha senso La casa non è stato selezionato per la critica prima che arrivasse nei cinema.

Un uomo di famiglia

C'era una volta, Gerard Butler era il re di Sparta, ma con Un uomo di famiglia, il ragazzo si sta avvicinando pericolosamente a calciare la sua carriera in una fossa senza fondo. Diretto da Mark Williams, questo dramma di pittura per numeri è stato descritto come un 'serie di cliché manipolativi, ''ordinarioe grossolanamente manipolatore ', e' noioso, inoffensivo e intontito dalla mente '.

La trama segue lo spietato uomo d'affari Dane Jensen (Gerard Butler), che è tutto lavoro e niente gioco. Ciò significa che ignora i suoi poveri figli mentre cerca di ottenere il favore del suo datore di lavoro in pensione (Willem Dafoe), superare il suo rivale in ufficio (Alison Brie) e diventare il nuovo capo, il tutto bevendo molto Red Bull . Certo, le cose si complicano quando a suo figlio (Max Jenkins) viene diagnosticata la leucemia, costringendo il nostro eroe a scegliere tra suo figlio e il suo lavoro. Vuoi indovinare quale finisce per raccogliere?

È probabile che tu possa immaginare esattamente come si svolge questo film. Secondo Victor Stiff di Rifiuti della scuola di cinema, 'sembra che (i registi) abbiano preso un modello di sceneggiatura da film di serie e non si siano preoccupati di compilarlo'. Tutto sommato, Un uomo di famiglia è una storia prevedibile che cerca di scuotere qualche lacrima mentre Gerard Butler diventa un buon papà, ma dato che puoi vedere il finale arrivare a un miglio di distanza, perché non rivisitare 300 anziché?

Il film Emoji

Questo è un film in cui Patrick Stewart interpreta un pezzo di cacca che cammina e parla.

È un film che si suppone sia fedele a te stesso, ma in realtà è solo un grande spot per Spotify e Candy Crush. È un film che dimostra che la Sony Animation ama i tuoi soldi e odia i tuoi figli, uno che fa Puffi: The Lost Village Assomiglia a I 400 colpi. È un film che in qualche modo - in modo scioccante - ha rubato l'anima povero Mike White, un film di cui Emily Yoshida Avvoltoio descritto come 'uno dei film più oscuri e sconcertanti che abbia mai visto'.

Questo è un film sugli emoji. Cos'altro devi sapere?

The Last Face

Non si può negare che Sean Penn sia un regista di talento (vedi Into the Wild come prova), ma anche i migliori registi escogitano una bomba di tanto in tanto. Purtroppo, The Last Face è così brutto che quando ha suonato a Cannes, il pubblico ha iniziatodiavolo il film praticamente non appena ha iniziato a rotolare.

The Last Face si svolge in paesi come la Sierra Leone, la Liberia e il Sudan, ma per un film ambientato in Africa, è un po 'strano che tutti i neri siano relegati a recitare ruoli di base o cadaveri mutilati. Invece di concentrarsi su, sai, i veri africani, il film è incentrato su bellissimi bianchi che si innamorano e, di conseguenza, Claudia Puig di The Wrapdice che il film si trasforma in un 'disastro mopey, troppo lungo e vacuo'.

Il nostro personaggio principale è Wren Petersen (Charlize Theron), il capo di un'organizzazione umanitaria; mentre aiuta le vittime nelle zone di guerra, si innamora di un chirurgo interpretato da Javier Bardem. I due si sono scatenati in una romantica sessione di lavarsi i denti e presto il film sposta la sua attenzione dai morti e morendo a una relazione amorosa scritta male. Come Christy Lemire di RogerEbert.com per dirla, 'Sean Penn trasforma la lotta africana in uno spot di profumi di due ore ... virando tra l'impressionismo sgargiante e il melodramma urlante con il suo ultimo sforzo registico'.

The Nut Job 2: Nutty by Nature

The Nut Job non era esattamente quello che chiameresti un capolavoro, ma ha fatto abbastanza soldi per indurre un sequel che segue le sue stelle nei boschi dopo che sono stati costretti a tornare in natura, a quel punto i nostri amici pelosi, guidati da Sully lo scoiattolo ( Will Arnett): entra nel parco cittadino. Sfortunatamente, il sindaco (Bobby Moynihan) ha in programma di abbattere gli alberi e trasformare l'area in un parco a tema - e assume un gruppo di sterminatori per uccidere i roditori, costringendo le creature a combattere.

Mentre The Nut Job 2: Nutty by Nature con attori di talento come Bobby Cannavale, Peter Stormare, Katherine Heigl, Maya Rudolph e Jackie Chan, il film ha un patetico 11% su Rotten Tomatoes (solo un punto in più rispetto al film originale). Secondo Monica Castillo di Il New York Times, 'Le battute sono sottili, l'animazione al computer è carente e la trama insana è una serie di scenografie messe insieme.' Mike Reyes di CinemaBlend disse The Nut Job 2 è stato 'uno dei film più noiosi che io abbia mai dovuto sedere' e Rafer Guzman di Newsday avverte che il film contiene una 'barzelletta semi nauseabonda' che potrebbe farti perdere i popcorn. In altre parole, è sicuramente Noce vale la pena.

The Dark Tower

Hollywood ha cercato di adattare Stephen King's Dark Tower serie per anni — e ora, dopo anni di attesa, i fan dei romanzi possono finalmente vedere Roland Deschain sparare con la mente e uccidere con il cuore sul grande schermo. Peccato che il film sia assolutamente orribile.

Diretto da Nikolaj Arcel, The Dark Tower vede Idris Elba nei panni di Roland, un pistolero dedicato alla protezione della torre del titolo e alla difesa dell'11enne Jake (Tom Taylor) dal malvagio Walter, ovvero l'Uomo in nero (Matthew McConaughey). Dark Tower avrebbe dovuto essere una schiacciata (o forse un occhio di bue?), ma critici come Ty Burr di Il Boston Globe dice che il film sembra 'derivato, anche generico'. E mentre quasi tutti concordano sul fatto che l'Elba sia la cosa migliore del film, i suoi talenti vanno sprecati in un ruolo orribilmente scritto. (Giusto per essere chiari, stiamo parlando della sceneggiatura qui, non dei libri.)

La maggior parte dei critici afferma anche che McConaughey è stato totalmente in errore, con Alison Willmore di Buzzfeed scrivendo che 'offre quella che è fondamentalmente una versione più malvagia di qualsiasi cosa stia facendo in quelle pubblicità di automobili di Lincoln', ma alla fine, la maggior parte concorda sul fatto che al film manca quel qualcosa che rende i film fantasy come Signore degli Anelli sentirsi speciali. Oltre a criticare gli 'effetti speciali traballanti' e 'CGI altamente discutibile', Scott Wampler di Birth.Movies.Death. dice The Dark TowerIl problema più grande è quanto ci si sente senza vita, quanto debole e zoppo è il prodotto finale. '

Seriamente, se non riesci a rendere interessante un film su pistoleri ultraterreni e psico stregoni, allora hai davvero dimenticato il volto di tuo padre.

Flatliners

Quando l'originale Flatliners uscito nei cinema nel 1990, ha prodotto un piuttosto penny al botteghino, ma questo film di Julia Roberts non ha impressionato molti critici. Naturalmente, rispetto alla nuova versione con Ellen Page e Diego Luna, l'originale sembra un vero capolavoro dell'orrore. Purtroppo, la versione 2017 è noioso, privo di fantasia e completamente privo di vita, e i critici non hanno intenzione di provare a rianimarlo.

Diretto da Niels Arden Oplev (il ragazzo dietro l'originale Ragazza con il tatuaggio del drago), Flatliners segue un gruppo di studenti di medicina che sperimentano la vita dopo la morte. I loro test comportano l'assunzione di alcuni farmaci pesanti, fermando i loro cuori per un minuto o due e controllando l'altro lato prima di essere rianimati. Naturalmente, scherzare con l'aldilà ha gravi conseguenze, ma quando i nostri eroi iniziano a sperimentare visioni 'spettrali', il film si trasforma in Jump Scare: The Movie.

Mentre alcuni critici hanno ha difeso il cast—Dire che gli attori stanno facendo del loro meglio con quello che hanno — è difficile superare il materiale così terribile. Non c'è suspense, i personaggi sono tutti idioti e le immagini mancano, portando molti a sperare che la proprietà sarebbe rimasta morta. Peter Travers diRolling Stonescherzare sul film è stato utile solo per aiutare il pubblico a provare un'impotenza mortale molto vicina a un coma ', e Kristy Puchko diNerdistha descritto la sceneggiatura come 'tutta la profondità di una piscina per bambini'. Glenn Kenny di Il New York Times ha detto che il film era 'una nuova definizione di' meh 'e Allan Hunter di Schermo quotidiano l'ha rotto Flatliners 'è un film che dovrebbe contenere un ordine di non rianimazione.'

Geostorm

Quando il trailer di Geostorm primo colpo, tutti sapevano che eravamo in cerca di qualcosa di stupido, ma il pubblico ha incrociato le dita per un divertimento campy. Sfortunatamente, secondo critici come John DeFore di The Hollywood Reporter, Geostorm è semplicemente 'grosso, stupido e noioso', il peggior peccato per un film di emergenza a budget elevato.

Diretto da Dean Devlin, Geostorm si svolge in un futuro in cui lo scienziato Jake Lawson (Gerard Butler) ha creato 'Dutch Boy', una serie di satelliti che proteggono il mondo da eventi meteorologici apocalittici. Ma quando qualcuno sabota il sistema, Lawson e gli amici devono mettere insieme la testa per salvare la Terra dalla grandine, dai tornado e dalla più grande tempesta della storia umana.

Certo, abbiamo esplosioni che distruggono Hong Kong, Orlando viene attaccato da folli fulmini e una ragazza in bikini che cerca di superare un micidiale fronte freddo. Ma le scene d'azione sono poche e lontane tra loro, interrotte da lunghi segmenti di personaggi noiosi e piatti che fissano un mucchio di schermi. Come Mike D'Angelo di Il A.V. Club per dirla, '15 minuti di impressionante annientamento non varranno la pena di sopportare un'ora e mezza di drammatica monotonia'.

Peggio ancora, non possiamo nemmeno vedere un geostorm. Grazie per quel titolo ingannevole, Dean Devlin.

The Snowman

Su carta, The Snowman avrebbe dovuto essere fantastico. Ha come protagonista l'incredibile Michael Fassbender, per non parlare di Rebecca Ferguson, Charlotte Gainsbourg, Toby Jones e J.K. Simmons. È diretto da Tomas Alfredson, il ragazzo dietro Lascia entrare quello giusto e Armeggiare, Sarto, Soldato, Spia. Martin Scorsese è stato produttore esecutivo e Thelma Schoonmaker, per il quale ha vinto gli Oscar Toro scatenato, L'aviatore, e La partenza—Ha lavorato come editore.

Ma nonostante tutto quel talento, questo film serial killer è un casino di sangue. Basato sul romanzo di Jo Nesbø, The Snowman segue un detective alcolizzato con il nome imbarazzante di Harry Hole (Fassbender). Quando si presenta uno psicopatico con qualcosa per la costruzione di pupazzi di neve, Harry deve posare la bottiglia, unirsi alla nuova arrivata Katrine Bratt (Ferguson) e catturare l'assassino. Sfortunatamente, i brividi sono annullati da una serie di sottotrame disordinate, musica esagerata, performance scadenti e un gruppo di Frostys apparentemente bizzarri che in realtà non sono così spaventosi.

Senza dubbio, il film ha sofferto di tutto dramma dietro le quinte. Secondo Alfredson, è stato affrettato dai dirigenti dello studio a portare a termine il film rapidamente, costringendolo a saltare oltre il 15 percento della sceneggiatura. Ciò ha lasciato Schoonmaker con un pasticcio con cui lavorare, risultando in un film con un punteggio di approvazione dell'8% su Rotten Tomatoes. Inoltre non ha aiutato quello The Snowman ha avuto uno dei peggiori — e più meme-degno— Campagne di marketing nella recente storia di Hollywood.

Luminoso

teoricamente, Luminoso sembra che dovrebbe essere davvero fantastico. Un film poliziesco ambientato in un universo alternativo in cui orchi e umani vivono fianco a fianco? Sì, sembra sciocco, ma sembra il giusto tipo di sciocco. Tuttavia, quando accedi effettivamente al tuo account Netflix e guardi questo veicolo di Will Smith, ti viene ricordato che la teoria e la pratica reale sono spesso due cose molto diverse.

Diretto da David Ayer e scritto da Max Landis, Luminososegue un poliziotto umano (Smith) e il primo ufficiale orco del mondo (Joel Edgerton) mentre cercano di proteggere un elfo e la sua bacchetta magica da praticamente tutte le creature malvagie di Los Angeles. Ma mentre c'è una ricca mitologia qui da esplorare, il mondo di Luminoso si sente incredibilmente bidimensionale. 'Los Angeles è quasi identica a come è nella vita reale', ha scritto David Ehrlich Indiewire', tranne per il fatto che gli elfi sono l'uno percento e che gli orchi sono la sottoclasse sistematicamente oppressa. Il pigro rifiuto del film di esplorare la sua presunzione è più profondo di quello che è davvero sconcertante .... '

Oltre a un mondo che non è arricchito dal suo vero potenziale, le scene d'azione mancano del grintoso pop di un film come Giorno d'allenamentoe mentre Edgerton cerca di salvare il film con la migliore interpretazione che riesce a raccogliere sotto tutto quel trucco, la sceneggiatura non gli sta facendo alcun favore. Inoltre, ogni volta che Smith lascia cadere una battuta del tipo, 'Le vite delle fate non contano', beh, allora è probabilmente il momento di premere pausa e rivisitare ... praticamente qualsiasi altra cosa su Netflix.

incubo su elm street cast

Suburbicon

Il trailer di Suburbicon promesso anni '50 Fargo con Matt Damon e un Oscar Isaac con i baffi. Ci sarebbero stati omicidi, truffe e truffatori che si sarebbero messi in mezzo alle loro teste, e sarebbe stato fantastico se i fratelli Coen avessero chiamato tutti i colpi. Sfortunatamente, il loro frequente collaboratore, George Clooney, era l'uomo seduto sulla sedia del regista, e non era in grado di padroneggiare il bizzarro umorismo nero dei Coen, anche mentre lavorava su una sceneggiatura che aveva co-scritto con i Coens stessi.

Per qualche ragione, Clooney ha pensato che sarebbe stata una buona idea fondere due film in uno. Da un lato, hai la storia intrisa di sangue di Gardner Lodge (Damon), un papà degli anni '50 che potrebbe aver appena ucciso la moglie legata alla sedia a rotelle (Julianne Moore). D'altra parte, hai la storia della vita reale di William e Daisy Myers, una coppia nera che si trasferisce in un quartiere bianco, solo per essere molestata dai loro vicini psicotici. Inspiegabilmente, la trama di Damon è interpretata come una commedia oscura (che non suscita mai risate), mentre la trama di Myers è completamente sincera.

È in gran parte grazie alla decisione di Clooney di combinare due film separati - e la sua incapacità di abbinare il marchio unico di umorismo dei Coens - che i critici sono rimasti a chiedersi cosa sia andato storto. 'Diverso da quando il film sembra levitare per un breve periodo mentre Oscar Isaac è sullo schermo', ha scritto Brian Tallerico di Rogerebert.com, 'il noioso Suburbicon manca di dialoghi spiritosi, personaggi interessanti o persino giochi visivi. È piatto come i prati ben curati nel quartiere idilliaco che gli dà un nome. '

Scazzottata

Leggi il recensioni per Scazzottatae troverai molti aggettivi come 'brutto', 'cattivo spirito' e 'iper-aggressivo', che non è inteso come un complimento. Scoprirai anche che praticamente tutti coloro che hanno partecipato a questa sessione di mezza ora e improvvisazione sono arrivati ​​con la stessa identica conclusione: Scazzottata non è divertente. E questo è un grosso problema quando il tuo film dovrebbe essere una commedia.

La premessa segue un mite insegnante di inglese di nome Andy (Charlie Day) che assiste a un folle insegnante di storia di nome Ron (Ice Cube) che intimidisce uno studente con un'ascia. Naturalmente, Andy dà a Ron il nome del preside, ma questo non si adatta bene al maschio alfa Ron, che sfida Andy a combattere a pugni. Il resto del film segue il nostro eroe mentre cerca di sfuggire alla resa dei conti imminente.

Sembra che ci sia un certo potenziale comico qui, ma Scazzottata manca solo ad ogni singolo colpo. Robert Abele di The Wrap diceva che era 'assemblato in modo inetto, apparentemente scadente e privo di tensione comica o follia creativa'. E Richard Roeper ha detto che il film era 'così privo di risate, mi sono ritrovato a fare il tifo per un malfunzionamento tecnico se non altro per prendere un attimo di respiro'. Con il suo umorismo ostile e personaggi inimmaginabili, Scazzottata sembra esattamente questo: un film che non smetterà di colpirti in faccia.

Nascita del drago

Fare un film su Bruce Lee dovrebbe essere la cosa più semplice del mondo. Era un maestro di arti marziali con una storia dalle stalle alle stelle, un camion carico di carisma e una tragica morte. È la ricetta perfetta per un fantastico film biografico, ma sfortunatamente, il regista George Nolfi può benissimo avere offeso la famiglia di Lee, il tempio di Shaolin e il pubblico di tutto il mondo Nascita del drago, il peggior film di kung fu del 2017.

Drago è incentrato sulla famigerata e controversa resa dei conti del 1964 tra Lee (Philip Ng) e Wong Jack Man (Yu Xia). Solo invece di concentrarsi su una di queste figure leggendarie, il film trascorre troppo tempo a seguire un bianco di nome Steve (Billy Magnussen) che si allena con Lee, simpatizza con Wong e vuole salvare la sua ragazza cinese da un boss del crimine. Questo non è il film che nessuno ha pagato per vedere. Peggio ancora, il film interpreta Lee come un idiota egocentrico che ha bisogno di un bel pestaggio, che è un modo strano di rappresentare una delle star del cinema più simpatiche di tutti i tempi.

Figure del padre

Vuoi guardare un film in cui Terry Bradshaw fa battute pornografiche su Glenn Close? O un film in cui Owen Wilson urina su un bambino? Se la risposta è no, probabilmente dovresti passare Figure del padre, un film che critico Nick Allen descritto come 'l'ultimo libro di testo su come realizzare una pigra commedia hollywoodiana'.

Diretto da Lawrence Sher, la trama segue i fratelli gemelli — interpretati da Wilson ed Ed Helms — mentre viaggiano attraverso l'America, alla ricerca del padre perduto da tempo. Fino a poco tempo fa credevano che il loro vecchio fosse morto, ma dopo che la loro mamma (Close) ha rivelato che è ancora vivo da qualche parte, sono partiti per trovarlo. Il problema è che la loro madre era un animale da festa negli anni '70, quindi il loro papà poteva essere Bradshaw, Ving Rhames o J.K. Simmons — un vincitore dell'Oscar ridotto a recitare in una triste scusa per una commedia.

Mentre Helms e Wilson viaggiano negli Stati Uniti, il film lascia cadere un po 'di umorismo razzista, una battuta sull'incesto e due testicoli per gatti di grandi dimensioni. È tutto pensato per le risate, ma questo è il tipo sbagliato di volgare, reso ancora peggio quando il film cerca inspiegabilmente di passare da volgare a commovente, spingendo il critico Katie Walsh descrivere Figure del padre come 'una situazione di ostaggio al confine di quasi due ore, con torture che coinvolgono una' commedia 'cattiva, offensiva e poco divertente.

Daddy's Home 2

Quando l'originale la casa di papà uscito nei cinema nel 2016, ha segnato un misero Valutazione di approvazione del 31 percento su pomodori marci. Quindi perché creare un sequel e perché pubblicarlo durante le vacanze? In poche parole, per colpa di i soldi. (Dopotutto, questo è davvero il Natale.) E se questo sembra un po 'cinico o un po' tossico, beh, questo è Daddy's Home 2 fino all'ultimo gag slapstick.

La seconda parte riprende con Brad Whitaker (Will Ferrell) e Dusty Mayron (Mark Wahlberg) che sono diventati migliori amici e compagni eccellenti, ma lo status quo viene fatto a pezzi quando si presentano i nonni. C'è il padre di Brad (John Lithgow), che continua a baciare il figlio adulto sulle labbra, e poi c'è il vecchio di Dusty (Mel Gibson), un idiota da donna che potrebbe indietreggiare e colpirti in faccia da un momento all'altro.

Alla fine, tutta la pazza famiglia finisce in una baita dove insorge ogni sorta di follia, dal taglio accidentale di una torre del telefono cellulare al canto di una resa inconsapevole di 'Do They Know It's Christmas?' Come spiegato da The Wrap'S Alonso Duralde, 'Le battute si annunciano con passi pesanti, e quasi nessuno di loro sbarca, creando un cast di talento con materiale terribile che si sforzano di vendere'.

Con il suo doloroso umorismo natalizio e la sua bruttezza aggressiva, Daddy's Home 2 è il tipo di film che potrebbe ispirare una nuova generazione di Grinches a giurare il Natale per sempre ... o almeno qualsiasi film in cui i cineasti sono abbastanza malati da lanciare Gibson come Wahlberg di papà. Seriamente, che tipo di scherzo contorto e insensibile è quello?

C'era una volta a Venezia

Esistono due tipi di film di Bruce Willis: il tipo in cui si preoccupa davvero di quello che sta facendo e il tipo in cui vuole solo uno stipendio. C'era una volta a Venezia rientra sicuramente in quest'ultima categoria. Diretto da Mark Cullen e co-scritto con suo fratello Robb (gli sceneggiatori dietro un altro film epico di Willis terribile,Scappatoia), Venezia trova l'attore veterano che interpreta un occhio privato nel tentativo di salvare il suo cane da un boss di nome Spyder (Jason Momoa).

Mentre la trama sembra un po 'bizzarra, non all'altezza della sua premessa goofball, con Il A.V. Club'S Ignatiy Vishnevetsky che descrive il film come 'una fastidiosa imitazione di Shane Black, un geniale genio come Kiss Kiss Bang Bang e L'ultimo boy scout.' Oltre alla pessima sceneggiatura, il film è pieno di barzellette offensive rivolte a gruppi minoritari come latini, travestiti e proprietari ebrei. E poi, ovviamente, c'è Willis, a cui sembra non importare nulla di ciò che sta accadendo intorno a lui. Robert Abele di The Wrap ha sottolineato che 'In ogni scena, Willis flirta con l'aria annoiata, distratta o incerta se deve essere divertente o duro', e Craig D. Lindsey di LA Weekly ha scritto che Willis è 'un esempio lampante di come una stella pigra possa peggiorare un brutto film'.

Quindi sì, probabilmente dovresti semplicemente rivedere Duro a morire o Pulp Fiction anziché.

Woodshock

Diretto da Kate e Laura Mulleavy — fondatori dell'etichetta di moda Rodarte—Woodshock segue Kirsten Dunst in una nebbia di fumo di marijuana e si perde nella sua nebbia pretenziosa. La trama segue una donna della California del Nord (Dunst) che ha a che fare con un collega raccapricciante, il suo amante perdente, e il fatto che abbia appena eutanizzato sua madre con un contundente velenoso. Le cose peggiorano solo quando si aggira nei boschi e si innalza con la sua stessa scorta tossica, e da lì, siamo trattati con molto suono e 420, senza significare nulla.

Invece di seguire davvero una trama, il film si trasforma in visioni e sequenze di sogni, il che potrebbe essere bello se il film avesse qualcosa di interessante da dire. Ma come Christy Lemire di Rogerebert.com per dirla, 'È tutto pseudo-significativo, twaddle della scuola di cinema, totalmente privo di slancio e sviluppo del personaggio'. Richard Roeper intervenne con la sua recensione, scrivendola Woodshock è 'un film più interessato all'intenzione dei cineasti di pubblicizzare la loro visione artistica e provocarci di qualsiasi tentativo di coinvolgere il pubblico a un livello autentico ed empatico'. Ma forse Michael Phillips del Chicago Tribune lo ha riassunto meglio quando ha scritto: 'Questo mette' l'abisso 'nella' cannabis '.

Tulip Fever

Basato sul romanzo del 2000, Tulip Fever ha avuto una produzione lunga e travagliata prima di arrivare finalmente nei cinema nel 2017. E anche se ha recitato in tre attori premio Oscar in Alicia Vikander, Judi Dench e Christoph Waltz, il film non è mai veramente sbocciato. Ambientato nella Amsterdam del 1630, la trama segue una giovane donna (Vikander) sposata con un misogino molto più anziano (Waltz) e, con sua grande delusione, non è in grado di partorire.

Questa era una situazione piuttosto terribile per una donna nel 17 ° secolo, ma dopo essersi innamorata di una giovane pittrice (Dane DeHaan), inizia a preparare un piano per fuggire, che prevede cuscini, gravidanze false e tulipani follemente costosi . Tuttavia, mentre questo potrebbe funzionare nel libro, fallisce alla grande sul grande schermo.

Leah Greenblatt di Spettacolo settimanale ha scritto il film 'non trascende mai del tutto la sensazione di guardare un capolavoro olandese realizzato con la pittura per numero', e Nick Allen di Rogerebert.com ha detto che il film 'ti trascina in un modo, e poi in un altro, e spesso goffamente getta un ponte sui ritmi narrativi mancanti con l'ADR sciocco o facendoti recuperare.' Se stai morendo dalla voglia di scoprire cosa succede nella storia, visita la tua biblioteca locale e guarda invece il romanzo di Deborah Moggach.